Giorno: 22 Settembre 2020

Dà in escandescenze e minaccia agenti con coltello,arrestato

Si è sdraiato a terra impedendo ad un autobus di partire. Quando l’autista ha tentato di fare manovra per uscire dal parcheggio dell’aeroporto di Reggio Calabria, l’uomo ha rincorso il mezzo e ha minacciato il conducente. Per questo motivo la polizia ha arrestato un 22enne di nazionalità marocchina. Il giovane era in chiaro stato di agitazione ed è stato riportato alla calma dagli agenti dell’ufficio di Polizia di frontiera che lo hanno convinto a spostarsi consentendo così al pullman di partire. Subito dopo, i poliziotti sono riusciti a bloccare il giovane. Alla richiesta di mostrare loro i documenti, il ventiduenne ha aperto lo zaino che portava con sé ed ha estratto un coltello in metallo di grosse dimensioni, brandendolo contro gli agenti per impedire che si avvicinassero. Solo dopo un’attenta opera di mediazione i poliziotti sono riusciti a far desistere l’aggressore dalle sue intenzioni, recuperando il coltello. Il giovane è stato quindi arrestato per resistenza e minacce a pubblico ufficiale e porto abusivo di arma. L’arresto è stato convalidato dal magistrato che ha disposto gli arresti domiciliari.

Read More

Davoli (CZ): aveva in casa pistola con colpo in canna, arrestato

Nascondeva in casa una pistola clandestina con il colpo in canna. V.F., di 38 anni, di Davoli, è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di detenzione illegale di arma, munizionamento e ricettazione.
I militari, che hanno agito con l’ausilio del Gruppo cinofili di Vibo Valentia nell’ambito di una serie di servizi disposti dalla Compagnia di Soverato, durante una perquisizione nell’abitazione dell’uomo hanno trovato la pistola nascosta all’interno di un cassetto di un mobile.
L’arma oltre ad avere il colpo in canna conteneva sei proiettili nel caricatore. Gli accertamenti compiuti sulla sulla matricola hanno consentito di appurare che la pistola era stata smarrita, con regolare denuncia, circa dieci anni addietro da una guardia giurata della provincia di Milano.

Read More

Comunali:Crotone verso il ballottaggio, fuori centrosinistra

Sarà il ballottaggio a decidere chi tra Antonio Manica, avvocato tributarista candidato del centrodestra, e Vincenzo Voce, ingegnere candidato di una coalizione civica, sarà il prossimo sindaco di Crotone. La tendenza a scrutinio ancora aperto è infatti questa con i due candidati che hanno ricevuto più voti che si attestano rispettivamente al 45% ed il 33% con 16 sezione scrutinate su 74.
Un risultato comunque sorprendente perché Manica, supportato da dieci liste – tra cui Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia – non è riuscito a vincere al primo turno come indicavano le previsioni della vigilia. “Abbiamo ottenuto un risultato soddisfacente – dice proprio Manica -. Lo avevamo previsto, ma non era così scontato, anche alla luce degli exit poll di ieri (che davano Voce davanti, ndr). Adesso dobbiamo convincere gli indecisi della bontà di un progetto preciso, concreto volto a ridisegnare il futuro della nostra città. Da domani riprenderemo a lavorare per precisare meglio all’elettorato la visione che ho dei problemi che affliggono Crotone e le soluzioni che intendo adottare”.
Enzo Voce, ingegnere chimico ed insegnante alle scuole superiori, stamani è stato a scuola, al consiglio d’istituto.
Nel pomeriggio si è spostato al quartier generale della sua coalizione composta da 4 liste. “Il risultato è straordinario – dice – perché è un movimento civico che andrà al ballottaggio con una corazzata di dieci liste del centrodestra. Dobbiamo verificare che Manica non raggiunga il 50% con i voti di lista perché a rischio l’eventuale premio di maggioranza. Per il ballottaggio come abbiamo sempre detto, non faremo alcun apparentamento. Andremo da soli e decideranno i crotonesi”.
Delusione invece per Danilo Arcuri, candidato del centrosinistra avendo il supporto, tra le sue cinque liste, del Pd cittadino (anche se non aveva ottenuto il simbolo del partito a causa dei dissidi interni ai dem crotonesi con la federazione provinciale, commissariata, che non lo ha sostenuto) e dei movimenti di Enzo Sculco. “Un risultato che non è sconvolgente – dice Arcuri -, ma ci dà la possibilità di avviare il nuovo progetto. Per il ballottaggio dobbiamo analizzare il voto e riflettere nella coalizione per vedere i possibili scenari”.

