Giorno: 9 Settembre 2020

UNPLI COSENZA: Riconfermato Antonello Grosso La Valle nel Consiglio Nazionale UNPLI a Roma

Nei giorni scorsi, dopo l’elezione alla presidenza provinciale di Cosenza, Antonello Grosso La Valle è stato riconfermato nel consiglio nazionale UNPLI per il quadriennio 2020 / 2024. Un’elezione sostenuta e ampia, a testimoniare un impegno costante profuso con professionalità, qualità e senso di responsabilità che in questi anni che ha visto la Calabria, dopo anni di assenza, protagonista nelle scelte e nella programmazione dell’Ente che ha raggiunto gli oltre 6.000 iscritti in tutta Italia. L’Assemblea elettiva, svoltasi a Catanzaro alla presenza del presidente nazionale Nino La Spina e, nel rispetto dei protocolli Covid – 19 di un nutrito parterre giunto da ogni provincia, ha rinnovato il nuovo quadro dirigenziale dell’UNPLI Calabria, confermando Filippo Capellupo presidente regionale, la nuova giunta e il consiglio regionale. Dopo aver ringraziato i tanti presidenti che hanno votato per la riconferma, il neoeletto Grosso La Valle ha espresso in punti quello che sarà il percorso da intraprendere e sostenere attraverso un forte partenariato con tutti gli attori pubblici e privati, la programmazione e realizzazione di progetti che abbiamo la funzione di stimolare la creazione di un percorso di rete / sistema di tutte le risorse presenti a livello nazionale e locale che possono essere mobilitate a favore dei territori e delle comunità con le priorità legate al turismo, cultura, sociale, agricoltura e ambiente. La governance progettuale prevede il coinvolgimento di attori di livello nazionale, regionale e locale per innovare e rafforzare i legami e le pratiche di sviluppo attivando un sistema di interazione in un’ottica di sostenibilità. Nell’occasione è stato presentato il nuovo programma che, pur continuando il lavoro di questi anni, offre con maggiore determinazione e con uno sguardo nuovo, dettato anche dalla crisi post pandemia che sta vivendo il Paese, azioni e finalità mirate nello svolgimento di quella che è la missione delle Pro Loco. Programmi/accordi di sviluppo e progettualità sociale, culturale, ambientale, terzo settore, valore e potenzialità del turismo collegato all’agricoltura e al mondo sociale come comparto chiave per la crescita della nostra regione, al centro dunque i territori, le loro comunità e quelle che sono le risorse umane. “Esiste una Calabria consapevole delle tante meraviglie, di una biodiversità immensa e fondamentale, che inserite in un piano strutturato di partenariato tra il pubblico e privato possono generare ricchezza e quindi lavoro. Le filiere del comparto dovranno svilupparsi per caratterizzare sempre meglio le destinazioni turistiche; la destagionalizzazione deve essere programmata con impegni certi e realizzabili, gli investimenti attenzionando la sostenibilità per trainare l’offerta ricettiva”, così il presidente Grosso La Valle.

Piattaforme dedicate alle attività produttive; sollecitare strumenti normativi e regolamentari e una continua formazione; promuovere la definizione e l’attuazione dei Distretti Turistici, culturali, la creazione e diffusione di marchi di qualità, dotare la Regione Calabria di una normativa sulle Pro Loco, questa la sintesi dei vari interventi che hanno trovato il più ampio consenso dei presenti. Lo stesso consigliere nazionale ha poi concluso il suo discorso sottolineando l’importanza di realizzare una campagna d’informazione e comunicazione mirata: “che metta in risalto l’impegno e la dedizione, nonostante i fondi siano irrisori e il lavoro rientrati nel no profit”. E ha aggiunto: “È nelle nostre intenzioni realizzare uno o più cataloghi (cartacei e/o digitali) del patrimonio culturale e immateriale e quindi delle strutture ricettive e degli eventi che animano le realtà territoriali. Inoltre, saremo porta voci di una riqualificazione, in forma imprenditoriale privata, delle infrastrutture pubbliche territoriali inutilizzate o dismesse. Continueremo nella promozione del turismo sostenibile anche attraverso l’integrazione con altre attività economiche e nell’incentivare la creazione di filiere produttive interne”.

