Giorno: 4 Giugno 2020

Rende (CS): Caso “Parco Acquatico Santa Chiara 4.0”: Prevista domani 5 giugno conferenza stampa

Il 20 maggio del 2019 fu inaugurato in pompa magna il “Parco Acquatico Santa Chiara 4.0”, una grande opera costata circa 20 milioni di euro e concessa in appalto dal Comune di Rende alla società privata PASC 4.0 SRL. Nei pochi mesi di attività hanno lavorato nella struttura decine di lavoratrici e lavoratori. Questi ultimi sono stati retribuiti solo in parte o non retribuiti del tutto. È inaccettabile come, ancora una volta, in questo territorio le istituzioni permettano di mal gestire un bene pubblico, costruito con fondi europei, calpestando la dignità dei dipendenti e delle loro famiglie. Nonostante le continue pressioni pubbliche del comitato “Pacco acquatico”, che da mesi denuncia questa gravissima situazione, né la ex ditta appaltatrice nè tantomeno il Comune di Rende hanno offerto risposte. Intendiamo fare chiarezza sulla situazione, informando la cittadinanza e richiamando i diretti interessati alle loro responsabilità. Per questo motivo terremo, unitamente agli ex lavoratori e alle ex lavoratrici, una conferenza stampa venerdì 5 giugno alle ore 11:00 a Rende in via Santa Chiara snc.

USB Confederazione Cosenza
COBAS Cosenza
Comitato “Pacco acquatico”

Read More

Covid-19: venerdì 5 in Piazza dei Bruzi e sabato 6 giugno sull’isola pedonale lo screening volontario con l’utilizzo di test rapidi

L’Amministrazione comunale rende noto che venerdì 5, in Piazza dei Bruzi, e sabato 6 giugno, su Corso Mazzini, i cittadini che vorranno, potranno sottoporsi, a partire dalle ore 8,30 e per tutte le due giornate, ad uno screening volontario, per l’accertamento del contagio da Covid-19, attraverso l’utilizzo di test rapidi IGG/IGM. Lo screening è a cura della cooperativa sociale ADIS Cosenza onlus che lo ha proposto al Comune di Cosenza e che lo eseguirà attraverso personale medico e infermieristico. L’iniziativa si inquadra nell’ambito della campagna relativa allo screening di massa Covid-19, promossa dalla ADIS COSENZA ONLUS e volta a contenere la diffusione del virus.
Lo screening avrà inizio domani, venerdì 5 giugno, in Piazza dei Bruzi dove sosterà un’ambulanza per l’effettuazione dei test. Sabato 6 giugno si sposterà sull’isola pedonale.
Sono tre le postazioni, con ambulanza, individuate su Corso Mazzini, la prima nei pressi dell’incrocio con Via Piave, la seconda in Piazza 11 settembre e la terza alla Salita “Pagliaro”. Il test, denominato “pungidito”, necessita di una goccia di sangue, prelevata direttamente dal dito del paziente. I risultati saranno letti in circa 10 minuti. I test Covid19-IgG/IgM che saranno utilizzati, sono regolarmente registrati presso il Ministero della Salute.
La specificità del test è pari a 99,5% per le IGG e 99,2% per Igm. La sensibilità è pari al 100% per le IGG e al 91,8% per IGM. L’accuratezza è pari all 99,6% per le IGG e 97,8% per Igm.
Il contributo a carico di ogni persona che intenderà sottoporsi allo screening volontario è pari al costo convenzionato di 25,00 euro. Il personale medico / infermieristico sarà responsabile della corretta effettuazione del test, eseguendo il trattamento e la relativa refertazione in conformità delle normative nazionali sulla privacy e sulla tutela dei dati sensibili. Nel caso in cui si dovessero riscontrare delle persone positive al test, la Cooperativa ADIS COSENZA ONLUS attiverà tutte le procedure previste dalla legge. E’ necessario procedere alla prenotazione del test chiamando il numero 3462264351.

