Giorno: 5 Ottobre 2020

UN SUCCESSO TUTTO MERIDIONALE LA TAPPA DI CROTONE DEL CAMPIONATO ITALIANO GIOVANI MACELLAI

Si è conclusa a Crotone con grande successo la tappa di qualificazione del Campionato Italiano Giovani Macellai (Italian Young Butchers Championship) di Federcarni, tenutasi presso il Laboratorio delle Tipicità Mediterranee, struttura di eccellenza formativa inaugurata recentemente nella locale Camera di Commercio, con la partecipazione di tantissimi talenti italiani under 35 della macelleria. L’appuntamento è stato organizzato da Alessandro Cuomo, Presidente della Sezione Agroalimentare di Confindustria Crotone, dall’Area Territoriale di Confcommercio Crotone e dalla Camera di Commercio di Crotone, facendo vivere ai partecipanti una lunga ed emozionante giornata, che ha segnato la ripartenza del Campionato dopo la pausa dovuta all’emergenza sanitaria Covid-19, e che ha visto come protagonisti assoluti 15 talentuosi giovani macellai .I vincitori della tappa, Angelo Toscano e Andrea Pittalà, premiati dal presidente di Federcarni, Maurizio Arosio, si sono conquistati un posto nella Finale che si terrà a marzo 2021 all’iMEAT di Modena. Per quanto riguarda il terzo e il quarto classificato, invece, rispettivamente Matteo Liuzzo e Orazio Salvatore Grasso, hanno conquistato un posto in Semifinale.Quinti, ex aequo, tutti gli altri partecipanti: Fabio Basile, Stefano Borrelli, Simone Capezzera, Salvatore Cavarretta, Santina Maccarone, Vittorio Maddaloni, Domenico Oliveiro, Luigia Paradiso, Emanuele Scalise, Pasquale Spadafora, Daniele Tomarchio. Prima della cerimonia di premiazione, Alessandro Cuomo ha conferito al presidente di Federcarni, Maurizio Arosio, il Premio Cosmo: il premio rappresenta sia il Cosmo dei cibi sani, nutraceutici e tradizionali, sia il Cosmo della solidarietà declinata nel tramandare il sapere e il mutuo soccorso verso chi ha più bisogno. L’importante riconoscimento è stato consegnato proprio nelle mani di un grande e serio professionista, che ha sempre svolto la professione di macellaio con grande senso di responsabilità verso i propri clienti, preparando cibi sani e tradizionali, e che ora si dedica alla formazione dei giovani macellai e alla tutela di quanti hanno più bisogno nella categoria. Nel corso della tappa di Crotone si è svolta anche una prova speciale, a cura di Cuomo Method – Stagionello Academy, relativa alla produzione del salume cotto. La vincitrice della prova è stata Luigia Paradiso, 29enne napoletana, che si è aggiudicata il Premio Cuomo Method per la sezione “L’Innovazione in Macelleria”.Il giovane macellaio Daniele Tomarchio, anche lui classe ’91, si è invece aggiudicato ilpremio Eurocryor per la sezione “Sicurezza Alimentare e Abilità Tecnica”. La Giuria, designata espressamente per la tappa di Crotone, che nel corso della giornata ha osservato con attenzione e rigore i giovani macellai al lavoro, era costituita da: Bruno Bulgarelli, del direttivo Federcarni e Presidente di Giuria; Antonio Cirigliano, macellaio esperto Federcarni; Carmelo Fabbricatore, Presidente Unione Regionale Cuochi Calabria; Giuseppe Gallucci, medico veterinario ed ex Direttore del Servizio Veterinario Malattie Infettive dell’Azienda Sanitaria di Crotone; Salvatore Murano, chef; Giovanna Pizzi, food blogger ed esperta di enogastronomia. Un particolare ringraziamento è stato espresso da Federcarni al Presidente della Camera di Commercio di Crotone, Alfio Pugliese, e al Direttore di Confcommercio Calabria Centrale, Giovanni Ferrarelli, per il contributo dato per la tappa di Crotone, insieme al fattivo sostegno di Alessandro Cuomo di Cuomo Brevetti, Presidente della Sezione Agroalimentare di Confindustria Crotone, per il coordinamento delle attività e il prezioso contributo ai fini dell’ottima riuscita della manifestazione. Insieme all’addetto stampa Valerio Caparelli, un sentito riconoscimento di gratitudine è stato rivolto allo staff di Stagionello Academy – Cuomo Method per aver supportato in modo impeccabile, con estrema disponibilità e professionalità, l’organizzazione della tappa. Eccezionale la partecipazione del professore Marco Tassinari, docente presso il Dipartimento di Scienze Mediche Veterinarie all’Alma Mater Studiorum di Bologna e punto di riferimento delle attività formative di Federcarni. Fondamentale, per la buona riuscita della manifestazione, il contributo dell’appassionata e instancabile squadra di Federcarni, presente con il supporto tecnico di: Ilario Lui, responsabile organizzazione Campionato; Alberto Succi, responsabile del reclutamento e delegato alla formazione; Massimo Bulgarelli, Tutor Federcarni, affiancato per l’occasione da Massimiliano Elia e Giuseppe Quaranta; Augusto Muraro, del direttivo Federcarni. Le prossime tappe del Campionato Italiano Giovani Macellai si terranno a Torino il prossimo 18 ottobre e a Latina nella giornata di domenica 22 novembre.