Una programmazione, dunque, che mira a trasformare le Pro Loco in un organismo di prossimità, in partnership con il pubblico e il privato e che rappresenta un cammino attraverso una cultura diffusa, aperta e condivisa, capace di dotare ogni territorio di adeguati strumenti conoscitivi, informativi e di progettazione.

 

Read More

Coronavirus: 19 nuovi positivi in Calabria, casi attivi 362

Nuova crescita di positivi in Calabria, +19 rispetto a ieri, a fronte di 1.478 tamponi effettuati. I casi attivi salgono a 362 (+6) mentre i guariti aumentano di 13 unità a 1.207. Dall’inizio della pandemia le persone risultate positive al Coronavirus sono 1.667 con 167.110 tamponi effettuati ad oggi. Lo rende noto il bollettino della Regione. Nelle ultime 24 ore è stato anche registrato un nuovo ingresso in terapia intensiva (adesso sono complessivamente 2) mentre le persone ricoverate nei reparti di malattie infettive sono 27 (-2). In isolamento domiciliare ci sono 333 persone. Le vittime dall’inizio della pandemia sono 98.
Complessivamente i ricoveri nell’Ospedale di Catanzaro sono 13 di cui 5 sono riferiti a persone non residenti. I ricoverati nell’Azienda ospedaliera di Cosenza sono dodici, di questi tre sono “non residenti”, mentre la paziente dimessa a Cosenza è stata inserita nel setting “fuori regione”. A Cosenza, inoltre, si registrano 17 casi: nove sono riconducibili al focolaio di Buonvicino, 7 sono riconducibili al “focolaio Ionio” e uno è riconducibile ad un centro di accoglienza.
Territorialmente, i casi positivi dall’inizio della pandemia sono distribuiti a: Catanzaro 13 in reparto; 25 in isolamento domiciliare; 186 guariti; 33 deceduti. Cosenza 10 in reparto; 2 in terapia intensiva; 77 in isolamento domiciliare; 460 guariti; 34 deceduti. Reggio Calabria 3 in reparto; 84 in isolamento domiciliare; 297 guariti; 19 deceduti. Crotone 1 in reparto; 20 in isolamento domiciliare; 116 guariti; 6 deceduti. Vibo Valentia 6 in isolamento domiciliare; 84 guariti; 5 deceduti.
Altra Regione o Stato Estero 186.
Dall’ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare la loro presenza sul territorio regionale sono in totale 1.230.

Read More

Gran finale di Cosenza Fashion Week al planetario cittadino

Emozioni, curiosità e innovazione sono gli ingredienti di Cosenza Fashion Week. La quarta edizione della kermesse è iniziata in grande stile con il maestro fotografo internazionale Giovanni Gastel, il più grande fotografo italiano di moda, colui che ha consacrato il “ritratto” come opera artistica d’eccellenza. Gastelche ha incantato, seppure attraverso il web, i giovani talenti che sognano di seguire un percorso professionale nel campo del fashion e del design. E poi, gli scorci spettacolari del centro storico di Cosenza, protagonisti di una scenografia naturale per gli shooting fotografici dedicati al sociale.

Dalla moda al designer, i primi appuntamenti si sono conclusi con una partecipazione ben oltre le aspettative. L’ evento è frutto di una grande macchina organizzativa coordinata da Giada Falcone per Globe Cosenza fashion week.

<<Sono felice che l’evento abbia raggiunto una visibilità nazionale grazie alla collaborazione dei partner e alla partecipazione di tanti giovani stilisti – ha sottolineatoGiada Falcone . –  Un importante appuntamento è quello di sabato 12 settembre, al Chiostro di San Domenico, con le performance di moda degli stilisti del contest Independent Style e la presenza artistica della band “I Carboidrati”, noti per aver partecipato al programma “Amici” di Maria De Filippi>>.

Intanto, cresce l’attesa per il gran finale che porterà sulla passerella stile e glamour.Domenica 13 settembre, alle ore 20.30, per la prima volta il Planetario “G.B. Amico” di Cosenza, ospiteràla moda.

Attraverso corpi sinuosi si muoveranno le grandi idee degli stilisti innovativi che hanno partecipato al contest internazionale di moda “Independent Style”.  Nella stessa serata una giuria di professionisti decreterà i vincitori fra i 30 stilisti presenti.

