Giorno: 14 Settembre 2020

Scuola, Mattarella: “Sfida decisiva per ripartenza”

“Oggi è un giorno importante. L’inaugurazione dell’anno scolastico, mai come in questa occasione, ha il valore e il significato di una ripartenza per l’intera società. Lo avvertono i ragazzi, lo comprendono gli adulti e le istituzioni”. Lo ha affermato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione dell’apertura dell’anno scolastico a Vo’ Euganeo.

“Ci troviamo di fronte -ha ricordato il capo dello Stato- a una sfida decisiva. Ripartire da Vo Euganeo, dà ancor più il senso di come questa sfida riguardi l’intero Paese. Così come qui a Vo’ la vita, dopo l’angoscia e le chiusure, è ripresa a pieno ritmo, così la riapertura delle scuole esprime la piena ripresa della vita dell’Italia”. La riapertura della scuola “è una prova per la Repubblica. Per tutti. Nessuno escluso”, ha affermato ancora.
“Anche dalle esperienze più negative si possono ricavare lezioni. Ad esempio, la didattica a distanza è stata una grande sfida, a cui non eravamo preparati, ma che ci ha fornito strumenti utili per il futuro”, ha poi sottolineato Mattarella aggiungendo: “In generale, l’uso delle tecnologie digitali ha fatto compiere a tutta la nostra comunità dei progressi che ora possono aiutare il lavoro e migliorare i modelli sociali. I giovani sono più avanti nella conoscenza e nella pratica dei mezzi informatici, e quanto è stato sperimentato a scuola allarga ulteriormente le possibilità di incontro, di confronto, di studio”. .

“Nulla – ha affermato poi – potrà mai sostituire il contatto tra le persone, il tenersi per mano. Tuttavia questa diffusione dello strumento digitale rappresenta un’opportunità che non va dismessa, ma coltivata e inclusa nella didattica e nei processi formativi”.

“Tutti siamo responsabili, e dobbiamo sentirci tali nei confronti degli altri. Una prova di responsabilità è richiesta anche a voi, cari ragazzi, e sono certo che vi mostrerete all’altezza. Dai comportamenti di ciascuno dipende la sicurezza collettiva; quella dei vostri genitori, dei vostri nonni. Non c’è una responsabilità superiore che consenta di fare a meno di quella di ciascuno di noi”, ha detto ancora il capo dello Stato.

“Dobbiamo andare avanti – ha aggiunto – sapendo che sui sacrifici di oggi costruiamo il futuro. Conosco i ritardi e le difficoltà e so bene che vi saranno inevitabili polemiche. So anche che, in atto, vi sono risorse limitate. Ma un Paese non può dividersi sull’esigenza di sostenere e promuovere la sua scuola”.

“Il lockdown ci ha mostrato anche che hanno sofferto pesanti esclusioni i ragazzi senza computer a casa, quelli che erano privi di spazi sufficienti, coloro che già vivevano una condizione di marginalità. Dobbiamo evitare che il divario digitale diventi una frattura incolmabile”, ha sottolineato poi Mattarella aggiungendo: “Per fortuna l’iniziativa di tanti insegnanti, l’impegno dei compagni di classe, l’azione positiva di associazioni di volontariato ha evitato, in molte circostanze, ingiuste emarginazioni, riuscendo a fornire i mezzi necessari alla connessione. E’ questa una frontiera nuova della lotta all’abbandono scolastico, e alla marginalità sociale, che resta un obiettivo esigente per la scuola”.

“A subire le conseguenze più pesanti del lockdown sono stati gli studenti con disabilità – ha poi ricordato – Per tanti di loro le rinunce hanno avuto un costo altissimo, a volte non sopportabile. E di queste sofferenze si son fatte carico le famiglie. Nella ripartenza della scuola l’attenzione a questi studenti deve essere inderogabile, a cominciare dall’assegnazione degli insegnanti di sostegno”.