Read More

Sfugge all’alt e tenta di investire carabiniere, arrestato

Sfreccia ad alta velocità per evitare di essere fermato ad un posto di controllo dei carabinieri e tenta di investire uno dei due militari. E’ accaduto nella tarda serata di ieri in una strada principale di Corigliano Rossano, area urbana di Corigliano. Un giovane di 21 anni, del quale non sono state rese note le generalità, è stato arrestato dai carabinieri della compagnia di Corigliano per resistenza a pubblico ufficiale.
I carabinieri del Nucleo radiomobile, in servizio nella zona, hanno intimato l’alt al giovane che era al volante di una Lancia Musa ma lui non si è fermato proseguendo a forte velocità. Nella corsa ha anche tentato di investire uno dei due carabinieri che, per evitare l’impatto con la vettura, si è buttato a terra.
Intercettato e fermato a distanza di qualche chilometro dal luogo dove c’era il posto di controllo è stato arrestato. I carabinieri hanno perquisito l’autovettura condotta dal ventunenne ma all’interno non hanno trovato nulla che giustificasse l’atteggiamento tenuto. Sconosciute, al momento, le motivazioni che hanno spinto il giovane a sfuggire al controllo.

Read More

Coronavirus, Calabria: 24 nuovi positivi. I contagiati sono 1.868

In Calabria ad oggi sono stati effettuati 186.032 tamponi.

Le persone risultate positive al Coronavirus sono 1.868 (+24 rispetto a ieri), quelle negative sono 184.164.

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti: –

Catanzaro: 11 in reparto; 1 in terapia intensiva; 60 in isolamento domiciliare; 190 guariti; 33 deceduti.

– Cosenza: 9 in reparto; 3 in terapia intensiva; 108 in isolamento domiciliare; 476 guariti; 34 deceduti.

– Reggio Calabria: 7 in reparto; 108 in isolamento domiciliare; 316 guariti; 19 deceduti. – Crotone: 20 in isolamento domiciliare; 117 guariti; 6 deceduti.

– Vibo Valentia: 2 in reparto; 14 in isolamento domiciliare; 85 guariti; 5 deceduti.

Altra Regione o Stato Estero: 244 (nel totale è compresa anche la persona deceduta al reparto di rianimazione di Cosenza che era residente fuori regione).

I ricoverati del setting “Fuori regione” (8) e dei migranti (1) sono stati inseriti nei conteggi dei rispettivi reparti di degenza. Complessivamente i ricoveri presso l’Ospedale di Catanzaro sono 11 di cui 5 sono riferiti a persone non residenti. I ricoverati presso l’Ao di Cosenza sono 9; di questi tre sono “non residenti”, mentre la paziente dimessa a Cosenza è stata inserita nel setting “fuori regione”. Il totale dei casi di Catanzaro comprende soggetti provenienti da altre strutture che nel tempo sono stati dimessi. Tre ca si di Catanzaro sono riconducibili a focolaio noto. A Cosenza, oggi, si registrano 18 nuovi casi, tutti migranti del distretto Tirreno. Anche i due positivi di Reggio Calabria sono migranti.

Dall’ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare la loro presenza sul territorio regionale sono in totale 749.

Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro, mentre non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione Civile Nazionale.

