Giorno: 19 Giugno 2020

Coronavirus: 251 nuovi casi e 47 vittime. In 10 regioni non si registrano vittime

È di 238.011 il totale delle persone che hanno contratto il coronavirus in Italia, con un incremento rispetto a ieri di 251 nuovi casi (il 62,5% dei quali in Lombardia).

Nel diffondere il nuovo bollettino, la protezione civile spiega che le differenze con il saldo dei casi totali di ieri si spiegano con i ricalcoli effettuati dalla Regione Abruzzo (che ha sottratto 2 errati positivi) e dalla Regione Sicilia (che ha sottratto 397 unita’ dai casi totali).

Il numero totale di attualmente positivi è di 21.543, con una decrescita di 1.558 assistiti rispetto a ieri. Tra gli attualmente positivi, 161 sono in cura presso le terapie intensive, con un decremento di 7 pazienti rispetto a ieri. 2.632 persone sono ricoverate con sintomi, con un decremento di 235 rispetto a ieri; 18.750 persone, pari all’87% degli attualmente positivi, sono in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi.

Rispetto a ieri i deceduti sono 47 e portano il totale a 34.561. Il numero complessivo dei dimessi e guariti sale invece a 181.907, con un incremento di 1.363 persone rispetto a ieri.

Nel dettaglio, i casi attualmente positivi sono 14.045 in Lombardia, 2.178 in Piemonte, 1.219 in Emilia-Romagna, 582 in Veneto, 423 in Toscana, 249 in Liguria, 988 nel Lazio, 560 nelle Marche, 125 in Campania, 255 in Puglia, 56 nella Provincia autonoma di Trento, 150 in Sicilia, 85 in Friuli Venezia Giulia, 407 in Abruzzo, 75 nella Provincia autonoma di Bolzano, 17 in Umbria, 30 in Sardegna, 4 in Valle d’Aosta, 34 in Calabria, 53 in Molise e 8 in Basilicata.

Read More

Alex Zanardi è in condizioni molto gravi: in corso un delicato intervento di neurochirurgia

Grave incidente per Alex Zanardi oggi pomeriggio sulle strade della provincia di Siena durante la tappa della gara staffetta ‘Obbiettivo 3’ con arrivo previsto a Montalcino.

Il campione sarebbe in condizioni molto gravi: lo conferma una nota dell’azienda ospedaliera senese assieme a Giovanni Bova direttore del pronto soccorso dell’ospedale senese. Zanardi è stato preso subito in cura dai professionisti del pronto soccorso. Attualmente è sottoposto ad un delicato intervento di neurochirurgia

Come apprende l’AGI, Zanardi che stava procedendo con la sua carrozzina olimpica si è scontrato con un mezzo pesante. L’incidente si è verificato nel Comune di Pienza in direzione San Quirico. Zanardi è stato trasportato in elicottero in ospedale.

Zanardi, 53 anni bolognese, ex pilota di Formula 1, nel settembre del 2001 rimasto vittima di un gravissimo incidente nella classe Cart sul circuito tedesco, si è dedicato al paraciclismo vincendo ben quattro ori olimpici (Londra 2012 e Rio de Janiero 2016, gara in linea H4, cronometro H4/H5 e staffetta) e due argenti.

A novembre Alex sarebbe dovuto ritornare alla guida di auto sportiva in occasione della prova Gran Turismo a Monza.

