Calabria News 24

Cerca

Sissy Trovato Mazza, respinta l’archiviazione sulla morte dell’agente penitenziaria di Taurianova

Sono passati sei anni da quel colpo di pistola che ha spezzato la vita alla giovane Sissy Trovato Mazza, l’agente di polizia penitenziaria di Taurianova che prestava servizio esterno all’ospedale civile di Venezia. Stava verificando la condizione di una detenuta che stava partorendo, quando è stata traforata da un proiettile in testa. Tre anni di coma, poi la morte nel 2019. Le immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza di un ascensore, non sono bastate a dare un punto a quelle indagini che – ancora ad oggi – costituiscono un punto interrogativo. Allontanando una prima ipotesi di suicidio, si è deciso, successivamente, di seguire la pista dell’omicidio. E’ proprio per questo che oggi si apprende, per la terza volta, che il gip di Venezia ha respinto la richiesta di archiviazione presentata dalla Procura lagunare in merito alla tragica morte della donna. 

Una notizia che sembrerebbe un eco rispetto all’andazzo della drammatica vicenda, ma che spinge – ancora una volta – nel tentativo di dare giustizia a Sissy e, soprattutto, di sciogliere i nodi di una morte che rimane ancora, dopo sei anni, avvolta nel mistero.

Francesca Achito

Determinata, sensibile, puntuale. Francesca Achito, classe 1996, è una giornalista praticante calabrese. Dedita sin da piccola alla scrittura, ama dare voce ai più deboli, raccontando storie di vita e puntando i riflettori su contesti di marginalità. Innamorata del giornalismo, ha condotto inchieste legate a casi di violenza di genere, malasanità e disagi sociali e familiari. Studentessa all’Università della Calabria, sta conseguendo la laurea in Storia, coniugando la passione per l’antichità con quella della letteratura. Crede fortemente nel buon giornalismo: cercando sempre di dare una propria firma alle storie che racconta, riesce a mantenere l’oggettività e la precisione di cui necessita la corretta informazione.

  • 1