Read More

Diamante(CS): nascondeva droga in casa. Incensurato arrestato

A Diamante, i Carabinieri, a seguito di perquisizione personale e domiciliare, hanno tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un incensurato 55enne del posto. I militari, impegnati in articolate attività di controllo del territorio, hanno proceduto alla perquisizione dell’abitazione dell’interessato. In particolare, ben occultato all’interno di uno dei cassetti di un mobile presente in cucina, sono state rinvenute 12 dosi di sostanza stupefacente del tipo cocaina già confezionate, un bilancino di precisione, materiale idoneo al confezionamento della droga e la somma in denaro di 400 euro circa suddivisa in banconote di piccolo taglio. Le analisi condotte con celerità dal Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti dell’Arma dei Carabinieri hanno permesso di accertare che dal quantitativo di sostanza stupefacente sequestrato, sulla base del principio attivo contenuto nello stesso, avrebbero potuto essere ricavate circa 21 dosi di cocaina da destinare alla vendita al dettaglio. Informata la Procura della Repubblica di Paola, il 55enne è stato dichiarato in stato di arresto. Nel corso dell’udienza, di quest’oggi  in videoconferenza con il Tribunale di Paola, l’arresto è stato convalidato e veniva disposta la remissione in libertà.

Read More

Coronavirus: settimo giorno con zero positivi. Il bollettino della Regione

In Calabria ad oggi sono stati effettuati 70.813 tamponi. Le persone risultate positive al Coronavirus sono 1.158 (+0 rispetto a ieri), quelle negative sono 69.655.

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti: – Catanzaro: 14 in reparto; 4 in isolamento domiciliare; 165 guariti; 33 deceduti.

– Cosenza: 2 in reparto; 65 in isolamento domiciliare; 367 guariti; 34 deceduti.

-Reggio Calabria: 3 in reparto; 7 in isolamento domiciliare; 246 guariti; 19 deceduti.

– Crotone: 3 in isolamento domiciliare; 109 guariti; 6 deceduti.

– Vibo Valentia: 4 in isolamento domiciliare; 72 guariti; 5 deceduti.

Il totale dei casi di Catanzaro comprende soggetti provenienti da altre strutture e province che nel tempo sono stati dimessi.

Il paziente della rianimazione ricoverato al Pugliese, ha eradicato l’infezione ed è stato inserito tra i guariti della sua Provincia (Crotone).

Le persone decedute vengono indicate nella provincia di provenienza e non in quella in cui è avvenuto il decesso.

Dall’ultima rilevazione, non ci sono registrazioni sul portale della Regione Calabria per comunicare la presenza sul territorio regionale.

Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro, mentre non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione Civile Nazionale.

Read More

Gioia Tauro(RC): Bruno Bossio (PD), “emendamento del gruppo Pd per completare gateway ferroviario”

“Il gateway ferroviario del porto di Goia Tauro può finalmente essere completato. Il gruppo parlamentare Pd della Camera dei deputati ha depositato a mia prima firma un emendamento al decreto Rilancio finalizzato alla piena acquisizione da parte di Rfi del tratto ferroviario Rosarno-San Ferdinando”. Ad affermarlo è la deputata Pd, Enza Bruno Bossio, che aggiunge: “Si tratta di un passaggio fondamentale, premessa per ogni ulteriore opera di riqualificazione e ammodernamento dell’infrastruttura ferroviaria che sarà a servizio dell’area portuale. Se questo raccordo di appena 4 chilometri non fosse rientrato sotto la gestione di Rfi – prosegue la parlamentare – anche gli investimenti sull’intermodalità di Gioia Tauro annunciati nei mesi scorsi dal presidente della Regione, Jole Santelli, non avrebbero avuto sbocco. Se, come ci auguriamo, sarà approvato  l’emendamento Pd, realizziamo una sana collaborazione fra livelli istituzionali diversi. Una buona pratica che nasce durante la precedente legislatura regionale, sotto la guida dell’allora presidente Mario Oliverio e del vicepresidente con delega alla Logistica e al Sistema portuale Francesco Russo, e ora può giungere a compimento grazie all’impulso del ministero dei Trasporti. L’area portuale di Gioia Tauro – una delle infrastrutture più importanti del Mediterraneo – si ritroverà così nelle migliori condizioni logistiche per il trasporto veloce delle merci. Ora – afferma in ultimo la deputata Pd – la realizzazione del gateway può veramente dirsi ai nastri di partenza”.

