Giorno: 17 Giugno 2020

Catanzaro, telecamere in un centro di solidarietà. Abramo: “riprese effrazioni di 6 giovani”

“Il sistema di videosorveglianza che ho fatto installare questo pomeriggio a servizio dei locali del Centro calabrese di solidarietà, in via Fontana Vecchia, si è rivelato subito efficace”.

Lo ha detto il sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo, sottolineando come “le telecamere abbiano ripreso l’ingresso nella struttura di sei giovani, che sono entrati forzando una finestra. È stata immediatamente avvisata la Polizia, la quale, grazie alla tempestività di due volanti, ha rintracciato e fermato in piazza Matteotti, pochi minuti dopo, i presunti autori dell’effrazione, tutti minorenni”.

Una misura che si è resa subito efficace, in grado di poter fermare le possibili future effrazioni.

Read More

Uccise cugino per gelosia, pena ridotta a 16 anni

Da 30 anni a 16: questa la riduzione di pena nei confronti di Gaetano Muller, 21 anni, dopo la sentenza della Corte d’assise d’appello di Catanzaro che ha ridotto la pena di 14 anni nei confronti del ragazzo accusato di avere ucciso il cugino Bruno Lazzaro, di 27 anni. Il pm, invece, aveva chiesto la conferma della condanna a 30 anni di reclusione inflitta a Muller in primo grado.
Ricordiamo che l’omicidio di Lazzaro era avvenuto la sera del 4 marzo del 2018 a Sorianello, dopo un diverbio scoppiato poiché la vittima aveva iniziato una relazione sentimentale con l’ex fidanzata del cugino.
Nell’udienza di oggi il legale di Muller ha chiesto il riconoscimento delle attenuanti generiche sulle contestate aggravanti facendo leva sulla confessione del proprio cliente e sul fatto che questi sia stato aggredito dal congiunto dal quale ha dovuto difendersi. In più ha insistito sull’esigenza di una derubricazione del reato, da omicidio volontario a preterintenzionale.

I familiari della vittima non hanno gradito la sentenza.

 

Read More

Sant’Eufemia d’Aspromonte (RC): ventiquattresimo annisario dall’omicidio del maresciallo Azzolina

E’ stato ricordato a Sant’Eufemia d’Aspromonte, con un momento di raccoglimento, il 24/mo anniversario dell’omicidio del Maresciallo Capo Pasquale Azzolina, medaglia di bronzo al valor militare. Il comandante della Legione carabinieri Calabria, generale Andrea Paterna, assieme al Comandante del Gruppo di Gioia Tauro, colonnello Andrea Milani hanno deposto una corona d’alloro alla lapide di località Ponte Crasta che ricorda l’eccidio del militare avvenuto il 17 giungo 1996.
In quel luogo il maresciallo capo Azzolina venne ucciso dopo essersi recato assieme al vice brigadiere Salvatore Coltello a seguito della segnalazione della presenza di individui sospetti. A sparare contro il sottufficiale, in quella circostanza, fu un ragazzo sorpreso, assieme al fratello, mentre era intento a smontare alcuni pezzi del motore di una moto ape abbandonata a seguito di un incidente. I due fratelli, che nell’immediatezza erano riusciti a dileguarsi, vennero individuati e arrestati poco dopo anche grazie all’apporto del vice brigadiere Salvatore Coltello che era insieme al maresciallo e nell’azione di fuoco era rimasto ferito.

Read More

Coronavirus: quarto giorno senza nuovi positivi in Calabria

Per il quarto giorno consecutivo, non si registrano nuovi positivi al coronavirus in Calabria, dopo i 984 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore. I soggetti attualmente positivi sono 33, 3 meno di ieri, mentre complessivamente, i positivi dall’inizio della pandemia restano 1.162 a fronte di 82.203 tamponi effettuati sino ad oggi. I guariti sono 1.032, tre più di ieri, e le vittime 97. Negli ospedali calabresi sono ricoverate in reparto 18 persone. Lo riferisce il bollettino giornaliero della Regione.
I casi positivi positivi sono distribuiti a: Catanzaro 15 in reparto; 1 in isolamento domiciliare; 168 guariti; 33 deceduti.
Cosenza 1 in reparto; 9 in isolamento domiciliare; 424 guariti; 34 deceduti. Reggio Calabria: 2 in reparto; 4 in isolamento domiciliare; 252 guariti; 19 deceduti. Crotone: 112 guariti; 6 deceduti. Vibo Valentia: 1 in isolamento domiciliare; 76 guariti; 5 deceduti.
Dall’ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare la loro presenza sul territorio regionale sono in totale 4113.