Read More

Catanzaro: via libera a isola pedonale in centro

Via libera all’isola pedonale su corso Mazzini, a Catanzaro, nel tratto compreso fra piazza Prefettura (edificio delle Poste) e piazza Santa Caterina (Questura), dalle ore 17:30 alle 23. Il provvedimento sarà valido da lunedì a venerdì per il solo mese di luglio e verrà varato nei prossimi giorni. Il Comune, è scritto in una nota, “ha anche predisposto un ricco e sfaccettato cartellone di manifestazioni di spettacolo, culturali e artistiche per incrementare l’attrattività del centro storico a giugno e luglio, parcheggi e navette gratis al Musofalo, strisce blu gratuite con disco orario per mezz’ora, Funicolare gratuita tutti i pomeriggi, dal lunedì al sabato, dalle 17 alle 23:30”.
Le misure sono state concordate dall’amministrazione di Palazzo De Nobili con le associazioni di categoria del commercio in una riunione che il sindaco Sergio Abramo ha presieduto nella sala giunta di Palazzo De Nobili. All’incontro hanno partecipato anche il presidente del Consiglio comunale Marco Polimeni, gli assessori Alessandra Lobello (Spettacoli), Ivan Cardamone (Patrimonio), Alessio Sculco (Attività economiche), il presidente della commissione consiliare Viabilità Fabio Talarico, quello della commissione Attività economiche Antonio Ursino, e il responsabile del nucleo Viabilità della Polizia locale Franco Basile.
Le associazioni presenti sono state Confcommercio (Pietro Falbo e Marco Napoli), Confersecenti (Stefania Oliverio), Confimpresa (Luigi Biamonte e Marisa Costa), Cicas (Giuseppe Staglianò), Cna (Paolo D’Errico), Unsic (Marcello Varinetti e Antonio Muleo) e 3V (Domenico Ladalardo e Rosario Montesano).
Per il Comitato ristoratori ha partecipato Michele Lopez, che ha sottolineato come il Comitato che rappresenta sia totalmente d’accordo con le iniziative varate dall’amministrazione, in linea con quanto deciso nelle riunioni tenutesi nelle scorse settimane.

Read More

Amantea(CS): maltratta la compagna convivente, arrestato dai carabinieri

Un 49enne di Amantea (Cosenza), noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato e condotto in carcere dai carabinieri della Compagnia di Paola con l’accusa di maltrattamenti in famiglia, violenza privata aggravata e lesioni personali pluriaggravate. Reati commessi ai danni della compagna convivente.
Il 49enne non avrebbe accettato la volontà della compagna di porre fine alla loro relazione ed al culmine di una lite, l’ha aggredita con pugni e calci – diretti anche al volto – minacciando di morte lei e i loro figli.
La giovane ha trovato la forza di prendere i bambini e approfittando di un momento di distrazione dell’uomo è scappata, raggiungendo l’abitazione dei genitori. Immediata la richiesta di intervento alla Centrale operativa della Compagnia Carabinieri di Paola.
La donna é stata portata nell’ospedale di Paola dove le sono state diagnosticate lesioni guaribili in dieci giorni.

Read More

Unical: ammissioni anticipate, trend in crescita: il rettore amplia i posti disponibili

Pubblicate le graduatorie delle ammissioni anticipate all’Università della Calabria. Un trend in crescita, contrariamente alle aspettative a livello nazionale, che prevedevano un calo di iscrizioni a causa della ricaduta economica dovuta all’emergenza sanitaria. Nel 2008, infatti, come ha ricordato di recente il ministro Manfredi, la crisi economica provocò un crollo di iscrizioni universitarie del 20%.

L’Unical, dunque, è in controtendenza e parte con una prima fase di domande incoraggiante, che fa ben sperare per le partecipazioni al bando ordinario, che sarà aperto nella seconda metà di luglio.

Le domande per le ammissioni anticipate, regolate dai test Tolc, quest’anno sono aumentate di 785, passando da 1348 a 2133.

«Un dato significativo – commenta il rettore Nicola Leone – se si pensa che pur limitando il confronto solo ai corsi presenti anche nel 2019, abbiamo avuto un incremento del 15%, in assoluta controtendenza rispetto agli ultimi anni, in cui perdevamo sistematicamente studenti».