 

Read More

Soriano Calabro (VV): rinvenuto 30 quintali di materiale esplodente. Un denunciato

I Carabinieri della Stazione di Soriano Calabro, durante un normale servizio perlustrativo, si recavano presso la località “Fragostino” per intervenire su problematiche inerenti questioni private tra vicini.

Nella circostanza, l’attenzione dei militari ricadeva su una serie di piccoli casolari situati all’interno di quella proprietà privata. Avuta la presenza del proprietario del terreno, i militari hanno iniziato ad ispezionare tali casolari quando, in uno di questi, hanno individuato alcuni artifizi confezionati artigianalmente, privi di miccia.

Il peso del materiale è stato ritenuto da subito particolarmente consistente. Il personale dei Carabinieri Artificieri di Catanzaro ha calcolato il peso degli artifizi in 30 chilogrammi lordi.

I militari, inoltre, hanno ulteriormente accertato che il proprietario del terreno non aveva titolo alcuno per detenere materiale esplodente.

Per questo motivo, verificata la pericolosità del materiale esplodente, i Carabinieri hanno sequestrato, ai fini della successiva distruzione in sicurezza, il materiale esplosivo. Per il proprietario del terreno, un soggetto originario di Soriano Calabro, 59enne, invece, è scattata la denuncia per detenzione senza titolo autorizzativo di materiale esplodente.

 

Read More

Trebisacce(CS): cane ferito ad una zampa recuperato in campagna dai Carabinieri Forestale.

Storia a lieto fine per un meticcio di circa 4 mesi. I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Trebisacce, impegnati in un servizio mirato alla repressione di illeciti in materia di rifiuti, lo hanno rinvenuto in aperta
campagna, in località “Torrente Saraceno” in condizioni di estrema sofferenza. Il povero cane presentava una visibile e importante frattura all’arto posteriore sinistro e una di minore importanza a quello destro ed era stato totalmente abbandonato al suo destino. Le pessime condizioni di salute del cucciolone, la mancanza di acqua e cibo nonché la mancanza di un tempestivo intervento sanitario per le cure avrebbero
condotto l’animale a morte sicura. Pertanto, i militari hanno immediatamente contattato il veterinario Nicola Pugliese, in servizio presso l’A.S.P. di Trebisacce, responsabile del canile di Villapiana, che si è reso subito disponibile inviando sul posto il personale per il recupero dell’animale e il trasferimento presso l’infermeria
del canile. Nella stessa giornata il giovane cane è stato sottoposto ad intervento ad una zampa. Intervento perfettamente riuscito. Grazie al personale intervenuto e all’attività di tutela dei diritti degli animali, il cucciolone ora avrà bisogno solo del tempo necessario per riprendersi e magari a breve trovare un padrone che lo adotti e gli offra le attenzioni che merita.

Read More

Cosenza: nuove modalità di accesso al servizio anagrafe e stato civile da lunedì 8 giugno

In considerazione del passaggio alla nuova fase dell’emergenza sanitaria da pandemia COVID – 19, il settore Affari generali del Comune, attraverso la dirigente, ing.Alessia Loise, comunica alla cittadinanza le nuove modalità di accesso al servizio anagrafe e stato civile (nella sede di Piazza Giacomo Mancini, 33) a partire da lunedì 8 giugno.

Con riferimento al Servizio Anagrafe gli sportelli saranno aperti al pubblico, per lecertificazioni di stato di famiglia, residenza, cumulativi e autentiche: solo nei giorni di lunedì, mercoledì e giovedì, dalle ore 9,00 alle 12,30. Per quanto riguarda le pratiche relative alle residenze (immigrazioni e cambio di indirizzo) gli sportelli saranno aperti al pubblico solo nei giorni di lunedì e mercoledì, dalle ore 9,00 alle ore 12,30. Agli sportelli si potrà accedere, in alternativa, su prenotazione telefonando ai numeri 0984/813966 – 0984/813954 – 0984/25583 tutti i giorni dalle ore 12,30 alle ore 13,30 o inviando una mail all’indirizzo anagrafe@comune.cosenza.it . Le prenotazioni potranno essere concordate anche per i giorni di rientro pomeridiano (lunedì e giovedì, negli orari di apertura dell’ufficio).

