Giorno: 12 Settembre 2020

Reggio Calabria: inaugurata l’installazione di Edoardo Tresoldi

Un tempio greco stilizzato da 48 colonne in rete metallica poste davanti allo splendido scenario dello Stretto di Messina. Le ha realizzate, su commissione del Comune e della Città Metropolitana di Reggio Calabria Edoardo Tresoldi, artista non nuovo a questo genere di installazioni. Una sorta di parco archeologico visivo, che si richiama alla storia millenaria della città. Un’opera immaginifica, inaugurata stasera dal Sindaco Giuseppe Falcomatà e dallo stesso Edoardo Tresoldi che ha già realizzato, con la stessa tecnica, la Basilica Paleocristiana nel Parco Archeologico di Siponto in Puglia, le “Cupole d’aria” del festival Coachella in California, il gigante di Sapri o per ultima, a Gharfa, un’opera nel deserto di Riyadh.
La nuova installazione permanente di Tresoldi, è accompagnata da una serie di eventi di musica, performance e poesia. Tra queste l’installazione sonora del musicista e compositore Teho Teardo che racconta la fusione tra Opera e il luogo attraverso un disegno sonoro articolato nei diversi momenti della giornata e le incursioni poetiche a cura del poeta e scrittore Franco Arminio.
“L’arte, la cultura, l’educazione, l’istruzione e la gentilezza salveranno la nostra città – ha affermato Falcomatà -. La nostra città si riappropria oggi del proprio patrimonio storico, artistico, culturale e Archeologico guardandolo con nuovi occhi, quelli di un’opera unica nel suo genere che serve alla città per essere ancora di più attrattore turistico”.
“C’è un grande desiderio di connettere le persone, nel proprio intimo, con quello che hanno davanti tutti i giorni, lo Stretto – ha commentato Tresoldi -. Ho cercato di intercettare la bellezza dello Stretto e di metterla dentro una lente di ingrandimento”. (

Read More

Filippo Demma nuovo direttore Parco archeologico di Sibari

Nuovo direttore al Parco archeologico di Sibari. Si tratta di Filippo Demma, archeologo del Mibact con responsabilità direttive presso il Parco Archeologico dei Campi Flegrei. Demma fa parte dei 13 nuovi direttori di musei, parchi archeologici e biblioteche selezionati da una commissione presieduta dal direttore del museo Egizio di Torino e composta dai direttori della National Gallery di Londra, del Prado di Madrid e da esperti di chiara fama. “I musei italiani – ha sostenuto il ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo Dario Franceschini annunciando le nomine – sono cambiati profondamente in questi anni fino a diventare un’eccellenza, un modello positivo e riconosciuto nel mondo perché a guidarli sono andate le persone giuste attraverso rigorose selezioni internazionali”.
Demma, “di elevato livello professionale e scientifico – è scritto in una nota – vanta una rilevante attività di ricerca di ricerca di alta qualità in ambito archeologico nonché una variegata esperienza nell’ambito della tutela, gestione e restauro dei monumenti con particolare riferimento ai siti archeologici anche subacquei”.
Uno dei siti più estesi ed importanti del Mediterraneo di età arcaica e classica, Sibari testimonia la stratificazione di tre diverse civiltà: dapprima colonia achea fondata nel 720 a.C.
fino alla distruzione nel 510 a.C. per mano dei crotonesi, poi centro ellenistico e successivamente insediamento romano fino al definitivo abbandono nel VII sec. d.C. in seguito all’impaludamento dell’area.

Read More

Trasferimento in Calabria di Battisti: il legale, non sappiamo nulla

Non abbiamo ricevuto nessuna informazione ufficiale su un eventuale trasferimento del nostro assistito nel carcere di Rossano. Se fosse vero la vendetta dello Stato italiano contro Battisti continua”. Così l’avvocato Gianfranco Sollai, che difende insieme al collega milanese Davide Steccanella Cesare Battisti, in merito a notizie di stampa su un possibile trasferimento dell’ex terrorista dei Proletari armati per il Comunismi dal carcere oristanese di Massama al carcere di Rossano, in Calabria, nel reparto Alta Sicurezza AS2.
Da cinque giorni Battista ha iniziato lo sciopero della fame proprio per chiedere il trasferimento in un’altra struttura, dichiarandosi “prigioniero di uno Stato vendicativo”. Ma la soluzione ipotizzata nella struttura di Rossano non piace per nulla ai suoi difensori. “Battisti è sempre sotto l’occhio del ciclone. Se fosse confermato il trasferimento – spiega all’ANSA Sollai – andrebbe a finire in alta sorveglianza con un gruppo di islamici. La finalità risocializzante e rieducativa della detenzione viene messa nel cassetto, i principi costituzionali non si rispettano. Quanto al mantenimento della classificazione in AS2, c’è da chiedersi quali sono gli elementi che fanno ritenere al Dap che Battisti, dopo oltre 40 anni dai fatti, sia tuttora pericoloso”.