Read More

Flora Sculco: Ritardi ed inadempienza per la Cassa Integrazione

“Mi trovo costretta a ritornare nuovamente sull’argomento  “Cassa Integrazione” e per due ragioni precise. Innanzitutto devo nuovamente ribadire, relativamente alla cassa integrazione, un ritardo e un’inadempienza troppo grave per essere sottaciuta” queste le parole del consigliere regionale Flora Sculco.

“Approfondendo gli argomenti e frugando meglio nei meandri della Pubblica Amministrazione – continua la Sculco” –  con enorme piacere ho scoperto che l’Inps, in Calabria, ha fatto il proprio dovere grazie al suo personale che si è dedicato, oltre misura, ad assicurare la propria prestazione arrivando così a non avere accumuli di ritardo”.

Flora Sculco sottolinea nella nota stampa come rimanga grave e del tutto incomprensibile la “sordità” della Regione e del Governo che continua incessantemente a fare dichiarazioni, anche a prolungare la cassa integrazione di otto settimane, ma fa poco o nulla per rimuovere tutti gli ostacoli che si contrappongono alla fruizione di quanto dovuto ai lavoratori.

“Tutto questo è assolutamente ingiustificabile e imperdonabile. Fino a quando non sarà normalizzata questa situazione tornerò a far sentire la mia voce contro questa vergogna” ha concluso la Sculco.

Read More

Tilde Minasi su questione rifiuti a Reggio Calabria

“La questione rifiuti a Reggio Calabria ha assunto connotati ormai drammatici, e su questo risulta persino inutile soffermarsi, dal momento che le tristi immagini delle discariche seminate per tutto il territorio e sotto i portoni delle case sono impresse negli occhi di tutti e sono state veicolate persino, ahinoi, da servizi televisivi nazionali”. Ad affermarlo in una nota stampa il consigliere regionale Tilde Minasi.

“In primis, è necessario e fondamentale ribadire, al netto di quanto non è stato fatto, organizzato, pensato, gestito dall’amministrazione comunale per sei anni – continua la Minasi –  che la regione, in particolare l’assessorato all’ambiente,  sta lavorando alacremente anche a fronte delle strumentazioni pro campagna elettorale del sindaco, per trovare uno spiraglio concreto alla rimozione di quanto imperversa ormai da settimane sulle nostre strade, con inevitabili conseguenze sanitarie e di immagine”.

Il consigliere regionale afferma che da Catanzaro si è dato il via alla convenzione, non certo a titolo gratuito per l’amministrazione regionale, con la Puglia  e, da domani, parte della questione dovrebbe attenuarsi con l’apertura di Castrovillari.

“Sicuramente, e si sta facendo, è anche compito della regione Calabria attivarsi in tal senso – ribadisce Minsai – ma le polemiche scatenatesi, nonostante il fresco insediamento della Giunta e del Consiglio regionale, vanno lette alla luce di quanto accaduto, riferendosi, quantomeno, ai mesi precedenti”.

In breve, Tilde Minasi ci tiene aricordare che già a settembre del 2019, in alcune missive si sottolineava la volontà di tutti i sindaci nella conferenza metropolitana di adempiere agli obblighi tributari nei confronti, appunto, della regione che, anche allora, si occupava, con risorse proprie, degli oneri di competenza esclusiva degli enti locali, pur a fronte di un debito molto gravoso degli stessi.

