Mese: Luglio 2020

Tra terra e cielo. Ad Altomonte (CS) una sera di poesia da Plinio a Campanella

Si chiama Tra terra e Cielo la manifestazione che domenica 2 agosto, alle ore 20 in piazza Santa Maria della Consolazione, si terrà nel centro storico di Altomonte.

L’evento si aprirà con un dibattito sulle manifestazioni culturali e le possibilità di sviluppo del territorio partendo proprio da Altomonte con l’incontro dal tema “Tra terra e Cielo – La poesia di un territorio da Plinio a Campanella”.

La manifestazione, ideata e coordinata dalla assessore comunale alla cultura, Elvira Berlingieri, vedra’ la presenza del paesologo Franco Arminio e del fisico Franco Piperno.

A seguire l’appuntamento con “La poesia guarda il cielo – Osservazione delle stelle nel Belvedere dei Sangineto”, alle ore 22.
La serata del 2 agosto, prima tappa del “Summer contest” del Festival Euromediterraneo di Altomonte, anticipa, di qualche giorno, il cartellone completo che gli organizzatori della storica rassegna comunicheranno a breve.

L’accesso all’evento, date le disposizioni per il contenimento della diffusione del Covid-19, è regolato da prenotazione obbligatoria o invito. È possibile chiamare ai numeri 0981 94 80 41 o al 335 66 94 421.

Read More

Reggio Calabria: Crolla una parte del tetto della sala Calipari del Consiglio regionale

Nel pomeriggio odierno è crollata una porzione del tetto della Sala “Calipari” di Palazzo Campanella csede del Consiglio regionale calabrese. Sono in corso gli accertamenti per individuare le cause dell’improvviso cedimento che, fortunatamente, non ha provocato danni a persone. Sul posto, sono intervenute subito alcune squadre dei Vigili del Fuoco. Il crollo ha allertate immediatamente gli addetti alla sicurezza dopo aver santito un forte boato, che ha spinto ad evacuare immediatamente l’edifico.

 

Read More

Turismo: Nasce “Constitutional Circus” progetto artistico per il rilancio del turismo nel meridione attraverso le arti visive

Le case di produzione cinematografica Piroetta S.r.l. e la Smart network Group S.r.l. presentano “Constitutional Circus”: una residenza artistica che prevede la realizzazione di uno spettacolo circense ed un documentario cinematografico dal respiro internazionale. Il progetto sarà allo stesso tempo uno spettacolo teatrale e un documentario,. In particolare in teatro si potrà assistere dal vivo alla performance, mentre il documentario racconterà la sua genesi alternando momenti di backstage a un’indagine alla scoperta delle unicità dei territori che ci ospitano e che aiuteranno a ispirare la messa in scena dell’opera teatrale. L’esperienza sarà racconta dalla prospettiva dei sette attori dello spettacolo che si succederanno nella narrazione del graduale costruirsi del circo in modo da creare un racconto corale. L’obiettivo è quello di mostrare un gruppo di artisti, all’indomani della quarantena dovuta al corona virus, che si riuniscono per immaginare un mondo nuovo ma anche per tornare a condividere momenti di gioia e di svago. L’atmosfera sarà a metà tra un reality sofisticato, un documentario di inchiesta sociale e un mockumentary legato al mondo dello spettacolo.  Il progetto ha il patrocinio del comune di Roccascalegna (Ch), Bisignano (Cs) e Longobucco (Cs).

