Giorno: 1 Agosto 2020

Longobucco (Cs): dal 10 agosto partono le riprese di “Costitutional Circus”

Il 10 Agosto a Longobucco avranno inizio le riprese della Docu Serie “CONSTITUTIONAL CIRCUS” del regista Berardo Carboni, già autore di film di successo come “Youtopia”. Ha espresso soddisfazione l’assessore al turismo e alla promozione del territorio  Serafino Greco, che insieme al Sindaco dott. Giovanni Pirillo ritiengono il progetto la giusta via per il sviluppo turistico-promozionale del territorio. Per quasi 10 giorni, attori di un certo calibro e l’intera produzione del film, sarà ospitata nel borgo silano. <<Un’occassione – ha detto Greco – per dar lustro anche ai luoghi più suggestivi del territorio, come la torre campanaria dell’XI sec, l’Albero Secolare, a “petra era gna ‘zzita” che racchiude misteri e leggende dell’epoca del brigantaggio,  vicoli e strettoie del centro storico che prenderanno vita nel documentario di Carboni. Inoltre il progetto vedrà  impegato il giovane artista longobucchese Beppe Stasi, che ne curerà la scenografia, e che ha voluto fortemente coinvolgere il suo paese natio in questa meravigliosa opportunità, oltre che avvalersi della collaborazione di artigiani locali come Domenico Aurea, per la costruzioni di un particolare triciclo in ferro battuto. Non mancheranno sicuramente le sorprese – ha proseguito Greco – e questo progetto artistico sarà importante per rilanciare il turismo e le prospettive del del nostro borgo, ma anche della Calabria e del sud intero. Il progetto vedrà coinvolti, infatti, il comune di Bisignano (Cs) e quello di Roccascalegna (Ch). Siamo orgogliosi, come paese, di sentirci partecipi di un progetto così importante, soprattutto visto il difficile
periodo storico e economico. Con “Constutional Circus” abbiamo aperto definitivamente, come amministrazione Pirillo, – ha concluso Greco- la strada per intraprendere l’ospitalità di albergo diffuso e di turismo, che fin dal nostro insediamento, abbiamo sempre posto al centro del nostro programma creando sinergia e dialogo con qualche operatore del settore chi già dapprima ha iniziato questo percorso credendo nel potenzie del nostro meraviglioso borgo.

Read More

Coronavirus: il bollettino della Regione Calabria

In Calabria ad oggi sono stati effettuati 119.769 tamponi.

Le persone risultate positive al Coronavirus sono 1.269 (+4 rispetto a ieri), quelle negative sono 118.500.

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti:

– Catanzaro: 2 in reparto; 2 in isolamento domiciliare; 183 guariti; 33 deceduti.

– Cosenza: 22 in isolamento domiciliare; 436 guariti; 34 deceduti. –

Reggio Calabria: 1 in reparto; 15 in isolamento domiciliare; 263 guariti; 19 deceduti.

– Crotone: 2 in isolamento domiciliare; 113 guariti; 6 deceduti. –

Vibo Valentia: 5 in isolamento domiciliare; 80 guariti; 5 deceduti.

Il totale dei casi di Catanzaro comprende soggetti provenienti da altre strutture e province che nel tempo sono stati dimessi.

Il paziente del setting migranti, sbarcato ieri a Ferruzzano, si trova ricoverato presso il GOM di Reggio Calabria. Dallo screening condotto su 79 migranti a Crotone, il laboratorio dell’AO di Catanzaro ha intercettato 3 positivi.

Dall’ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare la loro presenza sul territorio regionale sono in totale 38.298.

Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro, mentre non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione Civile Nazionale.

Read More

Cosenza calcio, Guarascio: “Ce l’abbiamo fatta”

Il Presidente Eugenio Guarascio ha rilasciato delle dichiarazioni all’indomani del match tra Cosenza e Juve Stabia che ha regalato la salvezza alla squadra rossoblù: “Ce l’abbiamo fatta! Ce l’abbiamo fatta perché ci abbiamo creduto sempre, anche quando tutto sembrava perduto e mettevamo piede negli stadi solo apparentamente vuoti ma carichi di aspettative e desiderio di vittoria. In questo momento pieno di gioia ed entusiasmo è mio dovere rivolgere sentimenti di gratitudine e stima a tutti coloro che hanno reso possibile questa impresa. A partire da mister Occhiuzzi, un figlio di questo Cosenza che con umiltà e coraggio ha trascinato la squadra al grande risultato della permanenza in serie B. Grazie ai giocatori, allo staff nella sua interezza, ai tifosi rossoblù di ogni dove che ci hanno accompagnato in questa avvincente avventura: tutti sono stati protagonisti, tutti sono stati parte della squadra e hanno reso possibile la vittoria. Questo traguardo insegna che l’unione rende possibile qualsiasi impresa perché, come diceva l’indimenticabile Eduardo Galeano, il calcio è l’arte dell’imprevedibile”

