Calabria News 24

Cerca

Rete Ferroviaria Italiana: “Attivazione del trasporto bagagli nella stazione di Lamezia”

Fino al prossimo 4 settembre, Rete Ferroviaria Italiana ha predisposto il trasporto bagagli gratuito nelle stazioni di Lamezia Terme Centrale e Villa San Giovanni. Il servizio renderà più agevoli gli spostamenti in stazione, in vista del periodo turistico che potrebbe intasare il flusso nella struttura. Questo sarà disponibile, dalle 8 alle 22, tutti i giorni per tutti i viaggiatori e sarà garantito grazie all’efficienza di un personale posizionato agli appositi totem.

“Un servizio di assistenza che permette spostamenti più agevoli fra binario e sottopasso – spiega Rete Ferroviaria Italiana – migliorando l’esperienza di viaggio delle persone, in attesa dell’attivazione degli impianti elevatori. Nelle stazioni di Lamezia Terme Centrale e Villa San Giovanni, infatti, nell’ambito di un più ampio progetto di riqualificazione funzionale dei due impianti ferroviari, proseguono a pieno ritmo i lavori di abbattimento delle barriere architettoniche, con l’attivazione, entro il prossimo autunno, di tre ascensori a Villa San Giovanni e due a Lamezia che collegheranno i sottopassi ai binari.
Un progetto di ampio respiro per le due stazioni, che in questa prima fase prevede anche l’innalzamento dei marciapiedi e la ristrutturazione dei sottopassaggi, per un investimento complessivo di oltre 6 milioni di euro”.

Francesca Achito

Determinata, sensibile, puntuale. Francesca Achito, classe 1996, è una giornalista praticante calabrese. Dedita sin da piccola alla scrittura, ama dare voce ai più deboli, raccontando storie di vita e puntando i riflettori su contesti di marginalità. Innamorata del giornalismo, ha condotto inchieste legate a casi di violenza di genere, malasanità e disagi sociali e familiari. Studentessa all’Università della Calabria, sta conseguendo la laurea in Storia, coniugando la passione per l’antichità con quella della letteratura. Crede fortemente nel buon giornalismo: cercando sempre di dare una propria firma alle storie che racconta, riesce a mantenere l’oggettività e la precisione di cui necessita la corretta informazione.

  • 1