“So bene, cari studenti, che la scuola vi è mancata quando, ai primi del marzo scorso, le sue porte sono state chiuse e avete avvertito quanto valesse l’incontro quotidiano con i vostri insegnanti, la vicinanza dei vostri compagni, quanto la convivenza fosse fattore di crescita e fondamentale strumento di socialità. Quel che è accaduto è stato come una lezione di vita che vi ha fatto comprendere, in modo chiaro, come la scuola sia indispensabile allo sviluppo personale di ciascuno di voi”, ha detto ancora Mattarella . Lo ha affermato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione dell’apertura dell’anno scolastico a Vo’ Euganeo.

“E’ stata dolorosa la decisione di chiudere le scuole. Necessaria e dolorosa”, ha quindi affermato. “La scuola – ha proseguito il capo dello Stato – ha nel suo dna il carattere di apertura, di socialità, di dialogo tra persone, fianco a fianco. Avete sofferto, ragazzi – e abbiamo sofferto tutti, per gli impedimenti e per le limitazioni. La scuola è specchio della società, e ne riflette difficoltà e aspettative. Ecco perché questi giorni, in cui le scuole riaprono e si popolano dei loro studenti e insegnanti, sono giorni di speranza”.

Fonte Adnkronos

Read More

Catanzaro: OPEN JOY-La gioia del fitness Dal 17 al 19 settembre in Villa Margherita

Partire dalle sensazioni vissute durante il lockdown per riprendere a vivere e trovare una nuova armonia con il proprio essere: da questi presupposti nasce Open Joy-La gioia del fitness, il festival dedicato al benessere psicofisico che si terrà a Catanzaro in Villa Margherita dal 17 al 19 settembre.

L’edizione pilota, la numero zero, è stata presentata nella sala concerti del palazzo comunale da Teresa Spadafora dell’associazione Heart Zone, tra i promotori dell’iniziativa: <<Durante la chiusura imposta dal Covid-19, dove abbiamo visto cambiare profondamente le nostre abitudini, ho lanciato sin da subito gli allenamenti on line e tantissime persone hanno avuto modo di distrarsi, di mantenersi in forma, scoprendo di poterlo fare in pochissimo spazio, utilizzando esclusivamente il proprio corpo. Da qui l’idea di Open Joy per tornare a star bene all’aperto e in totale sicurezza, pensando ad un percorso tra pilates, functional e stretching interamente a corpo libero. Anche le attività che proporremo al mattino per i bambini, che saranno di tipo ludico-sensoriali, avranno      questa impostazione a corpo libero>>.

L’iniziativa conta il patrocinio gratuito del Comune di Catanzaro.

<<Villa Margherita è il cuore della nostra città – ha affermato l’assessore al Turismo del Comune, Alessandra Lobello – un luogo al quale ognuno di noi è legato con un ricordo. Stiamo cercando pian piano di tornare ad una pseudo normalità e poterlo fare attraverso eventi che ci invitano a vivere gli straordinari spazi all’aperto e immersi nella natura che abbiamo in città è molto importante. C’è bisogno di azioni positive e propositive e questa manifestazione si muove in tal direzione.>>

<<Da fine giugno abbiamo ripreso ad organizzare eventi, in totale sicurezza – ha dichiarato il presidente del Consiglio Comunale, Marco Polimeni – ed è la prova che si può fare, si può tornare alle proprie abitudini, pur rispettando il particolare momento che stiamo vivendo. Teresa Spadafora è un’imprenditrice illuminata che durante il lockdown ha saputo reinterpretare la sua professione garantendo, comunque, un contatto sociale, anche se a distanza.  Questa iniziativa è un’evoluzione di questa sua esperienza positiva nella negatività ed è la conferma di come sia importante la collaborazione tra pubblico e privato.>>

Open Joy non sarà solo fitness e divertimento ma anche un momento di incontro e confronto con talk curati dall’associazione VitAmbiente presieduta da Pietro Marino: <<Abbiamo subito sposato l’iniziativa e, grazie agli illustri professionisti che fanno parte della nostra realtà associativa creeremo degli appuntamenti interessanti e stimolanti. Giovedì 17 settembre ci saranno il professor Ludovico Abenavoli e la dottoressa Giuditta Lombardo che parleranno di “Disturbi dell’alimentazione e psiche”, venerdì 18 interverranno il dottor Antonio Ammendolia e la dottoressa Teresa Iona che si soffermeranno su “Attività fisica: cosa fare e non fare”. Infine, il 19, lo psichiatra Mauro Notarangelo e la psicologa Donatella Ponterio esamineranno “I labirinti della mente”>>.

