Giorno: 4 Luglio 2020

Vibo Valentia: Trovato volume del ‘600 trafugato

Un volume in latino risalente al 1651, commentario della Bibbia, trafugato da un convento di Sulmona (L’Aquila), è stato scoperto dai carabinieri di Vibo Valentia nell’Accademia di Belle Arti “Fidia” di Stefanaconi nell’ambito delle indagini che hanno portato all’arresto di due docenti dello stesso istituto, marito e moglie, trovati in possesso di otto fucili, una mitragliatrice polacca, 4 pistole clandestine, due silenziatori e 500 munizioni di vario calibro.

Read More

Coronavirus: il bollettino della Regione Calabria

In Calabria ad oggi sono stati effettuati 96.902 tamponi.

Le persone risultate positive al Coronavirus sono 1.183 (+1 rispetto a ieri), quelle negative sono 95.719.

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti:

– Catanzaro: 1 in reparto; 1 in isolamento domiciliare; 182 guariti; 33 deceduti.

– Cosenza: 2 in isolamento domiciliare; 433 guariti; 34 deceduti.

– Reggio Calabria: 2 in reparto; 16 in isolamento domiciliare; 256 guariti; 19 deceduti.

– Crotone: 1 in isolamento domiciliare; 112 guariti; 6 deceduti.

– Vibo Valentia: 1 in reparto; 2 in isolamento domiciliare; 77 guariti; 5 deceduti.

Il totale dei casi di Catanzaro comprende soggetti provenienti da altre strutture e province che nel tempo sono stati dimessi. Il caso odierno, rilevato positivo nell’ASP di Cosenza, è un rientro da Aosta dove aveva sviluppato polmonite da COVID e dimesso con tamponi negativi; si tratta di una positività residua al gene N ed al 39° ciclo.                                            

Le persone decedute vengono indicate nella provincia di provenienza e non in quella in cui è avvenuto il decesso.

Dall’ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare la loro presenza sul territorio regionale sono in totale 8.445.

Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro, mentre non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione Civile Nazionale

Read More

Via libera della Ue all’etichetta d’origine per i salumi una buona notizia

Via libera dell’Unione Europea all’etichetta Made in Italy per le carni suine trasformate si smaschera l’inganno della carne straniera spacciata per italiana come chiede il 93% dei cittadini che ritiene importante conoscere l’origine degli alimenti. Abbiamo sin da subito sostenuto il provvedimento, e dopo la scadenza del cosiddetto termine di “stand still”, il periodo di “quarantena” di 90 giorni dalla notifica entro il quale la Commissione avrebbe potuto fare opposizione allo schema di decreto nazionale interministeriale (Politiche Agricole, Sviluppo Economico e Salute) che introduce l’indicazione obbligatoria della provenienza per le carni suine trasformate – dichiara Franco Aceto Presidente di Coldiretti Calabria – c’è stato il via libera e questa è una buona notizia per i suinicoltori calabresi e la nostra economia. Una conquista importante – prosegue – che garantisce trasparenza ai cittadini-consumatori che portano in tavola salumi, e che sostiene gli allevamenti di maiali messi in ginocchio dalla pandemia e dalla concorrenza sleale, per salvare il prestigioso settore della norcineria che nella nostra regione, al netto dei quattro salumi DOP calabresi (capocollo, pancetta, salsiccia e soppressata) che già rispondono a precisi disciplinari sulla provenienza delle carni, Coldiretti stima che il settore della produzione di salumi, insaccati e carne di maiale, dalla stalla alla distribuzione, è di oltre 400 milioni di €uro. “Dobbiamo continuare – insiste Aceto – il percorso di trasparenza e qualità perchè fanno la differenza e consentono di essere leader in campo europeo”. Il decreto sui salumi, sarà presto pubblicato in Gazzetta Ufficiale per essere operativo, prevede che i produttori indichino in maniera leggibile sulle etichette le informazioni relative a: “Paese di nascita: (nome del paese di nascita degli animali); “Paese di allevamento: (nome del paese di allevamento degli animali); “Paese di macellazione: (nome del paese in cui sono stati macellati gli animali).

Quando la carne proviene da suini nati, allevati e macellati nello stesso paese, l’indicazione dell’origine può apparire nella forma: “Origine: (nome del paese)”.La dicitura “100% italiano” è utilizzabile dunque solo quando la carne è proveniente da suini nati, allevati, macellati e trasformati in Italia.

Quando la carne proviene da suini nati, allevati e macellati in uno o più Stati membri dell’Unione europea o extra europea, l’indicazione dell’origine può apparire nella forma: “Origine: UE”, “Origine: extra UE”, “Origine: Ue e extra UE”.