«Non abbiamo ancora elementi sufficienti per analizzare i motivi di questa crescita – spiega il rettore Leone – una componente potrebbe essere dovuta a una certa riluttanza ad andare al Nord dopo la pandemia, che potrebbe aver ridotto la migrazione. Ma voglio sperare che sia dovuta soprattutto al cambio di passo dell’ateneo operato, che è già visibile dal territorio, anche grazie ad una migliore comunicazione. Credo che anche la coesione interna abbia giocato un ruolo importante e il fatto stesso che tutti i corsi di laurea per la prima volta, quest’anno, abbiano partecipato al bando di ammissione anticipata ne è la prova. Così come è stato percepito il ruolo positivo svolto nel corso dell’emergenza da Covid-19, che ha fatto apprezzare ulteriormente l’Unical all’esterno».

Per premiare la volontà di tanti studenti di entrare nell’ateneo di Arcavacata e per andare incontro alle esigenze delle famiglie che in questa fase avranno difficoltà economiche nella mobilità, il Rettore ha deciso, in corsa, di sollecitare ai direttori dei Dipartimenti un incremento dei posti messi originariamente a bando per l’ammissione anticipata. Si è ottenuto così un allargamento dei posti in graduatoria, che vede l’ammissione di quasi tutti gli studenti che ai Tolc hanno superato la soglia minima di punteggio.

In particolare, passano da 60 a 71 i posti per il corso di laurea in Lettere e Beni Culturali; da 120 a 137 per il corso di laurea in Ingegneria Gestionale; da 55 a 75 per il corso di laurea in Biologia; da 30 a 45 per il corso di laurea in Scienze e Tecnologie Biologiche; da 60 a 72 per il corso di laurea di laurea magistrale a ciclo unico in Chimica e Tecnologie Farmaceutiche; da 140 a 192 per il corso di laurea in Ingegneria Informatica; da 70 a 78  per il corso di laurea in Informatica.

Le graduatorie sono consultabili dagli studenti sui profili personali di Esse3, nella sezione “menu”, “segreteria”, “bandi di ammissione”. Gli ammessi dovranno attendere l’avviso della pubblicazione della graduatoria definitiva, che sarà pubblicata tra una settimana circa, per poi immatricolarsi ufficialmente. Nel frattempo è importante che richiedano subito l’Isee Dsu al proprio Caf per poter ottenere eventuali esoneri o riduzioni dalle tasse di iscrizione in funzione del reddito familiare.

I non ammessi, invece, possono sperare ancora in eventuali scorrimenti, che potrebbero avvenire nella graduatoria definitiva. Infine i respinti, che non hanno ottenuto al Tolc il punteggio minimo previsto, sono esclusi da questa fase di ammissione, ma potranno partecipare a quella successiva, con nuovo bando che sarà pubblicato nel mese di luglio e nel quale la graduatoria terrà conto prevalentemente del voto di diploma.

Read More

Coronavirus: il bollettino della Regione Calabria

In Calabria ad oggi sono stati effettuati 84.222 tamponi.

Le persone risultate positive al Coronavirus sono 1.165 (+0 rispetto a ieri), quelle negative sono 83.057.

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti:

– Catanzaro: 15 in reparto; 1 in isolamento domiciliare; 168 guariti; 33 deceduti.

– Cosenza: 1 in reparto; 7 in isolamento domiciliare; 426 guariti; 34 deceduti.

– Reggio Calabria: 2 in reparto; 6 in isolamento domiciliare; 252 guariti; 19 deceduti.

– Crotone: 1 in isolamento domiciliare; 112 guariti; 6 deceduti.

– Vibo Valentia: 1 in isolamento domiciliare; 76 guariti; 5 deceduti.

Il totale dei casi di Catanzaro comprende soggetti provenienti da altre strutture e province che nel tempo sono stati dimessi. Il caso intercettato ieri a Crotone, sottoposto a tampone di conferma, oggi risulterebbe negativo.

Si procederà a nuovo tampone. Reggio Calabria: il caso da confermare/escludere di ieri è risultato definitivamente negativo.

Le persone decedute vengono indicate nella provincia di provenienza e non in quella in cui è avvenuto il decesso. Dall’ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare la loro presenza sul territorio regionale sono in totale 6859.

Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro, mentre non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione Civile Nazionale.