Read More

Calabria: elezioni amministrative, Falcomatà confermato a Reggio,Voce sindaco Crotone

Riconferma per Giuseppe Falcomatà a Reggio Calabria e marcia trionfale per Vincenzo Voce a Crotone. Sono i due principali verdetti del turno di ballottaggio in Calabria che oltre ai due capoluoghi di provincia ha riguardato anche altri quattro comuni con popolazione superiore ai 15 mila abitanti: Castrovillari, San Giovanni in Fiore, Cirò Marina e Taurianova.
Nella città calabrese dello Stretto Falcomatà, sostenuto dal Pd e da altre 11 liste, si è imposto con il 58,36% contro il suo avversario Antonino Minicuci, candidato sindaco indicato dalla Lega a capo di una coalizione che comprende anche Forza Italia e fratelli d’Italia e altre liste civiche che non è andato oltre il 41,64.
A Crotone il 63,95% di chi si è recato alle urne ha puntato su Vincenzo Voce, l’outsider civico sostenuto da un pugno di liste civiche, distanti dai partiti che già alle elezioni regionali di gennaio, candidatosi con la lista “Tesoro Calabria” era stato il più votato in assoluto in città. Il competitor Antonino Manica, supportato da dieci liste tra cui Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia, si è fermato al 36,05.

Read More

Cosenza: l’Ospedale dell’Annunziata viene riconosciuto punto di riferimento per la partoanelgesia

Con DCA n° 126 del 29 settembre u. s. sono state adottate le “Linee d’indirizzo
sulla partoanalgesia epidurale e sul contenimento del dolore del parto” che individuano, tra
l’altro, gli indicatori – oltre 1000 parti all’anno e servizio nascita H24 con personale
dedicato – per la selezione dei Punti nascita abilitati a praticare il parto indolore e i
requisiti generali e specifici per garantire l’analgesia in totale sicurezza.
“All’Annunziata pratichiamo il parto analgesico dal 2002 – ha dichiarato il dr Pino
Pasqua, direttore della UOC Terapia Intensiva e Rianimazione – ma le Linee di indirizzo, di
recente approvazione, normano il settore, recependo gli indirizzi del Piano Sanitario
Nazionale in ordine al potenziamento della lotta al dolore, come prioritario processo di
umanizzazione delle cure e del parto naturale”.
La partoanalgesia si inserisce nei percorsi di appropriatezza delle cure e del
riconoscimento del diritto della donna in stato di gravidanza, ad un parto fisiologico
indolore con tecniche antalgiche efficacie e sicure accessibili a tutte.
Il Punto nascita dell’Annunziata risponde a pieno titolo agli indicatori richiesti dalla
normativa in vigore:
 quattro sale parto con due sale operatorie adiacenti, di cui una per le urgenze;
 2100 parti all’anno erogati H24 con team specialistico dedicato,
 25% parti fisiologici in analgesia;
 reparto di rianimazione per eventuali trattamenti intensivi e subintensivi;
 protocolli consolidati per la gestione delle urgenze/emergenze ostetriche e
neonatali;
 team multidisciplinare;
 clinical competence ovvero un congruo numero di partoanalgesia praticate
all’anno.

“Le linee guida – ha dichiarato il dr Pasqua – che fra l’altro pongono la Calabria tra
le prime tre Regioni che si sono dotate di regolamentazione, restituiscono l’evidenza
scientifica ad un lavoro che facciamo da anni e che aveva necessità di essere riconosciuto
e disciplinato. Il Punto nascita dell’Annunziata di Cosenza ha tutte le carte in regola per
garantire il diritto delle mamme ad un parto indolore in totale sicurezza”.

Read More

Lo Zafferano di Calabria alla ministra Bellanova

“Questa mattina insieme a Franco Laratta, componente del CDA di Ismea e presidente del Consorzio nazionale delle Assicurazioni in agricoltura, – è quanto scrive dal suo profilo Facebook, il ministro  delle Politiche Agricole, Teresa Bellanova – ho incontrato le sorelle Linardi, due giovani imprenditrici agricole che hanno deciso di dedicarsi alla coltivazione dello zafferano, in una terra dove questo tipo di coltura è quasi inesistente. Una scelta controcorrente e complessa perché questa pianta eccezionale è estremamente delicata e richiede una cura particolare, oltre che una raccolta fatta completamente a mano. Ancora una volta la riprova che la nostra agricoltura, per guardare al futuro, ha bisogno di quella capacità di inventiva e di visione propria dei nostri giovani e delle nostre giovani donne in particolare!”

