Giorno: 21 Ottobre 2020

Provincia di Cosenza: effettuati 282 tamponi ai dipendenti dell’ente

Sono stati effettuati 282 tamponi ai dipendenti della Provincia di Cosenza, compresigli operatori esterni e i percettori di mobilità in deroga.

Al lavoro da stamattina, all’interno del Palazzo della Provincia, l’Unità speciale di continuità assistenziale(USCA) dell’Azienda sanitaria provinciale di Cosenza per sottoporre il personale a test molecolare, dopo il caso di un dipendente risultato nei giorni scorsi positivo al Covid-19.

“Ringrazio il responsabile della task force dell’Asp di Cosenza Mario Marino e il dottor Sisto Milito per la disponibilità e la rapidità che hanno avuto nel rispondere alla nostra richiesta. Ringrazio anche le dottoresse Serena Gervasi e Stefania Raimondo che oggi hanno effettuato i tamponi. Uno screening necessario – afferma il presidente della Provincia Franco Iacucci – per tutelare la salute di tutti i dipendenti e dei cittadini che ogni giorno vengono a contatto con loro.

La situazione in provincia di Cosenza, così come in tutta la nostra regione, non è delle più rosee. In queste ore, in particolare, i Comuni di Celico e Casali del Manco stanno vivendo momenti di preoccupazione a causa dell’aumento dei contagi che hanno portato all’istituzione della zona rossa. Così come altri Comuni dell’Alto Tirreno e della Presila stanno lavorando notte e giorno per cercare di contenere la diffusione del virus.Siamo vicini alle comunità che stanno vivendo un momento molto delicato. Serve ora la collaborazione e l’aiuto di tutti, il grande senso di responsabilità dei cittadini ci aiuterà a uscire da questa emergenza”.

 

Read More

Il “Benvenuto Orange 2019” ha ottenuto le “Quattro Viti” della “Guida ai Vini d’Italia VITAE 2021”

Il “Benvenuto Orange 2019” delle Cantine Benvenuto di Francavilla Angitola (Vv) continua ad essere premiato e ad avere successo, ottenendo le “Quattro Viti”, il riconoscimento più alto della settima edizione della Guida ai Vini d’Italia VITAE 2021, edita dall’Associazione Italiana Sommelier. Grande la soddisfazione di Giovanni Celeste Benvenuto, viticoltore e titolare dell’azienda. Quest’anno, a causa dell’emergenza Covid-19, la consueta degustazione di tutti i vini premiati dalla guida e la consegna degli attestati ai produttori, si svolgerà in forma ridotta e via streaming, sabato 28 novembre a Roma presso “La Nuvola”.

Read More

COVID: il punto in Calabria. Aumentano positivi, da 94 a 136. Incremento anche casi attivi

Continuano ad aumentare in Calabria i positivi al Coronavirus. I nuovi contagiati sono passati dai 94 di ieri ai 136 di oggi. Incremento anche per i casi attivi: ieri erano stati 1.252, mentre oggi ne sono stati censiti 1.380, a dimostrazione che la diffusione del virus non si attenua.
Complessivamente nella regione, dall’inizio dell’epidemia, i positivi accertati sono 3.099, mentre quelli negativi sono 239.944. Ad oggi sono stati sottoposti a test 243.043 soggetti per un totale di tamponi eseguiti di 245.158 (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test).
In Calabria la giornata odierna é stata caratterizzata dalla chiusura di numerosi uffici e strutture commerciali. La situazione più clamorosa a Lamezia Terme, uno dei centri più popolosi della Calabria con i suoi oltre settantamila abitanti, dove é stata disposta la chiusura fino a domani, per consentire la sanificazione dei locali, del Tribunale, della sede dell’Inps e degli uffici dell’Agenzia delle entrate.
Il Tribunale é stato chiuso perché un avvocato é risultato positivo e la stessa problematica ha riguardato un impiegato dell’Inps ed uno dell’Agenzia delle entrate.
A Lamezia é stata disposta, inoltre, la chiusura per un giorno del Centro di neurogenetica. Una psicologa che lavora nella struttura, infatti, é risultata positiva. Sempre a Lamezia é stato chiuso un pub. Una ragazza che ci lavorava é positiva.
Adesso bisognerà sottoporre, dopo averle censite e rintracciate, le numerose persone che hanno frequentato il locale negli ultimi giorni.
Un’altra situazione particolare riguarda la Provincia di Cosenza ed i Comuni di Casali del Manco, già dichiarato zona rossa, e di Spezzano della Sila i cui impiegati oggi sono stati sottoposti tutti a tampone.
A Diamante il sindaco, il senatore Ernesto Magorno, ha disposto la chiusura del Comune dopo che é stata scoperta la positività di un impiegato, residente nel centro vicino di Belvedere marittimo.

