Vibo Valentia

Coldiretti Premio Oscar Green 2020: gran finale regionale a Capo Vaticano,Ricadi (VV)mercoledì 23 settembre p.v. con la generazione anti-covid

Verranno svelati mercoledì 23 settembre p.v. alle ore 11.00 a Capo Vaticano,Ricadi (VV) presso il Resort Blue Bay Hotel, i nomi delle sei imprese under 40 che hanno vinto la 14ma edizione del Premio Oscar Green Calabria,”Innovatori di Natura”, la selezione regionale del Concorso nazionale sull’innovazione in agricoltura promosso da Coldiretti Giovani Impresa. Sarà una giornata emozionante anche perché il premio di quest’anno è dedicato al giovane Francesco Oliverio dirigente di Giovani Impresa Coldiretti che recentemente ha perso la vita in un tragico incidente stradale e alla sua memoria verrà conferito un riconoscimento ai familiari. In ognuna delle sei categorie in concorso, Impresa 5.Terra, Campagna Amica, Sostenibilità Ambientale, Fare Rete, Noi per il sociale e Creatività verrà proclamato il vincitore regionale che prenderà parte alla selezione nazionale. Verranno premiati quindi sei giovani imprenditori che hanno apportato un contributo importante in termini di innovazione, spirito imprenditoriale e creatività all’agroalimentare regionale nonostante le difficoltà collegate all’emergenza sanitaria. “Si tratta di un riconoscimento importante al sempre più ricco e stimolante panorama  produttivo agricolo della nostra regionale che sempre di più, si contraddistingue in positivo per la presenza dei giovani – commenta  Franco Aceto presidente di Coldiretti Calabria; in Calabria – prosegue – ci sono tante aziende che lavorano con passione credendo nell’innovazione e in un’agricoltura sempre più al passo con i tempi”. All’importante evento sono previste presenze istituzionali regionali e locali. Parteciperanno ancora, Massimo Piacentini  componente dell’esecutivo nazionale dei Giovani di Coldiretti, il delegato regionale  Enrico Parisi e i delegati provinciali, il Presidente e il Direttore Regionali Franco Aceto e Francesco Cosentini e Raffaele Rio. il Presidente di Demoskopica. “L’agricoltura e l’agroalimentare sta offrendo concrete prospettive di futuro e Coldiretti – conclude il leader dei giovani coldiretti Parisi – è impegnata a dare luce a queste straordinarie e positive realtà che si legano indissolubilmente alla cultura d’impresa, alla qualità, alla sostenibilità, alla creatività ed allo sviluppo del territorio”.

Read More

Vibo Valentia: Donna scippata mentre era seduta al tavolino di un bar

Una donna è stata scippata da due persone che sono adesso ricercate dalle forze di Polizia. Il fatto è avvenuto nella serata di ieri, intorno alle 21,30, a Vibo Marina nei pressi di un bar del luogo.
La vittima si trovava seduta ad un tavolino del locale quando, all’improvviso, si è avvicinato un individuo che le ha sottratto la borsa contenente del denaro e gli effetti personali per poi fuggire. Il titolare dell’esercizio commercizio commerciale si è messo all’inseguimento del responsabile ma ha dovuto desistere quando il complice di quest’ultimo è spuntato all’improvviso puntandogli contro una pistola. I due, prima di far perdere le loro tracce, si sono disfatti dell’arma abbandonandola in una via poco distante.
La Squadra Mobile sta visionando le immagini delle telecamere di sorveglianza della zona nel tentativo di identificare i responsabili dello scippo.

Read More

Limbadi (VV): Comunali, fotografa la scheda con voto, denunciata una donna di nazionalità romena

E’ stata fotografa la scheda elettorale nella cabina con il suo smartphone, i componenti della sezione se ne accorgono e fanno intervenire i carabinieri in servizio a presidio del seggio. È successo ieri nel tardo pomeriggio a Limbadi nel vibonese, dove sono in corso le elezioni per la nomina del sindaco e il rinnovo del consiglio comunale. Protagonista una donna di nazionalità romena ma da tempo residente nel piccolo centro, che ora deve rispondere di un reato che la legge punisce con l’arresto da 3 mesi a 6 mesi di reclusione e l’ammenda da 300 euro a 1000 euro. Il seggio in questione è nella scuola elementare della frazione Caroni.

Read More

Vibo Valentia: Spara al congiunto dopo una lite ma non lo colpisce. Ricercato il responsabile

I carabinieri di Joppolo e della Compagnia di Tropea hanno avviato le indagini per fare luce su un tentato omicidio commesso nella tarda serata di ieri a Coccorinello, frazione del comune costiero del Vibonese. I motivi non sono ancora stati chiariti totalmente ma si tratterebbe di un diverbio tra la vittima – rimasta illesa – ed un congiunto che ha sparato alcuni colpi di pistola al suo indirizzo senza tuttavia colpirlo. Il fatto ha avuto un prologo quando un giovane ha avuto un diverbio con la moglie del presunto sparatore nei pressi di un bar. Poco dopo è arrivato sul luogo il patrigno del giovane che, con l’intenzione di un incontro chiarificatore si è messo alla ricerca del marito della donna, non trovandolo. La circostanza è però arrivata all’orecchio di questi che invece, secondo le indagini, ha preso una pistola ed atteso il rivale sotto casa sparandogli, una volta comparso, tre colpi senza tuttavia ferirlo. Scattato l’allarme sono intervenuti i carabinieri che si sono messi alla ricerca del responsabile effettuando numerose perquisizioni.

