Giorno: 1 Luglio 2020

Luglio all’insegna dei Bonus, incentivi per 11,5 miliardi. Cosa sapere

Luglio all’insegna dei ‘bonus’: da quello per le vacanze alla proroga dell’aiuto per baby sitter e centri estivi, ma anche il superbonus al 110% per le ristrutturazioni fino al taglio del cuneo fiscale per i dipendenti e al credito di imposta per aiutare le imprese a sostenere i costi della moneta elettronica. Un valore totale da 11,5 miliardi di euro, calcola la Confesercenti.

Bonus vacanze

Da oggi si può usare, su tutto il territorio nazionale, il Bonus vacanze, previsto dal Decreto Rilancio. L’agevolazione, rivolta ai nuclei familiari con un reddito Isee non superiore a 40.000 euro, è destinata al pagamento di servizi offerti in Italia da imprese turistico-ricettive, agriturismi e bed&breakfast.

Il bonus spetta nella misura massima di 500 euro, da utilizzare per l’80% sotto forma di sconto per il pagamento del servizio turistico e per il 20% come detrazione di imposta in sede di dichiarazione dei redditi. Può essere usato fino al 31 dicembre 2020 da uno dei componenti del nucleo familiare, anche diverso dal soggetto che lo richiede. Per richiedere l’agevolazione il cittadino deve installare ed effettuare l’accesso a IO, l’app dei servizi pubblici, resa disponibile da PagoPA.

Alle 19.30 sono stati attivati oltre 134.000 bonus, per un valore economico complessivo pari a più di 62 milioni di euro. In 402 famiglie lo hanno già speso. L’aggiornamento è del ministero per l’Innovazione e la digitalizzazione.

Bonus baby sitter

Il bonus baby sitter/centri estivi impegnerà risorse per 1,5 miliardi di euro da qui a luglio, ricorda la Confesercenti. Per l’anno 2020, a partire dal 5 marzo, il dl Cura Italia ha previsto uno specifico congedo parentale per un periodo continuativo o frazionato, comunque non superiore complessivamente a 15 giorni, per i figli di età non superiore a 12 anni, di cui possono fruire i genitori alternativamente fra loro.

In alternativa alla fruizione del congedo parentale, è prevista la possibilità di scegliere la corresponsione di un bonus per l’acquisto di servizi di baby-sitting. Dal 19 maggio 2020, il dl Rilancio ha modificato la disciplina del bonus per l’acquisto di servizi di baby-sitting introducendo, in alternativa, il bonus per la comprovata iscrizione ai centri estivi e ai servizi integrativi per l’infanzia per il periodo dalla chiusura dei servizi educativi scolastici al 31 luglio 2020.

Una circolare dell’Inps ha chiarito che  il bonus baby sitter, dal valore massimo di 1.200 euro, potrà essere utilizzato per pagare i nonni (o altri parenti) che accudiscono i nipoti mentre i genitori sono al lavoro a condizione che non risiedano nella stessa casa dei bambini.

Superbonus al 110% per le ristrutturazioni

Circa 2,3 miliardi di euro l’anno, invece, è il costo previsto dei superbonus 110% per ristrutturazioni, efficientamento energetico, sicurezza antisismica e impianti fotovoltaici. E’ prevista nel dl Rilancio la detrazione del 110% per gli interventi antisismici e di miglioramento energetico spalmata per 5 anni: per condomini (costituiti anche da condomini che hanno seconde case); singole unità immobiliari adibite ad abitazione principale; Istituti autonomi case popolari (Iacp) comunque denominati; enti aventi le stesse finalità sociali dei predetti Istituti (che non facciano attività commerciale nei locali da riqualificare); istituiti nella forma di società che rispondono ai requisiti della legislazione europea in materia di “in house providing” cooperative di abitazione a proprietà indivisa. Sono escluse al momento seconde case ed edifici non residenziali.

Taglio del cuneo fiscale

Il taglio del cuneo fiscale per i dipendenti assorbe ed estende il cosiddetto Bonus Renzi. Il valore della riduzione è di 5 miliardi di euro per gli ultimi sei mesi del 2020, e coinvolgerà circa 16 milioni di lavoratori dipendenti con un reddito fino a 40.000 euro. Si traduce in un aumento in busta paga fino a 100 euro in più al mese (600 euro nel 2020, 1.200 euro a regime).

