Giorno: 9 Giugno 2020

Elezioni amministrative: sabato Salvini sarà a Reggio Calabria

“Futuro, onestà, lavoro e sicurezza: felice di essere a Reggio Calabria, sabato, per ascoltare e offrire le soluzioni della Lega”. Con questa dichiarazione il segretario della Lega, Matteo Salvini annuncia la sua presenza nella città dello Stretto sabato, qualche giorno dopo l’inchiesta l’operazione Helios che ha coinvolto amministratori pubblici

“A differenza di tutto il resto d’Europa che corre, – afferma Salvini nel corso della trasmissione Aria Pulita su Italia 7 Gold – noi non possiamo permetterci di avere una maggioranza che litiga su tutto, non sarebbe meglio dare la parola agli italiani che scelgono un parlamento che per cinque anni va avanti a governare? Lo dico per primo a Conte. Tra il 20 e il 27 settembre – prosegue –  tutti gli italiani saranno chiamati a uscire di casa per votare, anche per il referendum per il taglio dei parlamentari che noi sosteniamo come una giusta riforma. Ma il governo – sottolinea infine –  continua a litigare, sulla giustizia, sulle autostrade, stanno litigando e la gronda di Genova è pronta, finanziata, progettata con 4 miliardi di soldi privati ma è ferma perché al governo litigano”.

 

Read More

Unical: verso la riapertura, censimento degli spazi sicuri e valutazione degli scenari

Il rettore dell’Unical, Nicola Leone, ha nominato un gruppo di lavoro composto dai tre prorettori, Maria De Paola, Patrizia Piro e Francesco Scarcello, dalla direttrice generale Masè e dalla delegata alla sicurezza Sandra Costanzo, che, censite le aule utilizzabili in sicurezza, sta analizzando le problematiche e ipotizzando diversi scenari futuri, progettando soluzioni che consentano di gestire al meglio la didattica, adattandone le modalità di erogazione all’evoluzione della situazione epidemiologica. Si pensa ad un’offerta didattica che possa essere erogata sia in presenza che in modalità telematica e a garantire l’accesso agli spazi in sicurezza, con uso di dispositivi di protezione e igienizzazione costante delle aule. Intanto, si è provveduto ad un accurato censimento delle aule e all’individuazione della capienza ammissibile alla luce del protocollo di sicurezza che, attualmente, consentirebbe di sfruttare solo un quarto dei posti. È stato verificato anche lo stato dei sistemi di areazione dei locali e dei servizi igienici, per capire quali rientrino nelle norme previste dai protocolli ministeriali attuali che hanno parametri molto restrittivi. Non essendo stato definito per l’università un protocollo di sicurezza ‘ad hoc’ come per le scuole, per gli atenei vigono le regole indicate dall’Inail che mal si adattano alle peculiarità della realtà accademica. «È evidente – spiega Leone – che le attuali prescrizioni per la sicurezza sanitaria sono incompatibili con la modalità ordinaria di erogazione della didattica accademica, che vede aule universitarie spesso affollate ai limiti della capienza, con turnazione frequente e flussi di ingresso e di uscita praticamente ad ogni ora, che a rigore necessiterebbero di sanificazioni a ogni turno. Abbiamo richiesto dei chiarimenti al Governo sulle misure da adottare nei contesti accademici che sono profondamente diversi da quelli industriali. Se permarranno misure molto restrittive e sarà necessario limitare l’accesso al Campus, verrà data priorità alle attività in cui la presenza è indispensabile o particolarmente premiante per l’apprendimento, quali, ad esempio, laboratori didattici, tesi sperimentali, tirocini ed esercitazioni con confronto e discussione, sempre a condizione che sia possibile svolgerle in sicurezza, essendo primaria la tutela della salute degli studenti. La nostra azione sarà improntata al principio di precauzione e di non discriminazione, garantiremo comunque a tutti gli studenti la possibilità di seguire le lezioni, anche in caso di difficoltà o restrizioni nel raggiungere il Campus. Ci tengo a chiarire un punto fondamentale e togliere ogni dubbio in merito: crediamo fermamente nell’importanza della didattica in presenza e la riteniamo imprescindibile. Per questo motivo la didattica online resterà solo una parentesi e, non appena sarà possibile garantire la sicurezza, torneremo a vivere pienamente il nostro Campus»

 

«Intanto – ricorda Leone – non abbiamo mai chiuso i laboratori di ricerca, ora aperti anche a tesisti, le biblioteche garantiscono già da tempo il servizio prestito; le riaperture si amplieranno sin dalla prossima settimana, con gradualità e nella piena tutela della salute degli studenti ».

«Valuteremo le varie opzioni – conclude il Rettore – confrontandoci con tutte le componenti del nostro ateneo. Infatti ho convocato un Senato accademico straordinario per venerdì 12 giugno per analizzare le problematiche e valutare soluzioni che coniughino la sicurezza con le esigenze degli studenti».

