Calabria News 24

Cerca

Al via al bonus trasporto pubblico 2022: cos’è e a chi spetta

Arriva il ‘Bonus Bus 2022‘, un’agevolazione che copre fino ad un massimo di 60 euro per gli abbonamenti al trasporto pubblico locale annuali e mensili, richiedibile da settembre da tutte le persone con un reddito inferiore ai 35mila euro annui. Ad annunciarlo il ministro del Lavoro Andrea Orlando e dei Trasporti, Enrico Giovannini, nel corso di una conferenza stampa. Essi spiegano che per ottenere l’incentivo sarà messa a disposizione una apposita piattaforma, attualmente in fase di perfezionamento, dove l’utente potrà utilizzare il bonus con il gestore scelto al momento dell’acquisto dell’abbonamento.

“Dimostrare attenzione agli obiettivi di sostenibilità ambientale e di sostenibilità sociale.” afferma Orlando, dando evidenza dell’obbiettivo principale di tale incentivo, il quale cerca di non lasciare indietro nessuno e può dare – inoltre – sollievo anche alle aziende che durante la pandemia hanno subito un colpo per l’interruzione delle attività. Per adesso la misura ha un carattere sperimentale, ma sembrerebbero esserci – a detta del ministro del lavoro – tutte ragioni per buon esito, con l’ambizione di renderlo strutturale.

Il bonus trasporti dovrà essere una misura che impatterò positivamente – oltre che alla sostenibilità sociale – anche a quella ambientale ed economica, perché le aziende di Trasporto pubblico locale hanno visto risalire i ricavi ma non ai livelli ante Covid, ha spiegato Giovannini, sottolineando il grave disagio che questo settore sta soffrendo e di come si stia cercando una soluzione concreta a limitarne il problema.

 

Francesca Achito

Determinata, sensibile, puntuale. Francesca Achito, classe 1996, è una giornalista praticante calabrese. Dedita sin da piccola alla scrittura, ama dare voce ai più deboli, raccontando storie di vita e puntando i riflettori su contesti di marginalità. Innamorata del giornalismo, ha condotto inchieste legate a casi di violenza di genere, malasanità e disagi sociali e familiari. Studentessa all’Università della Calabria, sta conseguendo la laurea in Storia, coniugando la passione per l’antichità con quella della letteratura. Crede fortemente nel buon giornalismo: cercando sempre di dare una propria firma alle storie che racconta, riesce a mantenere l’oggettività e la precisione di cui necessita la corretta informazione.

  • 1