<<Corpo e mente sono legati e dobbiamo farli stare bene perché si influenzano a vicenda – ha evidenziato Mauro Notarangelo – Si pensa che il benessere sia solo dentro di noi ma non è cosi perché è importante anche l’ambiente che ci creiamo intorno e le relazioni che costruiamo.>>

<<Noi siamo in relazione con tutto – ha sottolineato Donatella Ponterio –  L’ambiente che ci circonda non sono solo le persone ma anche gli alberi, che sono degli essere umani. Noi abbiamo la fortuna di essere circondati nella nostra città dal verde che protegge il sistema immunitario. Faremo capire che vivere con gioia si può ma occorre conoscersi, significa amarsi e comprendere dei segnali che il nostro corpo ci vuole dare e poi c’è la natura che può essere un valido alleato.>>

Presenti anche Giacomo Borrino e Alfonsa Trapasso dell’agenzia Present & Future, tra gli organizzatori dell’evento, che curerà tutti i dettagli logistici.

 

PROGRAMMA

 

Giovedì 17 settembre

-Dalle ore 9.00 alle ore 13.00

Attività ludico-sportive-sensoriali per bambini con merenda bio

-Ore 16.30

Pilates

-Ore 18

Talk – “Disturbi dell’alimentazione e psiche” con Ludovico Abenavoli e Giuditta Lombardo

-Ore 19.15

Functional Training

-Ore 20.00

Stretch&Tone

 

 

Venerdì 18 settembre

-Dalle ore 9.00 alle ore 13.00

Attività ludico-sportive-sensoriali per bambini con merenda bio

-Ore 16.30

Pilates

-Ore 18

Talk – “Attività fisica: cosa fare e non fare” con Antonio Ammendolia e Teresa Iona

-Ore 19.15

Functional Training

-Ore 20.00

Stretch&Tone

 

Sabato 19 settembre

-Ore 8.30

Functional Training

-Dalle ore 9.00 alle ore 13.00

Attività ludico-sportive-sensoriali per bambini con merenda bio

 

Read More

Coronavirus: il bollettino della Regione Calabria

In Calabria ad oggi sono stati effettuati 173.593.

Le persone risultate positive al Coronavirus sono 1.718 (+3 rispetto a ieri), quelle negative sono 171.875. Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti:

– Catanzaro: 13 in reparto; 29 in isolamento domiciliare; 187 guariti; 33 deceduti.

– Cosenza: 12 in reparto; 2 in terapia intensiva; 90 in isolamento domiciliare; 462 guariti; 34 deceduti.

– Reggio Calabria: 4 in reparto; 97 in isolamento domiciliare; 299 guariti; 19 deceduti. – Crotone: 20 in isolamento domiciliare; 117 guariti; 6 deceduti.

– Vibo Valentia: 8 in isolamento domiciliare; 85 guariti; 5 deceduti.

Altra Regione o Stato Estero: 196 (nel totale è compresa anche la persona deceduta al reparto di rianimazione di Cosenza che era residente fuori regione).

I ricoverati del setting “Fuori regione” (8) e dei migranti (1) sono stati inseriti nei conteggi dei rispettivi reparti di degenza. Complessivamente i ricoveri presso l’Ospedale di Catanzaro sono 13 di cui 5 sono riferiti a persone non residenti. I ricoverati presso l’AO di Cosenza sono tredici; di questi tre sono “non residenti”, mentre la paziente dimessa a Cosenza è stata inserita nel setting “fuori regione”.

