Calabria News 24

Cerca

Covid: Calabria; contagi in calo, aumenta il tasso

(ANSA) – CATANZARO, 28 AGO – Sono 1.071 i nuovi contagiati da Covid in Calabria, in calo rispetto a ieri, quando erano stati 1.159.

Il totale dei calabresi che hanno contratto il virus dall’inizio dell’epidemia é di 534.959.

Aumenta il tasso di positività, che passa dal 20,69 al 22,87%, a fronte di 4.682 tamponi effettuati (totale 3.654.450). Le nuove vittime sono due, lo stesso dato registrato ieri, con il totale dei decessi che raggiunge quota 2.939. Non ci sono nuovi ricoveri nelle rianimazioni, che restano fermi a dieci, mentre aumentano di due unità quelli nei reparti di cura (188 il dato complessivo). I guariti sono 464.122 (+927), gli attualmente positivi 67.898 (+142) e gli isolati a domicilio 67.700 (+140). Questi i dati giornalieri relativi alla diffusione del Covid in Calabria riportati nel Bollettino quotidiano diffuso dalla Regione sulla base dei dati comunicati dai Dipartimenti di prevenzione delle Aziende sanitaria provinciali. Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti: – Catanzaro: casi attivi 4.181 (51 in reparto, 6 in terapia intensiva, 4.124 in isolamento domiciliare); casi chiusi 86.413 (86.042 guariti, 371 deceduti). – Cosenza: casi attivi 50.669 (55 in reparto, 2 in terapia intensiva, 50.612 in isolamento domiciliare); casi chiusi 100.952 (99.679 guariti, 1.273 deceduti). – Crotone: casi attivi 2.089 (9 in reparto, 0 in terapia intensiva, 2.080 in isolamento domiciliare); casi chiusi 51.304 (51.048 guariti, 256 deceduti). – Reggio Calabria: casi attivi 5.038 (54 in reparto, 0 in terapia intensiva, 4.984 in isolamento domiciliare); casi chiusi 180.756 (179.912 guariti, 844 deceduti). – Vibo Valentia: casi attivi 2.628 (14 in reparto, 0 in terapia intensiva, 2.614 in isolamento domiciliare); casi chiusi 44.372 (44.192 guariti, 180 deceduti).

Francesca Achito

Determinata, sensibile, puntuale. Francesca Achito, classe 1996, è una giornalista praticante calabrese. Dedita sin da piccola alla scrittura, ama dare voce ai più deboli, raccontando storie di vita e puntando i riflettori su contesti di marginalità. Innamorata del giornalismo, ha condotto inchieste legate a casi di violenza di genere, malasanità e disagi sociali e familiari. Studentessa all’Università della Calabria, sta conseguendo la laurea in Storia, coniugando la passione per l’antichità con quella della letteratura. Crede fortemente nel buon giornalismo: cercando sempre di dare una propria firma alle storie che racconta, riesce a mantenere l’oggettività e la precisione di cui necessita la corretta informazione.

  • 1