Con riferimento al Servizio di stato civile, gli sportelli saranno aperti al pubblico solo nei giorni di lunedì, mercoledì e giovedì, dalle ore 9,00 alle ore 12,30, per le certificazioni di nascita, morte e matrimonio e per le dichiarazioni di nascita.

Per quanto riguarda le promesse di matrimonio, le celebrazioni di matrimonio e le riconciliazioni, gli sportelli saranno a disposizione solo su prenotazione, telefonando al numero 0984/813946, il lunedì, il mercoledì e il giovedì, dalle ore 8,30 alle ore 9,00 e dalle ore 12,30 alle ore 13,30. Le prenotazioni potranno essere concordate, il martedì e il venerdì, dalle ore 8,30 alle ore 12,30, oppure inviando una mail all’indirizzo statocivile@comune.cosenza.it . E’ possibile prenotarsi anche per i giorni di rientro pomeridiano (lunedì e giovedì, negli orari di apertura dell’ufficio). Anche con riferimento alle negoziazioni assistite, riconoscimenti, cittadinanze e consegne DAT (Disposizioni anticipate di trattamento), gli sportelli apriranno solo su prenotazione, telefonando al numero 0984/813949, nei giorni di lunedì, mercoledì e giovedì, dalle ore 8,30 alle ore 9,00 e dalle ore 12,30 alle ore 13,30. Il martedì e venerdì è possibile prenotarsi dalle ore 8,30 alle ore 12,30, oppure inviando una mail all’indirizzo statocivile@comune.cosenza.it. Prevista, anche per questa tipologia di pratiche, la possibilità di prenotarsi per i giorni di rientro pomeridiano (lunedì e giovedì, negli orari di apertura dell’ufficio).

Per le dichiarazioni di morte gli sportelli saranno aperti tutti i giorni (compresa la domenica), dalle ore 9,00 alle ore 13,00.

Per informazioni relative alla posta evasa o da evadere, è possibile telefonare al numero 0984/813940, dal lunedì al venerdì, dalle ore 12,30 alle ore 14,00.

Read More

San Nicola Arcella(CS): Si riparte con “La linea dell’onda”: quattro giornate dedicate a scrittura e fotografia