Il totale dei casi di Catanzaro comprende soggetti provenienti da altre strutture che nel tempo sono stati dimessi.

Dall’ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare la loro presenza sul territorio regionale sono in totale 966.

Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro, mentre non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione Civile Nazionale.

Read More

Cosenza: scuolabus, assicurata la continuità del servizio

Dopo diversi incontri susseguitisi dal 20 agosto scorso in poi tra gli Assessori alla mobilità sostenibile, Michelangelo Spataro, e alla scuola Matilde Lanzino Spadafora, con l’Amministratore Unico di AMACO Spa, Paolo Posteraro, il direttore tecnico (sempre di AMACO) Ernesto Ferraro e la dirigente del settore educazione di Palazzo dei Bruzi, Matilde Fittante, sono state reperite le risorse necessarie a garantire la continuità del servizio scuolabus.

“Il servizio, desinato ai bambini delle scuole materne ed elementari della città ed anche ai ragazzi delle scuole medie che risiedono nelle frazioni – sottolineano in una nota congiunta gli Assessori Spataro e Spadafora Lanzino – sarà assicurato dalla ASMC (Azienda dei servizi per la mobilità di Cosenza) società in house con la quale il Comune di Cosenza si appresta a sottoscrivere un apposito contratto. Nel ringraziare tanto l’Amministratore Unico di Amaco Paolo Posteraro quanto il direttore tecnico Ferraro e il dirigente del settore finanziario del Comune, Francesco Giovinazzo – affermano ancora gli Assessori Spataro e Spadafora Lanzino – ribadiamo che il servizio di scuolabus terrà conto delle limitazioni indicate dal Ministero della pubblica istruzione e sarà assicurato nei limiti della capienza consentita per garantire il trasporto in sicurezza e nel pieno rispetto delle disposizioni sul distanziamento. Riusciremo a garantire il servizio di scuolabus grazie alla collaborazione dell’AMACO, ma anche e soprattutto per l’attenzione che il Sindaco Mario Occhiuto ha da sempre rivolto al mondo della scuola e alla mobilità sostenibile”.

Read More

Rende(CS): prime riprese per Ostaggi, con Tognazzi e Incontrada

Prime riprese il 14 settembre a Rende (Cosenza) per Ostaggi, il film di Eleonora Ivone tratto dall’omonima pièce teatrale di grande successo scritta da Angelo Longoni, qui autore della sceneggiatura insieme alla regista.
Interpretata da Gianmarco Tognazzi, Vanessa Incontrada, Elena Cotta, Francesco Pannofino, Alessandro Haber, Jonis Bascir, Eleonora Ivone, Ostaggi è una commedia caratterizzata da una comica adesione alla realtà sociale dei tempi che viviamo.
Un uomo è inseguito dalla polizia perché ha rapinato una banca, entra in una panetteria e prende in ostaggio gli avventori. Ne nasce una commedia imprevedibile in cui Marco (Gianmarco Tognazzi), rapinatore improvvisato, è un piccolo imprenditore che all’ennesima cartella esattoriale dà di matto.
Ambra (Vanessa Incontrada) è un’ ex infermiera, ora prostituta.
Regina (Elena Cotta) è una pensionata cardiopatica dai guizzi rivoluzionari. Remo (Francesco Pannofino), un panettiere pavido e aggressivo. Nabil (Jonis Bascir) è un venditore siriano saggio. Il commissario (Alessandro Haber) e la negoziatrice Anna (Eleonora Ivone) devono risolvere la situazione. Questo mix umano si ritrova intrappolato in una situazione tragicomica, dove il gioco si fa sempre più imprevedibile.
Con Ostaggi Eleonora Ivone esordisce alla regia. La sua precedente esperienza cinematografica è il corto da lei scritto e diretto Apri le labbra, sul tema dell’abuso infantile, presentato alla Mostra del Cinema di Venezia e alla Festa di Roma, premio Migliore Opera Prima al Terra di Siena Film Festival, premio Migliore Sceneggiatura e Colonna Sonora al Festival dei Popoli e delle Religioni di Terni.
Direttore della fotografia è Patrizio Patrizi, la scenografia è di Fabio Vitale, i costumi sono di Grazia Materia e Rosanna Sisto. Ostaggi è prodotto da Fenix Entertainment Spa in associazione con Wake Up,società di Eleonora Ivone, regista e sceneggiatrice del film, e Angelo Longoni, co-sceneggiatore del film e autore della pièce teatrale da cui la pellicola è tratta.
Sarà realizzato con un budget di 1,5 milioni di euro, di cui 160.000 finanziati dalla Calabria Film Commission.

