Giorno: 2 Settembre 2020

Coronavirus:migranti positivi,cittadini in strada ad Amantea

Nuove proteste ad Amantea dopo l’esito dei tamponi effettuati sui migranti ospiti nel centro di accoglienza “Ninfa Marina” di via Firenze, di cui 25 positivi.
Lunedì, dopo che tre cittadini extracomunitari erano risultati positivi, erano stati subito disposti ed effettuati 97 tamponi dal personale dall’USCA agli ospiti della struttura che si trova nel centro del comune sul Tirreno cosentino. Oggi sono arrivati i primi risultati e la cittadinanza è scesa nuovamente in strada, così come era successo all’inizio del luglio scorso.
Oggi, comunque, la protesta non ha causato il blocco del traffico sulla statale 18 come avvenne allora quando la strada fu occupata. Anche in quell’occasione i cittadini avevano protestato per l’arrivo dei migranti positivi al Covid-19.
Un centinaio tra cittadini e commercianti partecipano alla protesta – che si svolge in tranquillità – chiedendo l’immediato trasferimento dei migranti e la chiusura dei due centri di accoglienza. “Il problema – dice una cittadina scesa in strada – è che fino a questa mattina questi ragazzi sono usciti e sono andati a lavorare nei campi, senza alcun controllo. Solo per questo siamo preoccupati, per la salute di noi tutti”.
Le forze dell’ordine, intanto, stanno presidiando la struttura per evitare ingressi ed uscite, mentre i migranti positivi sono stati posti in isolamento in alcune stanze della struttura.

Read More

Ponte sullo Stretto, soddisfatta la Santelli per l’inserimento nel piano infrastrutturazioni

Per il presidente della Regione, Jole Santelli, si tratta di una grande vittoria la decisione della Commissione affari finanziari della Conferenza delle Regioni che, su proposta di Sicilia e Calabria, ha inserito il progetto di realizzazione del Ponte sullo Stretto nel Piano straordinario di infrastrutturazione. Un risultato importante in vista del dibattito parlamentare sulla conversione del ‘Decreto agosto’ che, di fatto, inserisce il Ponte nella programmazione delle opere da finanziare con il Recovery Fund. Un tassello significativo sulla strada della reale fattibilità di una infrastruttura strategica, non solo per due regioni del Mezzogiorno: Calabria e Sicilia, ma per l’intero Paese. Un progetto chiave, capace di dare nuova centralità al Sud nel contesto del Mediterraneo e dell’Europa.

Read More

Coronavirus: un ulteriore aumento dei contagi, si registra nella nostra regione

In Calabria ad oggi sono stati effettuati 157.068 tamponi. Le persone risultate positive al Coronavirus sono 1.545 (+32 rispetto a ieri), quelle negative sono 155.523.

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti:

– Catanzaro: 8 in reparto; 8 in isolamento domiciliare; 186 guariti; 33 deceduti.

– Cosenza: 9 in reparto; 42 in isolamento domiciliare; 447 guariti; 34 deceduti.

– Reggio Calabria: 3 in reparto; 82 in isolamento domiciliare; 287 guariti; 19 deceduti.

– Crotone: 1 in reparto; 10 in isolamento domiciliare; 116 guariti; 6 deceduti.

– Vibo Valentia: 8 in isolamento domiciliare; 82 guariti; 5 deceduti.

Altra Regione o Stato Estero: 159.

Il totale dei casi di Catanzaro comprende soggetti provenienti da altre strutture che nel tempo sono stati dimessi. I ricoverati del setting “Fuori region” (8) e dei migranti (1) sono stati distribuiti nei reparti di degenza; complessivamente i ricoveri presso l’Ospedale di Catanzaro sono otto, di cui cinque non sono residenti.

I ricoverati presso l’AO di Cosenza sono nove, quattro non sono residenti.

I casi intercettati a Cosenza sono in totale ventinove; ventitré sono riconducibili al centro di accoglienza per migranti di Amantea, quattro sono provenienti dal centro di accoglienza di Rende ed uno è un contact tracing di un soggetto residente fuori regione. Il restante caso è un soggetto autoctono.

Dall’ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare la loro presenza sul territorio regionale sono in totale 2.938.

Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro, mentre non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione Civile Nazionale.

