Giorno: 3 Settembre 2020

Coronavirus: diminuisce leggermente il numero dei contagi nella nostra regione. Il Bollettino

In Calabria ad oggi sono stati effettuati 158.698 tamponi. Le persone risultate positive al Coronavirus sono 1.558 (+13 rispetto a ieri), quelle negative sono 157.140.

 

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti:

 

– Catanzaro: 8 in reparto; 8 in isolamento domiciliare; 186 guariti; 33 deceduti.

 

– Cosenza: 8 in reparto; 1 in rianimazione; 46 in isolamento domiciliare; 451 guariti; 34 deceduti.

 

– Reggio Calabria: 3 in reparto; 80 in isolamento domiciliare; 290 guariti; 19 deceduti.

 

– Crotone: 1 in reparto; 12 in isolamento domiciliare; 116 guariti; 6 deceduti.

 

– Vibo Valentia: 6 in isolamento domiciliare; 84 guariti; 5 deceduti.

 

Altra Regione o Stato Estero: 161.

 

Il totale dei casi di Catanzaro comprende soggetti provenienti da altre strutture che nel tempo sono stati dimessi. I ricoverati del setting “Fuori regione” (8) e dei migranti (1) sono stati distribuiti nei reparti di degenza; complessivamente i ricoveri presso l’Ospedale di Catanzaro sono otto, di cui cinque non sono residenti.

 

Dei nove pazienti ricoverati al reparto di Malattie infettive di Cosenza, quattro sono “non residenti”.

 

Sempre a Cosenza sono stati intercettati 8 casi: sei sono riconducibili a contact tracing e per due è in corso l’indagine epidemiologica.

 

Per quanto riguarda Crotone, due positivi sono del CARA e due sono riconducibili al “focolaio sardo”. Il positivo rilevato all’Asp di Reggio Calabria è da contact tracing.

 

Dall’ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare la loro presenza sul territorio regionale sono in totale 3.458.

 

Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro, mentre non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione Civile Nazionale.

Read More

Catanzaro: protestano i migranti in un centro d’accoglienza. “No alla quarantena”

Una trentina di migranti ospitati nel Centro di accoglienza straordinaria “Ninfa Marina” hanno inscenato una protesta dopo che è stato loro imposto l’obbligo della quarantena. I migranti hanno minacciato di forzare il blocco imposto dalle forze dell’ordine chiedendo di poter ritornare a circolare liberamente per la città ma successivamente la protesta è rientrata grazie alla mediazione di Polizia, Carabinieri e Guardia di finanza.
La tensione si è creata perché alcuni degli extracomunitari, che ormai vivono stabilmente, da anni, nella cittadina tirrenica calabrese, non hanno ricevuto la comunicazione di obbligo di quarantena. Le forze dell”ordine che presidiano da ieri la struttura hanno evitato che i ragazzi uscissero per andare a lavorare o per altre esigenze. Per gli uomini delle Forze dell’ordine la difficoltà nelle scorse ore è stata quella di interloquire con i ragazzi, per mancanza dei mediatori culturali. La struttura ospita oltre 80 persone di cui 26 sono risultati positivi al coronavirus.

Read More

Santo Stefano d’Aspromonte(RC): Gambarie ha ospitato la prima edizione della “Ski Summer Cup”

Si è svolta domenica scorsa a Gambarie d’Aspromonte la I edizione della ‘Ski Summer Cup’, uno slalom parallelo che ha visto la partecipazione di numerosi sciatori ed appassionati provenienti oltre che dal comprensorio aspromontano anche dalle altre province della Calabria e dalla Sicilia.

La manifestazione, che si è svolta nel pieno rispetto delle disposizioni di contrasto alla diffusione del covid 19, è stata voluta dagli organizzatori con l’obiettivo di promuovere la stazione turistica di Gambarie e, soprattutto, con l’intento di valorizzare la pista di sci estivo che già nelle scorse settimane è stata frequentata da un numero sempre crescente di appassionati  e di sportivi.