Read More

Grimaldi(CS): ai domiciliari, finge di andare al pronto soccorso. Arrestato

Nel pomeriggio di venerdì scorso, i Carabinieri della Stazione di Grimaldi (CS) hanno
tratto in arresto J.Y., 21enne del Gambia, pregiudicato per reati sugli stupefacenti,
ritenuto responsabile di evasione dagli arresti domiciliari. L’uomo era già infatti
sottoposto ad una misura cautelare personale nel Comune di Altilia (CS) a seguito di
un’Ordinanza emessa dal Tribunale di Cosenza.
Nelle prime ore della mattina il 21enne aveva avvertito la Centrale Operativa della
Compagnia Carabinieri di Rogliano che si sarebbe recato presso il Pronto Soccorso
dell’Ospedale Civile Annunziata di Cosenza per un improvviso malore.
Poiché nelle scorse settimane l’uomo era già stato segnalato all’Autorità Giudiziaria
per alcune violazioni della misura cautelare cui era sottoposto ed al fine di verificare
l’autenticità di tale ultimo avviso, i militari della Stazione di Grimaldi si sono recati,
un paio d’ore dopo l’avvertimento telefonico pervenuto alla Centrale Operativa,
proprio presso il suddetto Pronto Soccorso per verificare se egli vi si fosse
effettivamente presentato e per quali ragioni. Il loro sospetto è divenuto certezza
quando hanno appurato come l’uomo non si fosse mai presentato in Ospedale, avendo
il 21enne utilizzato detto stratagemma per poter uscire di casa e recarsi in città
cercando così di sfuggire ad ogni forma di controllo. I Carabinieri della Stazione di
Grimaldi si ponevano allora subito sulle sue tracce e, dopo alcune ore di ricerche, lo
rintracciavano all’altezza del Comune di Grimaldi, lungo la strada Provinciale
proveniente dallo svincolo autostradale di Rogliano, a bordo di un autobus di linea
avente tratta Cosenza – Altilia.
L’uomo, sottoposto a controllo, provava nuovamente a giustificare il proprio
allontanamento con un’esigenza medica ma, immediatamente smentito dalle risultanze
degli accertamenti già eseguiti, veniva immediatamente dichiarato in stato di arresto.
Ricondotto presso il suo domicilio agli arresti domiciliari, a seguito dell’udienza
direttissima svolta nella giornata seguente il Giudice convalidava l’arresto nei
confronti di J.Y. e lo sottoponeva nuovamente al medesimo regime cautelare.

Read More

Santelli: “Sbaglia chi pensa di indebolirmi con attacchi alla mia sfera personale”

 

Alcune voci, messe in giro con il chiaro intento, forse,  di destabilizzare il presidente della Regione, con la sua maggioranza o chissà cosa, davano  Jole Santelli, per motivi di salute a Roma o addirittura negli USA, per delle cure. Ma è stata lo stesso presidente a smentire tutto questo , attraverso un post su Facebook : “Secondo alcuni molto ben informati – inizia il post – sarei in America, altri che forse hanno minor fantasia o maggior pudore mi collocano a Roma. Che pena!!!! Quando la lotta politica si riduce al pettegolezzo più becero, quando si pensa di indebolire una persona con voci relative alla sfera personale… agli amici ed alle persone serie vorrei tranquillizzare… sono in Calabria, generalmente nel mio ufficio a Catanzaro, ero in piazza a Crotone. Oggi, sempre attraverso il post del suo profilo facebook, il presidente della Regione fa sapere che sarà a Reggio Calabria, mercoledì ad Aosta, giovedì a Bari, venerdì a chiudere la campagna elettorale in Calabria. Baci. Intelligenti pauca”. Una smentita ribadita  questa mattina in seguito alla conferenza stampa sull’Agricoltura svoltasi nella Cittadella Regionale, voci definite sempre dalla stessa Santelli, “una miseria umana”.