Read More

Comunali: proiezioni danno ballottaggio a Reggio e Crotone

Ballottaggio al Comune di Reggio Calabria ed a quello di Crotone. E’ quello che si prospetta in base alle proiezioni realizzate da Opinio Italia per la Rai – con una copertura del campione del 41% – sulle consultazioni negli unici due capoluoghi di provincia chiamati al voto nell’election-day di domenica e lunedì. A Reggio Calabria il sindaco uscente Giuseppe Falcomatà, del centrosinistra, sarebbe ora al 37,8%, superando il suo sfidante Nino Minicuci del centrodestra, fotografato al 33,7%. A Crotone Antonio Manica, del centrodestra, è dato al 39,4, mentre Vincenzo Voce, candidato di liste civiche, è al 35,5%. Il candidato del centrosinistra Danilo Arcuri è al 20,2 e Andrea Correggia del M5s al 4,9%.

Lo spoglio dei voti, iniziato stamani alle 9, sta procedendo a rilento. Secondo i dati del Ministero del’Interno, a Reggio sono state scrutinate le schede di 18 sezioni su 218 ed a Crotone di 3 su 74.

Read More

Sit in dei sindaci calabresi a Palazzo Chigi. “Colmare gap regione”

Una delegazione di sindaci calabresi sta attuando un sit in davanti a Palazzo Chigi. La delegazione, composta dai primi cittadini di Acri, Villapiana, San Marco Argentano, Lungro, Cariati, Cassano Jonio, Diamante, Marzi – tutti nel Cosentino – intendono così richiamare l’attenzione sulla necessità di “garantire i diritti in Calabria per unire l’Italia”, attingendo al Recovery Fund, e chiedere un incontro con rappresentanti istituzionali per consegnare una lettera aperta scritta dal sindaco di Cariati Filomena Greco e già inviata al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ed al Presidente del Consiglio Giuseppe.
“Il gigantesco divario esistente, in termini di infrastrutture primarie e di garanzia effettiva dei diritti fondamentali, tra il Sud ed il Nord, rimasto sostanzialmente intatto se non peggiorato – scrive Filomena Greco – resta ad oggi l’unico gap di sviluppo interno all’Ue non ancora risolto.
Non riuscire a garantire ai calabresi ed ai meridionali, a distanza di 159 anni dall’unificazione formale dell’Italia, quegli stessi diritti fondamentali e costituzionali alla circolazione ed alla mobilità, alla sicurezza ed alla giustizia, alla salute ed ai livelli essenziali di assistenza equivale ad ammettere il fallimento politico dell’Unità nazionale. Ecco perché il Governo Italia può e deve fare, oggi, della Calabria il più grande laboratorio europeo per l’innovazione e la sostenibilità ed evitare che il Recovery Fund si trasformi in una nuova occasione persa. La Calabria ha bisogno di infrastrutture primarie e digitali, di garanzia dei diritti fondamentali ed allo stesso tempo di investimenti nel capitale umano. Al Governo chiediamo un grande piano di investimento nella sanità di qualità, un grande piano infrastrutturale per i trasporti e la mobilità, più sicurezza e giustizia per i cittadini, innovazione nel digitale, realizzando in Calabria un grande centro di studio, ricerca e sperimentazione nelle nuove tecnologie del 5G, del Big Data e del calcolo quantistico.
Chiediamo anche un grande piano di messa in sicurezza del territorio dal dissesto idrogeologico, di lotta alle ecomafie, bonifica del paesaggio e valorizzazione strategica dell’entroterra”.

Read More

Elezioni Castrovillari: posizione cristallizzata. Sarà ballottaggio tra il centrodestra e il centrosinistra

E’ ormai chiaro che il futuro sindaco di Castrovillari verrà deciso al ballottaggio, previsto tra due settimane. A contendersi il ruolo di primo cittadino sono l’uscente Mimmo Lo Polito, candidato per il centrosinistra e Giancarlo Lamensa, candidato per il centrodestra.

