Una fetta consistente di pazienti affetti da glaucoma potrebbe controllare meglio la malattia ed evitare i danni al nervo ottico se si sottoponesse subito a un intervento per drenare il liquido in eccesso all'interno dell'occhio invece di impiegare soltanto colliri.


 

Tuttavia, oggi i pazienti aspettano almeno 7-10 anni prima di sottoporsi alla procedura. È quanto sottolineano gli esperti della Società Italiana di Scienze Oftalmologiche (Siso) riuniti a congresso a Roma. Il glaucoma colpisce circa 800mila italiani e si stima 1 paziente su 3 non sia consapevole di soffrire della malattia.

 

È causato da "un incremento della pressione all'interno dell'occhio che dipende dalla degenerazione di una sorta di 'colino' intraoculare che regola la quantità di liquido che l'occhio è in grado di drenare", spiega Stefano Gandolfi, direttore della Clinica Oculistica Università di Parma e membro del consiglio direttivo Siso.


 

"Invecchiando, la funzione di drenaggio di questo colino peggiora, il liquido si accumula, la pressione sale e il nervo ottico viene pian piano danneggiato". Il trattamento prevede l'uso dei colliri per abbassare la pressione oculare. Tuttavia, il 30-70 per cento dei pazienti non li assume correttamente e il 50% li abbandona entro 6 mesi.

 

L'intervento, con il laser o chirurgia mini-invasiva, potrebbe rappresentare la soluzione. Un recente studio "ha dimostrato che nel 70% dei casi gli occhi operati con il laser mantengono una pressione intraoculare nella norma e che la progressione del danno visivo avviene nel 20% dei casi contro il 27% dei pazienti trattati con i colliri", illustra Gandolfi.


 

Risultati analoghi si ottengono intervenendo subito con la chirurgia. Per prevenire il danno della malattia resta però fondamentale la diagnosi tempestiva: è importante sottoporsi a controlli regolari che includano la misurazione della pressione intraoculare e l'esame del fondo oculare, consigliano gli esperti Siso.

Supplemento di Calabria News 24 Informa,
editoriale di proprietà dell’Associazione “Calabria Informa
Iscrizione Reg. stampa Tribunale di Cosenza n. 5 del 15/12/2017
P. IVA 03554680797 – C.F.: 92024630797

Direttore Responsabile:
Francesco Bonofiglio (detto Gianfranco)

SMART NETWORK GROUP SRL

Ufficio commerciale
Via Galluppi, 26 – 87100 Cosenza
P. IVA 03500860782
N. iscrizione ROC 28794
[email protected]

Powered by Slyvi