L’evento è stato patrocinato dalla Regione Calabria, dalla Città metropolitana di Reggio Calabria e dal comune di Santo Stefano in Aspromonte ed è stato organizzato anche con la collaborazione dei Comitati regionali Fisi per la Calabria e la Sicilia, i cui presidenti hanno inteso far conoscere ad un pubblico piu vasto la pista di di sci estivo di Gambarie che, per dimensioni e caratteristiche tecniche, rappresenta una interessante alternativa per la pratica dello sci amatoriale ed agonistico.

Gli aspetti organizzativi di dettaglio sono stati curati dalla Asproservice, gestore degli impianti di risalita comprensorio, che con il proprio personale ha preparato il tracciato di gara e le connesse misure di sicurezza.

La premiazione degli atleti è avvenuta alla presenza del sindaco di Santo Stefano in Aspromonte Francesco Malara e dei presidenti dei Comitati Fisi della Calabria e della Sicilia Bianca Zupi  e Nuccio Fontanarosa.

L’evento, che si è svolto in una colorata cornice di pubblico, ha dimostrato che il percorso di crescita intrapreso da Gambarie è costante e che la località è pronta per ospitare manifestazioni sportive amatoriali ed agonistiche sempre più di rilievo.

Read More

Porti: da Corigliano Rossano ripartono crociere in Calabria

Riparte dal porto di Corigliano Rossano, che rientra nella circoscrizione dell’Autorità portuale di Gioia Tauro guidata dal commissario straordinario Andrea Agostinelli, il mondo delle crociere in Calabria. Tra le mete del Gruppo Costa Crociere, lo scalo calabrese è stato inserito nel pacchetto delle destinazioni in sicurezza dei tour crocieristici, offerti dalla compagnia battente bandiera italiana, per dare inizio alla ripresa di settore dopo il periodo di restrizioni, dettate dalle misure di contenimento della diffusione del Covid-19.
“In vista di una ripartenza responsabile, il Gruppo – è detto in un comunicato dell’Autorità portuale di Gioia tauro – ha scelto di riservare le crociere di settembre, esclusivamente, ad ospiti italiani, con itinerari di una settimana e con scalo solo in porti nazionali, per riscoprire, in sicurezza, il meglio dell’Italia. A tale proposito, nei giorni scorsi, al fine di garantire l’adozione di tutte le indicazioni definite dal Governo, si sono tenuti specifici tavoli tecnici, con l’obiettivo di pianificare i relativi protocolli sanitari, in modo da rendere operativo e sicuro lo scalo di Corigliano Calabro attraverso l’analisi dei rischi. La Calabria, quindi, rientra nel pacchetto delle mete italiane da visitare, che vedrà il primo arrivo della nave Costa Deliziosa il prossimo 9 settembre, a cui seguiranno, settimanalmente, altri tre appuntamenti previsti nei giorni 16, 23 e 30 settembre”.
“Per i crocieristi, che hanno scelto di visitare la Calabria – riporta ancora il comunicato – le tappe saranno animate da diverse escursioni, programmate per fare conoscere le bellezze paesaggistiche e culturali della nostra regione. Tra queste, è prevista la visita al Parco archeologico di Sibari, importante sito di una delle più ricche città della Magna Graecia. Si passerà, quindi, al Museo della Liquirizia ‘Giorgio Amarelli’, secondo museo aziendale d’Italia, che racconta i segreti dell’antica coltivazione e produzione della liquirizia risalente al Settecento. Tra le altre mete programmate, anche, un tour alla scoperta del Parco Nazionale della Sila, dove sarà possibile ammirare le bellezze ambientali dell’entroterra calabrese”.

Read More

Migranti: Crotone,presi presunti scafisti sbarco 1 settembre

Due cittadini siriani, le cui generalità non sono al momento state fornite, sono stati sottoposti a fermo perché ritenuti gli scafisti dello sbarco avvenuto nella notte dell’1 settembre scorso a Crotone sulla costa adiacente “Torre Scifo”. I provvedimenti di fermo sono stati adottati a seguito delle risultanze emerse dalle attività investigative svolte da personale della Squadra mobile di Crotone e della Guardia di finanza.
I 50 migranti, giunti a bordo di un veliero della lunghezza di circa 12 metri provenienti da Pakistan, Iran, Iraq, Somalia, Libia e Siria, dopo esser stati sottoposti ad una visita preliminare effettuata da personale sanitario della Croce rossa, munito di sistemi di protezione individuale e dalla quale non sono emerse particolari patologie contagiose, sono stati condotti nel Regional Hub Sant’Anna di Isola Capo Rizzuto.
Nella struttura di accoglienza i migranti sono stati sistemati in appositi spazi allo scopo di osservare il periodo di quarantena previsto dalle disposizioni anti Covid 19.