Read More

Coronavirus: a Nicotera anno scolastico inizierà il 6 ottobre

A Nicotera, centro del vibonese, l’inizio dell’anno scolastico é stato fissato per il 6 ottobre, con un rinvio rispetto alla data del 24 settembre, stabilita dalla Regione Calabria, a causa del coronavirus. Lo ha deciso il sindaco, Giuseppe Marasco, annunciando una specifica ordinanza in tal senso.
“La nostra scelta – ha detto il sindaco Marasco – è motivata dal fatto che l’evolversi della situazione epidemiologica relativa al Covid-19 impone una migliore organizzazione per consentire l’avvio delle attività scolastiche in tutta sicurezza”.

Read More

Zungri (VV): Un arresto per detenzione di arma clandestina

Prosegue senza sosta l’attività dei Carabinieri di ricerca e sequestro di armi illecitamente detenute nel territorio vibonese, sotto la direzione dell’AG di Vibo Valentia, che solo qualche giorno fa, attraverso il Procuratore Camillo Falvo aveva chiaramente lanciato una sorta di ultimatum, palesando l’impegno congiunto di magistratura e Forze di Polizia per porre un serio argine ai fatti di sangue consumati con la disponibilità di armi clandestine, da mani armate troppo spesso da futili motivi e/o banali litigi.

Dalle prime luci dell’alba, i militari della Compagnia Carabinieri di Vibo Valentia, con l’ausilio dello Squadrone Eliportato Cacciatori e di unità cinofile, hanno avviato una operazione che si è estesa sino al territorio di Zungri, dove in una serie di casolari, abilmente occultata sotto una catasta di travi e ponteggi, è stata rinvenuta una potente pistola Walter P38 calibro 9×17, con matricola abrasa e completa di munizionamento.
A farne le spese è stato il proprietario del terreno, tale Costantino Gaudioso, classe 92, titolare di una impresa edile, il cui nome era già comparso nelle carte dell’inchiesta Rinascita-Scott e per il quale è scattato l’arresto e la successiva traduzione presso la Casa Circondariale di Vibo Valentia, su disposizione del PM di turno, Eugenia Belmonte.

Nei giorni scorsi, grazie a numerose perquisizioni operate sempre dai Carabinieri di Vibo, nella popolare area del capoluogo, in un sottoscala di viale della Pace, erano stati sequestrati un potente fucile a pompa, armi bianche e numeroso munizionamento, in danno di un 64enne, tratto in arresto, padre di altro soggetto destinatario di misura restrittiva sempre nell’ambito dell’inchiesta “Rinascita”, ritenuto appartenente alla cosca dei Ranisi-Pardea.

Read More

Vibo Valentia: sparatoria dopo lite, due feriti non gravi

E’ culminata in una sparatoria, con due feriti non gravi, marito e moglie, una lite scoppiata nel pomeriggio a Vibo Valentia. Il fatto è avvenuto in località Feudotto e sono stati sparati diversi colpi di pistola.
L’uomo, quarantenne, è stato ricoverato in ospedale ma le sue condizioni non sono gravi mentre la donna, coetanea, è stata ferita in modo lieve. A sparare dovrebbe essere stato un vicino che al momento si sarebbe reso irreperibile.
Sul posto sono intervenute le forze dell’ordine, per i rilievi del caso, e il 118 giunto per soccorrere le due persone colpite dagli spari.
Gli investigatori stanno cercando di capire il movente alla base della sparatoria.

Read More

Rombiolo: intimidazione a colpi di fucile per un testimone di giustizia

Un’ntimidazione è stata messa in atto di danni di un testimone di giustizia del Vibonese. Ignoti hanno sparato a Rombiolo un colpo di fucile contro l’auto dell’imprenditore Michele Tramontana, che ha denunciato i clan che lo avevano messo sotto usura ma che da qualche mese non è più nel programma di protezione. Il colpo di fucile ha danneggiato uno sportello dell’auto.

L’imprenditore, assistito dall’avvocato Giovanna Fronte, ha denunciato l’intimidazione alla Questura di Vibo Valentia.

Sull’episodio indaga la Squadra Mobile, che ha informato dell’accaduto la Dda di Catanzaro e la Procura della Repubblica di Vibo.
Il processo in cui Tramontana é parte lesa si sta ancora celebrando, dopo oltre un decennio, davanti al Tribunale di Vibo Valentia.