Read More

Coronavirus: il bollettino della Regione Calabria

In Calabria ad oggi sono stati effettuati 171.604 tamponi.

Le persone risultate positive al Coronavirus sono 1.701 (+18 rispetto a ieri), quelle negative sono 169.903.

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti:

– Catanzaro: 13 in reparto; 29 in isolamento domiciliare; 186 guariti; 33 deceduti.

– Cosenza: 11 in reparto; 3 in terapia intensiva; 87 in isolamento domiciliare; 460 guariti; 34 deceduti.

– Reggio Calabria: 4 in reparto; 92 in isolamento domiciliare; 297 guariti; 19 deceduti.

– Crotone: 21 in isolamento domiciliare; 116 guariti; 6 deceduti.

– Vibo Valentia: 6 in isolamento domiciliare; 85 guariti; 5 deceduti.

Altra Regione o Stato Estero: 194 (nel totale è compresa anche la persona deceduta al reparto di rianimazione di Cosenza che era residente fuori regione).

I ricoverati del setting “Fuori regione” (8) e dei migranti (1) sono stati inseriti nei conteggi dei rispettivi reparti di degenza.

Complessivamente i ricoveri presso l’Ospedale di Catanzaro sono 13 di cui 5 sono riferiti a persone non residenti.

I ricoverati presso l’AO di Cosenza sono dieci, di questi tre sono “non residenti”, mentre la paziente dimessa a Cosenza è stata inserita nel setting “fuori regione”.

Nello specifico a Cosenza si registrano 9 nuovi casi: 4 sono migranti, 1 proviene da un’altra regione, 3 sono riconducibili a focolai noti e per uno è in corso un’inchiesta epidemiologica.

A Reggio Calabria si registrano 4 nuovi casi da contact tracing; a Crotone 3 del CARA. A Catanzaro 2 da contact tracing.

Il totale dei casi di Catanzaro comprende soggetti provenienti da altre strutture che nel tempo sono stati dimessi.

Dall’ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare la loro presenza sul territorio regionale sono in totale 2.614.

Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro, mentre non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione Civile Nazionale.

Read More

Il Dolce Matto: l’idea gustosa dell’ estate in Calabria

La novità è targata “Casa Mastroianni”, con sede a Lamezia Terme, sfruttando la sinergia tra pasticceria e gelateria di grande tradizione, oltre che un’attenta ricerca e selezione dei prodotti del territorio.

La stagione estiva calabrese 2020, tra le tante difficoltà a livello organizzativo ed economico a causa dell’emergenza covid-19, volge quasi al suo termine.
Il clima agostano che persiste ancora oggi ci permette di fare un consuntivo di tutto quello che c’è da migliorare e di tutto ciò che ha contraddistinto questo periodo appena trascorso di vacanza.
Un’idea intrigante quella venuta in mente a due eccellenze nostrane della gastronomia dolciaria: Paolo Caridi, Maestro Pasticcere di Reggio Calabria e Francesco Mastroianni, Maestro Gelatiere di Lamezia Terme, che hanno voluto fondere (è proprio il caso di dire viste le bollenti temperature n.d.r.) le loro professionalità per dar vita al panettone estivo.


Il “Dolce Matto” si presenta al pubblico in due varianti di gusto: uno con crema al profumo di bergamotto di Reggio Calabria e l’altra con gelato agli agrumi della nostra regione.
L’azzardo, se così lo si vuole considerare, è stato quello di voler rivisitare un prodotto prettamente invernale, quale il panettone classico, rendendolo accessibile e ben presto codificabile ad una platea che lo consuma in un periodo dell’anno completamente diverso.
La soffice consistenza simile a quella di un babà, unita al profumo agrumato delle creme e del gelato, lo ha reso degno epilogo di pranzi e cene d’estate passate con amici e parenti quanto protagonista di gustose merende pomeridiane.
La Calabria e le sue professionalità diventano sempre più foriere di idee altamente creative, è un concetto ormai assodato; come il fatto che questa è la Calabria che ci piace, anche gustando un Dolce Matto in riva al mare.

