Reggio Calabria

Roccella Jonica (RC): In regime di quarantena cittadini stranieri di nazionalità pachistana giunti il 10 luglio

Il Comune di Roccella Jonica, con riferimento allo sbarco di cittadini stranieri di nazionalità pachistana, avvenuto nella tarda serata di giorno 10 luglio 2020, comunica che anche la giornata di oggi, 14 luglio 2020, è trascorsa serenamente e senza novità di grande rilievo.

I 20 minori non accompagnati, affidati, secondo quanto previsto dalla legge in materia di sbarchi di immigrati, al Sindaco di Roccella Jonica – si legge nella nota stampa-  hanno trascorso la giornata in regime di quarantena obbligatoria presso i locali dell’Hotel Miramare di Roccella Jonica, sotto l’attento controllo di Polizia e Carabinieri.

Nella mattinata i minori sono stati sottoposti a visita di controllo da parte dell’autorità sanitaria regionale e anche tale ultimo controllo ha confermato che essi non presentano alcun sintomo di malattia derivante dal COVID19. Inoltre – continua la nota stampa –  è stato effettuato il secondo tampone i cui risultati saranno noti nei prossimi giorni. Anche i tre minori non accompagnati già presenti in struttura e i due traduttori per i quali è stato disposto il provvedimento di quarantena sono stati sottoposti a primo tampone.

Continuano a circolare quotidianamentenotizie totalmente infondate, che riferiscono di presunte fughe o allontanamento di persone sottoposte a quarantena nel locali all’uopo reperiti dall’Amministrazione Comunale. Invitiamo tutti i cittadini a non dare credito a tali notizie ma a considerare solo le fonti attendibili ed in particolare i comunicati quotidiani della Amministrazione Comunale. E invitiamo chi cerca di seminare paura tra i nostri cittadini e i turisti presenti a Roccella a rinunciare coscientemente a divulgare notizie che non fanno altro che creare confusione.

Al contrario, tutti i minori, grazie all’importante opera di sensibilizzazione svolta dai due volontari che li accompagnano nel percorso di quarantena, continuano a rispettare le misure imposte dalle norme di prevenzione dettate dall’autorità sanitaria.

Nei prossimi giorni – conclude la nota stampa –  i medici volontari della Associazione Jimuel Internet Medics for Life effettueranno un check up più generale sulle condizioni dei minori utile a garantire il loro buon stato di salute.

Read More

Moti di Reggio, Sofo (Lega): “50 anni dopo dallo Stato promesse disattese. Conte dia subito al Sud sviluppo che merita concordando con UE realizzazione infrastrutture”

“Cinquant’anni fa scoppiavano in Calabria i cosiddetti Moti di Reggio, forse la più grande rivolta popolare della storia repubblicana italiana. Al di là di tutta la storia e controstoria che è stata fatta su questo evento, il punto essenziale è che le mille promesse di sviluppo fatte dallo Stato al Sud per placarne il malessere per la condizione abbandono in cui versava sono state disattese. Cinquant’anni dopo i Moti di Reggio, il Sud è messo peggio di prima. Il Sud merita quello sviluppo e lo Stato deve muoversi a darglielo perchè questa terra da sola non ce la fa più.”

Così ha ricordato la ricorrenza del cinquantenario dei Moti di Reggio l’eurodeputato della Lega Vincenzo Sofo, che ha poi concluso:

“Il ministro Provenzano faccia meno passerelle e inizi a proporre un piano di rilancio concreto, pretendendo che Conte nell’ambito delle trattative con l’Europa per il Recovery Fund concordi l’utilizzo delle risorse per la realizzazione delle infrastrutture nel Mezzogiorno, a partire da quelle previste nel TEN-T.”

