"Dobbiamo lavorare affinché questo marchio non torni più nelle aule di un Tribunale".

Le parole di Nino Ballarino

Lo ha detto l'amministratore delegato de "La Fenice Amaranto", Nino Ballarino, dopo l'acquisizione da parte della società del marchio della "Reggina Calcio 1914", messo all'asta dal Tribunale di Reggio Calabria.
La squadra milita nel campionato di Serie D ed ha concluso la scorsa stagione perdendo i play-off contro il Siracusa.
Alla manifestazione d'interesse per l'acquisizione del marchio, oltre a "La Fenice", avevano presentato offerte il Comune di Reggio Calabria e l'imprenditore Stefano Bandecchi, sindaco di Terni.

Le parole del sindaco di Reggio Calabria

"Tutto è avvenuto - ha detto il sindaco di Reggio, Giuseppe Falcomatà - con grande rispetto tra tutti i contendenti.

La Reggina è un patrimonio collettivo della città ed il marchio è andato alla società che la rappresenta di più. A 'La Fenice' stiamo affidando questa figlia della città, che va amata, onorata, rispettata, come fa un padre quando affida la figlia al marito. Spero che adesso, quando si fa riferimento alla Reggina, si possa di nuovo cominciare a parlare di calcio".
Ballarino, nel suo intervento, ha indicato "i primi due obiettivi che si prefigge la società: a breve termine tentare il ripescaggio nella serie C e, in una prospettiva più lunga, il ritorno nel calcio professionistico. "Oggi - ha detto Ballarino - ci siamo assunti una grande responsabilità. Oggi la Reggina rinasce"


Supplemento di Calabria News 24 Informa,
editoriale di proprietà dell’Associazione “Calabria Informa
Iscrizione Reg. stampa Tribunale di Cosenza n. 5 del 15/12/2017
P. IVA 03554680797 – C.F.: 92024630797

Direttore Responsabile:
Francesco Bonofiglio (detto Gianfranco)

SMART NETWORK GROUP SRL

Ufficio commerciale
Via Galluppi, 26 – 87100 Cosenza
P. IVA 03500860782
N. iscrizione ROC 28794
[email protected]

Powered by Slyvi