Read More

Reggio Calabria: Sorpreso a scaricare e incendiare rifiuti, arrestato sessantanovenne

Ha scaricato dal suo furgone un ingente carico di rifiuti e poi gli ha dato fuoco. Un uomo di 69 anni è stato tratto in arresto in flagranza e posto ai domiciliari dalla Polizia a Reggio Calabria con l’accusa di combustione illecita di rifiuti. Gli agenti delle Volanti, nell’ambito di un servizio finalizzato a contrastare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti, hanno fermato e identificato il sessantanovenne mentre con un innesco accendeva il rogo nei pressi della strada sterrata attigua ai mercati generali in località San Gregorio.
Contestualmente sono stati allertati i vigili del fuoco per domare le fiamme che, nel frattempo, si erano propagate nell’area circostante. Sottoposto  a perquisizione personale l’uomo è stato trovato in possesso di quattro accendini, che sono stati sequestrati unitamente a due cacciavite, 2 coltelli da cucina ed al furgone utilizzato per il trasporto dei rifiuti.

Read More

Marano Marchesato (CS): Sorpreso mentre tentava un furto all’interno di una concessionaria. Tratto in arresto quarantenne

Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio disposti dal Comando Compagnia Carabinieri di Cosenza volti alla prevenzione e repressione dei reati, i Carabinieri del NOR – Sezione Radiomobile ha tratto in arresto per i reati di tentato furto aggravato, minaccia e resistenza ad un pubblico ufficiale un 40 enne cosentino con numerosi precedenti penali.

L’uomo, in compagnia di un complice, la sera del 31 agosto scorso, si è introdotto  all’interno di una nota concessionaria di Marano Marchesato ed ha cercato di mettere in moto alcune autovetture custodite nell’area recintato dall’esercizio commerciale. In particolare, dopo averlo azionato con le chiavi rinvenute nell’autorimessa ha tentato di asportare  un fiorino ivi presente.

Alcuni passanti, insospettiti dal comportamento del 40enne, hanno subito allertato, tramite il numero di emergenza 112, la Centrale Operativa di Cosenza che ha inviato sul posto le auto di perlustrazione sul territorio.

Una gazzella dei Carabinieri, con sirene e lampeggianti azionati, ha raggiunto rapidamente il luogo del furto mettendo in fuga i due nelle campagne della zona. L’area veniva immediatamente circondata con l’ausilio di altre pattuglie ed i due venivano intercettati nel corso delle ricerche che ne sono scaturite.

Il 40enne, alla vista dei militari, non avendo altre vie di fuga, in stato di alterazione psicofisica, ha da prima tentato di non essere identificato e successivamente ha aggredito con minacce e spintoni i presenti. Lo stesso ha poi scagliato un bidone della spazzatura contro un carabiniere che tentava di fermarlo.

Dopo una breve colluttazione, l’uomo è stato tratto in arresto e trasportato presso la caserma del Comando Provinciale di Cosenza. L’arrestato, su disposizione del PM di turno presso la Procura di Cosenza, è stato posto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida. Il giudice, in data odierna, nel convalidare l’arresto ha disposto gli arresti domiciliari.

 

Read More

Serra San Bruno (VV): Vigili del fuoco spengono incendio divampato in una casa di legno

I vigili del fuoco del Distaccamento di Serra San Bruno sono intervenuti alle ore 22:25 circa del 2 settembre per un incendio che ha interessato una casetta in legno posta nei parcheggi di Santa Maria del Bosco a Serra San Bruno. L’incendio, sulle cui cause sono in corso di accertamento, è stato spento dai Vigili del Fuoco prontamente intervenuti. La casetta, utilizzata dai parcheggiatori, è andata parzialmente distrutta.
Read More
Guarda on-line le nostre notizie

Instagram

Categorie

Archivi