Read More

Amministrazione giudiziaria per società

La DIA di Reggio Calabria, sotto il coordinamento della locale Procura della Repubblica, ha eseguito un decreto di applicazione dell’amministrazione giudiziaria emesso dal locale Tribunale – Sezione Misure di Prevenzione – ai sensi dell’art. 34 del Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione – nei confronti della società Scali Unipersonale Srl, con sede in Siderno (RC), operante nel settore delle costruzioni edili e stradali. L’amministratore unico della società, già destinataria di informazione interdittiva antimafia emessa dalla Prefettura di Reggio Calabria, dopo aver impugnato dinanzi al Tar Calabria il provvedimento prefettizio, aveva formulato richiesta volta all’applicazione della misura di prevenzione patrimoniale del controllo giudiziario. A sostegno di questa istanza, l’impresa aveva prodotto argomenti volti ad affermare la propria immunità dalla ipotizzata infiltrazione mafiosa, ponendo altresì l’accento sull’esigenza di salvaguardare i livelli occupazionali

Read More

Volano con l’auto da un dirupo di cento metri, due morti

Due persone sono morte a seguito di un incidente stradale a Reggio Calabria. La dinamica dell’incidente, secondo una prima ricostruzione dei fatti, racconta la drammaticità dei fatti. L’auto sulla quale viaggiavano i due, una Citroen, é sbandata probabilmente da sola ed é precipitata in un dirupo, in località “Terreti” di Santa Domenica, da circa cento metri di altezza: la vettura é rimasta incastrata in una quercia mentre entrambi i corpi sono finiti fuori dall’abitacolo nel corso della tragica caduta e sono stati ritrovati, poi, dai Vigili del fuoco.

 

Read More

San Giorgio Morgeto (RC): Cade in dirupo e si ferisce, recuperato dal soccorso alpino

È stato soccorso in località “Limina” nel territorio di San Giorgio Morgeto un trentenne che si era avventurato per raccogliere origano selvatico ma che però è scivolato lungo un pendio, procurandosi diversi traumi.

Il ragazzo è stato soccorso grazie ad un intervento congiunto della Stazione Aspromonte del Soccorso alpino e speleologico Calabria e di un elicottero del V Reparto Volo della Polizia di Stato di Reggio Calabria.

Ricevuta la richiesta d’aiuto, una squadra è partita con un automezzo per raggiungere da terra il luogo dell’incidente mentre una seconda squadra del Soccorso Alpino è stata imbarcata sull’elicottero riuscendo così a raggiungere la persona infortunata anche grazie alle indicazioni e alla collaborazione dei carabinieri.

Giunti sul posto e immobilizzato con i presidi sanitari, l’uomo è stato imbarellato e trasportato con tecniche alpinistiche in un luogo adatto per utilizzare il verricello dell’elicottero che, a 70 metri da terra, è riuscito a issare a bordo la barella e a condurre, successivamente, l’uomo ai sanitari del 118 di Reggio Calabria.

Read More

Sbarco a Roccella Jonica (RC), 28 positivi a primo tampone

Sono 28 i migranti, tra i 68 sbarcati nel porto di Roccella Ionica, risultati positivi al coronavirus a seguito del primo test rinofaringeo eseguito nelle scorse ore a Reggio Calabria.

Tutti di nazionalità pachistana, sono giunti a bordo di un’imbarcazione avvistata al largo di Caulonia. All’arrivo in porto sono apparsi tutti in buone condizioni di salute.

Tra questi ci sono 48 adulti in giovane età che sono stati trasferiti oggi tra Bova e Amantea dove operano due strutture attrezzate per gli ulteriori accertamenti e la quarantena. Altri 20 migranti, tutti minori, sono ospitati in una struttura messa a disposizione del comune di Roccella Ionica, presidiata dalle forze dell’ordine. Tra i venti minori ce ne sono cinque risultati positivi.

La notizia dell’esito dei test ha creato apprensione nella cittadina ionica dove questo sbarco è il secondo in dieci giorni. Sul posto oltre a personale specializzato ci sono i funzionari della Prefettura di Reggio Calabria.

Read More

Locri(RC): Legalità, per mille studenti campi estivi nei beni confiscati alla mafia

Campi estivi gratuiti per mille fra studentesse e studenti organizzati all’interno dei beni
confiscati alla mafia in Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. È il progetto pilota, nato dalla
collaborazione fra Ministero dell’Istruzione e Presidenza della Commissione Parlamentare
di inchiesta sul fenomeno delle mafie, che sarà presentato lunedì a Locri, in Calabria, alla
presenza della Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina, del Presidente della Commissione
Parlamentare Antimafia Nicola Morra e del Procuratore della Repubblica di Catanzaro
Nicola Gratteri.
In quella sede sarà firmato il Protocollo d’Intesa tra il Ministero dell’Istruzione e la
Presidenza della Commissione Parlamentare Antimafia che, a partire da questa iniziativa,
avvierà una serie di attività congiunte per favorire l’educazione alla legalità delle
studentesse e degli studenti. In particolare, a Locri, il campo sarà ospitato presso l’’Ostello
Locride’, gestito dal Consorzio sociale GOEL.