 

Valorizzarione delle eccellenze locali attraverso le “Arti Visive”

I primi giorni di agosto del 2020 il gruppo di attori provenienti da varie parti di Italia si incontrerà nella cornice del castello di Roccascalegna (CH) per preparare lo spettacolo. La settimana di lavoro nel maniero, prevede dei momenti di restituzione pubblica, tramutando il sito museale in una piccola “factory”, in cui ogni giorno sarà eseguita una pubblica performance multimediale. Gli attori, dopo la settimana di soggiorno in Abruzzo, attraverseranno gli Appennini e si trasferiranno in Calabria nella città di Longobucco (CS), dove svolgeranno la seconda settimana di prove nella ridente località situata all’interno dei boschi della Sila, infine, per l’ultima settimana di lavoro, arriveranno nella città diBisignano (CS), splendida cittadina ubicata nella rinomata MediaValle del Crati, dove faranno la terza settimana di prove, con relativa rappresentazione finale della residenza artistica. Parallelamente alla creazione dello spettacolo, si svolgeranno le riprese del documentario, che ha lo scopo di raccontare la graduale costruzione dell’opera, ma anche le interazioni che il gruppo avrà con i luoghi e le culture che ospiteranno la compagnia; l’opera cinematografica sarà narrata dalle voci dei sette attori, ciascuno racconterà la propria esperienza e dello stato di avanzamento nella costruzione dello spettacolo e allo stesso tempo esplorerà tradizioni locali alla ricerca di ispirazione per il proprio lavoro, valorizzando le eccellenze locali.

 

Rilancio Turistico e culturale del Meridione 

Il progetto s’inserisce in un periodo delicato per il turismo dell’Italia meridionale e vuole stimolare la creazione di momenti di condivisione e di rilancio delle località turistiche montane nel complicato periodo post-Covid tramite attività culturali multimediali. In quest’ottica di rilancio sono state coinvolte le due rappresentanze regionali di CNA – Cinema e Audiovisivo della regione Abruzzo e Calabria per agevolare il rapporto con il territorio e trovare formule di valorizzazione culturale che portino benefici al tessuto imprenditoriale e sociale, fornendo così un esempio per successivi progetti artistici multimediali che prevedano il coinvolgimento di realtà culturali e turistiche del Meridione. Le due sedi di CNA, hanno permesso maggiore sinergia con il tessuto imprenditoriale sia in fase di pre-produzione valorizzando l’artigianato locale, il quale è stato coinvolto nella realizzazione di elementi scenici dello spettacolo, sia in fase di produzione, pianificando una strategia comunicativa in grado di aumentare l’attenzione dell’opinione pubblica sui siti naturali e culturali di prestigio, presenti nell’Italia del Sud. Questo progetto di rilancio turistico tramite le arti visive, si inserisce in un dialogo di vitale importanza data la critica situazione che stsubendo il settore turistico, insieme a quello dello spettacolo dal vivo, in questa fase di graduale ritorno alla normalità dopo il periodo più acuto dell’epidemia COVID-19.

Cast di qualità

L’opera teatrale prevede il coinvolgimento di attori di diverso calibro ed esperienza, scelti proprio per le loro diverse peculiarità: Demetra Bellina, protagonista dell’ultima fiction Rai diretta da Riccardo Milani “Di padre in Figlia”;  Giovanni Visentin, il quale vanta una collaborazione teatrale di lunga durata con Gabriele Salvatores e cinematografica con i registi Elio Petri e Marco Tullio Giordana; Désirée Giorgetti, attrice teatrale che ha lavorato con Alejandro Jodorowsky e Andreas Marschall; Ilde Mauri, vista nel film di Massiliano Bruno “Beata Ignoranza”; Mario Russo, acrobata ed attore di teatro sperimentale; e per finire Raffaella Paleari. Il regista dello spettacolo teatrale è Berardo Carboni, regista abruzzese noto soprattutto per il suo ultimo lungometraggio “Youtopia” con Matilda De Angelis, Donatella Finocchiaro e Alessandro Haber. La troupe cinematografica prevede il coinvolgimento del regista e produttore Stefano Chiavarini, fondatore della Blumagma Factory (vincitore del globo d’oro 2018 con “Stai Sereno” di D.stocchi),  di nuovi autori e tecnici emergenti formatisi presso il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma tra i quali Aurora Alma Bartiromo, Camilla Cattabriga, Claudia Sicuranza, Marco Mazzone e il regista Luca Tufaro.

