Calabria News 24

Cerca

La “calabrese” Manuela Arcuri illumina CineIncontriamoci 2022

Acri torna con la kermesse targata CineIncontriamoci a cura del project manager Mattia Scaramuzzo. E’ una fresca sera di fine agosto, in una piazza Sprovieri gremita di gente e con il giornalista Piero Cirino a condurre l’evento. Giunto alla sua dodicesima edizione, il tema scelto quest’anno è la pace, con l’attrice Manuela Arcuri, di origini calabresi, come ospite d’onore. Lo spirito di CineIncontriamoci è questo, creare uno spazio di condivisione valorizzando il proprio territorio attraverso illustri personalità dello spettacolo. Ciò grazie anche alla vetrina in programma “I cineimprenditori”.

Manuela Arcuri, dal canto suo, si mostra entusiasta e gioiosa da questa sorta di “ritorno a casa”, dove in questa occasione ha ricevuto il Premio CineIncontriamoci 2022, realizzato da Domenico Tordo: “Quando Mattia mi ha contattata ho subito sentito l’amore, l’affetto e la passione che aveva per questo progetto. Mio padre è di Crotone, e l’avermi considerata per questa serata è stato per me un onore.” – commenta Manuela Arcuri – “La Calabria non si smetterà mai di conoscerla per le sue bellezze che vanno dalla montagna al mare. Non mi sento di consigliare un posto in particolare perché ce ne sono tanti. E’  una regione molto ricca che andrebbe valorizzata al massimo, anche per quanto riguarda i set cinematografici. I progetti futuri prevedono l’uscita, ad ottobre, del mio nuovo film ‘Il valore della sconfitta’. Interpreto una professoressa di educazione fisica che ha a che fare con una classe di ragazzi di recupero”.

 

Scaramuzzo esprime tutta la sua soddisfazione non solo per aver portato una personalità come Manuela Arcuri ad Acri, quanto per essere di nuovo riuscito nell’intento di CineIncontriamoci: “In sei anni abbiamo fatto un discreto lavoro nel territorio di Acri, sebbene la consideri una rassegna di impronta regionale.” – dichiara il project manager – “Oramai si conosce da Reggio a Cosenza, siamo poi stati alla Mostra del Cinema di Venezia, l’anno scorso a RTL, quest’anno censiti da Italia Live, ciò significa che abbiamo un’attenzione anche dal punto di vista nazionale. Era indispensabile questa volta parlare della pace, e il tema ha visto il sodalizio tra me e la Arcuri. Noi vorremmo iniziare con dei percorsi formativi che partono da Acri, per poi diramarsi per tutta la provincia e oltre. In questo modo si può permettere ai giovani di poter studiare le varie realtà dello spettacolo avendo a che fare con maestranze. Spero riesca a lavorare nel nuovo film di Verdone, le cui riprese dovrebbero iniziare verso fine settembre”. Hanno inoltre partecipato alla serata l’influencer Rosy Maggiulli, che ha ricevuto il Premio “Calabria Nel Cuore”, oltre alla presenza della modella Martina Brogno e degli intermezzi musicali di Valentina Marchese e Ilenia Turano.

Francesco Sarri

Giornalista pubblicista dal 2018, si occupa di uffici stampa per rassegne di cultura e spettacolo. La passione per la televisione, cinema e media sin dalla tenera età lo porta al giornalismo, di cui si innamora a prima vista. La laurea in Cinema, televisione e produzione multimediale all'Università di Bologna amplia le sue conoscenze ed accresce il suo interesse per il settore audiovisivo e di intrattenimento. Il master in Lettere conseguito all'Università E-Campus incentiva, inoltre, la curiosità verso le materie umanistiche. Ciò che vuole è raccontare il mondo culturale e dell'intrattenimento, dandogli una narrazione cronistica ma anche personale. In un certo senso, con le sue "storie", fare compagnia al lettore o spettatore.

  • 1