Read More

Reggio Calabria: violenta una ragazza di quindici anni, arrestato

La Sezione “Reati contro la persona, in danno di minori e sessuali” della Squadra Mobile, in esito a tempestive indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria diretta dal Procuratore Giovanni BOMBARDIERI,nella giornata di ieri ha dato esecuzione all’ordinanza di applicazione della misura cautelare della custodia in carcere disposta dal G.I.P. del Tribunale di Reggio Calabria a carico di un soggetto di 27 anni del luogo- pregiudicato per reati contro la persona – in quanto ritenuto responsabile di violenza sessuale ai danni di una minorenne di 15 anni.
Le indagini – coordinate dal Procuratore Vicario Gerardo DOMINIJANNI e dal Sostituto Procuratore Nicola DE CARIA – sono state svolte in modo estremamente serrato sia con attività tecniche sia con il ricorso a metodologie di investigazione tradizionali.
Fondamentale alla ricostruzione della grave vicenda delittuosa è stata anche l’audizione protetta della minorenne che ha portato all’acquisizione di elementi fattuali puntualmente riscontrati dagli investigatori della Squadra Mobile.
Il G.I.P. del Tribunale di Reggio Calabria in accoglimento della richiesta avanzata dalla Procura della Repubblica, concordando pienamente con le risultanze investigative raccolte dalla Squadra Mobile nel corso delle indagini condotte senza soluzione di continuità dal momento dell’acquisizione della notizia di reato, ha disposto nella giornata di ieri la misura cautelare di massimo rigore a carico dell’indagato.
L’uomo, rintracciato nel tardo pomeriggio di ieri, dopo le formalità di rito in Questura è stato condotto presso la Casa Circondariale di Arghillà a disposizione della competente A.G.

Read More

I siti di archeologia industriale di Mongiana entusiasmano il Sottosegretario di Stato On. Orrico 

Mongiana e il patrimonio di archeologia industriale che conserva hanno fatto da palcoscenico alla visita istituzionale del sottosegretario ai Beni culturali On. Anna Laura Orrico.

Ad accoglierla, il sindaco di Mongiana Francesco Angilletta, il commissario del Parco delle Serre Giovanni Aramini e il direttore del Parco Francesco Pititto.

La visita è iniziata dai locali del Mufar (Museo della Fabbrica d’Armi) dove il professor Danilo Franco ha illustrato al sottosegretario la storia di Mongiana e l’evoluzione della siderurgia nel comprensorio che affonda le radici nella notte dei tempi. Vivo l’interesse del sottosegretario nell’apprendere non tanto il trascorso industriale di un’area, ma il constatare come i paesi attori in passato di tali attività industriali, oggi facciano rete tra di loro per riscoprire e riproporre in chiave culturale e turistica i beni di archeologia industriale presenti su territorio. La visita è proseguita nella fonderia, dove è stato eseguito negli ultimi anni, il più grande scavo archeologico in Europa, tendente a fare emergere dall’oblio un antico complesso industriale. Il sottosegretario, visibilmente compiaciuta ed emozionata, nell’osservare “una cattedrale del lavoro”, ha ascoltato con interesse le spiegazioni date e si è rammaricata nell’apprendere come ancora oggi l’archeologia industriale calabrese stenti a farsi conoscere nel resto del mondo per mancanza di una forte azione di marketing e ha auspicato che il Mufar entri presto  a far parte del Polo Museale Regionale. Solo così si potrà incidere maggiormente nell’inserire Mongiana e il circondario nei flussi turistici nazionali per consentire a tutti di riscoprire una nuova storia della Calabria e per attivare dalla cultura una notevole ricaduta economica. 

“C’è un patrimonio archeologico industriale da riscoprire e rilanciare nel nostro Paese – ha dichiarato il sottosegretario Orrico – , la Calabria è fra le regioni italiane più ricche in questo senso con siti, come quello del complesso siderurgico borbonico delle Reali ferriere ed Officine di Mongiana, di cui ho molto apprezzato il lavoro di conservazione e valorizzazione, che sono degli autentici tesori. Operando su queste tematiche, oltre a recuperare la nostra storia, si creano, fra l’altro, occasioni di crescita economica. Bisogna insistere sulla promozione, sulla narrazione di queste unicità soprattutto alle giovani generazioni ed a quella fetta di turismo, crescente, di nuovi viaggiatori, che vogliono immergersi nei territori per scoprirne la cultura a più ampio spettro. L’altro imperativo, a mio avviso, è fare rete in modo che una porzione di Calabria con così tante potenzialità come le Serre possa divenire sempre più attrattiva da un punto di vista sia turistico che culturale”.

“Mongiana – ha affermato il sindaco Angilletta – ha avuto l’onore e il piacere di ricevere in visita istituzionale il sottosegretario ai Beni culturali, onorevole Anna Laura Orrico. L’attenzione del Governo, rivolta al nostro bellissimo paese, ci fa guardare al futuro con speranzosa fiducia, per poter intraprendere un percorso di sviluppo socioeconomico, che possa dare respiro alla nostra comunità. I suggerimenti da parte dell’onorevole Orrico per la valorizzazione dei beni presenti a Mongiana, daranno spunto a diverse valutazioni che l’amministrazione certamente tenterà di mettere in pratica.”

