Calabria News 24

Cerca

Patto antiracket” a Reggio Calabria, cartelli nei cantieri

Da oggi a Reggio Calabria ci sono circa 30 cantieri che esporranno il cartello del “Patto antiracket” stipulato tra Prefettura, Federazione antiracket italiana e l’Associazione nazionale costruttori edili.

Il primo è stato scoperto nel cantiere dell’imprenditore Francesco Siclari, alla presenza del nuovo commissario straordinario del governo per il coordinamento delle iniziative antiracket Maria Grazia Nicolò, del prefetto Massimo Mariani e del presidente della Fai Tano Grasso.

Quest’ultimo ha spiegato che quella di oggi “non è un’iniziativa di sensibilizzazione, ma di contrasto e di prevenzione”.
“Allo ‘ndranghetista che legge – ha affermato Grasso – questo cartello dice due cose: che questo cantiere appartiene a un imprenditore che ha scelto di denunciare e che è attenzionato dalle forze di polizia ed è sottoposto a una forma di vigilanza.
Rappresenta una straordinaria forma di deterrenza, allontana il mafioso che capirà che se si dovesse avvicinare è altissimo il rischio di essere scoperto ed essere denunciato.

Adesso nessun imprenditore resta isolato perché c’è l’associazione e soprattutto c’è questo straordinario rapporto con le forze di polizia, con l’autorità giudiziaria e con le istituzioni.

Questo cartello non è facile averlo. Oggi ci saranno 30 cantieri che lo esibiranno in contemporanea.

Per averlo l’imprenditore è sottoposto a un rigidissimo controllo da parte della Prefettura.
Non basta volerlo, bisogna meritarselo. La funzione è mandare un segnale netto alla ‘ndrangheta.

Qui abbiamo già avuto qualche segnale positivo come richieste. In un posto difficile come Reggio non si convince con un convegno o con lo schiocco delle dita un imprenditore a denunciare, ci vuole tempo, fatica e bisogna coltivare il rapporto di fiducia con lo Stato.

Più forte è questo rapporto, maggiori sono le probabilità che un imprenditore possa denunciare”.
Siclari ha ringraziato Mariani e ha sottolineato di voler essere “uno sprone per altri imprenditori che ancora ad oggi, per paura o per qualsiasi altro motivo, non hanno avuto la forza di reagire. Noi siamo qua e abbiamo a fianco le istituzioni per essere di supporto agli imprenditori indecisi. Dobbiamo tirare fuori gli attributi e dire basta”.

Redazione Calabria News 24

Il primo Network TV interamente dedicato all'informazione regionale in Calabria h24

  • 1