Per chi già beneficiava del bonus Renzi (tra 8.000 e 24.000 euro di reddito) l’importo passa così da 80 a 100 euro al mese, che andranno anche a chi ha redditi tra 24 e 28.000 euro. A chi ha redditi tra 28.000 e 40.000 euro sarà invece riconosciuta una detrazione che cala fino ad azzerarsi dai 40.000 euro in su.

Meno cash in circolazione

Meno cash in circolazione, nessun limite specifico ai prelievi e ai versamenti del denaro contante in banca. Entra in vigore la norma introdotta con la manovra sui conti pubblici per il 2020. Il valore soglia, pari agli attuali 3.000 euro, oltre il quale si applica il divieto al trasferimento del contante fra soggetti diversi, è ridotto a 2.000 euro dall’1 luglio 2020 e fino al 31 dicembre 2021, per essere ulteriormente ridotto a 1.000 euro dall’1 gennaio 2022.

Per i pagamenti di importo superiore diventa obbligatorio l’utilizzo di bonifici, strumenti digitali e denaro di plastica (carte di credito e bancomat). Le sanzioni partono da 3.000 euro e arrivano fino a 50.000 euro per una singola operazione, secondo la gravità dell’infrazione.

Read More

Venerdì prossimo il presidente Santelli e il regista Muccino incontreranno la stampa

Venerdì 3 luglio alle ore 18.30, in località Favella della Corte (Corigliano-Rossano), in occasione dell’inizio delle riprese del cortometraggio dedicato alla Calabria, il Presidente Jole Santelli, il regista Gabriele Muccino e l’intero cast incontreranno la stampa.

Un piccolo grande film che racconta la regione degli agrumi. Un viaggio tra le Clementine, coltivate in Calabria sin dagli anni ’30, i cui agrumeti disposti a filari sono parte integrante del paesaggio; il Cedro, descritto nella Bibbia come il frutto sacro dell’albero più bello, profumatissimo ed eterno, coltivato nella Riviera dei cedri nella sua varietà migliore; il Bergamotto, l’ ”oro verde”, coltivato nel cuore della Locride; il Limone di Rocca Imperiale.

Attraverso questi quattro preziosi simboli del Mediterraneo il racconto seguirà un percorso emozionale dalle immagini suggestive che farà scoprire le acque cristalline, i magnifici borghi, la natura selvaggia, i vicoli più incantevoli della Calabria.

Due settimane di riprese a partire dal 4 luglio per un grande corto d’autore.

Read More

Vibo Valentia: incendiate due auto

Due auto sono state date alle fiamme, la notte scorsa, nel territorio del Comune di Vibo Valentia. La prima, una Fiat Panda, si trovava parcheggiata lungo una strada del quartiere Bitonto, mentre la seconda è stata incendiata nella frazione Triparni. Sul posto per spegnere i due incendi ed impedire che le fiamme avvolgessero altre vetture parcheggiate nelle vicinanze sono giunti i vigili del fuoco del comando provinciale. Ingenti i danni, che sono ancora in corso di quantificazione. Intanto, i carabinieri hanno avviato le indagini sui due episodi.

Read More

Longobucco (CS), Pirillo replica al responsabile della camera del lavoro: “Recupero immobili centro storico già avviato”

L’amministrazione Pirillo, ha voluto chiarire tramite la diffusione di un comunicato stampa, che il progetto di recupero degli immobili del centro storico, è molto più di una semplice idea:

“In merito all’idea della Camera del lavoro Cigl di Longobucco, di far ristrutturare o abbattere le tantissime abitazioni presenti nel nostro Borgo, oramai abbandonate e fatiscenti, per avviare un recupero del centro storico, vogliamo far presente che l’amministrazione Pirillo, lavora costantemente su tale progetto ed è già più avanti di una semplice idea.

Sin dal nostro insediamento abbiamo iniziato tale percorso facendo dapprima un censimento, non solo delle unità abitative ma anche nell’identificazione dei proprietari, in modo da avere un elenco completo al riguardo di ogni immobile. In diverse circostanze i proprietari non è unico, ma spesso risulta essere individuato in più persone, in quanto tali immobili sono pervenuti tramite la successione dei loro estinti. L’amministrazione ha già avuto diversi contatti con longobucchesi che oramai non vivono in loco e che abitano fuori regione, con i quali si sta cercando di trovare diverse opzioni per poi procedere sul da farsi.