Il commissario del Parco Aramini ha invece evidenziato come il Museo delle Ferriere, gestito dal Parco, costituisca un attrattore turistico di elevata valenza storico-culturale. “Un elemento che rientra a pieno titolo nella strategia di valorizzazione dell’intero territorio del Parco delle Serre – ha spiegato – e che intende porre come obiettivo centrale del suo mandato. Una strategia che mira ad interconnettere il grande patrimonio naturalistico con quello storico-culturale ed archeologico che il territorio esprime.  Una visione d’insieme che va dalla zona umida dell’Angitola al bosco dell’Archiforo, alle cascate di Bivongi, al Museo delle Ferriere, a Villa Vittoria, alla Ferdinandea, al Castello di Arena, alla Cattedrale di Stilo, per finire alla Certosa di Serra San Bruno. Il Parco è tutto questo e molto altro! Ma è convinzione che il Parco giocherà il suo futuro scommettendo nella propria capacità di guardare alla costa tirrenica e a quella ionica, da Tropea a Pizzo e da Caulonia a Soverato, rafforzando le sinergia fra i diversi territori della Calabria centrale. Un modo concreto per destagionalizzare il turismo calabrese, attualmente incentrato quasi esclusivamente su quello balneare. Anche la ciclovia dei parchi – ha concluso – attualmente in fase di avanzata realizzazione, aiuterà Mongiana ed il suo straordinario museo delle Ferriere ad avere la giusta visibilità da parte di quel turismo lento e consapevole che vuole scoprire il vero volto delle aree interne del nostro territori”.

 

Read More

Discarica abusiva sequestrata dai Carabinieri a Bagnara Calabra

Una discarica abusiva è stata sequestrata a Bagnara Calabra dai carabinieri che hanno denunciato in stato di libertà il proprietario del terreno.
All’interno dell”area, che ha una superficie di circa 170 metri quadri, erano stati depositati diversi quintali di rifiuti pericolosi e non pericolosi accatastati alla rinfusa ed in piena vista, in particolare materiali ferrosi, arredi in legno, elettrodomestici e materiali industriali.
L’area, che è stata circoscritta, è stata individuata dai militari si trovava in condizioni igienico – ambientali precarie e nocive per la salute pubblica. Attualmente sono in corso ulteriori accertamenti per identificare eventuali altri soggetti che, nel tempo, si sono resi responsabili dell’abbandono dei rifiuti.

Read More

Danneggiamenti e minacce di morte, tre arresti nel Reggino

Denuncia per violenze il marito nel tentativo di rompere il legame e spinge due suoi fratelli a danneggiare, per ritorsione, l’auto di un congiunto del consorte prendendosene poi la responsabilità. I familiari, però, scoprono che lei ha una relazione extraconiugale e minacciano di uccidere il suo amante. Ha portato all’arresto di tre persone, Pamela Sposato, di 31 anni, finita ai domiciliari, e i suoi fratelli gemelli con precedenti, Rocco e Cosma di 34,in carcere, l’operazione “Married” condotta dagli agenti del Commissariato di Ps di Gioia Tauro con il coordinamento della Procura di Palmi che ha svelato un’intricata vicenda familiare dai tanti risvolti che si è svolta tra Rosarno e Gioia Tauro.
Ai tre vengono contestati i reati di concorso in danneggiamento aggravato, spari in luogo pubblico, detenzione illecita di armi e munizioni e calunnia. Secondo quanto emerso dalle indagini la donna avrebbe indotto i fratelli a danneggiare l’auto del cognato a colpi di fucile a canne mozze e successivamente avrebbe incolpato della cosa un altro suo fratello risultato totalmente estraneo. All’atto della denuncia per maltrattamenti, nel giugno scorso, la donna, madre di cinque figli, aveva lamentato da parte del marito una lunga serie di maltrattamenti con minacce, percosse e lesioni spesso con ecchimosi per le quali si sarebbe recata nei pronto soccorso degli ospedali di Gioia Tauro e Polistena. Dopo un ultima lite, però, si era decisa ad andare via definitivamente da casa, assieme ai figli. Dalle indagini svolte dai poliziotti si era giunti al ritrovamente del fucile modificato a “lupara” utilizzato per il danneggiamento.
Successivamente la donna si era presentata in Commissariato confessando di essere l’autrice del danneggiamento della vettura del cognato come ritorsione nei con fronti del marito. Nel suo racconto però erano emerse delle incongruità.
Ulteriori indagini e intercettazioni hanno permesso di individuare i reali esecutori del danneggiamento e di appurare il livello dei dissidi della donna con il marito. Dalle conversazioni captate è emersa anche l’esistenza di un amante segreto della donna, fatto che aveva portato i suoi fratelli a mettere in atto una caccia all’uomo, per ucciderlo.

 

Read More
Agosto: 2020
LMMGVSD
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31 

Instagram

Categorie

Archivi