Read More

Calcio: Stroppa, Crotone cantiere aperto ma saremo competitivi

“Quello che mi preme, più che altro, è cercare di costruire la squadra, visto che ancora non lo siamo. Il calendario? Come si dice, prima o poi bisogna affrontarle tutte”. Giovanni Stroppa, allenatore del Crotone, esprime le difficoltà generali di tutto il mondo del calcio in questo momento particolare nel quale l’emergenza sanitaria ha causato incertezze in ogni settore ed in vista della prima casalinga allo stadio ‘Ezio Scida’ – alla seconda giornata – contro il Milan. Una gara particolare per Stroppa: “Io al Milan sono cresciuto. Fa parte della mia vita. Ci sono nato come calciatore ed ho iniziato lì a fare l’allenatore. Il Milan per me è qualcosa di speciale”.
Il Crotone, in ritiro in Sila fino a sabato, è ancora un cantiere aperto: “Mancano i giocatori, siamo in 14 di movimento, alcuni di questi tra l’altro sono destinati ad andare a giocare altrove, quindi il mio pensiero è sempre lì, costruire la squadra. Quelli che ci sono si allenano benissimo, ma chiaramente non abbiamo il numero che ci possa permettere di fare allenamenti in costruzione della squadra. Purtroppo questo mercato per tutti va a rilento. Abbiamo appena finito e stiamo ricominciando. Non avendo ancora metà della rosa a disposizione risulta difficile fare altri pensieri”. Anche per questo il tecnico non si sbilancia sulla collocazione del Crotone nel campionato. “Pensare che tra poco più di venti giorni comincia la nuova stagione sembra inverosimile – dice -. La nostra volontà è di fare un campionato dignitoso e sicuramente prima della fine del mercato costruiremo una squadra competitiva, sono molto fiducioso in questo. La volontà e il pensiero è di fare un bel campionato, soffrire il meno possibile, ma sappiamo che sarà un campionato difficile e complesso”.
Campionato difficile anche per l’emergenza sanitaria ed i vari protocolli anti covid che le squadre devono rispettare.
“Ormai – dice il tecnico – ci siamo abituati a tamponi, test sierologici. Mi piacerebbe rivedere la gente allo stadio per avere un ritorno alla normalità di questo sport”.

Read More

Catanzaro: acqua, possibili interruzioni fra sala, Fondachello e Sama’ per rottura condotta Sorical

Una rottura su un tratto di condotta idrica di competenza Sorical potrebbe causare l’interruzione dell’acqua potabile nelle aree di Sala, Samà e Fondachello. Lo ha reso noto l’ufficio Acquedotti di Palazzo De Nobili subito dopo aver ricevuto comunicazione da Sorical, la quale ha avviato i lavori di riparazione che dovrebbero protrarsi per le prossime tre ore.

Read More

Reggio Calabria: operazione “Stazioni Sicure”, i numeri

5.419 le persone identificate, 5 denunciati, 67 le sanzioni amministrative elevate, di cui 53 in materia di sicurezza ferroviaria. Sono state impegnate 771 pattuglie in stazione e 28 a bordo treno, per un totale di 55 convogli ferroviari scortati. Questo il bilancio dell’attività della Polizia Ferroviaria della Calabria nel mese di agosto. Controlli intensificati anche nell’ambito dell’Operazione “Stazioni Sicure”, in cui il personale del Compartimento Polizia Ferroviaria per la Calabria, coadiuvato da Squadre Cinofile, ha intensificato i servizi prevenzione all’interno delle stazioni e sui convogli, con l’obiettivo di garantire la sicurezza dei viaggiatori nel periodo del controesodo. L’attività svolta ha interessato 45 scali ferroviari con l’impiego di 71 operatori. Le persone identificate sono state 286 e più di 32 i bagagli controllati. Durante i controlli personale Polfer, nel sottopasso della Stazione FS di Pellaro (RC), ha rinvenuto un involucro occultato contenente 23 gr. di sostanza stupefacente, pronta per la cessione. In data 19.8.2020 sono stati rintracciati 3 minori stranieri, i quali si erano allontanati arbitrariamente da una casa di accoglienza e successivamente riaffidati alla stessa struttura. In data ‎3 agosto‎ presso lo scalo di Villa San Giovanni gli operatori Polfer hanno proceduto all’identificazione di diversi cittadini extracomunitari tra cui un marocchino, il quale è risultato essere destinatario di un decreto di espulsione e della misura cautelare degli arresti domiciliari, alla quale è stata data esecuzione. Lungo la tratta Jonica Reggio Calabria – Roccella Jonica, meta e transito di numerosi vacanzieri, sono stati predisposti servizi straordinari per contrastare il fenomeno dell’attraversamento pedonale non autorizzato dei binari.

Read More

‘Ndrangheta. Reggio Calabria: sequestrati beni per 9 milioni a imprenditori beneficiari dell’eredità del “re dei videopoker”