Altra iniziativa è stata quella di partecipare al Bando Regionale sui Borghi. Il progetto riguarda proprio il recupero di alcune abitazioni, dove è già stata data l’adesione e la disponibilità da parte dei proprietari alla cessione delle unità immobiliari. Inoltre l’assessore Greco presto proporrà in giunta una delibera con relativo regolamento per far divenire il nostro borgo “Paese dell’ospitalità diffusa” in modo da offrire ai visitatori una ricettività nel centro urbano, facendoli sentire parte integrante della comunità, dando la possibilità sia a chi già opera nel settore del turismo, sia a chi vuole intraprendere ed investire in questo settore che oramai in tantissime realtà come le nostre è divenuta un opportunità di sviluppo.

Infine, grazie all’opportunità dell’Ecobonus del 110% di rimborso in merito ai lavori di ristrutturazione delle abitazioni (al momento solo le prime case) previsto dal Governo, si apre un’ulteriore opportunità. Quest’ultimo potrebbe stimolare e spingere a realizzare un nuovo patrimonio immobiliare nel nostro Borgo, dando anche possibilità di lavoro nel settore edile, ma in merito bisognerà attendere i decreti attuativi”.

Comunicato Stampa

Read More

ANAS: consegnati oggi i lavori di manutenzione sulla NSA 572 (EX SS110) in provincia di Vibo Valentia

Anas (Gruppo FS Italiane), ha consegnato oggi all'impresa ATI I.C.G. Impresa Costruzioni
Generali s.r.l./Santise Costruzioni s.r.l.Valori S.C.A.R.L., con sede a Catanzaro, i lavori di
manutenzione straordinaria – PRIMO STRALCIO – per la messa in sicurezza del piano viabile
della NSA 572 (ex S.S. 110) in provincia di Vibo Valentia.
In particolare, i lavori interesseranno il tratto compreso tra il km 0,000 e il km 15,000, tra i
territori comunali di Pizzo, Francavilla Angitola, Maierato e Monterosso Calabro, fino
all’intersezione con i comuni di Capistrano e San Nicola Da Crissa, e riguarderanno, il
risanamento profondo della sovrastruttura stradale comprendente il rifacimento della fondazione
e dell’intero pacchetto (strati, binder e usura drenante).
I lavori rientrano nell’ambito dell’Accordo Quadro per l’esecuzione di lavori di manutenzione
programmata sui tratti stradali tra le province di Catanzaro e Vibo Valentia, del valore
complessivo di 5 milioni e di euro e permetteranno di innalzare notevolmente i livelli di
percorribilità dell’infrastruttura stradale.
Gli interventi, saranno completati entro il mese di settembre 2020.

Read More

Coldiretti scrive all’assessore Gallo: intervenire sulla Legge Regionale agriturismo