L’etichettatura dei salumi è l’ultimo capitolo della storica battaglia per la trasparenza condotta dalla Coldiretti che, con la raccolta di milioni di firme, ha portato l’Italia all’avanguardia in Europa

Read More

Province: Catanzaro, area per cani in Parco biodiversità

Alla presenza dei presidenti della Provincia, Sergio Abramo, e del Parco, Michele Traversa, è stata aperta la nuova area di sgambatura per cani all’interno del Parco della Biodiversità di Catanzaro. In tale area, delimitata da un recinto, gli animali potranno giocare e socializzare tra di loro.
“L’opera che oggi rendiamo fruibile – affermano Abramo e Traversa – era molto attesa dalla cittadinanza e nasce a seguito della totale rivitalizzazione del Parco, avviata due anni fa.
Indiscutibilmente il Parco della Biodiversità è uno dei nostri più grandi punti di orgoglio. Una zona destinata agli amici a 4 zampe mancava per dare completezza a un luogo che offre a tutti il meglio del relax. All’interno dell’area sono presenti simpatici giochini e comode sedute per gli accompagnatori.
L’animale potrà essere ospitato solo se munito di microchip”.
“La realizzazione dell’area di sgambamento – proseguono i presidenti Abramo e Traversa – risponde alla grande sensibilità dei nostri cittadini nei confronti degli amici a 4 zampe. Nella scelta di realizzare quest’area si è tenuto conto del ruolo sociale esercitato da questi animali da compagnia”.
“L’amore che l’amico Michele dedica a questo grande polmone verde – aggiunge il presidente Abramo – garantisce a ogni suo angolo di risplendere al meglio e di offrire alla gente un posto unico e piacevolissimo in cui trascorrere qualche ora della propria giornata. Lo ringrazio per quanto fa quotidianamente e per l’impegno e i sacrifici con cui si prende cura di questo nostro bene comune

Read More

Tenta estorsione armato di coltello, arrestato

Un uomo di 55 anni, pregiudicato, residente nella provincia di Reggio Calabria, é stato arrestato in flagranza dai carabinieri di Soverato e Davoli con l’accusa di tentata estorsione.
I militari, allertati da una telefonata al 112, si sono recati in un esercizio commerciale nel centro di Soverato dove era stata segnalata la presenza di un uomo armato. Giunti sul posto, i militari hanno accertato che, poco prima, il pregiudicato, ostentando un coltello da macellaio dalla lama lunga 30 centimetri inserito nella cintola dei pantaloni e i suoi numerosi trascorsi giudiziari, aveva preteso di ottenere gratis dei capi d’abbigliamento, allontanandosi poi a piedi.
A questo punto, sono scattate le ricerche ed i militari, una volta individuato l’uomo nei pressi della stazione ferroviaria, lo hanno disarmato ed arrestato.

Read More

Raccolta firme di Fratelli d’Italia in 20 piazze calabresi

Mandare a casa Conte e restituire la parola agli Italiani a settembre, per dare alla Nazione un governo forte, autorevole e legittimato dal consenso popolare. Sono gli obiettivi della mobilitazione che Fratelli d’Italia terrà anche in Calabria sabato 4 luglio, in concomitanza con la manifestazione nazionale di Piazza del Popolo a Roma voluta da Giorgia Meloni.
“Dal Pollino allo Stretto – spiega la coordinatrice regionale di Fratelli d’Italia Wanda Ferro – in oltre venti piazze calabresi saranno allestiti gazebo per raccogliere le firme dei cittadini che vogliono esprimere il proprio dissenso verso un governo di sinistra che si sta dimostrando incapace di difendere gli interessi dell’Italia e di affrontare la grave crisi economica e sociale con una visione forte e unitaria. Vogliamo affermare il diritto al voto come espressione della sovranità popolare.  Ringrazio i dirigenti territoriali e i  militanti di Fratelli d’Italia che hanno dato prova di una grande capacità organizzativa considerate le difficoltà legate al rispetto delle misure di distanziamento sociale”. 

Di seguito le località in cui saranno allestiti i gazebo nel pomeriggio di sabato 4 luglio (se non indicato diversamente).

