Giorno: 8 Ottobre 2020

Giro d’Italia: a Casali del Manco musica e spettacolo

Sono entusiasti gli amministratori dei Casali del Manco. Il Giro d’Italia che è transitato anche dalla Presila non poteva essere accolto meglio, nonostante il tempo. Musica e spettacoli, chiese e vicoli colorati di rosa, l’impegno di tutta la squadra di governo. E poi la gente, i bambini, i nonni: tutti affacciati dai loro balconi in attesa delle due ruote.

“Non posso che ringraziare tutti loro”, afferma Fernando De Donato, giovane consigliere comunale con delega allo sport, ai trasporti ed agli Affari Legali e Generali del Comune che si è occupato di programmare, per tempo, le diverse iniziative su tutto il territorio. “Le Forze dell’Ordine, le associazioni, le attività commerciali e produttive, le amministrazioni locali e sovracomunali, l’intera macchina amministrativa e in particolare i dipendenti, quelli della mobilità in deroga, i ragazzi del servizio civile. Se tutto è andato a buon fine e Casali del Manco ha riscosso consensi e partecipazione il merito non può che essere attribuito a tutti loro”, le parole del consigliere delegato.

De Donato ha detto chiaramente di voler puntare ad una sorta di cittadella dello sport, con lo sci a Lorica, con il nuoto, con il calcio e con gli altri sport come il ciclismo. “Il Giro d’Italia, sembrerebbe scontato dirlo, è la prima tappa per la nostra amministrazione. Siamo convinti, insieme al sindaco Martire ed al governo cittadino, che da qui si deve partire. Casali è pronto, i cittadini sono pronti”, l’annuncio.

Ovviamente concorde il primo cittadino Nuccio Martire: “Tutto è filato liscio per come avevamo pensato. Soprattutto con le restrizioni Covid ci sembrava opportuno festeggiare un evento storico come il passaggio del Giro ma con tutte le dovute accortezze. Ed i cittadini hanno saputo rispondere bene”.

“Piano B”, invece, attraverso il lavoro di Pietro Pietramala, si è occupato degli spettacoli a corredo del giro. I Takabum street band al campo sportivo Matteo Internò- località Trenta ; il Circo Ramingo nella villetta comunale Cinello, località Spezzano Piccolo e Stefano e Andrea Tanzillo in piazzetta via Roma, località Spezzano Piccolo hanno fatto emozionare e cantare.

Così come Kevin Serafini che ha realizzato un murales a tema “Giro d’ Italia” (15×2,50mt circa) sempre in via Roma, località Spezzano Piccolo.

In mezzo le bandierine ed i palloncini rosa. Casali del Manco ha festeggiato così il Giro d’Italia.

Read More
Carabinieri

Girifalco (CZ): Atti persecutori nei confronti della moglie, arrestato 41enne

I Carabinieri della Compagnia di Girifalco hanno arrestato, in flagranza, e posto ai domiciliari, un quarantunenne, del posto, S.G., con l’accusa di atti persecutori.

L’uomo era sottoposto, per un’analoga condotta ad un provvedimento di allontanamento dalla casa familiare e divieto di avvicinamento alla moglie. Il quarantunenne è stato sorpreso dai militari, che erano impegnati in un servizio di controllo del territorio, nei pressi dell’abitazione della donna che ha contemporaneamente denunciato indebiti avvicinamenti e minacce telefoniche

Read More

Coronavirus. In Calabria 21 nuovi positivi. I contagi sono 2.146

Calabria ad oggi sono stati effettuati 214.128 soggetti per un totale di 216.234 (allo stesso soggetto possono essere processati più test).

Le persone risultate positive al Coronavirus sono 2.146 (+21 rispetto a ieri), quelle negative sono 211.982.

Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti:

– Catanzaro: CASI ATTIVI 81 (13 in reparto; 1 in terapia intensiva; 67 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 273 (240 guariti; 33 deceduti).

– Cosenza: CASI ATTIVI 142 (9 in reparto; 133 in isolamento domiciliare) CASI CHIUSI 543 (507 guariti; 36 deceduti).

– Reggio Calabria: CASI ATTIVI 162 (12 in reparto; 150 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 371 (351 guariti; 20 deceduti).

– Crotone: CASI ATTIVI 5 (tutti in isolamento domiciliare) CASI CHIUSI 146 (140 guariti; 6 deceduti).