“Risolvere urgentemente il grave “vulnus” della legge regionale 14/2009 “Nuova disciplina per l’esercizio dell’attività agrituristica, didattica e sociale nelle aziende agricola”. Sta accadendo, che,  l’attuale previsione all’art. 13 della Legge impedisce sia il subentro tra familiari (il coniuge, i parenti entro il terzo grado, e affini) alla titolarità aziendale ma anche lo svolgimento dell’attività, in caso di cessione dell’azienda con annessa l’attività agrituristica o per circostanze di mortis causa (successione legittima). Questa la richiesta rivolta, in una lettera all’Assessore Gallo e al DG agricoltura Giovinazzo da parte del Presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto. Tali condizioni vincolanti per l’iscrizione– chiarisce Aceto – non hanno alcuna ratio nel caso di subentro, a qualsiasi titolo, in una attività esistente ed avviata. Non può essere limitato o subire condizionamenti – aggiunge – il subentro in un’azienda agricola per compravendita, per donazione/successione e/o per altro motivo, il diritto di conduzione dell’eventuale attività agrituristica presente nella stessa azienda. Ci sono  – prosegue – fattispecie concrete che verrebbero penalizzate. Un giovane IAP (Imprenditore Agricolo Professionale)  o chiunque altro che decide di intraprendere l’attività agricola, che subentra in un’azienda esistente con annessa attività agrituristica non potrà gestire l’azienda e dovrà tenere chiusa l’attività agrituristica per due anni. Semmai, il subentrante, qualora non sia già in possesso di titolo di studio conseguito in discipline agrarie, forestali e turistico-alberghiero, entro un anno dal subentro dovrà munirsi dell’attestato di frequenza al corso di formazione professionale di cui all’art.12 della Legge 14, senza l’obbligo della preesistente condizione di aver esercitato l’attività agricola da due anni. Attualmente, la Commissione Agrituristica regionale, per l’assenza quindi di una chiara previsione della normativa regionale, “è costretta a negare l’iscrizione nell’elenco regionale nei casi di trasferimento dell’abilitazione a chi ne ha piena legittimità e diritto ai sensi di norme generali che sono finalizzate, non potrebbe essere altrimenti, a tutelare l’integrità aziendale, la continuità e l’unità e la conservazione della produttività dell’impresa nonché il libero esercizio delle attività economiche. Diverse aziende agricole, stanno subendo gravi danni economici derivati dalla sospensione delle attività’ agrituristiche e l’impossibilità di poter continuare l’attività realizzata con investimenti spesso oggetto di finanziamenti del PSR concessi dallo stesso Dipartimento ma che poi soggiaciono a vincoli di esercizio dell’attività. Al fine di risolvere la situazione e nelle more di una auspicabile revisione e modernizzazione della Legge Regionale sul’agriturismo – propone Aceto – è opportuno che la Giunta proceda, con urgenza, ad introdurre una modifica del regolamento di attuazione (approvato il 06/12/2010 con delibera di Giunta) in modo da permettere il pieno esercizio dell’attività agrituristica. Siamo certi  – conclude Aceto – che l’assessore Gallo troverà la soluzione migliore e più rapida per risolvere l’attuale stato di impasse

Read More

Coronavirus: il bollettino della Regione Calabria

In Calabria ad oggi sono stati effettuati 93.892 tamponi.

Le persone risultate positive al Coronavirus sono 1.181 (+0 rispetto a ieri), quelle negative sono 92.711.

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti:- Catanzaro: 1 in reparto; 1 in isolamento domiciliare; 182 guariti; 33 deceduti.- Cosenza: 2 in isolamento domiciliare; 432 guariti; 34 deceduti.- Reggio Calabria: 2 in reparto; 17 in isolamento domiciliare; 255 guariti; 19 deceduti.- Crotone: 1 in isolamento domiciliare; 112 guariti; 6 deceduti.- Vibo Valentia: 1 in reparto; 1 in isolamento domiciliare; 77 guariti; 5 deceduti.

Il totale dei casi di Catanzaro comprende soggetti provenienti da altre strutture e province che nel tempo sono stati dimessi.

Le persone decedute vengono indicate nella provincia di provenienza e non in quella in cui è avvenuto il decesso.

Dall’ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare la loro presenza sul territorio regionale sono in totale 6.828.

Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro, mentre non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione Civile Nazionale.

Read More

Esercito: a Catanzaro comando “Strade sicure” in Calabria

Dal primo gennaio 2020 il 24mo reggimento “Peloritani” ha assunto il comando del Raggruppamento “Calabria” nell’ambito dell’operazione Strade Sicure. Dopo 6 mesi di operazioni condotte dalla sede stanziale di Messina, da oggi, il Comando raggruppamento Calabria è dislocato a Catanzaro al Comando Militare Esercito “Calabria”. Lo spostamento, è scritto in una nota, permetterà al comandante del Raggruppamento ed al suo staff di avere una maggiore aderenza del dispositivo in tutte le 5 province della Calabria.
Gli artiglieri “Peloritani” della Brigata Aosta e i militari del primo reggimento bersaglieri della Brigata Garibaldi, schierati in Calabria alle dipendenze del col. Russo, prosegue la nota, “sono chiamati ad assolvere i compiti assegnati in concorso e a supporto alle forze di polizia al fine di garantire la sicurezza fisica degli obiettivi sensibili, trasmettendo alla popolazione maggiore senso di sicurezza”.
Nel periodo dell’emergenza epidemiologica il contributo dei militari, conclude la nota, “si è rivelato indispensabile. Il Raggruppamento ‘Calabria’ è stato implementato di un notevole numero di unità schierati sul terreno assumendo il controllo della stazione ferroviaria, dell’Aeroporto internazionale di Lamezia Terme e dei centri nevralgici possibili sedi di assembramento nella provincia di Cosenza”.

