Calabria News 24

Cerca

Vino: Michele Ruperto è il miglior sommelier della Calabria 2022

Ha 38 anni ed è originario di Amantea: è Michele Ruperto il miglior sommelier della Calabria 2022. Sommelier Ais dal 2008 è il titolare dell’enoteca specializzata on-line “Calabria Gourmet”, il quale parteciperà alla finalissima del 12 novembre, a Sorrento, che incoronerà il migliore sommelier d’Italia nell’ambito del Premio TrentoDoc in concomitanza dell’assise del Consiglio Nazionale dell’AIS. Il trofeo è stato assegnato a Ruperto a Campora San Giovanni al termine del concorso ‘Miglior Sommelier Calabria 2022’ organizzato dall’Associazione Italiana Sommelier, svoltosi alla presenza di un numeroso pubblico qualificato di professionisti, protagonisti e appassionati del mondo del vino accorsi da tutta la regione.

 Ruperto ha avuto l’onore di ricevere l’ambito premio dal suo predecessore Francesco Gardi. Da quanto si evince in una nota, il sommelier vincitore si è imposto in finale su Giampaolo Palumbo, sommelier e Degustatore Ufficiale, classificatosi al secondo posto a pari merito dopo le fasi eliminatorie e i play-off che hanno impegnato quest’anno cinque concorrenti provenienti da tutta la Calabria.

“È anche un sogno che si realizza” ha affermato il vincitore dedicando il proprio successo all’Ais e alla Calabria cui è rimasto fortemente legato anche dopo esperienze di lavoro in Italia e all’estero. Antonio Fusco, Presidente di AIS Calabria, ha espresso la soddisfazione dell’associazione per la riuscita dell’evento e per il livello di preparazione espresso da tutti i partecipanti.
 

Le Prove

Si sono svolte in due fasi: dopo l’esame scritto quello pratico pubblico col servizio al ristorante. La prova pratica consisteva nella simulazione di un servizio al tavolo a due commensali, esponenti dell’associazione Donne del Vino, Mariolina Baccellieri, produttrice di vini e protagonista del risveglio enologico della Locride e l’avvocato Silvia Gulisano, sommelier e Degustatrice Ufficiale Ais.

La manifestazione si è conclusa con la proclamazione del vincitore da parte del presidente di giuria Antonio Riontino, già Miglior Sommelier di Puglia 2017, che ha diretto i lavori di Danila Lento, titolare dell’omonima cantina di Lamezia Terme, Camillo Privitera della Giunta Nazionale Ais, Fusco, Francesco Gardi, e Gianfranco Manfredi, giornalista e vice-presidente AIS Calabria.

Fonte: ANSA

Francesca Achito

Determinata, sensibile, puntuale. Francesca Achito, classe 1996, è una giornalista praticante calabrese. Dedita sin da piccola alla scrittura, ama dare voce ai più deboli, raccontando storie di vita e puntando i riflettori su contesti di marginalità. Innamorata del giornalismo, ha condotto inchieste legate a casi di violenza di genere, malasanità e disagi sociali e familiari. Studentessa all’Università della Calabria, sta conseguendo la laurea in Storia, coniugando la passione per l’antichità con quella della letteratura. Crede fortemente nel buon giornalismo: cercando sempre di dare una propria firma alle storie che racconta, riesce a mantenere l’oggettività e la precisione di cui necessita la corretta informazione.

  • 1