I dati, aggiornati alle ore 15.00, vedono al 43,60% Lamensa; al 37,10% Lo Polito; al 11 60% Peppe Santagada candidato per le liste civiche; 6,70% Pino Campanella candidato per il M5S; 1% Vittoria Bianchi candidata per il movimento Forza Sud.

Le schede valide finora scrutinate sono poco più di otto mila.

 

Read More

Nuovi ospedali, Bruno Bossio (PD): “Sì a commissario per nuovi ospedali, gestione straordinaria anche per megalotto 106”

“Ritengo giusto ed opportuno attivare un’iniziativa parlamentare a sostegno della proposta di affidare alla responsabilità di un commissario la realizzazione dei nuovi ospedali calabresi”. Ad affermarlo è la parlamentare del Pd, Enza Bruno Bossio, che aggiunge: “Abbiamo approvato a questo fine il decreto semplificazioni, con l’obiettivo di  velocizzare e portare a compimento opere programmate ormai da oltre un quindicennio.  In particolare, per gli ospedali di Sibari e Gioia Tauro i lavori si trascinano da almeno 13 anni e, tutt’ora, sembrano ancora essere impantanati nelle sabbie mobili della burocrazia.  Per questo – prosegue la deputata – mi auguro che sia condivisa e resa rapidamente operativa dal Governo nazionale, la richiesta avanzata dalla presidente della Regione, Jole Santelli: il rapido completamento di queste opere strategiche costituisce un vero e proprio atto di riforma del sistema ospedaliero calabrese.  La nomina di un commissario governativo potrà essere una via perseguibile anche per la realizzazione di altre opere ed infrastrutture che da lungo tempo sono state programmate o addirittura finanziate ma che se non che si semplificano le procedure rischiano di allungare l’elenco delle incompiute calabresi.  A questo fine non meno importante è una gestione straordinaria commissariale per la realizzazione dei progetti cantierabili della Statale 106, a partire dal  megalotto di collegamento tra Sibari e Roseto Capo Spulico”.

Read More

Corigliano Rossano (CS): Troppi disservizi, protestano i cittadini dell’area urbana

Manifestazione di protesta dei residenti nella frazione Cantinella di Corigliano Rossano, area urbana di Corigliano, per denunciare i disservizi della zona: ufficio postale chiuso, scuole in disuso e aree mai bonificate. Da stamane i residenti della zona assieme ai rappresentanti di diverse associazioni e ai sacerdoti delle parrocchie della frazione, sono scesi in strada bloccando il bivio di accesso alle due arterie stradali, verso nord in direzione all’autostrada del Mediterraneo e verso sud in direzione dei Comuni vicini. All’iniziativa ha preso parte, tra gli altri, il rappresentante del Movimento del territorio, Pasqualina Straface, ex sindaco del comune di Corigliano Calabro. “Esigiamo la presenza dell’amministrazione comunale – ha detto Straface – perché è da tempo ormai che denunciamo i vari disservizi nella zona. L’ufficio postale è chiuso e nonostante le rassicurazioni dell’amministrazione comunale sulla riapertura a breve, ad oggi non è ancora stato riaperto. Non c’è più la delegazione comunale da quando l’unica dipendente è andata in pensione”.
“La scuola -ha sostenuto ancora Straface – non riaprirà perché il tetto dell’edificio è crollato e gli studenti sono stati trasferiti in diverse scuole del territorio con non pochi disagi per i genitori. Infine c’è l’area dell’ex consorzio agrario mai bonificata, diventata ricettacolo di vipere e ratti”. Ad usufruire dei servizi nella frazione di Cantinella sono anche i residenti di località Thurio, Ministalla, San Nico e Apollinara. Sul posto sono presenti anche le forze dell’ordine.

Read More
Guarda on-line le nostre notizie

Instagram

Categorie

Archivi