“Senza entrare troppo in merito a questioni di tale natura, giova pure rimarcare che sugli impianti pubblici ricadenti nel territorio reggino numerose sono state le azioni volte all’efficienza degli stessi messe in piedi, sempre da parte regionale, subito dopo il subentro al regime commissariale, cui si sono aggiunti convenzioni con il ministero competente e ulteriori finanziamenti. Si tratta di passaggi che è importante sottolineare poiché vanno ben ‘fotografate’ le responsabilità, che sono in larghissima parte imputabili all’insufficiente operatività dell’Ambito Territoriale Ottimale, il quale non ha individuato innanzitutto, e parliamo sempre di anni passati, tutte le necessarie discariche di servizio per gli impianti pubblici del territorio reggino, cosa che avrebbe dovuto espletare per legge, ciò nonostante le ripetute sollecitazioni affinché le procedure fossero portate a compimento e l’indizione di riunioni ad hoc alle quali la Città Metropolitana non si è neanche presentata.Perché il Sindaco non si è mai espresso con chiarezza su determinati accadimenti? Perché non ammette le colpe di un contributo praticamente nullo realizzato in merito alla discarica di Motta a servizio dell’impianto di Sambatello, per il quale la regione aveva addirittura completato l’iter approvativo e la cui prosecuzione, con la pubblicazione della conseguente gara d’appalto, si è interrotta per precisa volontà dell’amministrazione comunale? Potrei ancora continuare, ma basti sapere che determinati iter avrebbero dovuto essere avviati e incrementati da almeno 4 anni” conclude Tilde Minasi.

Read More

Caporalato, usura e abusivismo ambientale: oggi la Coldiretti Calabria si confronta con il Procuratore Capo di Lamezia Terme Salvatore Curcio

Oggi mercoledì 17 giugno alle ore 16.00 gli imprenditori agricoli di Coldiretti Calabria, si confronteranno con Salvatore Curcio Procuratore Capo del Tribunale di Lamezia Terme per  discutere di “caporalato, usura e abusivismo ambientale sul territorio calabrese”. Temi di grande attualità che vedono impegnata in prima linea la Coldiretti Calabria.

La diretta si potrà  seguire online sulla pagina facebook di Coldiretti Calabria

Read More

Cosenza: tentata rapina alla Banca Popolare di Bari di corso Mazzini

Questa mattina, un uomo ha tentato di effettuare una rapina nei confronti della filiale di corso Mazzini della Banca Popolare di Bari. Il ladro, è entrato nella banca con volto coperto con in mano un taglierino. Solo grazie alla reazione di alcuni clienti, il colpo non è andato a buon fine per il ladro che si è dato alla fuga, dopo aver minacciato di farsi consegnare del denaro. Sul posto sono prontamente intervenuti gli uomini della Squadra Mobile di Cosenza che stanno già visionando i filmati delle telecamere di sicurezza dell’istituto di credito.

Read More

L’Unione europea delle Cooperative, con il Presidente Gherardo Colombo, chiede procedure più snelle e stop appalti al massimo ribasso