Read More

Covid19: 136 nuovi casi positivi, 7 guariti e nessun deceduto. Il bollettino

136 nuovi casi positivi, 7 guariti e nessun deceduto. Sono i numeri registrati in Calabria quest’oggi, Le persone sottoposte a tampone sono state 2.458. Per cui solo il 5,5% è risultato positivo al covid19. Ad oggi in Calabria le persone risultate positive, dall’inizio della pandemia è di 3.099 su 243.043 tamponi effettuati.

Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti:
– Catanzaro: CASI ATTIVI 152 (21 in reparto; 3 in terapia intensiva; 128 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 312 (278 guariti, 34 deceduti) – Cosenza: CASI ATTIVI 333 (26 in reparto; 2 in terapia intensiva, 305 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 586 (549 guariti, 37 deceduti) – Reggio Calabria: CASI ATTIVI 623 (31 in reparto; 1 in terapia intensiva; 591 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 437 (416 guariti, 21 deceduti) – Crotone: CASI ATTIVI 26 (26 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 148 (142 guariti, 6 deceduti) – Vibo Valentia: CASI ATTIVI 24 (3 ricoverati, 21 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 119 (113 guariti, 6 deceduti) – Altra Regione o stato Estero: CASI ATTIVI 222 (222 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 117 (116 guariti, 1 deceduto). È compresa anche la persona deceduta al reparto di rianimazione di Cosenza che era residente fuori regione. I ricoverati del setting Fuori Regione e dei migranti sono stati inseriti nelle colonne dei rispettivi reparti di degenza; tra i 21 ricoveri presso l’Ospedale di Catanzaro, 5 sono riferiti a persone non residenti.
Tra i ricoverati presso l’Azienda ospedaliera di Cosenza tre sono non residenti; la paziente dimessa a Cosenza è stata inserita tra i guariti del setting fuori regione. I casi confermati oggi sono così suddivisi:
Cosenza: 49, Catanzaro 25, Crotone 7, Vibo Valentia 5, Reggio Calabria 50.
Dall’ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria pe comunicare la loro presenza su territorio regionale sono in totale 821.Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro, mentre non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione Civile.

Read More

Welfare: la Regione diffida gli ambiti per non aver recepito le norme inadempienti

La Regione è pronta ad attivare i poteri sostitutivi nei riguardi degli Ambiti che ad oggi non hanno ancora recepito le previsioni normative in materia di prestazioni socio-assistenziali.

Lo conferma l’assessorato regionale al Welfare, guidato da Gianluca Gallo, rendendo noto che con nota a firma del dirigente del settore Politiche Sociali una formale diffida è stata indirizzata ai Comuni capiambito inadempienti e per conoscenza ai Municipi ricadenti nel perimetro di competenza degli stessi.

Sei (su 32) gli Ambiti destinatari della missiva: Cariati, Crotone, Castrovillari, Amantea, Lamezia Terme, San Giovanni in Fiore.

«I limiti della cosiddetta riforma del welfare», dice l’Assessore Gallo, «si stanno manifestando in tutta la loro evidenza, divenendo chiari ed inconfutabili. L’impegno di una radicale revisione delle norme introdotte dal precedente governo regionale attraverso la Dgr 503 del 2019 resta, ma adesso è fondamentale garantire la tenuta del sistema».

In proposito, dopo aver trasferito agli Ambiti già a Maggio il 60% delle risorse finanziarie loro destinate, negli ultimi mesi la Regione ha intessuto un serrato confronto con gli enti locali, garantendo anche assistenza e supporto ai fini del superamento delle difficoltà di ordine tecnico e burocratico lamentate dai Comuni. Un lavoro che ha consentito di superare in gran parte problemi e criticità, almeno per il presente. Resta tuttavia da definire la posizione di alcuni Ambiti, rimasti sin qui indifferenti ad ogni sollecitazione.

«Tra i Comuni destinatari della diffida vergata dal settore Politiche Sociali – sottolinea l’Assessore – ve ne è qualcuno che solo di recente, a seguito delle elezioni, ha ritrovato una guida politica. Confidiamo che il ritardo accumulato possa essere recuperato in fretta, in sintonia con la Regione. In caso contrario, di fronte al perdurare dell’inerzia, saremo nostro malgrado costretti ad attivare i poteri sostitutivi».

In mancanza, concreto sarebbe il rischio di un blocco delle attività socio-assistenziali in favore delle fasce deboli della popolazione, a detrimento anche delle strutture socioassistenziali, «che sino ad oggi, in condizioni di estrema precarietà», riconosce l’Assessore, «hanno continuato a garantire l’erogazione di servizi essenziali, tutelando inoltre migliaia di posti di lavoro».

