Calabria News 24

Cerca

Il saluto di Londra alla regina Elisabetta II: giunto il feretro a Westminster Hall

Si adagia il silenzio su Londra al passaggio del corteo che ha trasportato, nella giornata odierna del 14 Settembre, il feretro della regine Elisabetta II da Buckingham Palace fino a Westminster Hal. Le spoglie, giunte ieri da Edimburgo, erano state poste a veglia, nella notte, da figli e nipoti, per poi essere dislocate nel luogo in cui saranno omaggiate dal fedele popolo inglese per quattro giorni consecutivi.

La processione ha rispettato la regalità e la compostezza della famiglia di Buckingam Palace: a far coda al feretro era presente il primogenito – e successore – re Carlo III, con accanto gli altri tre figli della regina: Anna, Andrea ed Edoardo. Alle spalle erano presenti i principi William ed Harry.

Immancabile è stato il simbolo della Corona Imperiale di Stato indossata nel giorno dell’incoronazione nel 1953. Accanto al gioiello è stata posta una corona di fiori selezionati tra i suoi preferiti nei giardini del castello di Windsor e della residenza scozzese di Balmoral, in rappresentanza della bellezza umana di Elisabetta che si apponeva all’autorevolezza di una delle regine più iconiche e longeve della storia. Nella ghirlanda spicca il pisello odoroso, il quale simboleggia partenze e addii, oltre a rappresentare un segno di ringraziamento.

Le cerimonie conclusive a Westminster hanno visto la deposizione del vessillo personale di Elisabetta II, su cui erano cucite le proprio iniziali in oro.

Al termine dell’esposizione della salma al popolo, verranno svolti i funerali nella giornata di lunedì 19 Settembre.

Francesca Achito

Determinata, sensibile, puntuale. Francesca Achito, classe 1996, è una giornalista praticante calabrese. Dedita sin da piccola alla scrittura, ama dare voce ai più deboli, raccontando storie di vita e puntando i riflettori su contesti di marginalità. Innamorata del giornalismo, ha condotto inchieste legate a casi di violenza di genere, malasanità e disagi sociali e familiari. Studentessa all’Università della Calabria, sta conseguendo la laurea in Storia, coniugando la passione per l’antichità con quella della letteratura. Crede fortemente nel buon giornalismo: cercando sempre di dare una propria firma alle storie che racconta, riesce a mantenere l’oggettività e la precisione di cui necessita la corretta informazione.

  • 1