 

 

Note di regia

Il progetto nasce per raccogliere idee, inventare e raccontare un’Europa nuova e diversa da quella prevista dai trattati, ma allo stesso tempo coerente con la nostra tradizione sociale e col nostro patrimonio culturale. Lo scopo è infondere agli spettatori lo stimolo a una cittadinanza attiva, fondata sul rispetto reciproco delle proprie differenze culturali e in grado di aumentare il senso di appartenenza ai comuni principi sociali e democratici. Sono convinto che l’alterarsi dei toni metaforici e grotteschi dello spettacolo circense e la visceralità concreta delle esperienze che gli attori faranno sui territori aspri ma pieni di storia e tradizione che gli ospiteranno possa creare un cortocircuito dirompente capace di divertire gli spettatori, ma anche di emozionarli e di stimolarli a cercare soluzioni per il futuro nuove, ma non per questo in discontinuità con il passato.

 

 

 

Read More

Cosenza: Eseguita ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti del sindaco del comune di Celico

Nella giornata odierna i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Cosenza hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione della custodia cautelare in carcere e decreto di sequestro preventivo emesso dal Gip del Tribunale di Cosenza nei confronti del Sindaco di Celico (CS) F.A. cl.72, nell’ambito di indagini dirette da questa Procura della Repubblica. Le indagini, originate da una denuncia presentata da un imprenditore locale, hanno dato impulso ad immediati approfondimenti investigativi, operati dai militari del Nucleo di Polizia economico finanziaria di Cosenza, che consentivano di acquisire importanti elementi di riscontro alle richieste concussive avanzate dal primo cittadino. In particolare le indagini svolte hanno permesso di annoverare la consegna, in due distinte occasioni, di somme di denaro oltre alla richiesta, a titolo gratuito, di lavori di impiantistica presso un’abitazione del primo cittadino in fase di costruzione, dietro la minaccia di esclusione negli appalti futuri anche di Comuni limitrofi nonché ritardi nei pagamenti di lavori svolti per il Comune. Sono in corso ulteriori approfondimenti investigativi volti ad una completa ed esaustiva ricostruzione dei fatti reato per cui si procede.

Read More

Fondo ristorazione: Bellanova, stiamo definendo le modalità d’intervento

Proposto un fondo da un miliardo a sostegno della ristorazione: lo ha reso noto la ministra delle Politiche agricole, Teresa Bellanova, nel corso di un Question time sul sostegno al settore Ho.re.ca. E’ urgente intervenire, ha rilevato, per sostenere i ristoratori e la filiera tutta, nell’ambito delle azioni da prevedere nel prossimo decreto di sostegno ai settori economici e produttivi. “In queste ore è in corso una intensa attività di confronto con le altre amministrazioni al fine di definire le modalità di intervento” e la proposta, ha rilevato Bellanova, è già sul tavolo: un Fondo per la ristorazione, del valore complessivo di circa 1 miliardo. “È infatti necessario – ha aggiunto – favorire il più possibile la fase di mantenimento in vita degli esercizi di ristorazione con una misura immediata che inietti liquidità per poter mettere queste imprese nelle condizioni di riattivare rapidamente le forniture di alimenti e che potenzi quanto già previsto nel Decreti Liquidità e Rilancio.” “Da qui, la proposta di un Fondo ad hoc, per un Bonus Filiera Italiana”. Si tratta di un bonus ha spiegato Bellanova di circa 5.000 euro a fondo perduto diretto ai 180 mila esercizi pubblici di ristorazione per l’acquisto di prodotti agroalimentari nazionali e da materie prime italiane, che ha il duplice obiettivo di garantire un’immediata iniezione di liquidità e sostenere, allo stesso tempo, la filiera agroalimentare italiana.

