Giorno: 29 Giugno 2020

Controlli nel weekend: due arrestati ed un denunciato

2 soggetti sottoposti agli arresti domiciliari arrestati per evasione, 1 denunciato per porto abusivo di oggetto atto ad offendere e 6 persone segnalate alla Prefettura di Cosenza quali assuntori di sostanze stupefacenti. È questo il bilancio delle attività di presidio del territorio dell’Alto Tirreno Cosentino nel primo fine settimana della stagione estiva. I controlli hanno visto impegnati, sin da venerdì, i Carabinieri della Compagnia di Scalea sul tratto litorale della costa adriatica, da Cittadella del Capo a Praia a Mare, con mirati servizi nelle fasce orarie con maggiore presenza di turisti.
Nella serata di sabato 27 giugno 2020, a Tortora, i militari della Stazione Carabinieri di Praia a Mare hanno arrestato per evasione P.G.G. di 87 anni, pregiudicato del luogo, in atto sottoposto alla detenzione domiciliare.
I fatti risalgono alle ore 20:00 circa quando i militari, durante il servizio di pattugliamento, si sono portati presso l’abitazione del prevenuto per eseguire il controllo delle persone sottoposte a misure restrittive allorquando, dopo alcune verifiche, si è accertata l’assenza dell’arrestato domiciliare che è stato immediatamente ritrovato, su pubblica via, in una delle strade limitrofe alla sua abitazione. Lo stesso ai militari ha fornito delle giustificazioni ritenute poco plausibili e pertanto è stato condotto in Caserma per gli accertamenti del caso.
Stessa sorte è toccata a V.G. 37enne di origine campana, ma residente a Santa Maria del Cedro, che è stato arrestato dai Carabinieri della Sezione Radiomobile di Scalea per evasione.
L’uomo, sottoposto agli arresti domiciliari, è stato sorpreso dalla pattuglia fuori dal luogo di detenzione mentre era intento a dialogare con altre persone.
Informata la Procura della Repubblica di Paola, i due uomini sono stati dichiarati in stato di arresto. Nel corso dell’udienza per rito direttissimo presso il Tribunale di Paola, svoltasi nella mattinata odierna, gli arresti sono stati convalidati e sono stati disposti nuovamente gli arresti domiciliari per entrambi.
Sempre nel corso del sabato sera, tra Praia a Mare, Scalea e Belvedere Marittimo, i Carabinieri hanno deferito in stato di libertà un giovane di 28 anni in quanto, perquisito, è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico del genere vietato e segnalato alla Prefettura di Cosenza sei giovani assuntori di sostanze stupefacenti sorpresi con modiche quantità di cocaina.

Read More

Intimidazione ai danni di un avvicato nella locride

Un atto intimidatorio é stato commesso ai danni di un avvocato, A.A. di 51 anni, a Camini, nella Locride. Persone non identificate,  infatti, hanno incendiato l’automobile del professionista ed hanno lasciato una testa mozzata di pecora.
La vettura incendiata, che é rimasta distrutta, era parcheggiata nei pressi dell’abitazione dell’avvocato.
Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco ed i carabinieri che hanno avviato le indagini per accertare responsabili e movente dell’intimidazione. L’ipotesi che viene ritenuta più attendibile é che quanto é accaduto sia da collegare ad una vendetta contro l’avvocato in relazione alla sua attività professionale.

Read More

Bollettino Regione Calabria: Le persone risultate positive al Coronavirus sono 1.180 (+0 rispetto a ieri), quelle negative sono 90.638

In Calabria ad oggi sono stati effettuati 92.136 tamponi. Le persone risultate positive al Coronavirus sono 1.180 (+0 rispetto a ieri), quelle negative sono 90.638.

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti:

– Catanzaro: 1 in reparto; 1 in isolamento domiciliare; 182 guariti; 33 deceduti.

– Cosenza: 2 in isolamento domiciliare; 432 guariti; 34 deceduti.

– Reggio Calabria: 2 in reparto; 17 in isolamento domiciliare; 255 guariti; 19 deceduti.

– Crotone: 1 in isolamento domiciliare; 112 guariti; 6 deceduti.

– Vibo Valentia: 1 in reparto; 1 in isolamento domiciliare; 76 guariti; 5 deceduti.

Il totale dei casi di Catanzaro comprende soggetti provenienti da altre strutture e province che nel tempo sono stati dimessi.

Le persone decedute vengono indicate nella provincia di provenienza e non in quella in cui è avvenuto il decesso.

Dall’ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare la loro presenza sul territorio regionale sono in totale 2166.
Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro, mentre non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione Civile Nazionale.