– Vibo Valentia: CASI ATTIVI 29 (5 in reparto; 24 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 98 (92 guariti; 6 deceduti). I casi confermati di altra Regione o Stato Estero: 296 (nel totale è compresa anche la persona deceduta al reparto di rianimazione di Cosenza che era residente fuori regione).

I ricoverati del setting “Fuori regione” e dei migranti sono stati inseriti nei conteggi dei rispettivi reparti di degenza. Complessivamente i ricoveri presso l’ospedale di Catanzaro sono 13 di cui 5 sono riferiti a persone non residenti. I ricoverati presso l’Azienda ospedaliera di Cosenza sono 9; di questi tre sono “non residenti”, mentre la paziente dimessa a Cosenza è stata inserita nel setting “fuori regione”. Il totale dei casi di Catanzaro comprende soggetti provenienti da altre strutture che nel tempo sono stati dimessi. I casi confermati di oggi sono così suddivisi: Cosenza 2 (di cui uno da rientro); Reggio Calabria 15 di cui due migranti; Catanzaro 2; Crotone 2.

Dall’ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare la loro presenza sul territorio regionale sono in totale 1447.

Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro, mentre non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione Civile Nazionale.

Read More

Villapiana (CS): coltivava ed essiccava marijuana in casa, arrestato 27enne

Aveva allestito in casa un vero e proprio laboratorio per la coltivazione, essiccazione e vendita della marijuana. Un giovane di 27 anni, di Villapiana, è stato arrestato dai carabinieri per detenzione di stupefacente ai fini dello spaccio.

I militari hanno proceduto alla perquisizione nell’abitazione del giovane e hanno ritrovato nell’armadio della sua stanza, appesi tra i vestiti, tre rami in essiccazione di canapa indiana, oltre ad alcuni barattoli in vetro con all’interno dosi di marijuana pronte per la vendita.

Perquisito anche il giardino adiacente l’abitazione del giovane, i carabinieri hanno rinvenuto otto piante in piena fioritura, alte circa un metro, in altrettanti vasi. La marijuana sequestrata era in totale 600 grammi.

Read More

Sparano sui passanti con un’arma ad aria compressa. Due giovani bloccati dai Carabinieri

Sparano con armi ad aria compressa sui passanti in pieno centro abitato a Guardavalle. Due giovani sono stati bloccati e segnalati dai carabinieri della Compagnia di Soverato per porto abusivo di armi rese idonee ad offendere.

L’arma, una copia esatta di un fucile mitragliatore, che aveva suscitato particolare apprensione in alcuni cittadini, è stata sequestrata. I militari, a bordo dell’auto dei due, sottoposta a perquisizione, hanno trovato l’arma privata del tappo rosso e potenziata attraverso la sostituzione dell’originale batteria al litio con un artigianale e rudimentale collegamento a una batteria di automobile, capace di incrementare anche la durata e la potenza del dispositivo, destinato originariamente alla pratica sportiva e ludica.

Nel corso del controllo ai due – uno dei quali già noto alle forze dell’ordine per un precedente arresto legato proprio all’uso di arma ad aria compressa e stupefacenti – è stata contestata anche la violazione amministrativa per il porto in luogo pubblico di un’altra arma ad aria compressa per la quale è previsto il divieto di porto senza giustificato motivo.

Read More

Aggressione giornalista calabrese al Giro d’Italia: CNA condanna duramente il gesto degli organizzatori

Su quanto è accaduto ieri 7 ottobre a Camigliatello Silano, al giornalista di CalNews Luigi Salsini, durante il Giro d’Italia, si sono espressi duramente i vertici di CNA – Confederazione nazionale dell’Artigianato e della piccola e media Impresa – che condannano il gesto subito dal reporter da parte degli organizzatori.
Il grave episodio è accaduto mentre il giornalista stava compiendo il proprio lavoro. Salsini all’arrivo della governatrice Jole Santelli mentre cercava di filmare arrivo e saluti, nella zona a cui è consentito l’accesso alla stampa, si è visto strappare il pass e chiesto di non filmare nulla.
La CNA, rende noto, con a capo il suo presidente Francesco Rosa, che sarà parte integrante in tutte le sedi, se necessario, anche giudiziarie, affinché vengano ripristinati e tutelati tutti i diritti degli associati, ma soprattutto per far si che non venga calpestata la dignità di chi umilmente con tanti sacrifici cerca di guadagnarsi onestamente da vivere.