A seguire, l’alta moda con le collezioni di DimitarDradi e Fabio Porliod, e in esclusiva l’affascinante Special Guest la Maison Egon von Fürstenberg. Una “firma” di grande prestigio celebre in tutto il mondo. Sarà una occasione d’eccezione. Si potranno infatti ammirare in passerella delle creazioni di Haute Couture.

Mentre la moda già si proietta verso autunno inverno, gioielli e accessori spiccano sempre nel panorama di tutto ciò che indosseremo:in passerella i masterpiecedi Damiani, Pomellato, Salvini, Raspini, Gerardo Sacco e Recarlo, presentati dalla gioielleria Scintille Montesanto di Cosenza.

Non mancherà la cultura con il “Premio Scintille Cultura Calabria”,giunto alla settima edizione, ideato e promosso dall’imprenditore Sergio Mazzuca, che intende promuovere e valorizzare le eccellenze calabresi, testimoni di una Calabria positiva e propositiva. Saranno premiate settepersonalità calabresi che si sono distinte nei rispettivi ambiti professionali: cultura, imprenditoria sociale, cinema, formazione e innovazione, medicina, e che quotidianamente sono impegnateper la crescita della nostra regione. Ospiti della serata, Gabriele Parpiglia giornalista, autore e conduttore di programmi Mediaset e l’attrice calabrese Annalisa Insardà.

<<ll Premio è motivo d’orgoglio – ha dichiarato Sergio Mazzuca – poiché rappresenta il nostro contributo alla valorizzazione dei talenti che fanno apprezzare la nostra terra a livello nazionale e internazionale>>.

I premiati di questa edizione, decretati da una giuria di professionisti e presieduta dai giornalisti Arcangelo Badolati e Attilio Sabato, sono: categoria imprenditoria socialea Saverio Petitto presidente Varia di Palmi. Al professore Ercole Giap Parini, categoria formazione e Università. Per la categoria giornalismo Gabriele Parpiglia. Alla dottoressa Cosima Cloro, riconoscimento per l’eccellente impegno nel mondo della medicina. All’associazione onlus AIL, rappresentata dal presidente Ornella Nucci, per l’impegno nel sociale. All’imprenditore Maurizio Talaricoil riconoscimento categoria impresa e per la sezione cinema all’attriceAnnalisa Insardà.

Inoltre, sarà consegnato il premio “Cosenza Fashion Week” alla più antica fabbrica tessile calabrese, Lanificio Leo.

A presentare la serata sarà la giornalista Valentina Zinno.

Cosenza Fashion Week si conferma, ancora una volta, tra gli eventi più attesi in Calabria e nel Sud Italia per la sua capacità di attrarre artisti internazionali della moda e della fotografia che convogliano le energie e le capacità di giovani talenti, molti dei quali hanno trovato spazio in importanti maison.

La manifestazione si terrà nel rispetto delle disposizioni anti Covid.19.

È possibile consultare il programma sulle pagine social FB e IG Globe fashion-Cosenza Fashion Week e su www.cosenzafashionweek.com.

 

 

 

 

Read More

Gizzeria (CZ): tutto pronto per la VII edizione del “Premio Caposuvero”

Tutto pronto per la VII edizione del “Premio Caposuvero”, ideato e promosso dalla Proloco di Gizzeria, nella persona della sua presidente Giuseppina Fragale. La kermesse si svolgerà, nel totale rispetto delle normative e dei protocolli anti-Covid, il 12 settembre 2020 nell’incantevole cornice della Torre dei Cavalieri della cittadina lametina. Anche quest’anno saranno premiati nomi e personalità di spicco in diversi settori del panorama calabrese e non solo, l’evento sarà moderato dalle giornaliste Fabrizia Arcuri e Manuela Iatì (SkyTg24). “Questa terra non è omertosa, la gente ha solo bisogno di essere ascoltata”, queste le parole del Procuratore della Repubblica di Catanzaro Nicola Gratteri, premiato nella scorsa edizione, ed è da qui che ripartiamo, dall’ascolto e dal racconto di una terra che vuole mostrare un volto diverso dagli stereotipi e dai pregiudizi, diventando essa stessa quel cambiamento culturale e sociale che merita. “Il successo dello scorso anno, confermato dal risalto mediatico che ha avuto, ha dato nuova linfa a questo Premio e non potevamo, nonostante le restrizioni e il momento particolare che ci troviamo a vivere, mancare questo appuntamento. Sarà come sempre un’occasione per esaltare le nostre eccellenze, valori e intelligenze di Calabria, ma anche un momento di condivisione e riflessione sui temi della legalità, del sociale e di quello che abbiamo vissuto in questi mesi, dedicando una parte dell’incontro a coloro che sono stati schierati in prima linea nell’emergenza pandemia e un omaggio a chi non ce l’ha fatta”, queste le dichiarazioni della presidente Fragale. A contrassegnare la VI edizione lo scritto di Leonida Repaci: “Per me Calabria significa categoria morale, prima che espressione geografica. Calabrese, nella sua miglior accezione metaforica, vuol dire Rupe, cioè carattere. È la torre che non crolla giammai la cima pel soffiar dei venti” e la Torre di Capo Suvero è emblema e metafora del Premio ma a caratterizzarlo quest’anno sarà la famosa frase di Corrado Alvaro: “I Calabresi vogliono essere parlati”. Ascolto, comunicazione, racconto e quindi conoscenza, rapporti, relazioni, condivisione diventano il fil rouge di un premio che oltre al riconoscimento e all’omaggio è diventato veicolo di valori, azioni e principi, di quella contaminazione culturale su cui questa terra ha scommesso per il presente e per il proprio futuro.