Read More

Nasce il Consorzio di Tutela “Fichi di Cosenza DOP”

Un percorso lungo e ricco di tappe importanti e significative come la realizzazione del Consorzio Fico Essiccato del cosentino, avvenuta nel 2003, ed il riconoscimento DOP (denominazione origine protetta), arrivato nel 2011: è quello che ha portato alla nascita del Consorzio di Tutela “Fichi di Cosenza DOP”, la cui presentazione ufficiale si è svolta nei locali della Camera di Commercio bruzia, ente che ha sostenuto in più occasioni le attività del Consorzio. Hanno preso parte all’iniziativa Angelo Rosa, Presidente del Consorzio Fico Essiccato del cosentino, Anna Garofalo, Presidente del Consorzio di Tutela “Fichi di Cosenza DOP”, Klaus Algieri, Presidente della Camera di Commercio di Cosenza, Loredana Pastore, Assessore alle attività produttive del Comune di Cosenza, Pietro Caracciolo, sindaco di Montalto Uffugo, Franco Iacucci, Presidente della Provincia di Cosenza e Gianluca Gallo, Assessore regionale all’agricoltura.

Il Consorzio avrà il compito di tutelare, ma anche di valorizzare un prodotto, che vanta il marchio DOP e che rappresenta un’eccellenza nel settore agroalimentare calabrese.

Come detto, è stato un percorso che ha preso il via circa venti anni fa: “La volontà e la determinazione degli operatori di filiera è stata fondamentale in questo percorso – ha detto Angelo Rosa – Tutto ciò ha consentito di realizzare un progetto di filiera, che ha coinvolto 131 aziende. Da lì si è ripartiti e la filiera, che negli anni ‘90 rischiava di scomparire, si è consolidata. Oggi, dopo quasi un ventennio, la superficie di terreno coltivato supera i 3000 ettari e ci stiamo avvicinando ai 4000. Questo – ha concluso Rosa – ci consente di rispondere alle richieste che vengono dal mercato”.

“E’ stato un percorso molto lungo – ha detto Anna Garofalo – che ha portato alla nascita di un consorzio che non deve solo vigilare, ma deve anche realizzare un percorso di valorizzazione e promozione del prodotto su tutto il territorio nazionale ed internazionale. L’obiettivo è quello di valorizzare il prodotto, ma la vigilanza rientra in questo percorso. Abbiamo stretto una collaborazione con la Regione Calabria – ha concluso la Presidente- che spero possa aiutarci a emergere sui mercati”.

Determinante sarà, quindi, la sinergia con la Regione Calabria: “La cooperazione, la qualità e la tradizione sono i punti cardine per chi fa agricoltura ad un certo livello – ha detto l’assessore regionale all’agricoltura Gianluca Gallo – La Regione Calabria è vicina anche perché la filiera del fico è inserita nel programma della Giunta regionale come filiera da rafforzare e sostenere. Nel programma del Presidente Santelli – ha concluso Gallo – è presente la promozione del territorio e delle sue bellezze attraverso i prodotti ed il fico sarà protagonista”.

Read More

Consorzio Ionio Cosentino: l’assessore Gallo convoca riunione per mercoledi prossimo

Su iniziativa dell’assessore regionale all’agricoltura, Gianluca Gallo, mercoledì 7 ottobre, alle orec15, negli uffici della Cittadella a Germaneto di Catanzaro, si terrà un incontro al quale prenderanno parte, insieme all’assessore ed ai vertici del Dipartimento regionale all’agricoltura, anche i rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil ed i referenti del Consorzio di Bonifica Integrale dei Bacini dello Jonio Cosentino, oltre che dell’Anbi Calabria.

Al centro del confronto, la grave situazione dei dipendenti dell’ente consortile, che vantano diverse mensilità arretrate.

“D’intesa con i sindacati – dicchiara l’assessore Gallo – ho ritenuto opportuno, doveroso convocare con urgenza un faccia a faccia sulla tematica, sia al fine di chiarire gli esatti contorni della vicenda, sia per contribuire a ricercare possibili soluzioni alla stessa. La situazione  – prosegue Galli – è alquanto delicata ed evidenzia l’urgente bisogno di un radicale cambio di rotta rispetto alle scelte gestionali e strategiche del passato, anche recente. Per tutelare i diritti dei lavoratori ed al tempo stesso assicurare l’erogazione di servizi essenziali, occorrono senso di responsabilità e discontinuità, mettendo l’interesse dei cittadini, dei lavoratori e dell’agricoltura calabrese in cima alle priorità”.

