Cerca

Gelateria di Cariati ottiene il primo posto mondiale per la migliore granita al limone

La Calabria, regione di primati, soprattutto quando si parla di prodotti alimentari e gastronomia. Questa volta, ad ottenere il primo posto è lAntica Gelateria Fortino di Cariati – nella provincia di Cosenza – ottenendo il Trofeo “Polvere di Stelle”, ovvero il premio per la migliore granita alla siciliana al gusto di limone del mondo.

A renderlo noto è L’Associazione Calabria Excellent, a seguito dei due concorsi di gelateria per i professionisti di settore di tutto il mondo indetta dalla Federazione Italiana Gelatieri in occasione del SIGEP 2023

«Sono molto contento – dichiara Luigi Fortino, Maestro Gelatiere e volontario dell’Associazione Calabria Excellent – di questo risultato. A causa della pandemia mancavo dalla SIGEP da qualche anno e ritornarci è stato davvero emozionante anche perché la voglia di esserci mi ha portato nuovamente a vincere e, questa volta, i premi prestigiosi sono stati due. Ringrazio la giuria – afferma il Maestro Luigi Fortino – insieme ai miei figli Leonardo, Benedetto e Andrea, anche loro come me, maestri gelatieri. Questi non sono i primi riconoscimenti ottenuti in tanti anni di attività però il Trofeo “Polvere di Stelle” è quello che mi rende più felice: perché i limoni che ho utilizzato sono quelli che coltivo personalmente nel mio terreno a Cariati, dove vivo da sempre».

«Questi due premi – conclude il Maestro Gelatiere Luigi Fortino – voglio dedicarli ai miei clienti che sono, per me, ormai da decenni, il vero giudice che premia con affetto la mia attività di gelatiere e poi a due persone speciali: a mio padre Leonardo, gelatiere ormai scomparso da anni ed al piccolo Luigi, l’ultimo dei miei nipoti arrivato pochi giorni fa».

 

Tags::
Francesca Achito

Determinata, sensibile, puntuale. Francesca Achito, classe 1996, è una giornalista praticante calabrese. Dedita sin da piccola alla scrittura, ama dare voce ai più deboli, raccontando storie di vita e puntando i riflettori su contesti di marginalità. Innamorata del giornalismo, ha condotto inchieste legate a casi di violenza di genere, malasanità e disagi sociali e familiari. Studentessa all’Università della Calabria, sta conseguendo la laurea in Storia, coniugando la passione per l’antichità con quella della letteratura. Crede fortemente nel buon giornalismo: cercando sempre di dare una propria firma alle storie che racconta, riesce a mantenere l’oggettività e la precisione di cui necessita la corretta informazione.

  • 1