Calabria News 24

Cerca

Tropea omaggia gli chef stellati catanzaresi: “consolidare turismo enogastronomico”

TROPEA (Vv), giovedì 10 novembre 2022 – I numeri turistici di questo 2022 che ci avviamo a concludere con importanti traguardi stanno confermando, insieme all’ormai riconosciuto, notevole valore economico, anche quello socio-culturale e identitario del turismo enogastronomico; una declinazione dei turismi tra le più feconde dal punto di vista dell’indotto che determina ma anche e soprattutto tra quelle che di più favoriscono senso di appartenenza, comunicazione interna, riscoperta e valorizzazione del complessivo patrimonio autoctono e distintivo dei territori.

 

È quanto dichiara il Sindaco Giovanni Macrì cogliendo l’occasione, nella cornice di questa riflessione su un fenomeno che è sì turistico ma che coinvolge più aspetti dello sviluppo locale, da quello della reputazione eco-sostenibile di una destinazione alla tutela della biodiversità e della sovranità alimentare all’appeal dei marcatori identitari distintivi agroalimentari come ad esempio la Cipolla Rossa di Tropea Igp Calabria, per complimentarsi con i 7 chef stellati calabresi che hanno confermato anche quest’anno il prestigioso riconoscimento assegnato dalla Guida Michelin ai migliori ristoranti del Belpaese.

 

Da Caterina Ceraudo di Dattilo di Strongoli a Nino Rossi del Qafiz di Santa Cristina d’Aspromonte, da Antonio Biafora dell’Hyle di San Giovanni in Fiore a Riccardo Sculli del Gambero Rosso di Marina di Gioiosa Ionica, da Luigi Lepore di Lamezia Terme a Nicola Annunziata del Pietramare Natural Food di Isola di Capo Rizzuto, fino a Luca Abbruzzino di Catanzaro.

 

Ognuno di loro – aggiunge il Primo Cittadino – continuerà a rappresentare non soltanto un esempio di formazione e di professionalità, di sperimentazione e di qualità, di valorizzazione delle materie prime della nostra terra e di capacità di narrazione esperienziale di piatti e prodotti, ma anche degli autentici ed autorevoli esempi di ritorno manageriale nella loro terra, dei cui sapori e delle cui emozioni continueranno ad essere tra i più efficaci ambasciatori in Italia e nel mondo.

 

A tutti loro, così come a tutti le donne e gli uomini che ogni giorno, nelle trattorie e nelle cantine, nei ristoranti e nella ricettività conservano, animano e promuovono la migliore ed inimitabile tradizione enogastronomica di questa terra, dalla costa all’entroterra giunga – conclude Macrì – il ringraziamento e l’incoraggiamento a proseguire con orgoglio ed e a testa alta per il consolidamento dell’appeal turistico della Calabria. – (Fonte: Comune di Tropea – Comunicazione Istituzionale/Strategica – Lenin Montesanto Comunicazione & Lobbying).

Francesca Achito

Determinata, sensibile, puntuale. Francesca Achito, classe 1996, è una giornalista praticante calabrese. Dedita sin da piccola alla scrittura, ama dare voce ai più deboli, raccontando storie di vita e puntando i riflettori su contesti di marginalità. Innamorata del giornalismo, ha condotto inchieste legate a casi di violenza di genere, malasanità e disagi sociali e familiari. Studentessa all’Università della Calabria, sta conseguendo la laurea in Storia, coniugando la passione per l’antichità con quella della letteratura. Crede fortemente nel buon giornalismo: cercando sempre di dare una propria firma alle storie che racconta, riesce a mantenere l’oggettività e la precisione di cui necessita la corretta informazione.

  • 1