Calabria News 24

Cerca

Dal 2024 verrà abolito il Reddito di Cittadinanza: approvata la misura

“Perché serve un cambiamento a 360 gradi” così commentano fonti del governo in merito alla decisione di abrogare – per tutti – dal 1 gennaio 2024, il Reddito di cittadinanza, sostituito da una nuova riforma. E’ stata questa la misura più dura approvata ieri – in Consiglio dei Ministri – nel documento programmatico di economia e finanza per l’anno 2023.

Con Lega e Forza Italia che avrebbero optato per una soluzione soft rispetto a quella prospettata da Fratelli d’Italia, proponendo un’uscita più graduale, Fratelli d’Italia ha preferito sbaragliare direttamente un “provvedimento assistenzialista che ha disincentivato il lavoro” asserisce FdI.

Per quanto il taglio netto già agli albori del 2023 avrebbe permesso di risparmiare 1,8 miliardi, una mediazione proposta dalla ministra del Lavoro, Marina Elvira Calderone, ha ammorbidito la proposta – sembrata esageratamente radicale – prevedendo un anno “cuscinetto” in cui inserire i lavoratori occupabili nel mondo del lavoro, che sono circa 650 mila degli attuali percettori del Reddito.

Alla fine il governo ha deciso di ridurre questa finestra a otto mesi e il beneficio si perderà già al primo rifiuto, anche di un impiego per pochi giorni.

Il risparmio atteso è stimato di circa 734 milioni di euro.

Francesca Achito

Determinata, sensibile, puntuale. Francesca Achito, classe 1996, è una giornalista praticante calabrese. Dedita sin da piccola alla scrittura, ama dare voce ai più deboli, raccontando storie di vita e puntando i riflettori su contesti di marginalità. Innamorata del giornalismo, ha condotto inchieste legate a casi di violenza di genere, malasanità e disagi sociali e familiari. Studentessa all’Università della Calabria, sta conseguendo la laurea in Storia, coniugando la passione per l’antichità con quella della letteratura. Crede fortemente nel buon giornalismo: cercando sempre di dare una propria firma alle storie che racconta, riesce a mantenere l’oggettività e la precisione di cui necessita la corretta informazione.

  • 1