Il premio legalità, sarà conferito al Maggiore Carabinieri Gerardo Lardieri, responsabile sezione della Procura della Repubblica di Catanzaro, Direzione Distrettuale Antimafia; Premio alla Memoria al magistrato Antonino Scopelliti, a ritirare l’omaggio la figlia l’On. Rosanna Scopelliti; a Michele Albanese il Premio Giornalismo. Cultura e legalità al prof. Giancarlo Costabile, per Pedagogia della R-Esistenza, corso di laurea Unical. Medicina al prof. Raffaele Bruno, direttore del reparto di malattie infettive del San Matteo di Pavia; Spettacolo a Paride Leporace, giornalista e scrittore, già presidente Film Commision Lu.Ca; riconoscimento di merito all’ing. Demetrio Crucitti, Direttore Sede regionale RAI per la Calabria; Imprenditoria: MMT Service di Montalto Uffugo (Cs) e Vivai Milone, Lametia Terme. Per lo sport non potevano mancare i riconoscimenti al Cosenza Calcio e al Football Club Crotone. Battesimo per il Premio Calabresi nel Mondo, a ritirare il primo riconoscimento Giuseppe Sommario, fondatore e direttore Festival delle Spartanze, Associazione Assud. A chiudere la kermesse due Premi Speciali: al Corpo Infermiere Volontarie della Croce Rossa Italiana della regione Calabria e all’Anci Calabria. Nel corso dell’evento le motivazioni dei premi e altre menzioni speciali.

Saranno presenti rappresentanti istituzionali nazionali e regionali e del mondo dell’associazionismo. La serata, con apertura alle ore 20.30, terminerà con il tradizionale buffet e intrattenimento conviviale.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Read More

Petilia Policastro (Kr): sorpreso a spacciare cocaina, in manette trentaduenne

I carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Petilia Policastro hanno arrestato un operaio 32enne del luogo responsabile di spaccio di sostanza stupefacente. I militari, durante un mirato servizio finalizzato alla repressione dei reati inerenti le sostanze stupefacenti hanno notato il predetto avvicinarsi ad un’autovettura condotta da un 40enne al quale ha ceduto un involucro di cellophane che, opportunamente analizzato, è risultato contenente quasi 5 grammi di cocaina. La sostanza stupefacente è stata posta sotto sequestro e l’arrestato, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione in attesa del rito direttissimo.