Read More

Coldiretti: “Brettio Nero” nel registro nazionale varietà di vite

L’iscrizione del vitigno “Brettio Nero-N” nel registro nazionale varietà di vite, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 17 giugno u.s., incrementa in modo rilevante l’ampiezza del patrimonio ampelografico della Calabria, ne  costituisce un punto di forza e apre la strada a nuovi investimenti.”. Cosi, Franco Aceto presidente di Coldiretti Calabria, commenta questo risultato che aumenta la reputazione di questo vitigno e che va a merito dell’Ente Camerale cosentino che ha saputo fare squadra, coinvolgendo i protagonisti della “nazionale del vino”, conseguendo un risultato che da valore al territorio, in particolare cosentino dove, in questi anni con viticoltori illuminati, si è investito in innovazione, nel rispetto delle tradizioni, e questo ha consolidato l’innalzamento della qualità del vino. Un anno fa – ricorda – nello speciale registro c’era già stata l’iscrizione del vitigno “Magliocco Dolce”. Con il Direttore di Coldiretti Calabria Francesco Cosentini, Vice-Presidente della Camera di Commercio di Cosenza, – prosegue Aceto- abbiamo seguito l’evolversi della richiesta di iscrizione proprio per rafforzare la distintività delle nostre produzioni anche al fine di contrastare l’omologazione del cibo e del gusto. Questa è una politica per Coldiretti fondamentale, poiché offre garanzie ai cittadini-consumatori, allo stesso tempo permette di salvaguardare la grande biodiversità calabrese e contribuisce a mantenere viva l’agricoltura in zone difficili”.  In questi anni in Calabria, – ricorda Coldiretti – grazie alla passione dei viticoltori e all’attività dei ricercatori, si è investito molto nel salvare molti vitigni autoctoni dall’oblio, che invece sono stati recuperati e moltiplicati. Ciò ha permesso la salvaguardia della biodiversità e una offerta ai consumatori di prodotti del territorio, che significa anche sostegno all’economia locale e maggiori opportunità per operazioni commerciali. I cittadini-consumatori  – conclude Coldiretti – vogliono sempre di più conoscere personalmente il produttore e scoprire le caratteristiche del prodotto che intendono acquistare, andando contemporaneamente alla scoperta del territorio d’origine.

Read More

Comandante Legione premia i Carabinieri di Vibo Valentia

Al servizio della gente, in trincea nella lotta alla criminalità di ogni genere, lontano dai riflettori, abituati a lavorare notte e giorno dietro le quinte. Sono i carabinieri del Comando provinciale di Vibo Valentia nelle varie articolazioni territoriali. La loro abnegazione e il loro spirito di sacrificio ha permesso di infliggere colpi durissimi alle agguerrite cosche di ‘ndrangheta sparse nel Vibonese. Il loro intuito investigativo ha risolto praticamente tutti gli omicidi commessi sul territorio negli ultimi anni assicurando alla giustizia gli autori dei delitti, alcuni dei quali efferati, non tutti di stampo mafioso. Per un giorno le luci della ribalta si sono accese sui carabinieri che lavorano giornalmente per rendere più sicura la provincia. Uomini e donne che il comandante della Legione Calabria, il generale Andrea Paterna, ha voluto premiare con la consegna delle ricompense ai militari che si sono particolarmente distinti per atti di valore e per significative operazioni di servizio. La cerimonia si è svolta dinnanzi la sede dello Squadrone Eliportato Cacciatori Calabria.
Encomi consegnati ai comandanti e ai carabinieri del Nucleo Investigativo, a quelli della sezione operativa e a quella Radiomobile della Compagnia di Vibo, di Serra San Bruno e di Tropea, ai militari dello Squadrone Eliportato “Cacciatori” operante in tutta la Calabria. Ufficiali, marescialli, brigadieri, appuntati e carabinieri in prima linea nel contrasto all’illegalità e protagonisti di una serie di operazioni contro la ‘ndrangheta in uno dei territori a più alta densità mafiosa in Italia. Blitz che hanno portato a numerosi arresti ma anche inchieste-lampo per svelare i mandanti e gli esecutori materiali di omicidi commessi nella terra che vanta il triste primato del maggior numero di delitti nel 2018 in rapporto alla densità di popolazione presente. Una dedizione alla causa che ha permesso di catturare diversi latitanti e di sgominare sodalizi dediti al traffico e allo spaccio di droga sotto il diretto controllo delle cosche egemoni sul territorio ma anche di sequestrare ingenti quantità di armi e munizioni così da disarmare le articolazioni criminali.