Read More

Falcomatá e Voce conquistano Reggio Calabria e Crotone

Nei sei comuni calabresi in cui si é votato per il ballottaggio, gli elettori hanno emesso le loro sentenze: a Reggio Calabria riconferma per Giuseppe Falcomatá, candidato del centro sinistra. Sconfitto, quindi, il rappresentante del centro destra, Antonio Minicucci.

A Crotone, invece, si impone un candidato civico, ovvero Vincenzo Voce,  che ha la meglio su Antonio Manica del centro destra.

A Castrovillari,  vittoria del sindaco uscente Domenico Lo Polito su Giancarlo Lamensa del centro destra, che esulta a San Giovanni in Fiore per la vittoria di Rosaria Succurro su Barile.

A Ciró Marina il nuovo sindaco é Sergio Ferrari che supera Giuseppe Dell’Aquila.

A Taurianova, infine, vince Roy Biasi della Lega, che ha la meglio su Fabio Scionti.

 

 

 

Read More

Coronavirus: aumentano ancora i contagi

In Calabria ad oggi sono stati effettuati 208.340 tamponi. Le persone risultate positive al Coronavirus sono 2.086 (+23 rispetto a ieri), quelle negative sono 206.254″. Lo riferisce il Bollettino diramato dalla Regione Calabria sulla diffusione del Coronavirus.
“Territorialmente – si aggiunge – i casi positivi sono così distribuiti. Catanzaro: 14 in reparto; 1 in terapia intensiva; 81 in isolamento domiciliare; 221 guariti; 33 deceduti. Cosenza: 10 in reparto; 136 in isolamento domiciliare; 496 guariti; 36 deceduti.Reggio Calabria: 8 in reparto; 1 in rianimazione; 118 in isolamento domiciliare; 347 guariti; 19 deceduti.Crotone: 6 in isolamento domiciliare; 135 guariti; 6 deceduti. Vibo Valentia: 5 in reparto; 24 in isolamento domiciliare; 92 guariti; 6 deceduti. Altra Regione o Stato Estero: 291 Complessivamente i ricoveri nell’ospedale di Catanzaro sono 14, di cui 5 sono riferiti a persone non residenti. I ricoverati presso l’Azienda ospedaliera di Cosenza sono 10. Proprio Cosenza oggi registra 3 nuovi positivi, di cui 2 riconducibili a focolaio noto; per il terzo caso è in corso l’indagine epidemiologica.
Catanzaro registra 4 nuovi positivi, riconducibili a focolaio noto. Reggio Calabria comunica 16 nuovi positivi.
Dall’ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare la loro presenza sul territorio regionale sono in totale 894.

Read More

Il National Geographic omaggia Tropea nel calendario 2020

La perla del Tirreno ricordata il 29 settembre

Il National Geographic – la rivista di settore più prestigiosa al mondo – pubblica annualmente il suo calendario in diversi formati.
La peculiarità di queste edizioni consiste nel fatto che ogni giorno del calendario è associato ad immagini di località turistiche di alto rilievo.
Non sfugge che per l’edizione da tavolo si è scelta come immagine-simbolo del 29 settembre la cittadina di Tropea, vero motore turistico della nostra Regione.
Non è la prima volta che la prestigiosa rivista dedica spazio alla nota cittadina: già nel 2019 nell’edizione canadese guadagnò la copertina.
Questo a conferma da parte del celeberrimo gruppo che, ovemai ce ne fosse bisogno, consacra Tropea come destinazione internazionale di valore.

Di Cristiano Santucci

Read More

Corigliano Rossano: protesta operai senza stipendio. Salgono sul tetto centrale

Sono saliti per protesta sul tetto della centrale idroelettrica in contrada Insiti a Corigliano Rossano 15 operai che lavorano per il Consorzio di bonifica di Trebisacce, rimasti senza stipendio da cinque mesi. Oltre agli operai sul tetto, tutti padri di famiglia, sul posto ci sono i colleghi che stanno protestando per far valere i propri diritti. Uno di loro ha accusato un malore, probabilmente dovuto ad un improvviso innalzamento della pressione, ed è stato soccorso e portato in ambulanza in ospedale.
Gli operai lamentano la mancanza di stipendio da cinque mesi e le mancate certezze emerse da un incontro con l’ente che si è tenuto la scorsa settimana. Il Consorzio di bonifica vanterebbe crediti dalla Regione, non ancora ottenuti, dunque avrebbe difficoltà a pagare gli stipendi. La protesta andrà avanti fino a quando non ci saranno certezze sul pagamento delle mensilità. Sul posto sono presenti i vigili del fuoco e le forze dell’ordine.

Read More
Guarda on-line le nostre notizie