Giorno: 7 Ottobre 2020

Giro d’Italia. Camigliatello Silano: Ganna “riscattata la perdita di Thomas”

“E’ stata dura. A dire il vero non dovevo nemmeno andare in fuga, ma lavorare in supporto di Puccio. Dopo 40 chilometri di scatti e controscatti, ho detto a Salvo: ‘mettiti alla mia ruota’, e siamo andati via noi due con altri quattro corridori. Sono felice per me e la squadra, con la prestazione di oggi abbiamo riscattato almeno in parte la perdita di Thomas”. Così Filippo Ganna, dopo il trionfale arrivo a Camigliatello Silano (Cosenza), che gli ha fruttato il secondo successo al 103/o Giro d’Italia di ciclismo, dopo quello nella crono inaugurale a Palermo.
“Sul finale mi scattavano in faccia, in salita non potevo rispondere, non è quello il mio terreno – aggiunge il campione del mondo a cronometro – ma ho mantenuto la calma e, al momento opportuno, ho fatto come una crono per arrivare al traguardo da solo. Ieri Thomas mi ha inviato un messaggio e mi ha detto di andare in fuga: in fondo ho solo rispettato gli ordini del mio capitano, anche se purtroppo lui è dovuto tornare a casa”.

Read More

Genova: Concluso il 60º Salone Nautico. Per la Regione Calabria sei giorni di contatti e opportunità

La Regione Calabria anche quest’anno ha partecipato 60º Salone Nautico di Genova, appena concluso,  raccogliendo contatti importanti dal punto di vista commerciale, a beneficio degli armatori calabresi e dei produttori di accessoristica che hanno esposto nella città ligure, sia da quello dello sviluppo del territorio, attraverso la promozione della rete dei porti turistici, delle varie anime della nautica calabrese (charter, circoli velici, scuole di surf) e della candidatura di Tropea a Città Italiana della Cultura 2022.

Da Genova l’assessore al turismo della Regione Calabria, Fausto Orsomarso, ha annunciato, in questa vetrina eccezionale,  che si terrà in Calabria lo Yacht Motor Show, il primo salone nautico dell’usato nel Sud Italia.

“Siamo orgogliosi di portare nella nostra Terra, adesso più che mai pronta alle sfide, un evento di respiro internazionale, che darà prestigio e visibilità al mondo della nautica calabrese da diporto – ha detto Orsomarso -. Stiamo lavorando con il Salone Nautico di Genova per gemellare la nascente manifestazione calabrese con quella genovese, ormai consolidata nel panorama internazionale”.

Dopo la durissima fase di lockdown, la promozione della Regione Calabria oltre i confini è ripartita proprio dalla partecipazione al Salone Nautico di Genova, accogliendo in modo incisivo, le richieste delle imprese della nautica calabrese, spesso leader del mercato e ad armi pari con competitori internazionali. Un settore, in continua espansione, che impiega centinaia di addetti e crea opportunità di lavoro per migliaia di persone nell’indotto.

“Con la nostra presenza a Genova – ha evidenziato infine l’assessore Orsomarso- abbiamo inteso consolidare questo mercato, non solo mettendo in mostra le migliori produzioni della nostra cantieristica, ma anche per far conoscere ai diportisti di tutta Italia, e non solo, l’offerta della portualità calabrese, sulla quale siamo impegnati sia per il miglioramento dei servizi, sia per aggiungere nuovi porti alla rete di quelli esistenti”.

Read More

Covid:in Calabria 16 nuovi positivi, ieri erano 23

Sono 16 i nuovi casi positivi riscontrati nelle ultime 24 ore in Calabria, in calo rispetto ai 23 di ieri. Il totale dei contagi dall’inizio della pandemia sale a 2.125. Ad attestarlo è il Bollettino della Regione che riferisce di 212.223 tamponi eseguiti sino ad oggi di cui 210.098 risultati negativi.
Cosenza registra un solo nuovo caso da screening per partenza all’estero. Reggio Calabria comunica 12 nuovi positivi. I casi attivi sono 591.
Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti: Catanzaro 13 in reparto, uno in terapia intensiva, 69 in isolamento domiciliare, 236 guariti e 33 deceduti; Cosenza: 9 in reparto, 133 in isolamento domiciliare, 505 guariti, 36 deceduti; Reggio Calabria: 9 in reparto, 141 in isolamento domiciliare, 350 guariti e 20 deceduti; Crotone: 5 in isolamento domiciliare, 138 guariti e 6 deceduti; Vibo Valentia: 6 in reparto, 23 in isolamento domiciliare, 92 guariti e 6 deceduti.
Dall’ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare la loro presenza sul territorio regionale sono in totale 1.195.