Read More

Ricadi (VV): Abbattuto un immobile abusivo

Un piccolo immobile realizzato sulla spiaggia e utilizzato come magazzino é stato abbattuto nella frazione Grotticelle di Ricadi su disposizione della Procura della Repubblica di Vibo Valentia. Gli accertamenti che hanno portato all’abbattimento sno stati condotti dalla Capitaneria di porto.
“È un piccolo ma importante segnale – ha dichiarato il prefetto di Vibo Valentia, Francesco Zito – di contrasto all’illegalità diffusa su questo territorio da troppo tempo”.
Tra le autorità presenti il commissario prefettizio del Comune di Ricadi, Manuela Romanò. “Noi abbiamo emesso un’ordinanza di demolizione – ha detto il Commissario – che però è rimasta ineseguita da parte del responsabile dell’abuso. Per cui abbiamo proceduto, successivamente, all’acquisizione dell’immobile al patrimonio comunale”.
Il procuratore di Vibo, Camillo Falvo, presente alle operazioni di abbattimento, ha detto che “la lotta alla criminalità organizzata, si fa anche così. Qua si potrebbero creare tanti posti di lavoro e la zona potrebbe essere sfruttata diversamente. Continueremo in questa attività. L’abbiamo fatto anche per l’occupazione abusiva delle spiagge con grande fatica, perchè andavamo a sequestrare gli ombrelloni e il giorno dopo andavano a riposizionarli. Ad ogni modo, creeremo, dalla prossima primavera, una task force sia per il controllo contro l’occupazione abusiva e del suolo demaniale con altre demolizioni. Un’attenzione particolare, da parte della procura, sulla bellezza territorio. Si sta facendo di tutto per quella rinascita del vibonese che ci eravamo proposti di avviare già alla fine dello scorso anno, con un lavoro iniziato tanto tempo prima. I segnali stanno arrivando, mediante le operazioni di demolizione, come oggi, e le denunce dei cittadini. È un momento particolarmente proficuo, sotto questo punto di vista, anche perchè le forze dell’ordine collaborano attivamente con la Procura e la Direzione distrettuale antimafia”.  Presenti anche il sostituto procuratore Corrado Caputo, il questore Annino Gargano ed i comandanti provinciali dei carabinieri e della Guardia di finanza, Bruno Capece e Roberto Prosperi.

Read More

Bovalino (RC): Cerimonia per i 30 anni dall’omicidio del brigadiere Antonino Marino

Il comandante generale dell’Arma dei Carabinieri Giovanni Nistri ha partecipato stamattina nella frazione Marina di Bovalino, alla deposizione di una corona di alloro nella piazza intitolata al brigadiere Antonino Marino in occasione della cerimonia per il 30 anniversario dell’assassinio del sottufficiale. Nella chiesa San Nicola di Bari è stata poi celebrata una Messa in suffragio officiata dal vicario generale del Vescovo, don Piero Romeo.
Marino, nato a San Lorenzo il 5 ottobre 1957 e arruolatosi nell’Arma dei Carabinieri nel 1975, prima del suo assassinio si era occupato di varie indagini su traffici illeciti. Profondo conoscitore della criminalità, in qualità di comandante della Stazione di Platì, aveva collaborato nelle indagini su vari sequestri di persona che in quegli anni rappresentavano una delle principali attività criminali sul versante Ionico della Provincia di Reggio Calabria. Da poco tempo era stato trasferito alla Stazione di San Ferdinando. La sera del 9 settembre 1990, il sottufficiale, mentre si trovava a Bovalino Superiore con la propria famiglia in occasione della festa patronale, fu avvicinato da un killer che, approfittando della confusione e della concomitante esecuzione dello spettacolo pirotecnico, gli esplose contro alcuni colpi di pistola, colpendolo in parti vitali e fuggendo. Nell’agguato furono colpiti, oltre al militare all’epoca trentenne, anche la moglie incinta Rosetta Dama e il figlio Francesco di appena un anno, che oggi è un ufficiale dell’Arma dei Carabinieri.
Al brigadiere Antonino Marino, il 25 maggio 2010 è stata intitolata l’omonima piazza a Bovalino Marina e il 30 settembre 2011 la Caserma di Platì, sede dell’attuale Stazione Carabinieri.

Read More

Riforme, Bruno Bossio: “grave passo indietro su elezione 25enni Senato, persa occasione per dare valore a nuove generazioni”

