Calabria News 24

Cerca

Diamante, applausi e risate al Teatro dei ruderi di Cirella per Biagio Izzo

Un tripudio di applausi e risate per la commedia dell’estate al Teatro dei Ruderi di Cirella. Biagio Izzo non delude mai, il nuovo spettacolo estivo “Un giorno all’improvviso” è un toccasana di leggerezza senza dimenticare l’ironia partenopea che contraddistingue ormai l’artista da anni. Sul palco anche attori del calibro di Francesco Procopio, Mario Porfito e la partecipazione di Rita Corrado (ieri sera anche in vesti di cantante). Gag e tanto divertimento per uno show ambientato in spiaggia e dal sapore totalmente estivo e adatto al contesto della cornice del Teatro dei Ruderi Cirella. Il pubblico ha accolto con entusiasmo la commedia omaggiando gli attori in scena con calorosi applausi a fine spettacolo. A fine serata sul palco anche il direttore artistico Alfredo De Luca che ha premiato Biagio Izzo e la compagnia con il premio Teatro dei Ruderi come miglior spettacolo del 2022. “È un onore accogliere questo spettacolo formato come tutti noi da gente del Sud, una commedia divertentissima apprezzata in tutte le sue forme e sfaccettature” aggiunge lo stesso De Luca. Soddisfatta a pieno anche l’amministrazione comunale di Diamante che da appuntamento adesso al finale di stagione della programmazione del Teatro dei Ruderi che sta regalando emozioni a tutto il pubblico presente in massa agli spettacoli. Il 17 agosto sarà l’ora di Nino D’Angelo, il 18 agosto con Gigi Finizio ed il 20 agosto con l’atteso concerto dell’estate di Irama.

Francesca Achito

Determinata, sensibile, puntuale. Francesca Achito, classe 1996, è una giornalista praticante calabrese. Dedita sin da piccola alla scrittura, ama dare voce ai più deboli, raccontando storie di vita e puntando i riflettori su contesti di marginalità. Innamorata del giornalismo, ha condotto inchieste legate a casi di violenza di genere, malasanità e disagi sociali e familiari. Studentessa all’Università della Calabria, sta conseguendo la laurea in Storia, coniugando la passione per l’antichità con quella della letteratura. Crede fortemente nel buon giornalismo: cercando sempre di dare una propria firma alle storie che racconta, riesce a mantenere l’oggettività e la precisione di cui necessita la corretta informazione.

  • 1