Ansa

Read More

Istat: crollo del Pil nel secondo trimestre

Dopo la forte riduzione registrata nel primo trimestre (-5,4%), l’economia italiana nel secondo trimestre 2020 ha subito una contrazione senza precedenti per il pieno dispiegarsi degli effetti economici dell’emergenza sanitaria e delle misure di contenimento adottate. Lo sottolinea l’Istat nel commento dai dati sul pil che nel secondo trimestre del 2020 segna una contrazione del 12,4% rispetto al trimestre precedente e del 17,3% in termini tendenziali.

La variazione congiunturale del Pil – spiega l’istituto in una nota- è la sintesi di una diminuzione del valore aggiunto in tutti i comparti produttivi, dall’agricoltura, silvicoltura e pesca, all’industria, al complesso dei servizi. Dal lato della domanda, vi è un contributo negativo sia della componente nazionale (al lordo delle scorte), sia della componente estera netta. La variazione acquisita per il 2020 è pari a -14,3%.
Il secondo trimestre del 2020 ha avuto una giornata lavorativa in meno sia rispetto al trimestre precedente sia nei confronti del secondo trimestre del 2019. La caduta del Pil si colloca all’interno di un contesto internazionale dove le principali economie registrano riduzioni di analoga portata a causa del diffondersi della pandemia. Con il risultato del secondo trimestre il Pil fa registrare il valore più basso dal primo trimestre 1995, periodo di inizio dell’attuale serie storica.

Adnkronos

Read More

Mattarella: Covid, da Ue misure di portata straordinaria

La cautela sulla pandemia è un “richiamo prezioso e opportuno. C’è infatti la tendenza a dimenticare e a rimuovere esperienze sgradevoli. Forse non era immaginabile che la rimozione affiorasse cosi presto mente nel nostro Paese continuano a morire persone per il virus. E’ un motivo per non abbassare le difese”, ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella durante la Cerimonia del Ventaglio.

“Esattamente 4 mesi fa sono morti in un solo giorno oltre 800 concittadini. Non possiamo e dobbiamo rimuovere tutto questo, per rispetto dei morti, dei sacrifici affrontati dai nostri concittadini, con comportamenti che oggi ci permettono di guardare con maggiore fiducia. Altrove il rifiuto o l’impossibilità di quei comportamenti ha provocato o sta provocando drammatiche conseguenze”.

“Il mondo dell’informazione è stato interpellato dal virus e ha dato prova di esser stato al servizio dell’interesse generale e dei cittadini. Un ruolo di grande rilievo nel contrastare la pandemia. Un’opportunità forse inattesa che rilancia il ruolo del giornalismo. Ruolo opposto alle fabbriche della cattiva informazione, delle fake news. L’informazione professionale e di qualità è stata riconosciuta dai cittadini”.

“Chiusi nelle nostre case – ha detto ancora il Capo dello Stato – abbiamo pensato spesso che il dopo avrebbe dovuto essere necessariamente diverso. E’ una consapevolezza del bisogno di cambiamento che non riguarda solo la sfera personale ma che si registra nei rapporti tra Paesi diversi. Tutti esposti alla medesima fragilità. La risposta si è tradotta in esperienze di preziosa, reciproca solidarietà, e desidero ringraziare quei Paesi che hanno dimostrato amicizia all’Italia, così come ha fatto l’Italia”.

“Nessuno avrebbe potuto affrontare e vincere da solo questa sfida. Uniti si è più forti. Abbiamo assistito a un inimmaginabile cambio di paradigma politico e istituzionale della Ue. L’talia ha trovato condivisione e solidarietà da altri Paesi. La qualità e le formule profondamente innovative messe in campo hanno una portata straordinaria e manifestano un’ambizione di significato storico”.  “L’ambito europeo è la cornice entro cui collocare la sapiente difesa degli interessi dei nostri concittadini – ha spiegato Mattarella -. In questo ambito noi italiani siamo chiamati a fare la nostra parte e a utilizzare le risorse nell’ambito di un programma tempestivo, concreto e efficace”.