Read More

Corigliano- Rossano(CS): violazione urbanistica, sequestrati preventivamente alcuni manufatti del complesso dei Carmelitani

Violazione alla normativa urbanistica. Per questo  reato l’amministratore unico di una ditta edile è stato deferito alla Procura della Repubblica di Castrovillari da parte dei militari della Stazione Carabinieri Forestale di Corigliano. La denuncia arriva a seguito del Decreto di sequestro preventivo di cinque manufatti emesso dal GIP del Tribunale di Castrovillari relativo al complesso dei Carmelitani nelle adiacenze della Chiesa del Carmine nel comune di Corigliano-Rossano area urbana di Corigliano. Il sequestro effettuato per violazioni edilizie riguarda cinque manufatti, di proprietà dello stesso imprenditore, alcuni in parte già ricostruiti tra cui un ex convento, due ex lanifici, un ex concio della liquirizia ed un ex alloggio dipendenti. Tali strutture che costituiscono il complesso dei carmelitani hanno comportato l’ampliamento del volume delle strutture e la modifica della sagoma e sono stati eseguiti senza titoli abilitativi. L’area inoltre è sottoposta a vincolo paesaggistico ambientale e ricade in zona a rischio inondazione. Per quanto riguarda gli interventi che hanno interessato la chiesa medievale della Madonna del Carmine e relativo campanile questi sono stati effettuati ai in assenza del dovuto parere della Soprintendenza essendo la facciata della chiesa ed il campanile sottoposti a vincolo culturale storico.

Read More

Doppia Preferenza, Bruno Bossio: “Interrogazione del PD per riformare Legge Elettorale Calabria”

“Ho firmato l’interrogazione che vede come primo firmatario il collega Stefano Ceccanti, costituzionalista e capogruppo Pd in  commissione Affari costituzionali, per sollecitare l’adozione della doppia preferenza di genere nelle prossime elezioni regionali in Calabria che saranno indette in seguito alla morte della presidente Santelli”.

Ad affermarlo è la deputata Pd, Enza Bruno Bossio, che aggiunge: “Chiediamo che, in caso di inadempienza da parte del Consiglio regionale calabrese il Governo adotti i poteri sostitutivi analogamente a quanto accaduto in Puglia. Si tratta di applicare un principio costituzionale che crei le condizioni effettive della parità di genere nella selezione delle cariche elettive. Auspico che il Consiglio regionale della Calabria provveda autonomamente ad adeguare la propria legge elettorale regionale senza subire l’iniziativa del governo. È venuto il momento – prosegue la parlamentare – di voltare pagina e bandire una volta per tutte le ostilità e le “furbizie” autoreferenziali che nella scorsa legislatura hanno impedito alla Calabria di adeguarsi ad una norma di tale rilievo e che, ricordo, ha esposto le stesse elezioni del gennaio scorso ad un ricorso tuttora pendente al Tar”.

Read More

Catanzaro: La Giunta regionale approva lo schema di convenzione della linea ferroviaria Cosenza – Catanzaro

La Giunta regionale calabrese ha approvato su proposta dell’assessore alle Infrastrutture, Domenica Catalfamo, lo schema di Convenzione tra ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Regione Calabria e Ferrovie della Calabria S.r.l. per la realizzazione degli interventi relativi al Decreto n.30 del 01.02.2018 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, sulla linea ferroviaria a scartamento ridotto di proprietà regionale che collega le città di Cosenza e Catanzaro, per un importo complessivo di Euro 74.860.000,00.

La Convenzione – viene specificato dalla Regione Calabria –  che verrà successivamente sottoscritta dalle parti, contiene un piano di investimento finalizzato all’utilizzo dei finanziamenti atti a rendere pienamente funzionale con gli attrezzaggi tecnologici di terra e di bordo la tratta ferroviaria che attraversa diversi centri urbani delle aree interne delle due provincie di Cosenza e Catanzaro, in coerenza con le nuove vincolanti esigenze normative in termini di sicurezza del trasporto ferroviario.

Per i tanti piccoli comuni attraversati, il mantenimento e il miglioramento della linea di transito, risultano di vitale importanza, in quanto l’utilizzo del treno rappresenta in molti casi il miglior mezzo di trasporto, anche in termini di tempi di percorrenza, sicurezza ed economicità.

 

L’investimento verrà governato da Ferrovie della Calabria, Società di proprietà della Regione Calabria, a cui è anche in capo la gestione della stessa linea ferroviaria e del servizio di trasporto. Si specifica che trattasi di un investimento di estrema importanza che consentirà la gestione in sicurezza del trasporto ferroviario sulla linea di Ferrovie della Calabria in particolare nel tratto Catanzaro Cosenza per cui, tra l’altro è in fase di progettazione l’intervento che consentirà di ripristinare la continuità della linea il cui servizio è interrotto oramai da diversi anni.

Read More
Guarda on-line le nostre notizie