Read More

Musica: inno al bergamotto, agrume della salute

Il bergamotto, agrume calabrese e reggino per eccellenza, dalle mille proprietà benefiche, ha un suo inno musicale. Lo ha scritto l’artista Angelo Laganà, non nuovo ad iniziative del genere: ha al suo attivo già diverse composizioni a tema.
Simile all’arancia, il bergamotto che cresce solo nella fascia jonica reggina, è prezioso per la parte esterna dalla quale si ricava un olio essenziale che è usato in cosmetica per ottenere diversi profumi e creme abbronzanti, il bergamotto è giustamente definito l’agrume della salute è utilizzato anche in cucina e nell’arte pasticcera.
“Musica e parole dell’inno – è detto in un comunicato – si sono sposate perfettamente dando vita ad una canzone dal piacevole ascolto e impreziosita dalla singolare interpretazione della voce di Raffy che ha messo anche del suo nel cantarla”.
“Questa composizione – spiega Angelo Laganà, che ha prodotto anche un video disponibile su youtube con immagini e foto fornite dal Museo del Bergamotto di cui è presidente Vittorio Caminiti – si propone contribuire a fare conoscere ad un pubblico di turisti sempre più vasto la Calabria e i suoi tanti ‘tesori'”.

Read More

Referendum: Molinaro si schiera con il “No”

SI schiera con il No al referendum il consigliere regionale della Lega, Pietro Molinaro: “Con il pretesto di un minimo risparmio – ha detto Molinaro – i promotori della riduzione del numero dei parlamentari esprimono tutto il loro disprezzo per la rappresentanza democratica, e per il Parlamento. Alzando la cortina fumogena del risparmio, intendono nascondere la propria vera intenzione: minare alle basi il valore della rappresentanza democratica in nome di un assemblearismo virtuale. Al contrario credo che la democrazia parlamentare vada difesa. Certo riformata ma non indebolita come intendono fare i sostenitori del SI”.

“Da consigliere regionale – prosegue Molinaro – sono impegnato a fare del mio meglio per organizzare una presenza politica seria, operosa, diffusa e radicata nel territorio. Ogni giorno percorrere le strade, incontrare le persone, analizzare ed approfondire i problemi, cercare soluzioni. Lavorare seriamente, sentendo anche il fiato addosso dei cittadini che sollecitano risposte per costruire il bene comune che non è la sommatoria di interessi particolari. Questo – aggiunge -significa riconoscere il grande valore della democrazia rappresentativa, che si esprime con la qualificazione della rappresentanza. Questo è il mio modo di intendere la democrazia e da esso ne deriva un NO convinto al referendum. Un NO determinato alla semplicistica  riduzione dei parlamentari nata da coloro che preferiscono far approvare le leggi dalle piattaforme on-line, prendere le decisioni con un click forse governato e manipolato. Questa riduzione dei parlamentari serve solo ai movimenti virtuali, senza alcun radicamento sul territorio e che non hanno né la voglia, né la forza di costruirlo. A questa visione della politica io dico NO. Il numero di parlamentari non è un tabù intoccabile. Credo che in una riforma seria e strutturata, pensata per esaltare il ruolo della rappresentanza parlamentare, una riduzione del numero degli eletti possa essere contemplata. Ma così NO! Per questi motivi, sollecito calorosamente tutti ad andare a votare e ad esprimere un NO determinato alla riduzione dei parlamentari che ha l’obiettivo di disprezzare e mortificare la rappresentanza democratica”.

 

Read More
Guarda on-line le nostre notizie

Instagram

Categorie

Archivi