“E’ importante che l’Ue aperta non si richiuda in una visione miope che consideri solo gli effetti più contingenti della crisi ma che al contrario guardi al futuro, fuori da veti o da difese di corto respiro”.

“E’ in gioco il futuro, un futuro che richiede determinazione. I nostri ragazzi hanno patito un anno di disagio. Il sistema Italia non può permettersi di dissipare altre energie in questo campo. Lo sviluppo della nostra società subirebbe un danno incalcolabile. L’apertura regolare delle scuole è un obiettivo primario. L’Italia deve raccogliere la sfida e deve essere fatto ogni sforzo”.

“Non bisogna confondere la liberta’ con il diritto di far ammalare gli altri”, ha detto il presidente Mattarella alla Cermonia del Ventaglio soffermandosi sulla necessita’ di mantenere le precauzioni nei confronti della diffusione del Covid. “Imparare a convivere con il virus non vuol dire comportarsi come se non ci fosse piu'”, ha aggiunto.

Ansa

Read More

Maierato(VV): i vigili del fuoco sono intervenuti per il crollo di un controsoffitto

I Vigili del fuoco del comando provinciale di Vibo Valentia sono intervenuti  a Maierato in corso Garibaldi per il crollo di un controsoffitto.

Ricevuta la richiesta di soccorso, dalla sede centrale sono state inviate due squadre ed un autoscala  per poter fronteggiare al meglio l’intervento di cui non era ben delineata l’entità.

Sul posto si recava anche il funzionario di servizio per il coordinamento dell’intervento.

Giunti sul posto i Vigili del fuoco hanno constatato  il crollo di un controsoffitto, costruito in rete e malta cementizia,  che ha coinvolto l’occupante l’appartamento. Lo stesso, soccorso dai sanitari del 118 è stato trasportato in eliambulanza all’ospedale Pugliese di Catanzaro.

I vigili del fuoco hanno provveduto alla messa in sicurezza dell’appartamento coinvolto ed hanno  effettuato delle verifiche anche agli edifici vicini costruiti con la stessa tipologia di controsoffitto rilevando la necessità di sgomberare, a titolo precauzionale, altri due appartamenti.

Read More

“il futuro è Calabria”. L’assessore Catalfamo ha coordinato il tavolo 3 “Una Calabria più connessa: mobilità e connettività regionale”