 

Read More

Montalto Uffugo (CS): Caracciolo “L’amministrazione dopo il lockdown è all’opera per la ripresa”

Il Sindaco di Montalto Uffugo – avv. Pietro Caracciolo- a nome dell’Amministrazione Comunale  e dei Consiglieri  che hanno  collaborato nella gestione delle Fasi 1 e 2 della criticità pandemica, che ha attanagliato l’Italia intera, intende porgere un ringraziamento  per il  riconoscimento, per quanto svolto sul territorio  comunale, manifestato in un recente intervento giornalistico  dal Gruppo Consiliare  “ La Montalto che Vuoi”.

Per chi amministra è oltremodo gratificante ricevere riconoscimenti da gruppi dell’opposizione. È, questo, un segnale di unità che, nei momenti di difficoltà che attanagliano un territorio, sono necessari per andare aldilà degli schieramenti di posizione e per contrastare insieme le criticità.

Il Sindaco ritiene che siano già state avviate azioni volte a dare sostegno alle categorie che hanno subito maggiori ripercussioni negative dal lockdown , con particolare riferimento agli esercizi commerciali che operano nel ramo della ristorazione, mediante interventi come la sospensione del pagamento della TOSAP, sospensione, a richiesta, dei tributi sino a settembre,  previsione di destinare alle attività che non abbiano potuto lavorare nei mesi di crisi, alcune economie ricercate nel bilancio. Si sta discutendo con loro per promuovere iniziative che possano favorire appieno la ripresa del commercio, nel rispetto delle cautele che comunque vengono imposte dal governo nazionale e regionale.

Ma non basta . Si sta programmando la ripresa delle attività scolastiche, che porrà molti problemi di riorganizzazione anche dei servizi scuolabus e mensa.

Nel contempo si è attenti a continuare ad assicurare la qualità dei servizi offerti, sia pure con le difficoltà che attanagliano tutta la regione per ciò che attiene alla erogazione idrica e alla gestione della raccolta e smaltimento dei rifiuti.

Per non parlare degli sforzi in cui si produce l’Amministrazione Comunale per garantire assistenza alle fasce più deboli alle quali, a volte, manca anche il minimo  sostentamento e, dopo avere avviato una campagna di solidarietà, si è in grado di soddisfare i più bisognosi.

In questo contesto è di certo bene accetto il sostegno che la Regione Calabria , e dell’Ass. Gialuca Gallo, che hanno messo a disposizione dei comuni calabresi circa 10 milioni di euro ( di cui 107.000 € verranno destinati al Comune di Montalto Uffugo) per dare respiro ai più bisognosi.

Così come ben vengano gli aiuti che l’Assessorato Regionale all’Agricoltura saprà dare a chi svolge la pesante e non redditizia attività agricola, che necessita di sostegni importanti.

Ma come dice bene il gruppo “La Montalto che vuoi”, tutto ciò non basta.

È necessario che Montalto Uffugo rivesta anche un ruolo di primo piano  nelle scelte strategiche dell’Area Urbana e della Valle del Crati.

Pertanto viene condiviso dal Sindaco  l’invito in tal senso rivoltogli dal gruppo consiliare a guardare al futuro, affrontando la fase della ripresa con energia.

A tale proposito non bisogna dimenticare che già l’Amministrazione Caracciolo ha fatto, sin qui, grandi passi, intessendo rapporti,prima inisistenti, con l’Unical, Camera di Commercio, rivestendo ruoli molto rappresentativi nel Consorzio Valle Crati, nel’Autorità idrica Regionale , nell’ ATO rifiuti  della Provincia di Cosenza e così via.

Nell’ultimo periodo del mandato dell’ex Presidente Oliverio, il Comune di Montalto Uffugo, unitamente al Comune di Rende, Unical e Regione, è stato parte attiva per la programmazione di una serie di infrastrutture che, di certo sono essenziali per assicurare centralità al territorio montaltese rispetto all’area urbana e per far si che davvero Montalto Uffugo possa diventare un punto di riferimento importante per la provincia di Cosenza.