Read More

Cosenza: pubblicato  l’avviso per l’approvazione di progetti per i Centri estivi e le attività ludico-ricreative  

 

I Settori Welfare ed Educazione del Comune di Cosenza hanno pubblicato l’avviso relativo alle domande da presentare allo stesso Comune per l’approvazione di progetti organizzativi per attività ludico/ricreative e Centri estivi di cui  all’allegato 8 del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 17 maggio scorso e alle linee guida del Dipartimento per le Politiche della Famiglia del 15 maggio 2020 per la gestione in sicurezza di opportunità organizzate di socialità e gioco per bambini ed adolescenti nella fase 2 dell’emergenza COVID-19. A questo proposito l’Amministrazione comunale comunica che le istanze dovranno essere trasmesse al Settore Welfare all’indirizzo PEC: comunedicosenza@superpec.eu .

Nell’oggetto della pec – si legge nell’avviso – dovrà essere riportata la seguente dicitura: “Istanza approvazione progetto organizzativo per l’avvio di centri estivi o attività ludico/ricreative per minori – DPCM 17 maggio 2020”.

All’istanza, firmata dal legale rappresentante dell’ente richiedente (cooperative, associazioni,ecc.) dovranno essere allegati:

il Progetto organizzativo del servizio offerto, formulato secondo quanto richiesto nelle Linee Guida del Dipartimento per le Politiche della Famiglia del 15 maggio 2020 e la copia del documento di identità del legale rappresentante dell’ente richiedente. Le istanze pervenute saranno sottoposte alla valutazione dell’apposita commissione comunale e dell’ASP per gli aspetti di propria competenza, nel rispetto dei parametri citati nell’allegato 8 del DPCM 17 maggio 2020.

Per informazioni è possibile rivolgersi a ufficiominori@comune.cosenza.it .

 

Read More

San Giovanni in Fiore (CS): trovato un serpente di due metri in un pollaio

Un serpente Cervone ( Elaphe quatuorlineata) di 201 cm è stato rinvenuto all’interno del pollaio nelle campagne di San Giovanni in Fiore, in Sila. A ritrovarlo è stato un dipendente regionale, che appena entrato nella piccola struttura, ha notato il grosso rettile attorcigliato in un angolo, ragion per cui, non ha esitato un attimo nel richiedere l’intervento dell’agente della Polizia Provinciale, Gianluca Congi, noto esperto, organico a diversi gruppi e associazioni di protezione, ricerca e studio della fauna selvatica ( tra cui WWF, LIPU ed ENPA), che in brevissimo tempo è arrivato in zona, mettendo in salvo il grosso serpente. Il magnifico Cervone è stato immediatamente rilasciato in una zona limitrofa, in un habitat idoneo alla specie e soprattutto lontano dai pericoli. Il Cervone è il più lungo serpente italiano e tra i più lunghi d’Europa, un rettile innocuo e utilissimo all’ecosistema naturale oltre che una specie protetta per cui ne è vietata l’uccisione.

Read More

Bova Marina(RC): terminati gli interventi di adeguamento degli impianti di illuminazione delle gallerie lungo la SS106 ‘Jonica’

Anas, Società del Gruppo FS Italiane ha completato gli interventi di adeguamento degli impianti di illuminazione all’interno delle gallerie lungo la strada statale 106 ‘Jonica’,  nel comune di Bova Marina in provincia di Reggio Calabria.

 

Gli interventi che hanno interessato le gallerie Tripepi, Capo San Giovanni e San Pasquale, sono stati completati nel rispetto del cronoprogramma lavori e secondo le modalità di intervento condivise e concordate in sede di Prefettura a Reggio Calabria con gli Enti interessati.

 

I lavori, consegnati  lo scorso 2 marzo all’impresa ATI Pagano & Ascolillo Spa – Visco Daniele e Raffaele Snc – Eurowork Srl ed avviati il 9 marzo u.s.,  nonostante le difficoltà legate all’emergenza sanitaria nazionale del Covid-19, sono proseguiti senza particolari difficoltà ed ultimati oggi, salvo piccole lavorazioni di rifinitura che si svolgeranno in cabina e quindi al di fuori della carreggiata.

 

In occasione della riapertura al traffico,  si è svolto un sopralluogo al quale  hanno partecipato oltre ai Tecnici Anas, il vice Sindaco di Bova Marina Giuseppe Autelitano ed il Presidente del Consiglio Comunale Buno Salvatore Autelitano.

Read More

Coronavirus: il bollettino della Regione Calabria

In Calabria ad oggi sono stati effettuati 75.154 tamponi.Le persone risultate positive al Coronavirus sono 1.159 (+0 rispetto a ieri), quelle negative sono 73.995.

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti:- Catanzaro: 15 in reparto; 3 in isolamento domiciliare; 165 guariti; 33 deceduti.- Cosenza: 34 in isolamento domiciliare; 400 guariti; 34 deceduti.- Reggio Calabria: 3 in reparto; 8 in isolamento domiciliare; 246 guariti; 19 deceduti.- Crotone: 2 in isolamento domiciliare; 110 guariti; 6 deceduti.- Vibo Valentia: 3 in isolamento domiciliare; 73 guariti; 5 deceduti.

