Calabria News 24

Cerca

Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza di genere: #nonunadimeno

“La violenza sulle donne è un fallimento della nostra società nel suo insieme, che non è riuscita, nel percorso di liberazione compiuto dalle donne in quest’ultimo secolo, ad accettare una concezione pienamente paritaria dei rapporti di coppia.” Queste le parole del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che esprimono a pieno titolo il tracollo  di una collettività in cui il divario uomo – donna continua  a persistere.

Proprio alla luce di ciò, in virtù dell’arrivo del 25 novembre,  giorno in cui ricorre la Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza di genere, la presidentessa dell’associazione Artisti Eccellenze Calabresi & Artisti Eccellenze in the World, Anna Maria Schifino, in collaborazione con l’assessore Maria Francesca Trozzo, ha dato vita al progetto Educhiamo al rispetto: “Stop alla violenza”  che viene rivolto soprattutto ai ragazzi di giovane età, con lo scopo di lavorare fin dall’infanzia sulla creazione di relazioni positive e paritarie. L’evento prenderà avvio alle ore 10:30 presso il Salone Polifunzionale in Marano Marchesato (Cosenza) dove ospiti e protagonisti saranno gli studenti dell’IC di Cerisano e la Scuola Secondaria di Primo Grado di Marano Marchesato che prepareranno  per l’occasione domane e progetti sul tema.

Ad aprire le danze, con il loro saluto istituzionale, saranno il Sindaco Eduardo Vivacqua e l’Assessore alle Pari Opportunità Maria Francesca Trozzo, i quali, poi, lasceranno la parola a diversi esperti che affronteranno  il dibattito focalizzando la loro attenzione sulla violenza di genere, la libertà di vivere, di essere, di amare; il rispetto dei sentimenti e dell’essere umano, il conoscere per prevenire, il coraggio di dire no. Tutto ciò sarà discusso  insieme ad alcuni tecnici del settore, che tramite le loro varie mansioni e professioni, sono in grado di guidare i ragazzi alla non violenza. Dunque, prenderanno parte a questo evento  Emily Casciaro giornalista calabrese che si è battuta in prima linea contro la violenza sulle Donne, Caterina Villirillo presidentessa dell’associazione Libere Donne di Crotone, Rino Sciuto scrittore sulla scena nazionale ed esperto anche  in “LGT Crimini Violenti ROS” Arma dei carabinieri in congedo, Amelia Ferrari avvocato penalista e segretario dell’organismo di vigilanza della Camera Penale di Cosenza.

L’abitudine all’ascolto è il primo step per dire no alla violenza, pertanto, si è ritenuto necessario l’intervento del poeta e docente Domenico Massarini il quale attraverso le sue letture, accompagnerà i giovani nel vivo della giornata e a sigillo di tutto, vi saranno le opere dipinte di Silvana Lavorato.

L’ampiezza del fenomeno,  spinge ad interrogarsi su tanti fronti, in primis sulle origini e sui presupposti culturali al fine di progettare e realizzare politiche attive di intervento rivolte non solo alla sensibilizzazione ma alla prevenzione, il tutto per favorire la capacità di stare in relazione senza dominio.

Tale evento, dunque, conferma una forte alleanza di parti su un territorio al fine di sensibilizzare le nuove generazioni al rispetto reciproco: la violenza non è mai perpetuata per amore, la violenza non è amore e la scuola è uno dei primi luoghi in cui questo può cambiare. Attenzione, quindi, a distingue tra protezione e gelosia, tra premura e possesso, tra interesse e controllo. Con la violenza nessuno vince, tutto il mondo perde.

 

Di Anna Runca

Redazione Calabria News 24

Il primo Network TV interamente dedicato all'informazione regionale in Calabria h24

  • 1