Read More

La ProLoco di San Vincenzo La Costa si rinnova con l’elezione del nuovo consiglio direttivo

Con tutte le garanzie di sanificazione sanitaria la Pro Loco di San Vincenzo La Costa ha eletto nella giornata di ieri, domenica 28 giugno, nella propria sede di San Sisto dei Valdesi, il nuovo Consiglio direttivo riconfermando all’unanimità la fiducia al presidente uscente, Giovanni Terzo Pirri.

L’Assemblea degli aventi diritto al voto, composta da 75 iscritti, con 49 votanti ha proceduto ad eleggere, alla presenza del segretario provinciale dell’Unpli. Antonello Grosso Lavalle, il Presidente ed il consiglio direttivo che risulta così composto: Giovanni Terzo Pirri (Presidente), Eduardo Covello (vice Presidente), Aceto Luigi, Abate Raffaella, Cirillo Gianluca, Madotta Francesco, Gentile Roberta.

Nella stessa circostanza è stato pure eletto il collegio dei Revisori composto da: Cannataro Francesco, Piro Vittorio, Gioffrè Francesca.

Prima delle votazioni si è pure svolta un’assemblea in presenza distanziata, in cui il presidente uscente ha tracciato una breve sintesi di tutte le attività svolte durante il suo mandato quadriennale 2016 l’anno sociale 2020, caratterizzato da varie attività di caratura culturale, sociale e turistiche a livello nazionale, a tutela del patrimonio storico e ambientale dei tre borghi del comune, San Sisto dei Valdesi, Gesuiti e San Vincenzo La Costa. Quattro anni in cui è riuscito a scrivere la Pro Loco di San Vincenzo La Costa nell’albo nazionale delle ASP, ha ottenuto l’autorizzazione del cinque per mille, come la procedura per ottenere il servizio civile. E’ riuscito ad ottenere decine di convenzioni per i soci con attività commerciali ed istituzioni, per ultimo con la Banca di Credito Cooperativo Medio Crati ottenendo condizioni vantaggiosissime per aperture di conti e depositi.

Non potevano mancare i riferimenti ai rapporti instaurati lo scorso anno con tour operator pugliesi per portare dei turisti nell’ambito del territorio di San Vincenzo La Costa e Montalto Uffugo; mentre prima del blocco del coronavirus Covid 19 erano stati avviati importanti contatti con dei tour operator russi con l’auspicio di concretizzarli una volta normalizzati i rapporti di scambi tra i due paesi.

Nella circostanza non potevano mancare i ringraziamenti a tutto il consiglio uscente raccogliendo, da parte del Presidente provinciale dell’Unpli di Cosenza, Antonello Grosso La Valle, parole di grande apprezzamento per l’impegno virtuoso profuso, non soltanto in ambito locale quanto provinciale e regionale, nel sostenere e valorizzare l’associazione ed il suo territorio di competenza.

Read More

Rifiuti: sit-in davanti al Consiglio regionale per risolvere emergenza

Cittadini, associazioni e imprenditori, sono scesi in piazza oggi davanti palazzo Campanella a Reggo Calabria per sollecitare soluzioni all’emergenza rifiuti che interessa la città. La manifestazione, promossa da Libera, Libera di Reggio Calabria, la rete di ReggioliberaReggio e Libera Calabria, si svolge in concomitanza con la seduta del Consiglio regionale. I manifestanti intendono cosi richiamare l’attenzione della politica sulla grave situazione igienico-sanitaria della città e di tanti altri centri della Calabria. Tra le richieste, anche quella che la città possa avere un tasso più alto di conferimento di rifiuti negli impianti per consentire la raccolta. Domani, tra l’altro, scade la concessione per il trattamento di rifiuti organici da raccolta differenziata nell’impianto privato di Vazzano, in provincia di Vibo Valentia.

Read More

Lamezia Terme (CZ): Anziano accoltellato da un coetaneo a culmine di una lite

Un uomo di settantacinque anni  A.C., è stato gravemente ferito da una coltellata all’addome infertagli da un coetaneo al culmine di una lite scoppiata, probabilmente, per futili motivi. Il feritore è stato rintracciato e condotto nel Commissariato della Polizia dove è interrogato. Il fatto è accaduto nella tarda mattinata a Lamezia Terme. La vittima è stata soccorsa e portata nell’ospedale cittadino.
I due anziani, secondo una prima ricostruzione, si conoscevano da tempo ed erano soliti trascorrere la mattinata seduti su una panchina di corso Numistrano, nel centro della città. Nella mattinata odierna per motivi ancora da accertare, hanno avuto un litigio al culmine del quale uno ha estratto un coltello colpendo l’altro all’addome. Sul posto sono intervenuti gli agenti della Polizia locale e della Polizia di Stato che poi hanno rintracciato l’autore.