Read More

Giro d’Italia a Camigliatello Silano: Giornalista aggredito e maltrattato all’arrivo della governatrice Santelli. Pass strappato da organizzatori

Accade anche questo, in Calabria. Un giornalista di CalNews, testata calabrese e nota agenzia editoriale del territorio, nel corso del Giro d’Italia a Camigliatello Silano, è stato letteralmente maltrattato da parte dell’organizzazione.

Un grave episodio accaduto mentre il giornalista stava compiendo il proprio lavoro. “All’arrivo della governatrice Santelli – scrive sui social – mentre cercavo di filmare arrivo e saluti, nella zona a cui è consentito l’accesso ai giornalisti, mi è stato addirittura strappato il pass e chiesto di non filmare alcunchè. E’ questo il modo di gestire un evento così importante? Come si può lavorare in Calabria?” il suo rammarico.

Ovviamente il reporter si è appellato all’Ordine ed ai colleghi giornalisti. Tanti i messaggi di solidarietà in queste ore. Sia da parte dei colleghi sia da parte di addetti ai lavori, politici e cittadini.

Si condanna, parimenti, ogni azione (che sia dell’organizzazione del Giro o di chiunque altro) tesa a non far svolgere il lavoro quotidiano dei tanti giornalisti calabresi impegnati sul “campo” e desiderosi, semplicemente, di raccontare una Calabria “diversa”. Anche questi spiacevoli episodi, in tal senso, lasciano rammarico e incomprensione.

 

Read More

Catanzaro: Giro d’Italia. Costa e Talarico sui vigili urbani: “ottima risposta dell’apparato comunale su indicazioni sindaco Abramo”

“Il passaggio del Giro d’Italia da Catanzaro è avvenuto senza alcun problema di ordine pubblico grazie al grande lavoro messo in campo dall’apparato comunale che ha seguito le indicazioni del sindaco Abramo”. Lo hanno detto i consiglieri comunali Lorenzo Costa (Officine del sud) e Fabio Talarico (Catanzaro con Abramo).

“La macchina municipale che ha lavorato per giorni, impegnando diversi settori di Palazzo De Nobili, ha consentito che tutto scorresse alla perfezione. Un plauso particolare – hanno aggiunto i due esponenti della maggioranza – dobbiamo rivolgerlo al comando di Polizia locale. Nonostante le croniche carenze d’organico, i vigili urbani, guidati sulle strade dal tenente colonnello Franco Basile, hanno garantito un ottimo servizio d’ordine nell’arco di tutta la mattinata, per il Giro, poi nel tardo pomeriggio per la partita di campionato del Catanzaro. Non era facile e nemmeno scontato, considerando anche l’estensione e la conformazione del capoluogo calabrese, attraversato dalla carovana rosa per circa 14 chilometri, da Lido fino a rione De Filippis passando per Sala e il centro storico. Tutto è filato liscio, così come nelle ultime occasioni in cui il Giro è passato, è arrivato o è partito da Catanzaro. Per questo riteniamo sia doveroso ringraziare tutti i funzionari comunali, che hanno fatto il proprio dovere fin da quando si è saputo che in città sarebbe passata la carovana più amata dagli italiani. E la Polizia locale, che ha dato prova, per l’ennesima volta, della sua abnegazione e del suo spirito di servizio”.

Read More

Reggio Calabria: Rissa per futili motivi alla stazione ferroviaria, 5 denunce

Una rissa per futili motivi scoppiata in piazza e conclusa all’interno della stazione ferroviaria di Reggio Calabria. Cinque persone, tutte di nazionalità romena, sono state denunciate dalla Polizia ferroviaria.
I protagonisti della zuffa, sono stati intercettati e fermati dalla Polfer grazie all’ausilio delle Volanti e di una pattuglia dei carabinieri. Calmati gli animi, una volta identificate, le cinque persone sono state denunciate: quattro per rissa, di cui uno è stato anche indagato per tentate lesioni aggravate dall’uso di un bastone. Il quinto, invece, è stato denunciato per possesso ingiustificato di armi o oggetti atti a offendere, perché trovato in possesso di un tubo d’acciaio lungo 45 centimetri e di un coltello con una lama lunga 7 centimetri.
Gli oggetti erano nascosti all’interno di uno zaino

Read More
Guarda on-line le nostre notizie