Il questore di Reggio Calabria Bruno Megale ha disposto sei Daspo nei confronti di quattro tifosi del Trapani e due Lfa Reggio Calabria.




I provvedimenti riguardano tre distinti incontri di calcio e arrivano a conclusione di un'indagine della Digos finalizzata alla repressione di condotte antisportive e comportamenti violenti.
I tre supporter del Trapani, questi sono stati denunciati dalla Digos lo scorso primo novembre a seguito dei disordini avvenuti sul viale Galileo Galilei, al termine dell'incontro di campionato di serie D tra la loro squadra di calcio della città siciliana e la Lfa Reggio Calabria.

 

In particolare, la polizia ha accertato condotte di partecipazione attiva a episodi di violenza tali da porre in pericolo l'ordine e la sicurezza pubblica.

 

Dopo la partita, vinta dai siciliani per 2 a 0, i destinatari dei Daspo, soggetti riconducibili alla frangia del tifo organizzato granata, hanno bloccato la marcia dei mezzi messi a disposizione gratuitamente dall'Atam per raggiungere la stazione ferroviaria.

 

Inoltre, uno degli autisti è stato aggredito con una spranga, riportando ferite al volto poi giudicate guaribili in 14 giorni e sono stati anche danneggiati alcuni pannelli in vetro di uno dei pullman ed i vetri di tre autovetture parcheggiate sulla strada.

 

I quattro tifosi, uno dei quali già sottoposto a Daspo, sono stati identificati e denunciati.

 

Il secondo episodio è avvenuto il 16 novembre al Centro sportivo Sant'Agata dove un tifoso della Lfa Reggio Calabria ha aggredito fisicamente il segretario generale della squadra che lo aveva invitato a lasciare la struttura durante lo svolgimento di una sessione di allenamento a porte chiuse della prima squadra.

 

L'ultimo provvedimento, invece, è stato adottato nei confronti di un sostenitore amaranto, che, verosimilmente ubriaco, in occasione di un recente incontro casalingo, si è scagliato contro gli steward ed il personale in sevizio di ordine pubblico, nel tentativo di accedere arbitrariamente all'interno della Curva Sud dello stadio "Granillo".

Supplemento di Calabria News 24 Informa,
editoriale di proprietà dell’Associazione “Calabria Informa
Iscrizione Reg. stampa Tribunale di Cosenza n. 5 del 15/12/2017
P. IVA 03554680797 – C.F.: 92024630797

Direttore Responsabile:
Francesco Bonofiglio (detto Gianfranco)

SMART NETWORK GROUP SRL

Ufficio commerciale
Via Galluppi, 26 – 87100 Cosenza
P. IVA 03500860782
N. iscrizione ROC 28794
[email protected]

Powered by Slyvi