Nell’ultimo anno è aumentato del +26,5% il peso della burocrazia sul lavoro delle imprese. E’ quanto emerge da una analisi presentata dall’Unione europea delle cooperative (Uecoop) nel corso della partecipazione agli Stati Generali in corso a Villa Pamphili con il Presidente del consiglio Giuseppe Conte. Per la competitività delle imprese e per una ripartenza dell’economia è necessario – ha evidenziato durante l’incontro il Presidente di Uecoop Gherardo Colombo – alleggerire il carico burocratico che rallenta l’attività e quindi la reattività del sistema produttivo: basti pensare ai ritardi registrati relativamente alle misure che il Governo ha varato in materia di liquidità e cassa integrazione. Una situazione che frena la capacità di imprese e cooperative a crescere e a sviluppare economia e occupazione anche per i giovani e per le donne in un momento in cui il Paese – continua Colombo – ha bisogno di servizi sempre più qualificati che privilegino la dimensione comunitaria e di prossimità: dalla sanità ai trasporti, dall’assistenza agli anziani e alle persone con problemi di inclusione, fino ai i servizi educativi e scolastici. Per queste necessità le cooperative svolgono da sempre un importante ruolo ma c’è bisogno di superare la logica dei grandi appalti al massimo ribasso che – sottolinea Uecoop – oltre a comportare un carico burocratico e di procedure non indifferente tagliano fuori una fetta importante di piccole e medie imprese che da sempre rappresentano l’ossatura economica dell’Italia. Le cooperative potrebbero essere coinvolte nel dare risposta ad ulteriori bisogni sociali di prossimità con particolare attenzione alle situazioni di fragilità, disagio sociale, economico e abitativo che non trovano soddisfazione nella rete dei servizi pubblico-istituzionali già attivi sul territorio. In questi ambiti – ha spiegato Gherardo Colombo – operano già migliaia di cooperative sociali che supportano le necessità di oltre 7milioni di famiglie e che, nonostante la pandemia da coronavirus, hanno continuato a prendersi cura degli anziani e dei soggetti più deboli anche in collaborazione con gli enti locali. Per questo – ha proseguito Colombo – è necessario incrementare i fondi statali per assicurare la liquidità a comuni, province e regioni migliorando ancora di più i tempi di pagamento della Pubblica Amministrazione per non mettere a repentaglio i bilanci delle imprese e i posti di lavoro. Il rilancio dell’Italia non può però prescindere da trasparenza e correttezza che possono essere incentivate attraverso una formazione continua di tutti gli interpreti del sistema, finalizzata – conclude Colombo – alla comprensione e alla condivisione delle regole e delle procedure.

Read More

Reggio Calabria: si erano allontanate da casa, due minorenni ritrovate dalla Polizia

Il quotidiano impegno degli Agenti della Polizia di Stato dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico ha condotto l’ulteriore azione di aiuto e tutela nei confronti di due minori. La prima, una ragazza, in data 26 maggio, si era, per l’ennesima volta, arbitrariamente allontanata dall’abitazione familiare, lasciando i genitori nella disperazione più assoluta. Sempre in quella data, il personale di Polizia riusciva a intercettare la minore, nei pressi di una piazza del centro cittadino. Immediatamente, su disposizione del dr. Angelo Gaglioti, Procuratore f.f. presso la Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni, la giovane veniva accompagnata presso un’idonea e temporanea struttura, in attesa del provvedimento definitivo di collocamento, che veniva, quindi, adottato dal Tribunale per i minorenni, in sede civile di volontaria giurisdizione, su impulso della Procura minorile. Tuttavia, in data 13 giugno, la minore riusciva a fuggire dalla predetta struttura, facendo perdere le proprie tracce. Venivano, pertanto, velocemente, avviate incessanti ed approfondite ricerche, sempre coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni. A conclusione delle quali, urgenti in quanto era già stato nel frattempo predisposto il complesso dispositivo di coordinamento amministrativo finalizzato al collocamento in struttura specializzata extra-regionale della minore, ciò che implicava un vincolo stringente per il successo delle operazioni, si riusciva finalmente ad individuare l’esatto luogo ove la ragazza si trovava. Domenica 14 giugno, in tarda serata, equipaggi del Nucleo Volanti prontamente si recavano nel quartiere “Modena”, dove individuavano un’autovettura, all’interno della quale scorgevano la ragazza. Sempre su disposizione della locale Procura per i minorenni, veniva assicurato il trasferimento definitivo della giovane presso diversa idonea struttura, ubicata in altra Regione, dando, così, puntuale esecuzione al provvedimento civile del Tribunale per i minorenni, volto alla protezione del pieno benessere e dell’equilibrato sviluppo psicologico ed educativo della minorenne. Sono tuttora in corso le ricerche finalizzate all’individuazione di soggetti che possano aver agevolato o coperto il temporaneo allontanamento della minorenne fino al momento del rintraccio. Inoltre, nella giornata del 15 giugno, in collaborazione con il personale dei Servizi Sociali del Comune di questo capoluogo, personale della Polizia di Stato ha provveduto a dare esecuzione ad un ulteriore provvedimento del Tribunale per i minorenni di Reggio Calabria, accompagnando l’altra giovane presso un’idonea comunità, situata in una Regione diversa.

Read More

Instagram

Categorie

Archivi