L’imprenditore, lo scorso anno, durante una conferenza stampa convocata dopo l’ennesimo rinvio di un”udienza del processo, aveva detto di essere stato costretto ad uscire dal programma di protezione per una serie di ostacoli burocratici postigli dallo Stato e di sentirsi abbandonato dalle istituzioni.

Read More

Connessione delle coste con le aree interne, trekking e ciclovie: la strategia del Parco delle Serre per il turismo sostenibile

“Il Parco delle Serre si trova fra due coste (Pizzo-Tropea sul Tirreno e Soverato-Caulonia sullo Jonio) che sono meta di rilevanti flussi turistici. Bisogna interconnettere questi territori non in una logica di subordinazione, ma in un rapporto di complementarietà”. È questa l’idea base sulla quale punta il commissario dell’Ente di tutela ambientale Giovanni Aramini per pianificare una strategia di sviluppo sostenibile che poggia sulla capacità di “fare sinergia” e sul rilancio del turismo nelle aree interne.

In questa ottica, il Parco delle Serre ha promosso un Protocollo d’intesa, che è stato sottoscritto dall’Ente Parchi marini regionali, dal Gal “Serre Calabresi”, dal Gal “Terre Vibonesi” e dal Gal “Terre Locridee” alla presenza anche degli altri soggetti partecipanti alla Strategia Area interna “Versante Ionico – Serre”, per la valorizzazione e la promozione ambientale e storico-culturale del territorio dell’area centrale della Calabria ed ambiti limitrofi.
Nello specifico, come azione di breve periodo, gli attori istituzionali coinvolti sosterranno un concorso di idee rivolto ad associazioni di promozione turistica finalizzato ad individuare uno o più itinerari di collegamento tra le aree costiere dei Parchi marini e l’area centrale del Parco delle Serre.

Un premio di 3.000 euro sarà assegnato alle 2 migliori idee, ai cui autori sarà affidata la progettazione esecutiva. Il Parco delle Serre s’impegnerà ad effettuare investimenti materiali e tutti gli attori locali sottoscrittori del’intesa contribuiranno con 5.000 euro ciascuno per le attività di breve periodo.

Nel medio-lungo periodo saranno programmati uno o più progetti integrati per strutturare ed implementare una rete dei sentieri per la fruizione turistica del territorio da realizzare con il recupero delle infrastrutture caratterizzanti il paesaggio rurale. Si concretizzerà così “una rete di percorsi sostenibili ed esperienziali (sentieri per il trekking, cammini, mountain bike, piste ciclabili e ciclovie) per la valorizzazione delle aree protette, del paesaggio rurale, delle eccellenze storiche, culturali ed enogastronomiche”.

Due saranno i filoni su cui poggeranno le azioni da mettere in campo: la promozione del trekking e la realizzazione di una ciclovia “coast to coast” che si intersecherà con la ciclovia dei Parchi connettendo i territori.

“Passiamo dall’analisi delle esigenze – ha commentato Aramini al termine dell’incontro con i rappresentanti dei soggetti coinvolti – alle azioni concrete scommettendo sulla sinergia e provando a costruire attrattori turistici all’interno della Calabria. Vogliamo valorizzare i cammini di esperienze facendo conoscere le bellezze storiche e naturali di questo stupendo territorio”.

Read More

Armi: operazioni carabinieri e Finanza nel Vibonese, due arresti

Due distinte operazioni sono state condotte dai carabinieri e dalla Guardia di Finanza in materia di armi nel vibonese.  Nel capoluogo i militari della Compagnia, con l’ausilio dello Squadrone Cacciatori e in stretta sinergia con la Procura della Repubblica di Vibo Valentia, hanno dato avvio ad una vasta attività di controllo in un complesso abitativo popolare in una traversa di via della Pace. Nel corso delle attività di perquisizione, in una cantina apparentemente abbandonata, dopo avere rimosso gli ostacoli fissi su autorizzazione del magistrato di turno, è stato rinvenuto un fucile a pompa calibro 12, marca winchester, completo di munizionamento. I successivi accertamenti e le ulteriori perquisizioni hanno consentito di risalire alla persona che aveva la reale disponibilità dell’arma, Francesco Federici, di 56 anni, padre di Luigi, già tratto in arresto nella operazione “Rinascita-Scott” del 19 dicembre scorso e ritenuto elemento di spicco della cosca Pardea-Ranisi.
A Tropea la Guardia di finanza ha proceduto all’arresto in flagranza di reato per detenzione di armi e munizioni da guerra e detenzione abusiva di armi di A. R., di 57 anni, del luogo. Nel corso delle successive perquisizioni sono state rinvenute. 2 pistole, due silenziatori,. 176 munizioni vario calibro, n. 2 coltelli a serramanico e contanti per un valore di 6.350 euro. Entrambi gli arrestati sono stati condotti in carcere.

Read More
Guarda on-line le nostre notizie
Settembre: 2020
LMMGVSD
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930 

Instagram

Categorie

Archivi