Read More

Catanzaro: Diciassettenne precipita da balcone, si indaga sulla dinamica dei fatti

Una giovane di 17 anni é stata ricoverata con prognosi riservata nell’ospedale di Catanzaro a causa delle ferite riportate precipitando dal balcone della sua abitazione, nella frazione “Bivona” di Vibo Valentia.
Sulla dinamica di quanto é accaduto sono in corso le indagini da parte degli uomini dell’Arma dei carabinieri.
La ragazza nella caduta ha subito un grave trauma cranico, oltre a lesioni all’addome ed alla colonna vertebrale. La diciassettenne é stata trasferita a Catanzaro con l’elisoccorso attivato dal dirigente area centro del Servizio 118, Antonio Talesa.

Read More

Droga: nel crotonese sequestrate 147 piante marijuana

I carabinieri della Tenenza di Isola di Capo Rizzuto e della Stazione di Crotone hanno eseguito in questi giorni dei servizi di contrasto alla coltivazione di canapa indiana, sequestrando, complessivamente, 147 piante di marjuana, 48 cartucce calibro 12, 950 grammi di marijuana essiccata, 18 chili di marijuana verde.
Nel corso dei controlli, i militari della Stazione di Crotone Principale insieme a quelli di Scandale, nella frazione Papanice di Crotone, hanno arrestato un giovane di ventuno anni e denunciato un secondo di vent’anni del luogo, in quanto sorpresi, mentre erano intenti a raccogliere canapa. I carabinieri della Tenenza di Isola di Capo Rizzuto hanno arrestato, invene  un quarantottenne ed un quanrantenne della zona , in quanto intenti a raccogliere canapa.
Dopo le formalità di rito, gli arrestati sono stati sottoposti ai domiciliari nella propria abitazione, in attesa dell’udienza di convalida.

Read More

CNA Balneatori: prenotare un ombrellone e una sdraio a Tropea è una scelta

La CNA BALNEATORI Calabria, nella persona del Responsabile Regionale Antonio Nirello, che non cessa mai di avere un occhio vigile e attento su tutto quello che succede attorno alla categoria, con incessante attività di promozione e tutela su più fronti, ritiene opportuno intervenire su quanto di recente apparso sulla stampa locale circa costi e servizi presenti nei lidi privati calabresi.
Si parte dal presupposto che noleggiare sdraio e ombrellone è una scelta non un obbligo del bagnante, nessuno impone ad alcuno di frequentare il lido privato. Certo, se si sceglie lo stabilimento balneare si dovranno supportare dei costi, che sono variabili in considerazione dell’area geografica, della posizione della fila, dei servizi inclusi e ultimo, non per importanza, delle tutele antiCovid – 19.
L’imprenditore balneare, al pari di altri settori del terziario, ha la necessità di far quadrare i conti. In tale ottica, se affronta costi maggiori, è costretto obtorto collo, a ritoccare i prezzi dei servizi offerti.
Il costo del noleggio sdraio ed ombrellone stigmatizzato da Federconsumatori, ovviamente ha risentito dall’applicazione delle norme anti Covid – 19, costringendo l’imprenditore balneare ad un minor incasso a causa del dimezzamento delle file degli ombrelloni ed a una maggiore spese per presidi sanitari e igienizzazione.
Additare la categoria balneatori come “succhiatori di sangue” del turista indifeso, oltre che ingeneroso e, anche di grave danno per il territorio, considerata la pubblicità negativa sul punto.
Un cenno a parte poi, va fatto per Tropea, almeno secondo il Sindaco Giovanni Macrì, il quale non ha mai fatto mistero del suo impegno personale e di tutta la squadra di governo, di rendere Tropea sempre più metà elitaria, destinata ad offrire oltre alle note bellezze naturali, anche servizi all’altezza delle tariffe richieste, ci si riferisce al costo di 40 € giornaliere che comprende sdraio e lettino in prima fila, nochè parcheggio auto, in un arenile striminzito, assottigliato sempre più dalla continua erosione costiera.
In conclusione trascorrere una giornata al mare potrà essere a costo zero, quando il bagnante sceglie di frequentare la spiaggia libera – si ricorda che ogni Comune ne riserva il 30% – quindi portarsi ombrellone e sdraio da casa.
Quindi, non lusso, non spesa imposta, ma solo una questione di scelta.

Read More

Instagram

Categorie

Archivi