Salvata grazie alla telemedicina e a un sms arrivato al medico specialista, rientrato tempestivamente dalle ferie non appena ha ricevuto l'alert.


 

E' la storia di una tredicenne in cura al Regina Margherita di Torino che ha accusato un arresto cardiaco mentre si trovava in casa.

La ragazzina, che accusava spesso perdite di conoscenza e malori, qualche mese fa era stata visitata dal responsabile di Aritmologia pediatrica dell'ospedale torinese, il dottor Fulvio Gabbarini. Il medico le aveva impiantato sottocute il 'Loop Recorder', un piccolo apparecchio che controlla il battito cardiaco in tempo reale, programmandolo in maniera che potesse trasmettere un sms in caso di arresto cardiaco.

 

E così è successo: a Ferragosto la ragazzina si è sentita male ed è svenuta. I genitori l'hanno portata al Regina Margherita, nel frattempo il 'Loop Recorder' aveva già trasmesso l'alert al medico, in vacanza fuori dal Piemonte. Ricevuto il messaggio, l'aritmologo è partito per Torino dove ha impiantato il pacemaker alla ragazzina.

 

La tredicenne è stata dimessa dal reparto ed è tornata a casa in buona salute.


Supplemento di Calabria News 24 Informa,
editoriale di proprietà dell’Associazione “Calabria Informa
Iscrizione Reg. stampa Tribunale di Cosenza n. 5 del 15/12/2017
P. IVA 03554680797 – C.F.: 92024630797

Direttore Responsabile:
Francesco Bonofiglio (detto Gianfranco)

SMART NETWORK GROUP SRL

Ufficio commerciale
Via Galluppi, 26 – 87100 Cosenza
P. IVA 03500860782
N. iscrizione ROC 28794
[email protected]

Powered by Slyvi