In questa programmazione rientrano alcune opere , già finanziate dalla Regione Calabria con  € 6.500.00,00, e già in fase avanzata di progettazione, quali le bretelle che collegheranno lo svincolo autostradale di prossima realizzazione  a Settimo di Rende, con UNICAL, e con santa Maria di Settimo, ove è programmata la realizzazione di una fermata per i treni , regionali e nazionali, sull’asse Jonio / Tirreno.

Tale opera concordata tra Regione Calabria ed RFI ( che ha sottoscritto un impegno scritto ed ha presentato al Comune di Montalto Uffugo uno studio di fattibilità che può ben definirsi un vero e proprio progetto preliminare)  ha subito un rallentamento durante il periodo del Covid, ma è necessario che riprenda al più presto perché tale opera costituirà lo snodo ferroviario più importante della Provincia di Cosenza, per la sua posizione strategica, anche in considerazione  della vicinanza con Unical e con le infrastrutture in fase di progettazione.

Caracciolo ritiene che tale opera possa rappresentare la svolta per la definitiva consacrazione del territorio comunale, senza pensare agli indubbi vantaggi per gli utenti dell’intera area urbana, che sono già stati valutati, tanto da RFI quanto da Trenitalia con studi molto approfonditi.

La richiesta di assenso alla realizzazione dell’opera non nasce quindi da campanilismi anacronistici, ma dalla consapevolezza dell’importanza di ciò che la fermata potrebbe rappresentare per tutta l’area urbana.

la realizzazione di tutto ciò passa dalla volontà politica della Regione Calabria guidata dal Presidente On. Jole Santelli, che è l’unica che, ove condivida la strategicità dell’opera, potrà dare l’assenso alla realizzazione, anche in considerazione del fatto che i fondi necessari sono già in parte nella disponibilità di RFI  che dovrà investirli sulle reti ferroviarie calabresi, secondo le indicazioni che verranno fornite dalla Regione Calabria.

Già Caracciolo e il Sindaco di Rende, appoggiati al Magnifico Rettore dell’UNICAL hanno inoltrato una richiesta di incontro al Presidente per rappresentare la bontà dell’opera per il territorio e l’opportunità della sua realizzazione, ma non par dubbio che tutto ciò debba essere condiviso anche dai componenti della Giunta di cui è parte molto rappresentativa e autorevole l’On Gianluca Gallo, riferimento della “Montalto che vuoi”, il quale , se  tiene davvero alla crescita del territorio di cui il suo gruppo  è espressione, non potrà non dare apertamente la sua adesione al progetto di che trattasi. Questo è l’invito rivolto al gruppo consiliare nel corso dell’ultimo consiglio comunale del 29.6.2020.

Montalto Uffugo, per continuare a ricoprire il ruolo che occupa nell’area urbana, merita di essere destinataria di un’opera tanto importante.

La nostra Città , e la sua amministrazione, confidano pertanto in una presa di posizione decisa dell’assessore Gallo, degli altri componenti della Giunta  e del Presidente Santelli,che tanto gradimento ha ottenuto nel corso delle ultime elezioni regionali, che le hanno visto tributare il 70% circa dei consensi di una  della Città più grandi della Provincia di Cosenza.

Read More

Girifalco (CZ): due arresti per droga

Due persone sono state arrestate dai carabinieri a Girifalco per reati connessi alla droga.

Nel quartiere Lido, gli uomini dell’Arma hanno arrestato in flagranza di reato un giovane di 25 anni, S.R, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti dopo aver rinvenuto, durante una perquisizione in abitazione, 215 grammi di marijuana, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento degli stupefacenti.

Un giovane di 30 anni di Catanzaro, invece, è stato arrestato nel quartiere Pontegrande per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, detenzione illegale di munizionamento e ricettazione. Sempre a seguito di una perquisizione domiciliare, l’uomo è stato trovato in possesso di circa 37 grammi di marijuana, 86 grammi di hashish, un bilancino di precisione, materiale per il confezionamento degli stupefacenti e 50 cartucce inesplose cal. 38 special.

 

Read More

Instagram

Categorie

Archivi