Read More

Bici,e-bike e monopattini, la mobilità dolce piace ai calabresi

La mobilità dolce, quella legata all’uso di bici,e-bike e monopattini, piace, e sempre di più in Calabria: guardando al prossimo futuro quasi un calabrese su due (48%) pensa a un uso il più possibile ibrido con l’auto, alternando i due mezzi a seconda delle necessità e occasioni. E’ quanto emerge da una ricerca sulla nuova mobilità dell’Osservatorio Sara Assicurazioni, la compagnia assicuratrice ufficiale dell’Aci.
“Ma che cosa rende così speciali questi mezzi? L’aspetto più apprezzato – come riportano i risultati della ricerca – è la sostenibilità (53%), segno di una crescente consapevolezza che spinge i calabresi a puntare a ridurre l’impatto ambientale negli spostamenti. Sostenibilità che viene prima delle chance di risparmio (29%), a cominciare dai tagli sui costi del carburante, e persino della comodità e praticità di utilizzo (13%). Tra i vantaggi green, a essere apprezzato è il taglio dei consumi (68%), insieme al miglioramento del contesto urbano con la riduzione del traffico (35%) e dell’inquinamento acustico (23%). Ma sono in molti, quasi uno su cinque (16%), a indicare tra i vantaggi anche la possibilità di condurre stili di vita sostenibili e di fare attività fisica”.
Il mezzo preferito dai calabresi, secondo la ricerca, sembra essere la bicicletta a pedalata assistita (55%), davanti ai monopattini elettrici (9%). Non mancano le criticità, a cominciare dal tema della sicurezza: a destare preoccupazione sono soprattutto i comportamenti pericolosi come circolare fuori dai percorsi dedicati, e in particolare sui marciapiedi, o trasportare passeggeri (45%), le distrazioni (29%) e il mancato uso di elementi come casco e luci (23%). Tra i rischi più temuti, gli infortuni (80%) e i danni arrecati agli altri utenti della strada e a beni come le auto parcheggiate (71%).
Per questo motivo, più di un calabrese su due (61%) ritiene che occorrerebbe maggiore educazione stradale per stimolare comportamenti più responsabili. Molto utili sono anche ritenute le polizze assicurative (44%) che possono offrire coperture per responsabilità civile, danni di vario tipo, assistenza, e tutele anche per lo sharing.

Read More

Cosenza: Giro, protesta tirocinanti a Cosenza, “diritti e dignità”

“Diritti e dignità per i tirocinanti calabresi” è la frase riportata su uno striscione esposto dall’Unione sindacale di base lungo il tragitto a Cosenza del Giro d’Italia a sostegno di “7000 famiglie che vivono con 500 euro al mese, tirocinanti che dovrebbero svolgere attività formative negli enti locali, gli uffici giudiziari e le sedi territoriali dei Ministeri, ma che invece lavorano a tutti gli effetti senza garanzie e senza dignità”.
“Ci siamo mobilitati – ha detto il portavoce dell’Usb -, per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla drammatica situazione dei tirocinanti calabresi. Il 2 ottobre, a seguito del blocco di un nodo autostradale a Lamezia Terme, abbiamo ottenuto un tavolo con il Ministro Provenzano. La necessità di puntare i riflettori su questa piaga regionale è più che mai urgente. I tirocinanti calabresi attendono risposte”.

Read More

Crotone: Non si ferma all’alt dei Carabinieri e si dà alla fuga, arrestato

Non si è fermato all’alt impostogli dai carabinieri ed ha proseguito a velocità sostenuta per diversi chilometri. Un trentaduenne è stato arrestato a Crotone con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale.
L’uomo, alla guida di un’auto, nonostante l’intimazione dei militari del Nucleo operativo radiomobile della Compagnia di Crotone, non ha arrestato la marcia del veicolo e ha accelerato dandosi alla fuga per le vie del centro cittadino. La corsa ha creato un concreto pericolo per l’incolumità di diversi pedoni e per gli altri automobilisti. Dopo circa dieci chilometri di inseguimento, però, è stato bloccato.

Read More

Reggio Calabria: Dichiaravano “missioni esterne”, 23 indagati per assenteismo

Dichiaravano di essere in “missione esterna” per conto dell’Aterp, l’Azienda territoriale edilizia residenziale pubblica di cui erano dipendenti; in realtà quella sarebbe stata una scusa per “allontanarsi arbitrariamente per diverse ore al giorno dal proprio ufficio”.

Un avviso di conclusione indagini, con l’accusa di truffa aggravata, è stato notificato stamattina dalla Guardia di finanza di Reggio Calabria a 23 dipendenti dell’ente.

L’operazione denominata “Senza tempo” è stata coordinata dal procuratore di Reggio Calabria Giovanni Bombardieri, dall’aggiunto Gerardo Dominijanni e dal pm Andrea Sodani.

Le indagini, svolte dai finanzieri della compagnia “Pronto impiego” del comando provinciale, si riferiscono al 2016 e hanno consentito di smascherare la truffa. In finanzieri, durante 45 giorni di riprese video hanno raccolto oltre 1.200 ore di registrazioni e attraverso servizi di osservazione, pedinamento e controllo degli impiegati dell’Aterp indagati perché attestavano falsamente la propria presenza sul luogo di lavoro.

Secondo gli inquirenti si trattava di “un malcostume che per i suoi caratteri di pervasività e diffusione nel contesto amministrativo dell’ente, non poteva che realizzarsi e perdurare nel tempo, al solo fine di perseguire personali benefici, in un clima di cronico disinteresse per le funzioni pubbliche svolte”.

Attraverso tali stratagemmi, ciascun dipendente poteva rimodulare la propria giornata lavorativa assentandosi liberamente e a propria discrezione, per poter così fruire di lunghe pause caffè nei diversi bar della città o per dedicarsi ai propri passatempi.

Read More

Reggio Calabria: coronavirus, 77enne morto nell’ospedale

Un uomo di 77 anni è morto per coronavirus nel reparto di terapia intensiva del Grande ospedale Metropolitano di Reggio Calabria.
Tre giorni fa le condizioni del paziente, che viveva a Reggio Calabria, erano peggiorate e si era reso necessario il suo trasferimento dal reparto di malattie infettive, dov’era ricoverato da tempo, alla rianimazione.
Con la sua morte, salgono a 102 i decessi in Calabria dall’inizio dell’emergenza Covid. (

Read More
Guarda on-line le nostre notizie