Beni mobili e immobili per quasi 9 milioni di euro sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza di Reggio Calabria al Gruppo Sapone, realtà imprenditoriale che avrebbe beneficiato dell’eredità del “re dei videopoker” Gioacchino Campolo e, quando quest’ultimo era finito nei guai giudiziari, era subentrato nel business delle slot. Il provvedimento è stato emesso dalla sezione Misure di prevenzione del Tribunale reggino su richiesta della Procura. I finanzieri hanno apposto i sigilli a terreni, a fabbricati e società riconducibili ai coniugi Antonio Sapone, di 52 anni, e Maria Ripepi (51) ai quali, assieme al figlio Vincenzo Sapone (28), sono stati sequestrati anche rapporti finanziari a causa di una sproporzione valutata in 8,8 milioni di euro. Secondo la Procura, tutti e tre sarebbero “contigui al gruppo mafioso Labate”. Il gruppo, secondo quanto emerso dalle indagini, di fatto ha preso il posto di Gioacchino Campolo. I coniugi e il figlio, negli ultimi anni, sarebbero riusciti a fare quel salto imprenditoriale con una vertiginosa crescita economica grazie alle “sponsorizzazioni” assicurate dalla cosca Labate detta “Ti Mangio”. Oltre che dalle indagini, la loro vicinanza ad ambienti criminali è stata confermata dalle dichiarazioni di diversi collaboratori di giustizia come Mario Gennaro, Enrico De Rosa e Stefano Tito Liuzzo. Per Antonio Sapone, Maria Ripepi e Vincenzo Sapone l’accusa è di concorso esterno in associazione mafiosa.
Ma sono indagati anche per “plurime condotte – scrivono gli investigatori – integranti delitti contro la pubblica amministrazione, grazie al concorso di pubblici ufficiali infedeli”.
Nell’inchiesta c’è anche un episodio di corruzione di un ispettore della Polizia di Stato in servizio alla questura di Reggio Calabria. Il fatto risale al 2012 e l’ispettore è ormai in pensione. Stando, però, a due informative del marzo 2019 e del gennaio 2020 redatte dalla Guardia di finanza e trasmesse in Procura dal maggiore Giovanni Andriani e dal capitano Flavia Ndriollari, “in cambio dell’assunzione del figlio, il pubblico ufficiale interveniva per fare ottenere a Vincenzo Sapone le autorizzazioni necessarie alle sale giochi e scommesse di viale Calabria e via Camagna”.

Read More

Fase 3: Bellanova, 600 milioni di euro per la ristorazione

“In questi giorni in Parlamento è in discussione una norma che porta a 600 milioni di euro i fondi destinati alla ristorazione, a quelle tante pizzerie e ristoranti che hanno aperto e che stanno sostenendo costi molto alti, ma anche a quelli che non hanno aperto ai quali noi vogliamo dare circa cinquemila euro di fondo perduto per acquistare prodotti che devono essere esclusivamente made in Italy”. Lo ha detto la Ministra dell’Agricoltura, Teresa Bellanova, parlando con i giornalisti a Foggia, a margine della presentazione della lista di Italia Viva per le prossime elezioni regionali in Puglia.

“Questo – ha aggiunto Bellanova – dà una risposta a due problemi: da un lato a quello dei ristoratori che rischiano di non aprire. E dall’altro dà una risposta alle imprese agricole, dell’agroalimentare, della pesca e dell’acquacoltura che hanno prodotti di eccellenza che vengono consumati soprattutto nei luoghi della ristorazione”.

Ansa

Read More

Crotone: Polizia Locale soccorre sessantenne investito in bicicletta

Questa mattina, in via Giovanni Paolo II, un sessantatrenne che percorreva la strada in bicicletta è stato investito da una autovettura il cui conducente si è allontanato senza prestare soccorso.
L’uomo è stato trasportato all’Ospedale cittadino dove gli sono state diagnosticate diverse fratture.
Sul posto si sono recati immediatamente gli uomini del comando di Polizia Locale.
A seguito dei rilevi effettuati sono stati rinvenuti diversi elementi, tra cui frammenti dell’auto, utili all’individuazione dell’investitore.
Continua in queste ore l’attività di indagine da parte degli uomini del Comando.

Read More

Covid, arriva tampone rapido: risposta in 15 minuti

Roche lancerà a breve un test rapido per la diagnosi di Covid-19, in grado di fornire risultati entro 15 minuti. In Europa dovrebbe essere disponibile entro la fine di settembre e il gruppo farmaceutico svizzero intende chiedere il via libera anche negli Usa. L’esame può essere eseguito senza un’infrastruttura di laboratorio, attraverso un tampone nasale, e ha un alto grado di affidabilità, informa la compagnia basilese in una nota. Il colosso renano prevede di immettere sul mercato inizialmente 40 milioni di test al mese, ma entro fine anno la capacità produttiva verrà più che raddoppiata. “Con l’avvicinarsi della stagione influenzale è importante sapere se una persona ha l’influenza o il coronavirus”, afferma Thomas Schinecker, capo della divisione Diagnostica di Roche. La notizia è stata accolta molto positivamente dagli analisti: il test permetterà controlli rapidi all’ingresso delle strutture sanitarie, scrive un esperto di Vontobel; anche uno specialista di Mirabaud Securities prevede una domanda molto elevata per il nuovo prodotto, soprattutto nelle regioni ancora duramente colpite dalla pandemia di Sars-CoV-2.

Fonte Adnkronos

Read More
Guarda on-line le nostre notizie
Settembre: 2020
LMMGVSD
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930 

Instagram

Categorie

Archivi