Calabria News 24

Cerca

Cosenza, Annunziata: Pronto soccorso in ampliamento, a breve il taglio del nastro

E’ tempo di cambiamenti per l’Ospedale Civile dell’Annunziata: nei prossimi giorni si terrà l’inaugurazione dei nuovi spazi del pronto soccorso di Cosenza, che saranno più ampi e confortevoli.

L’Azienda Ospedaliera cosentina ha – infatti – regolarizzato non solo la parte burocratica relativa all’accreditamento, ma anche provveduto a terminare i lavori di allestimento dell’intera area, dotandola dell’attrezzatura necessaria.

“Dal punto di vista logistico i locali saranno molto più dignitosi e decorosi”: spiega il commissario Gianfranco Filippelli, descrivendo il modo in cui verrà strutturato il nuovo pronto soccorso. Esso, infatti, consisterà in un openspace principale con stanze da bagno, per garantire una permanenza più agevole. Inoltre, completato il trasferimento, si procederà con i lavori di ristrutturazione, previsto in tempi brevi, strutturato appositamente per defluire le urgenze dei pazienti. Contemporaneamente a ciò – l’obbiettivo, spiega Filippelli, è quella di costruire una squadra di sanitari che possano garantire cure tempestive ed adeguate

Termineranno – inoltre – le procedure concorsuali finalizzate alla nomina del primario, attualmente guidata dalla facente funzioni Paola Viggiani, in concomitanza con i colloqui per l’assunzione di otto dirigenti medici a tempo indeterminato, nel tentativo di rafforzare il corpo del personale sanitario in servizio al pronto soccorso cosentino.

Francesca Achito

Determinata, sensibile, puntuale. Francesca Achito, classe 1996, è una giornalista praticante calabrese. Dedita sin da piccola alla scrittura, ama dare voce ai più deboli, raccontando storie di vita e puntando i riflettori su contesti di marginalità. Innamorata del giornalismo, ha condotto inchieste legate a casi di violenza di genere, malasanità e disagi sociali e familiari. Studentessa all’Università della Calabria, sta conseguendo la laurea in Storia, coniugando la passione per l’antichità con quella della letteratura. Crede fortemente nel buon giornalismo: cercando sempre di dare una propria firma alle storie che racconta, riesce a mantenere l’oggettività e la precisione di cui necessita la corretta informazione.

  • 1