In provincia di Catanzaro:

  • Catanzaro (Lungomare q.re Lido – Terrazza Saliceti)
  • Lamezia Terme (Piazza Italia – S. Eufemia)
  • Soverato (Lungomare Europa)
  • Chiaravalle (Piazza Municipio)
  • Centrache (Piazza Roma)
  • Caraffa (Piazza Gangale)
  • Conflenti (Via Marconi)
  • Stalettì (Piazza Dante)

In provincia di Cosenza:

  • Cosenza (corso Mazzini)
  • Corigliano-Rossano (Viale Mediterraneo, sabato mattina e pomeriggio)
  • Terranova Da Sibari (Piazza Monumento ai Caduti)
  • Castrovillari (piazza Municipio, domenica mattina)

In provincia di Reggio Calabria:

  • Reggio Calabria (via Demetrio Tripepi, altezza Tapis Roulant, sabato pomeriggio e domenica mattina)
  • Locri (piazza del Martiri, domenica mattina)
  • Cittanova (villa Comunale, sabato mattina e pomeriggio)
  • Rizziconi (piazza Marconi, sabato mattina)
  • Laureana di Borrello (piazza Indipendenza, sabato mattina)
  • Polistena (via Trinità, domenica mattina)

 

In provincia di Vibo Valentia:

  • Vibo Valentia (piazza Luigi Razza, sabato mattina)
  • Serra San Bruno (piazza Monumento, sabato mattina e pomeriggio)

A Crotone la raccolta firme avverrà sabato mattina in Piazza della Resistenza. 

 

 

Read More

Calcio, Cosenza: la salvezza si allontana

La strada verso la salvezza si fa ora decisamente in salita. Esce sconfitto dal proprio campo il Cosenza di Occhiuzzi che perde 1-0 lo scontro diretto con l’Ascoli. I marchigiani ottengono tre punti preziosi in chiave salvezza grazie ad una rete di Scamacca realizzata al sessantaduesimo.

E’ stato un match equilibrato quello del “San Vito Marulla” che ha visto il Cosenza provarci nel primo tempo e creare qualche situazione pericolosa in area avversaria. Ad inizio ripresa la migliore occasione per l’undici di Occhiuzzi, con Leali bravo a salvare su Baez, è stato praticamente l’ultimo squillo della squadra di casa. Successivamente, infatti, l’Ascoli ha preso coraggio ed ha trovato il gol del vantaggio.

L’assalto finale non ha prodotto gli effetti sperati e la notte, che sarebbe potuta essere quella del sorpasso del Cosenza ai danni della formazione marchigiana, si è trasformata in quella che potrebbe essere la gara decisiva per la retrocessione.

Dunque, dopo le prime due vittorie dopo il rientro ed il pari ottenuto in extremis con il Trapani, arriva la sconfitta nel match probabilmente più importante.

Al Cosenza restano sei partite per rimediare alla difficile situazione, ma allo stesso tempo la squadra si trova ora al penultimo posto in classifica, superata dal Trapani, a cinque punti dai playout e a sei dalla salvezza diretta.

 

Read More

Cosenza: individuato l’autore della “truffa dello specchietto”

E’ una tecnica della quale negli ultimi anni abbiamo sentito parlare tanto e attraverso la quale in molti sono stati truffati, ma il lavoro della Polizia di Cosenza ha permesso di individuare un giovane ventisettenne, originario di Lamezia Terme (CZ), che sarebbe l’autore delle truffe dello specchietto che negli ultimi mesi hanno interessato l’ hinterland cosentino.

E’ accaduto nel pomeriggio di mercoledì scorso quando la reazione della vittima, che si è subito rivolta al 113, e l’intervento tempestivo delle Volanti nei pressi del ponte di “Campagnano” di Cosenza   ha scongiurato l’ennesimo colpo ai danni di un anziano.

La manovra escogitata dal truffatore è ormai nota e si è anche affinata con il tempo. Essa consiste nel:

  • posizionarsi al centro della strada,
  • rallentare a passo d’uomo inducendo i veicoli che seguivano a sorpassare,
  • osservare ed individuare la vittima dallo specchietto retrovisore tra quelli che stavano sorpassando: (prevalentemente persone anziane e sole alla guida),
  • urtare lievemente il veicolo della vittima e sterzare repentinamente quando la vittima prescelta affiancava il veicolo,
  • indurre la vittima a versare una somma di circa 150 euro per evitare problemi e fastidi.

Il giovane lametino B.F., con precedenti per furto e truffa, è stato così deferito all’autorità giudiziaria per truffa aggravata e minacce.

Sono in corso ulteriori accertamenti al fine di verificare ulteriori vittime del truffatore.

La Polizia di Stato ricorda nell’occasione a tutti gli automobilisti di rivolgersi alle Forze dell’ordine quando si hanno dubbi sulla dinamica di un sinistro.

Si invita poi a prestare la massima attenzione perché spesso i truffatori:

  • sfruttano danni già presenti sulla carrozzeria delle loro auto,
  • simulano il rumore dell’urto tra auto, che non avviene realmente,
  • si fanno aiutare da un complice che, appostato poco distante, finge poi di essere un testimone oculare,
  • si offrono di accompagnare la vittima per raggiungere un bancomat vicino.

 

Al riguardo si consiglia di non allontanarsi dal luogo del sinistro e di attendere l’arrivo della Polizia.

 

 

Read More

Instagram

Categorie

Archivi