“Gravissimo dietrofront del Pd sull’elezione 25enni al Senato. Come spieghiamo ai giovani il sacrificio del nostro profilo riformista sull’altare dei giochi di palazzo?”. Ad affermarlo è la parlamentare del Pd, Enza Bruno Bossio, che aggiunge: “Di nuovo, a distanza di sole 48 ore dalla Direzione, il mio partito sterilizza la discussione parlamentare interna al Gruppo: attraverso un emendamento in Senato, sopprime la parte sull’elettorato passivo del Senato per i 25enni, già oggetto di precedente accordo parlamentare (a proposito di rispetto dei patti), al solo fine di approvare a tutti i costi uno straccio di riforma costituzionale prima del referendum.  In questo modo – prosegue la deputata – sempre in maniera subalterna a 5stelle, si sottrae ai giovani la possibilità di entrare nella massima assise istituzionale, di avere voce e decidere per loro stessi. Un’altra occasione persa di fare la cosa giusta invece che quella facile.  Un’altra occasione persa per diventare promotori di riforme qualitative e non quantitative, rivoluzionarie e non burocratiche, di guardare veramente alle prossime generazioni dando loro le ali per volare e non mere concessioni. Soprattutto, un’occasione persa per metterci qualcosa di nostro, di PD, in questo famoso patto di governo. Questo ennesimo atto la dice lunga sulle cosiddette riforme costituzionali “da abbinarsi” al Referendum sul taglio dei parlamentari: se è questo il livello, vedo solo rafforzarsi le ragioni del No per non regalare il parlamento rappresentativo ai populisti della democrazia diretta”.

Read More

Mirto Crosia (CS): Coronavirus, bimba positiva, chiuso l’asilo

Una bimba è risultata positiva al Coronavirus nella frazione Mirto di Crosia ed il sindaco ha disposto la chiusura dell’asilo che frequenta la piccola. La bambina è familiare stretta del caso individuato nei giorni scorsi e collegato ad un focolaio registrato a Corigliano-Rossano. Il sindaco di Crosia Antonio Russo, come reso noto da lui stesso, ricevuta la comunicazione da parte del dipartimento di Igiene e sanità pubblica dell’Asp di Cosenza, ha fatto scattare tutte le procedure previste in questi casi dalla legge. Per prima cosa ha emesso un’ordinanza con la quale ha disposto la chiusura dell’asilo frequentato dalla bambina e la verifica, tramite tampone molecolare, sugli altri piccoli.
Inoltre, la famiglia è in quarantena fiduciaria in attesa di nuove disposizioni.
“È giusto non procurare allarme e mantenere la calma – afferma il sindaco in una nota – perché se tutti rispettiamo le norme anti-contagio, dall’utilizzo delle mascherine per finire al distanziamento sociale e all’igiene personale, è difficile che il virus possa trasmettersi e innescare un focolaio. Certo, siamo in una situazione critica e di verifica. Nelle prossime ore, infatti, l’Asp di Cosenza procederà ad eseguire il tampone sui bambini e sul personale dell’asilo che è stato frequentato dalla bambina trovata positiva al Covid-19 e saranno adottate, ad esito del test, tutte le misure necessarie. Nel frattempo, però, sarà doveroso da parte delle famiglie che sono venute a contatto con il caso in essere e che sono già state tutte informate che si pongano in quarantena fiduciaria insieme a tutti i loro congiunti. È un atto di responsabilità civile nei confronti di tutta la comunità onde evitare l’insorgere di un focolaio che, a quel punto, potrebbe creare davvero una situazione difficilmente gestibile”.

Read More

Il Parco Nazionale della Sila e l’Associazione Culturale Siluna, presentano “PIANO SILA”. Due concerti: uno per piano e voce, l’altro per piano solo

Nell’ Abbazia Florense di San Giovanni in Fiore, Roberto Cherillo e Alberto Tafuri, entrambi pianisti compositori di grandi qualità, si alterneranno con i loro repertori a partire dalle ore 19.00 di venerdì 11 settembre 2020.

Piano Sila è un nuovo progetto dell’Associazione Siluna – la stessa che dal 2018 organizza il Siluna Fest secondo i principi ispiratori della “Paesologia” del poeta Franco Arminio – ed è curato da Giacinto Le Pera. Nasce con l’intento di diventare, nel tempo, la colonna sonora della Sila, arricchendo così la già nutrita proposta culturale del territorio. Un festival di musica per pianoforte che non aspetta il pubblico, ma gli va incontro in luoghi e spazi non convenzionali; una diffusione che non concentra l’attenzione verso il centro urbano ma invade pacificamente lo spazio suggestivo del paesaggio silano.

Saranno coinvolti istituzioni, artisti, associazioni, reti e partner affinché sia un gradito appuntamento annuale, nonché veicolo di promozione di un’area che gode del meritato riconoscimento di Riserva della Biosfera UNESCO.

Read More
Guarda on-line le nostre notizie
Settembre: 2020
LMMGVSD
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930 

Instagram

Categorie

Archivi