La due giorni organizzata dal Presidente della Regione Jole Santelli ha avviato i tavoli della per disegnare la programmazione dei fondi comunitari e nazionali per il settennio 2021-2027.Al Tavolo 3 “Una Calabria più connessa” coordinato dall’Assessore alle Infrastrutture Domenica Catalfamo si è discusso di come “migliorare la connessione della Calabria al suo interno (collegando le aree marginali) e verso il resto dell’Italia e del mondo”.La Calabria del futuro ha bisogno di essere connessa con adeguata velocità e qualità. La pandemia ha anche evidenziato la fondamentale importanza della connessione digitale al resto del mondo ed infatti all’interno del tavolo è stata ampiamente declinata sia la connessione “fisica” attraverso le infrastrutture sia la connessione “virtuale” attraverso le reti digitali.Il Tavolo è stato avviato individuando le iniziative volte a garantire a tutti i cittadini la connessione ad internet a banda larga, attraverso il completamento della rete di nuova generazione in fibra ottica (banda ultra larga), il miglioramento dei servizi digitali per le aree rurali, il potenziamento degli ambienti cloud, e le iniziative necessarie a superare il gap che purtroppo, soprattutto nel settore dei servizi ad alta informatizzazione separa ancora la Calabria dal resto del Paese. Sono state poi discusse le iniziative necessarie al miglioramento dell’intero sistema di trasporto, puntando su diverse azioni:1) Miglioramento degli standard qualitativi delle infrastrutture di trasporto stradale e ferroviario comprese nella rete principale trans-europea TEN-T all’interno del Corridoio Scandinavo Mediterraneo. Questa azione riguarda il completamento dell’ammodernamento della Autostrada A2, la realizzazione dell’alta velocità ferroviaria Salerno-Reggio Calabria, l’elettrificazione della Catanzaro-Lamezia e dell’intera linea ferroviaria ionica ed il potenziamento della linea Paola Sibari al fine di garantirne anche il pieno utilizzo per il traffico merci, le azioni connesse al superamento dell’attuale interruzione del corridoio europeo in corrispondenza dello stretto di Messina.2) Inserimento all’interno della rete TEN-T Comprehensive dell’intera SS 106 e dell’intera linea ferroviaria ionica e conseguente avvio dei lavori di ammodernamento e messa in sicurezza di entrambe le infrastrutture nonché gli interventi sulla rete secondaria di accesso alla medesima rete principale TEN-T.3) Potenziamento delle infrastrutture portuali attraverso il miglioramento dell’accessibilità stradale e ferroviaria al porto di Gioia Tauro ed il potenziamento sia delle infrastrutture che dei servizi nell’area dello Stretto, attraverso la realizzazione di nuovi punti di attracco e di collegamento intermodale. Si è anche posta attenzione al turismo nautico e crocieristico pensando al necessario aumento di posti barca nonché all’adeguamento degli attracchi per gli scali crocieristici.4) Interventi a potenziamento dell’accessibilità e dei collegamenti intermodali dei 3 aeroporti calabresi aumentando la popolazione servita dentro le isocrone dei 30’/60’.5) L’attivazione di misure tese a ridurre l’inquinamento nei centri urbani, quali iniziative di smart mobility, city logistics, collegamenti interni con bus elettrici, installazione di stazioni di ricarica per favorire l’utilizzo della mobilità elettrica.6) Realizzazione di ciclovie turistiche delle piste ciclabili urbane per favorire la mobilità dolce anche per l’accesso alle aree di pregio naturalistico ed archeologico/culturale.Il Tavolo, avviato con il saluto del Presidente del Consiglio Regionale Domenico Tallini che ha rimarcato la disponibilità dell’intero Consiglio al confronto ed alla partecipazione alle attività di programmazione, ha registrato la partecipazione attiva dei principali attori del sistema dei trasporti, ANAS, Ance Calabria, Rete Ferroviaria Italiana, Trenitalia, le due Autorità Portuali Regionali, Ferrovie della Calabria, SACAL, INU.Le tematiche trattate e gli spunti proposti dall’Assessore Catalfamo hanno suscitato un interesse talmente elevato che si è concordato di attivare un tavolo di confronto permanente, che si riunirà, a partire da settembre, anche con frequenza maggiore rispetto a quella che verrà prevista per i tavoli di concertazione, perché la Regione Calabria persegua concretamente l’obiettivo del Presidente Santelli della massima condivisione delle linee principali a cui ispirare la programmazione 2021-2027.

Read More

Dinami(VV):rinvenute altre armi nelle preserre vibonesi

Nel corso degli ultimi giorni, i Carabinieri della Stazione di Dinami unitamente ai militari dello Squadrone Eliportato Cacciatori Carabinieri “Calabria”, hanno implementato i controlli finalizzati a reprimere i reati in materia di armi, munizioni ed esplosivi nell’area delle preserre vibonesi.

Ed è proprio in quest’ottica che nel corso di un servizio perlustrativo in Dinami, nella località “mastromartino”, all’interno di un casolare occultato tra fitti rovi, l’attenzione dei militari è stata catturata da alcuni sacchi in plastica. All’interno i militari hanno rinvenuto due fucili sovrapposti, uno calibro 12 e l’altro calibro 410, con matricola parzialmente abrasa.

I successivi accertamenti hanno permesso di appurare che le armi, entrambe in perfette condizioni, erano state asportate da un’abitazione in provincia di Genova nel gennaio del 2019.

Attualmente sono in corso ulteriori indagini finalizzate a dare un volto ai possessori delle armi rinvenute.

Read More

Instagram

Categorie

Archivi