Calabria News 24

Cerca

Errore nel Viminale, Bossi entra in Parlamento: cambiamenti in più regioni

Una giornata di rettifiche per il Viminale, che nella verifica tramite riconteggio ha constatato gli errori nelle liste degli eletti. Dai risultati emergono diversi ripescaggi di deputati che il 25 settembre scorso erano stati “scacciati” fuori dal Parlamento. Tra i primi nomi spunta il nome di Umberto Bossi, che aveva rischiato di non rientrare in Parlamento dopo 35 anni, e strappa nuovamente una poltrona in Senato. La Lega – infatti – guadagna due deputati in Lombardia (oltre a Bossi si unisce Giulio Centemero). Gli errori sugli eletti sembrerebbero – però – arrecare cambiamenti in più regioni – oltre la Lombardia – il riconteggio si estende in Toscana, Umbria, Lazio, Molise, Campania ed anche la Calabria.

In alcuni collegi plurinominali l’aggiornamento della ripartizione dei seggi proporzionali della Camera dei deputati è stato pubblicato sul sito Eligendo “anche a seguito di indicazioni fornite dall’Ufficio Elettorale Centrale Nazionale presso la Corte di Cassazione – precisa il Dipartimento per gli affari interni e territoriali del ministero dell’Interno – Resta invariato – invece – il dato relativo al totale dei seggi attribuiti, a livello nazionale, a tutte le coalizioni e alle liste della Camera dei deputati, anche per i collegi uninominali, nonché la ripartizione dei seggi relativa al Senato della Repubblica”.

Confermato dal ministero dell’Interno che “I nomi degli eletti pubblicati sul sito Eligendo sono da considerarsi ‘ufficiosi’ in attesa del ‘timbro ufficiale’ dell’Ufficio elettorale centrale nazionale presso la Cassazione.”

Anche in Calabria va in vantaggio il M5S con l’entrata di Riccardo Tucci, a discapito del Pd che perde un seggio passando ad uno, con Nicola Stumpo, in quota Articolo 1. A farne le spese la dem Enza Bruno Bossio. Attualmente i deputati pentastellati eletti al proporzionale sono tre, insieme a Tucci, si aggiungono l’ex procuratore nazionale antimafia, Federico Cafiero de Raho e Vittoria Baldino. Inoltre, all’uninominale è stata eletta l’uscente Anna Laura Orrico.

Francesca Achito

Determinata, sensibile, puntuale. Francesca Achito, classe 1996, è una giornalista praticante calabrese. Dedita sin da piccola alla scrittura, ama dare voce ai più deboli, raccontando storie di vita e puntando i riflettori su contesti di marginalità. Innamorata del giornalismo, ha condotto inchieste legate a casi di violenza di genere, malasanità e disagi sociali e familiari. Studentessa all’Università della Calabria, sta conseguendo la laurea in Storia, coniugando la passione per l’antichità con quella della letteratura. Crede fortemente nel buon giornalismo: cercando sempre di dare una propria firma alle storie che racconta, riesce a mantenere l’oggettività e la precisione di cui necessita la corretta informazione.

  • 1