Cosenza

Montalto Uffugo(CS): furto di legna. Arrestato un giovane del posto

Personale della Stazione Carabinieri Forestale di Montalto Uffugo, ha arrestato a Montalto Uffugo una persona per furto aggravato di materiale legnoso. In particolare, durante un controllo all’interno del parco “Avventura San Francesco”, lungo la meglio nota ‘Via della Fede” che reca al Santuario di San Francesco di Paola, attraverso la zona SIC denominata “Bosco della Luta”, i militari hanno sorpreso P.B, 28 enne del posto mentre era intento dopo averli abbattuti a sezionare alcuni fusti di Faggio (fagus sylvatica) ed a caricarli su di un trattore munito di apposita pedana.

I militari, allertati da un passante, nonostante le condizioni climatiche avverse, giunti in prossimità del parco, attirati dal rumore di una motosega, dopo una breve osservazione, sono intervenuti traendo in arresto l’uomo. Dagli accertamenti è emerso che l’attività è avvenuta senza alcuna autorizzazione, e che questa azione ha interessato il taglio di due pregiate piante di Faggio radicate su una vasta area di proprietà comunale.

Oltre all’arresto dell’uomo si è proceduto al sequestro del materiale legnoso tagliato illecitamente, della motosega e del mezzo agricolo usato per il trasporto. L’uomo, processato per direttissima, dopo la convalida della misura cautelare è stato rimesso in libertà.

Read More

Covid: Boccia, ospedali da campo soluzione per emergenza

Questa non è la soluzione per la sanità calabrese, ma è la soluzione per l’emergenza acuta per una provincia come quella di Cosenza“. Lo ha detto il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, Francesco Boccia, che stamani ha visitato l’ospedale da campo a Cosenza.
Il ministro si recherà poi a Crotone per un sopralluogo sulle zone colpite dal maltempo nei giorni scorsi e, infine, dalla Cittadella regionale a Catanzaro presiederà la riunione della Conferenza Stato-Regioni.

 

Le parole di Boccia

“Abbiamo fatto il punto della situazione – ha aggiunto Boccia – e questo ospedale da campo mette in sicurezza un’intera area e Cosenza aveva bisogno dell’aiuto dello Stato”.

“Questa mattina – ha detto Boccia – con il Capo della Protezione civile Angelo Borrelli e il Presidente Nino Spirlì, si parte da Cosenza. Qui l’Esercito ha montato un ospedale da campo con 40 posti letto ordinari, 3 posti letto di terapia semintensiva e un laboratorio per i tamponi. Servirà ad alleggerire la pressione sugli ospedali calabresi garantendo ai cittadini la possibilità di effettuare i tamponi e avere cure, quando necessario, cure immediate. Lo Stato in Calabria è presente e continuerà ad essere sempre al fianco della comunità calabrese”.

“Per quanto riguarda gli ospedali chiusi in questa regione, per alcuni ci sarà una valutazione oggettiva, e tutti quelli che potranno essere utilizzati lo
saranno. Perché se c’è una cosa che la pandemia ha insegnato a tutti è che il diritto alla salute, così come quello all’istruzione, non dovrà mai più essere compresso da vincoli di bilancio. Nello stesso tempo il rispetto per i contribuenti e il bilancio dello Stato lo si attua non sperperando denaro pubblico. Quindi lo Stato ci sarà per garantire il diritto alla salute, ma sarà anche vicino alla magistratura che fa pulizia di coloro che si impossessano di risorse pubbliche”.

Read More

Praia a Mare: si ribalta mezzo pesante, chiusa la SS 18

In Calabria è provvisoriamente chiusa al traffico, in entrambe le direzioni, la strada statale 18 “Tirrena Inferiore” a Praia a Mare, in provincia di Cosenza, in corrispondenza del km 252.4, per consentire le operazioni di rimozione di un mezzo pesante ribaltato.

Per i veicoli leggeri che viaggiano in direzione Salerno sono previste deviazioni in loco al km 253, in località San Nicola Arcella. Per coloro che viaggiano in direzione Reggio Calabria, la deviazione è al km 251.4 in località Praia a Mare. Il traffico, invece, è bloccato per tutti i veicoli pesanti fino al completamento delle operazioni di rimozione del mezzo.

Sul posto sono presenti i Vigili del Fuoco, Forze dell’Ordine e squadre Anas impegnate nella gestione della viabilità.

Read More

Cosenza: covid19, all’Annunziata il trattamento della Plasmaterapia

Al Centro Trasfusionale dell’Ospedale di Cosenza è stato avviato il trattamento della Plasmaterapia, la cura che ha richiamato la più grande attenzione mediatica negli ultimi giorni per il trattamento del coroanvirus. Il plasma iperimmune è il plasma dei pazienti che sono guariti dal Covid-19 (si chiama così per via degli anticorpi che si sono sviluppati nel periodo di contagio del virus).

Il Plasma iperimmune  può essere donato  da tutte le persone guarite da Covid-19 che hanno un alto “ numero di anticorpi”. L’ associazione che se ne occupa, l’AVIS, sta raccogliendo le richieste dei potenziali donatori, che saranno gestite e selezionate  dal Centro Trasfusionale, per poter costituire una vera e propria banca. Gli aspiranti donatori possono contattare i seguenti numeri: 0984 681404 oppure 3403834587.