Read More

Reggio Calabria. Klaus Davi ha presentato la propria candidatura a sindaco

“E’ una corsa politica fino ad un certo punto perche’ non ci schiereremo con nessun partito. E non perche’ siamo contro la politica: siamo assolutamente favorevoli alla forma partito, ma in questa fase storica questa esperienza vuole essere un percorso di societa’ civile che raccoglie le istanze della societa’ civile”. Cosi’ il giornalista e massmediologo Klaus Davi nel presentare oggi la propria candidatura a sindaco di Reggio Calabria. Davi che si definisce un “liberale di sinistra” punta a creare un polo civico che riesca ad arrivare a comprendere tre liste. “Ho un sogno su questa citta’ – sostiene – e’ la citta’ multiculturale, e’ la citta’ che ha accolto tutte le religioni, la citta’ dell’accoglienza. E’ la citta’ di Gianni Versace del piu’ grande genio della storia moda, la mia sfida e’ raccontare questa citta’ e portare delle opportunita’”. Al primo posto tra le priorita’ del programma c’e’ quello “di portare via l’immondizia”. Poi “creare l’opportunita’ per i giovani, come stiamo facendo a San Luca – spiega il candidato sindaco – con l’arrivo di una multinazionale con capitale privato che, di concerto con il primo cittadino, sta dando delle chance di lavoro ai ragazzi. Stessa cosa con il modello Aponte fatto per il porto di Gioia Tauro”. Infine una parentesi sul mondo della moda. “Abbiamo la Dior -ricorda – che sta facendo una campagna mondiale con il bergamotto la possiamo sfruttare anche noi. Ho sentito Santo Versace che dopo un mio lancio sull’idea di creare una scuola di moda a Reggio Calabria vuole organizzare un incontro con il presidente della Camera della moda”. (Agenzia DIRE)

Read More

Reggio Calabria: furto targa Lega, individuato autore

E’ stato identificato l’autore materiale del furto della targa della Lega apposta a Reggio Calabria in occasione dell’inaugurazione della sede avvenuta lo scorso 18 giugno alla presenza del segretario nazionale, Matteo Salvini.
A seguito della denuncia di furto dell’insegna, la Digos reggina ha avviato le indagini, con il coordinamento della Procura, visionando le immagini registrate dalle telecamere presenti nella zona. L’analisi ha consentito di individuare un gruppo di ragazzi che, dopo la mezzanotte, si sono soffermati sul posto Uno di loro ha scardinato l’insegna disfacendosene poco dopo. L’attività investigativa è proseguita con l’identificazione dell’autore e con la perquisizione nella sua abitazione dove è stato trovato l’abbigliamento usato nella circostanza.

Read More

Chiesto ergastolo per Graviano e Filippone

Il procuratore di Reggio Calabria Giovanni Bombardieri ha chiesto la condanna all’ergastolo per il boss di Brancaccio Giuseppe Graviano e per Rocco Santo Filippone, considerato dalla Dda un esponente della cosca Piromalli di Gioia Tauro, imputati nel processo “‘Ndrangheta stragista”.
Graviano e Filippone sono accusati di essere stati i mandanti dell’omicidio dei due carabinieri Antonino Fava e Vincenzo Garofalo, uccisi il 18 gennaio del 1994 sull’autostrada Salerno-Reggio, e dei tentati omicidi ai danni di altre due pattuglie dell’Arma tra il 1993 e il 1994.
Dopo tre anni di processo e dopo aver sentito centinaia di testimoni, il procuratore aggiunto Giuseppe Lombardo ha concluso la sua requisitoria, durata cinque udienze.
Oltre al procuratore Bombardieri, per la conclusione della requisitoria, a Reggio Calabria è arrivato anche il suo predecessore, Federico Cafiero de Raho, attuale Procuratore nazionale antimafia.

 

Read More
Luglio: 2020
LMMGVSD
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031 

Instagram

Categorie

Archivi