Di Cristiano Santucci

Read More

Gioia Tauro (RC): Assenteismo. Agli arresti domiciliari 3 vigili urbani

Tre vigili urbani del Comune di Gioia Tauro sono stati posti agli arresti domiciliari e ad altri 4 hanno ricevuto la misura del divieto di dimora – stesso provvedimento preso per 2 bibliotecari – nell’ambito di un’inchiesta contro l’assenteismo coordinata dalla Procura della Repubblica di Palmi e condotta dalla Guardia di Finanza del Nucleo mobile della Compagnia di Palmi. I nove soggetti sono indagati per assenteismo e peculato d’uso. L’inchiesta, che ha riguardato il periodo settembre-dicembre 2019, ha preso il via da una denuncia presentata dall’allora comandante della Polizia locale Michele Bruzzese, che qualche mese dopo si è dimesso dall’incarico, in relazione a reiterate ipotesi di assenteismo da parte di alcuni suoi collaboratori. Tra gli indagati figura il nuovo comandante della Polizia locale, Santo Vardé, posto ai domiciliari insieme ai vigili Andrea Rotondo e Giuseppe Pilé. Dalle indagini, dirette dal procuratore di Palmi Ottavio Sferlazza e coordinate dal pm Davide Lucisano, sarebbe emerso che i vigili, pur attestando regolarmente la loro presenza in servizio, spesso si assentavano dal posto di lavoro in maniera del tutto ingiustificata, anche utilizzando impropriamente le auto di servizio, per dedicarsi alle più disparate esigenze di carattere personale e familiare.
In un caso i finanzieri hanno accertato che una vigilessa, oltre a recarsi senza motivo con l’auto del Corpo fuori dal territorio di competenza, aveva portato con sé l’arma di servizio in violazione della legge. Analoghi comportamenti sono stati accertati anche nei confronti di due bibliotecari i quali, dopo aver attestato la presenza in servizio, lasciavano il posto di lavoro non consentendo la fruibilità della biblioteca alla collettività.

Read More

Elisabetta Barbuto (M5S): Incontro con il Presidente Sacal Giulio De Metrio

La deputata pentastellata Elisabetta Barbuto comunica che il 19 agosto sulla GUUE è stata pubblicata la nota informativa concernente l’entrata in vigore degli oneri di servizio pubblico relativi all’aeroporto di Crotone. Nei prossimi giorni si attende, invece, la conferma della data di pubblicazione delle due note informative concernenti i bandi di gara dalla quale decorreranno i due mesi concessi ai vettori per presentare le offerte.

Procede, pertanto, la procedura che consentirà di attivare i voli per Roma, Venezia e Torino dal prossimo mese di febbraio ed in merito alla quale si è svolto nei giorni scorsi un incontro presso la sede romana di ENAC.

Nel frattempo, comunica la deputata, nella giornata di ieri, ho incontrato il Presidente della SACAL, Ing. Giulio De Metrio, con il quale mi sono confrontata sulle prospettive di sviluppo del nostro scalo aeroportuale le cui potenzialità sono state evidenziate dallo stesso Presidente in uno scenario di rilancio globale del territorio. L’incontro, precisa la deputata, avrebbe dovuto avvenire già prima del periodo feriale, ma per impegni istituzionali non ho potuto accogliere il Presidente a Crotone in occasione della visita che lo stesso ha effettuato presso l’aeroporto pitagorico i primi giorni del mese di agosto, peraltro proprio in concomitanza della firma, da parte del Ministro, del decreto di imposizione degli oneri di servizio (firmato il 31 luglio dalMinistro delle infrastrutture e dei trasporti).

Nel colloquio che si è svolto in un clima sereno e costruttivo sono stati affrontati diversi argomenti ed in particolare è stata evidenziata la necessità di procedere al più presto all’impiego concreto dei fondi che la Regione Calabria ha stanziato per i lavori di messa in sicurezza dello scalo, per il completamento dell’ILS, per procedere ai lavori di allungamento della pista.Ma l’attenzione si è incentrata ancora sui fondi che deriveranno dall’accordo sottoscritto tra Mise, Mef e Regione Calabria per l’utilizzo di parte delle Royalties spettanti alla Regione a fronte dell’estrazione di idrocarburiper la valorizzazione e sviluppo turistico e che saranno utilizzati per creare un brand Costa Ionica legato agli itinerari della “Antica Kroton”, con un ruolo centrale in particolare per l’aeroporto di Crotone.

Mi ha fatto molto piacere, conclude la deputata, constatare che, in netta controtendenza con la precedente governance, il Presidente De Metrio abbia concordato appieno sulla necessità di dare pari attenzione all’intero sistema aeroportuale calabrese e, dunque, riconoscere all’aeroporto di Crotone la medesima dignità degli altri scali. Una manifestazione di estrema sensibilità che ci auguriamo si traduca presto in azioni concrete nell’interesse del territorio che non può più accettare ritardi.

Read More
Guarda on-line le nostre notizie
Settembre: 2020
LMMGVSD
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930 

Instagram

Categorie

Archivi