Read More

Cosenza: Allerta Meteo Arancione fino alla mezzanotte di domani

Il Settore Protezione Civile del Comune di Cosenza, attraverso la dirigente, Antonella Rino, ha diramato un avviso alla cittadinanza, a seguito del messaggio di allerta meteo della Protezione civile regionale con il quale è stata comunicata a Palazzo dei Bruzi l’Allerta Arancione su tutto il territorio comunale, fino alla mezzanotte di domani, domenica 22 novembre.

Le previsioni fanno riferimento a “precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, locale attività elettrica e forti raffiche di vento”.

Per queste ragioni, si raccomanda di adottare le seguenti misure comportamentali:

– Evitare di allontanarsi dalla propria abitazione se non strettamente necessario;

– Non sostare in prossimità di fiumi, argini, torrenti, scarpate, ponti;

– Porre estrema attenzione nell’attraversamento di sottopassi o ponti;

– Fare attenzione alla possibile caduta di rami e alberi;

– Non sostare nella zona di possibile caduta di cornicioni o tegole;

– Non sostare in locali interrati o seminterrati esposti a possibili allagamenti o inondazioni.

In caso di pericolo – si legge ancora nell’avviso – contattare i seguenti numeri: VIGILI URBANI 0984 813760 VIGILI DEL FUOCO 115 CARABINIERI 112 Eventuali aggiornamenti saranno comunicati tempestivamente”.

Read More

Crosia(CS): Allerta Meteo, evacuate le case a ridosso del Fiumarella

Meteo, allerta rossa anche per le prossime 24 ore. Il Sindaco Antonio Russo ha appena firmato un’ordinanza di evacuazione delle aree confinanti con il torrente Fiumarella per motivi di pubblica sicurezza. Dopo l’apertura del Centro Operativo Comunale (C.O.C) continuano le operazioni di controllo e monitoraggio dell’intero territorio comunale.

Con particolare attenzione ai torrenti Trionto e allo stesso Fiumarella, che ha raggiunto livelli idrometrici critici a causa della piena straordinaria in corso e che potrebbe esondare mettendo a rischio l’incolumità dei cittadini residenti in Via delle Industrie – Corso Fiumarella e Via Ex Opera Sila.

Il provvedimento è stato assunto a seguito di sopralluogo della Polizia Municipale e del responsabile dell’Ufficio tecnico comunale. Nello specifico l’ordinanza prevede: l’evacuazione immediata dei residenti nelle suddette vie, l’evacuazione di animali ivi presenti e la messa in sicurezza dei depositi di materiali o sostanze pericolose.

Read More

Cerisano (CS): deceduta una suora, le altre contagiate ed abbandonate

Desta grande preoccupazione la situazione delle suore dell’Istituto del “Sacro Cuore del Verbo Incarnato” di Cerisano (CS). Nelle ultime ore, infatti, una di loro, suor Celina, è deceduta dopo essere risultata positiva al Covid-19. Ma i problemi riguardano anche altre consorelle, che hanno contratto il Coronavirus.
Le suore, quindi, si trovano in in quarantena ed isolamento domiciliare, ma da giorni sono senza nessun tipo di assistenza, se non fosse per il comune di Cerisano e per il Dott. Ivan Greco, medico di base del paese alle porte di Cosenza. Grazie all’amministrazione comunale, infatti, le consorelle ricevono pasti caldi, ma nessun operatore di sanità pubblica si sta occupando di loro, nemmeno per le necessarie informazioni sulle condizioni cliniche delle persone contagiate.
Una delle suore si sta facendo carico delle necessità delle consorelle positive al Covid, tutte ultra-ottantenni. Ma manca il supporto delle istituzioni sanitarie, che dovrebbero attenzionare ed intervenire in casi come questi.

 

Read More

San Giovanni in Fiore da stasera è ospedale Covid

A partire da stasera, San Giovanni in Fiore è ospedale covid. Una notizia che – dice il sindaco, Rosaria Succurro – “tutti i cittadini sangiovannesi aspettavano in questo momento di emergenza pandemica ed è a loro che dedico questa vittoria che è la vittoria di un intero territorio che da sempre viene mortificato per carenze sanitarie”.

Le parole della Succurro

“Avevamo promesso il massimo impegno alla nostra gente e questo grande risultato ci rende orgogliosi“.

Un lavoro sinergico tra l’amministrazione comunale, la rete ospedaliera locale e la Regione Calabria che nella giornata di oggi ha dichiarato il nostro nosocomio “Ospedale Covid”.

“Questo significa da una parte molto più personale medico ed infermieristico e dall’altra maggiori cure e più salute per i nostri cittadini che, grazie ai nuovi 20 posti di ricovero Covid, potranno curarsi nella loro città senza doversi recare in altri ospedali della Provincia”

“Questo risultato – conclude il sindaco Succurro – ci inorgoglisce ma non ci rende paghi perché finché sarò sindaco difenderò la salute dei miei cittadini“.

Read More
Guarda on-line le nostre notizie