Si svolgeranno nella cornice del mare e del borgo di San Nicola Arcella, dal 24 al 27
luglio, quattro giornate dedicate alla scrittura e alla fotografia. L’iniziativa si chiama “La
linea dell’onda” ed è organizzata dallo scrittore Michele D’Ignazio e dalla
sceneggiatrice e regista Giulia Merenda, con il patrocinio del Comune di San Nicola
Arcella, sul Tirreno cosentino. Gli ospiti dei primi incontri saranno lo scrittore Marco
Lodoli e il fotoreporter Mario Laporta.
La scrittura è una linea che si fa onda: gli organizzatori sono partiti da questa suggestione.
«Coraggiosamente, ci siamo lanciati in un’avventura che avevamo pensato prima
dell’emergenza Covid. Adesso ci sono più incertezze» confessa Michele D’Ignazio «ma ci
teniamo molto a far partire un progetto a lungo respiro, che ogni estate avrà delle proposte
culturali fortemente radicate nel territorio. Avevamo voglia di raccontare i luoghi di San
Nicola Arcella, osservare il sud e la Calabria con uno sguardo diverso, originale, per farli
diventare paesaggio interiore, teatro per la scrittura e l’immaginazione. Inoltre, in questo
periodo di “ripartenze”, la cultura rischia di avere un ruolo marginale: abbiamo quindi
voluto lanciare un segnale forte per tutte le altre realtà culturali della regione e non solo.
Come diceva Munari, con ironia: “Oggi siamo in un periodo di transizione. C’è forse un
momento che non sia di transizione?” La scrittura si nutre di questi tempi e serve anche
per interpretarli al meglio».
Un maestro d’eccezione come Marco Lodoli guiderà i partecipanti in un cammino di
racconto, ascolto, riflessione e scrittura, cercando di dare forma alle onde che ognuno di
noi si porta dentro. Lodoli, insegnante, scrittore e giornalista, ha pubblicato molti libri con
Einaudi tra cui la trilogia “I principianti”, “Diario di un millennio che fugge”, “Vento forte
tra i banchi” fino all'ultimo “Il preside”. Collabora con il quotidiano La Repubblica, per cui
firma la rubrica Isole.
Il percorso narrativo sarà affiancato da uno dedicato alla fotografia. Citando Ansel Adams
«Una foto è come una barzelletta, se la devi spiegare non è venuta bene!». Secondo Giulia
Merenda, che ha radici sannicolesi e vive a Roma, «c’è bisogno di disintossicarsi
dall’overdose di immagini di questi ultimi tempi passati davanti agli schermi, distinguere
la fotografia dall’immagine: una foto contiene dei contenuti, l’immagine no. Insomma si
vuole ritornare al valore della fotografia come testimonianza, pura, irripetibile, vivida di
volti e luoghi, e nel caso di San Nicola Arcella, bandiera blu, con i suoi ulivi, le barche e
i tramonti sull’isola di Dino, la fotografia come impressione ed espressione di bellezza,
all’;insegna anche della salvaguardia di mestieri e tradizioni che stanno scomparendo. Il
fotoreportage, come approfondimento, memoria e ricerca di “foto miliari”, per cominciare
a costruire un archivio del territorio».
Sarà infatti lo sguardo attento e sorprendente di Mario Laporta a fare immergere i
partecipanti nei tempi del fotogiornalismo di ricerca, insegnando come si costruisce il
racconto fotografico e come trasmettere le emozioni dell’autore. La luce diventa la penna
con la quale scrivere la storia, le vicende e le avventure che si vivono. Mario
Laporta collabora con i maggiori quotidiani e periodici italiani, lavorando per agenzie
prestigiose come la Reuters e l’Agence France Presse, è docente di Fotogiornalismo presso
l’Accademia delle Belle Arti di Napoli e ultimamente si occupa di archivi fotografici.
Insomma, a ripartire non è solo l’economia, ma anche il mondo della cultura e dei libri,
anche fotografici, valorizzando i piccoli borghi, dove il tempo scorre senza fretta, e i vicoli

diventano una casa ideale per incontri e sperimentazioni. Per partecipare e iscriversi è
possibile contattare gli organizzatori all’indirizzo lalineadellonda@gmail.com

Read More

Gioia Tauro(RC): forza un posto di controllo. Arrestato un giovane del posto

I militari della Stazione Carabinieri di Gioia Tauro, hanno intimato l’alt ad un ciclomotore con due soggetti a bordo privi dei caschi di protezione. Alla vista dei militari, però, il soggetto alla guida del motorino ha accelerato repentinamente la marcia, nel tentativo di sottrarsi al posto di controllo degli operanti e far perdere le proprie tracce.

Pronta e decisa la reazione dei due Carabinieri che si sono posti immediatamente all’inseguimento del ciclomotore lungo le vie del centro cittadino. La fuga del ciclomotore si è svolta per  le vie della città, mettendo in pericolo anche la sicurezza dei pedoni e degli altri utenti della strada, per poi terminare in Contrada Ciambra, dove i militari hanno rinvenuto il ciclomotore parcheggiato nella parte retrostante di un container, occultato da un telone verde identificando però il conducente, un ventenne del posto, il quale veniva subito riconosciuto dai militari nel soggetto alla guida del motorino.

Da successivi accertamenti, inoltre, i Carabinieri apprendevano che l’uomo era del tutto sprovvisto del titolo di guida, poiché mai conseguito e che il ciclomotore risultava privo della copertura assicurativa, della prescritta revisione e di regolare documentazione. Il giovane, quindi, all’esito degli accertamenti di rito è stato tratto in arresto dai militari per il reato di resistenza a pubblico ufficiale e posto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione

Read More

Instagram

Categorie

Archivi