Il totale dei casi di Catanzaro comprende soggetti provenienti da altre strutture e province che nel tempo sono stati dimessi.Le persone decedute vengono indicate nella provincia di provenienza e non in quella in cui è avvenuto il decesso.

Dall’ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare la loro presenza sul territorio regionale sono in totale 3179. Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro, mentre non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione Civile Nazionale.

Read More

Catanzaro: uomo di 75 anni investito da auto, muore sul colpo

Stava attraversando la strada, ma un’auto lo ha investito ed è morto. Questo il destino di un uomo di 75 anni, travolto da un’autovettura nel quartiere Santa Maria di Catanzaro.

L’automobile era guidata da un ragazzo, che subito si è fermato per prestare soccorso. Sul posto sono giunti anche i sanitari del 118, ma per il 75enne non c’è stato nulla da fare.

Sono in corso gli accertamenti del caso da parte delle forze dell’ordine.

 

Read More

Durante il lockdown 100 misure emesse dal Questore di Catanzaro

E’ stato un lockdown in cui tutti (o quasi) si sono fermati. Non le forze dell’ordine e sono oltre 100 le misure di prevenzione che sono state adottate dal questore di Catanzaro Mario Finocchiaro, in relazione ai controlli effettuati nel corso dell’emergenza covid-19.
Particolare attenzione è stata riservata a quelle situazioni di “forzata” convivenza fra le mura domestiche che potevano acuire contrasti, talvolta già preesistenti, con conseguenze lesive per vittime vulnerabili o minori. In particolare, il Questore ha emesso 62 avvisi orali nei confronti di persone ritenute pericolose per la sicurezza pubblica; in 4 casi sono stati adottati avvisi orali aggravati, che prevedono ulteriori prescrizioni.
Nei confronti di 34 persone, ritenuti pericolosi e rintracciati al di fuori dei luoghi di residenza senza giustificato motivo, il Questore ha adottato altrettanti provvedimenti di rimpatrio con foglio di via obbligatorio, inibendo loro di ritornare, senza preventiva autorizzazione, per un periodo di tre anni, nel comune dal quale sono stati allontanati.
Sono state, inoltre, considerate e valutate situazioni che evidenziavano atti persecutori o violenze domestiche ai danni si soggetti vulnerabili, per le quali il Questore ha adottato 7 ammonimenti per stalking nei confronti di soggetti legati alle vittime da pregressi rapporti sentimentali, di amicizia o di vicinato, nonché 2 ammonimenti per violenza domestica. In un caso, l’autore, tiranneggiava i fratelli conviventi, aggredendoli verbalmente e fisicamente per futili motivi e trattenendo, a titolo esclusivo, l’importo percepito dal nucleo familiare come reddito di cittadinanza.

 

Read More

Coldiretti Calabria: il Dipartimento Agricoltura esprime parere positivo alla cumulabilità del credito d’imposta

 

Cumulare il credito d’imposta per gli investimenti in beni strumentali con le misure del PSR Calabria 2014-2020: su questo tema Coldiretti Calabria aveva posto un quesito al Dipartimento Regionale Agricoltura.  Lo rende noto Coldiretti in un comunicato stampa: “In sostanza – dichiara Franco Aceto presidente di Coldiretti Calabria – la risposta del Dipartimento Agricoltura in una nota di chiarimento del Direttore Generale Giacomo Giovinazzo è stata positiva non sussistendo da parte dell’Autorità PSR motivi ostativi al cumulo. E’ sicuramente un notevole beneficio per le aziende agricole – commenta Aceto – che hanno presentato o presenteranno domande di sostegno per gli investimenti in beni strumentali nuovi del piano nazionale Industria 4.0 che aveva trasformato gli istituti del super e dell’iperammortamento in un credito d’imposta che gli imprenditori possono utilizzare in relazione all’acquisto di beni strumentali nuovi. Ricordo che l’interesse al credito di imposta è una agevolazione molto importante per le imprese agricole Con il pronunciamento del Dipartimento Agricoltura – prosegue – adesso sarà possibile appunto cumulare questo credito d’imposta che non si configura come aiuto di Stato con gli investimenti in beni strumentali del PSR Calabria. Per gli imprenditori – annota Aceto – ci sarà un ulteriore risparmio che si aggiunge a quello previsto dalla legge di Bilancio nazionale 2020. Non è la prima volta e di questo siamo soddisfatti e grati all’assessore Gianluca Gallo che davanti a nostre proposte e richieste il Dipartimento risponde immediatamente senza dilatare tempi e attese. Questo modo di procedere – conclude Aceto – irrobustisce sicuramente il confronto e ci permette di concentrare l’attenzione su aspetti concreti che vanno a beneficio degli imprenditori agricoli ed agroalimentari che continuano ad investire e vogliono continuare a farlo, nel settore”.

Read More

Instagram

Categorie

Archivi