Read More

Bankitalia: Calabria, pil in caduta tra pandemia e stagnazione

Pandemia più stagnazione uguale incertezza. L’emergenza sanitaria che si è abbattuta sul Paese ha inferto un ulteriore colpo all’economia in Calabria dove il Pil – che in termini reali risultava in fase pre-covid ancora inferiore di 14 punti percentuali rispetto ai livelli del 2007 – si appresta a subire, per l’anno in corso, un’ulteriore caduta.
A rilevarlo è il rapporto annuale stilato dalla filiale della Banca d’Italia e presentato a Catanzaro.
“La velocità di ripartenza – è stato spiegato – dipenderà in parte dalla durata dell’epidemia e dall’efficacia delle misure di contrasto dell’emergenza. Tuttavia, come accaduto anche dopo le crisi del periodo 2008-2014, vi potrebbero influire negativamente i fattori strutturali che caratterizzano l’economia regionale e ne condizionano soprattutto la produttività e i livelli di investimento. Al momento prevale l’incertezza”. Per le aziende operanti in Calabria si prevede “una diminuzione del fatturato molto significativa nel primo semestre in ciò riflettendo il forte calo della domanda interna.
A pagare di più in questa fase è il settore dei servizi privati: trasporti, commercio al dettaglio non alimentare, comparto alberghiero e della ristorazione. Calano tra marzo e maggio i posti di lavoro perlopiù nel terziario.
“La Calabria – ha detto il direttore della filiale calabrese di Bankitalia Sergio Magarelli – ha già pagato un prezzo altissimo. La crisi che ha investito la nostra realtà non va comunque sprecata. Anche perché nulla tornerà come prima”. Il rapporto è stato illustrato dai componenti del Nucleo di ricerca dell’istituto, coordinati da Giuseppe Albanese, Antonio Covelli e Graziella Mendicino.

 

Read More

Cantieri della Cultura: in Calabria interventi per 937 mila euro

Poco meno di un milione di euro, precisamente 937 mila euro, è la somma destinata alla Calabria nell’ambito dei Cantieri della cultura predisposti dal Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo.
Gli interventi previsti sono venti e sono inerenti la manutenzione, il restauro, la messa in sicurezza e la valorizzazione del patrimonio culturale nei settori dell’archeologia, delle belle arti e paesaggio, dei musei, degli istituti culturali, degli archivi e delle biblioteche. Tra questi il Parco di Laos a S. Maria del Cedro, il recupero di materiale archeologico dal sito di Cerasello di Pietrapaola, la manutenzione del verde, la messa in sicurezza e operazioni di scavo del Parco Archeologico dei Tauriani a Palmi, il consolidamento della copertura della Chiesa San Pietro Apostolo a Cellara, il restauro completo del supporto ligneo e della superficie pittorica della tavola raffigurante la Madonna della Consolazione del medesimo Santuario a Reggio Calabria e i lavori di manutenzione della sede dell’Archivio di Stato di Cosenza.
“Il Piano ordinario dei Lavori pubblici consente di effettuare interventi diffusi in tutta Italia per la salvaguardia e tutela del patrimonio culturale. Sono opere che vanno a migliorare la bellezza delle nostre città e dei nostri territori – ha detto il ministro Dario Franceschini – per rilanciare insieme al turismo lo sviluppo economico del Paese”.

 

Read More

Instagram

Categorie

Archivi