Ha tentato insieme ad altri complici non ancora idetificati di truffare un anziano con il metodo del 'finto carabiniere'.

Un ventottenne di Napoli è stato denunciato a Reggio Calabria dai carabinieri per tentata truffa. Stando alle indagini dei militari, il modus operandi è sempre lo stesso: in un primo momento il malcapitato anziano viene contattato al telefono da un finto carabiniere.   Quest'ultimo chiede al malcapitato la consegna di soldi e monili d'oro necessari per la scarcerazione del proprio figlio arrestato in seguito ad un incidente stradale.   Successivamente, se la vittima abbocca, entra in gioco un secondo complice, deputato a recarsi presso l'abitazione dell'anziano per prelevare quanto richiesto.   Ed è proprio quest'ultimo ruolo quello che avrebbe dovuto assumere il 28enne denunciato che, dopo esser giunto a Reggio Calabria a bordo di una autovettura, ha iniziato ha presentarsi a casa degli anziani finiti nel mirino dei truffatori anziani nel frattempo convinti dai complici a consegnare i soldi e l'oro. Prima che si concretizzasse il piano criminale, però, l'uomo è stato bloccato e identificato dai carabinieri che, adesso, indagano per risalire ai complici con i quali avrebbe cercato di attuare diversi altri raggiri in città.  

Supplemento di Calabria News 24 Informa,
editoriale di proprietà dell’Associazione “Calabria Informa
Iscrizione Reg. stampa Tribunale di Cosenza n. 5 del 15/12/2017
P. IVA 03554680797 – C.F.: 92024630797

Direttore Responsabile:
Francesco Bonofiglio (detto Gianfranco)

SMART NETWORK GROUP SRL

Ufficio commerciale
Via Galluppi, 26 – 87100 Cosenza
P. IVA 03500860782
N. iscrizione ROC 28794
[email protected]

Powered by Slyvi