Quattro italiani su dieci hanno già pianificato di comprare in saldo, con un budget medio a persona previsto di 267 euro, e c'è un ulteriore 56% che acquisterà in caso di offerta interessante e che quindi non ha preventivato la spesa.



Ma il cambiamento climatico complica la partita dei commercianti: le temperature eccezionalmente miti registrate tra ottobre e dicembre hanno quasi dimezzato (-46%) gli acquisti delle collezioni autunno-inverno, ed i negozi arrivano ai saldi senza avere praticamente mai avuto l'occasione di venderle a prezzo pieno.


 

 

È quanto emerge da un sondaggio condotto da Ipsos per Confesercenti sui saldi invernali, che scattano tra oggi (solo in Valle d'Aosta) e venerdì 5 gennaio (nel resto d'Italia).

"Bisogna rivedere le norme che disciplinano le vendite di fine stagione",


commenta Beniamino Campobasso, Presidente nazionale di Fismo Confesercenti.

 

"I saldi iniziano in un periodo eccessivamente precoce rispetto al fine stagione - osserva -, laddove, se si espletassero nel giusto periodo, rappresenterebbero un'occasione di grande interesse economico, sia per gli operatori commerciali che per i consumatori".

Supplemento di Calabria News 24 Informa,
editoriale di proprietà dell’Associazione “Calabria Informa
Iscrizione Reg. stampa Tribunale di Cosenza n. 5 del 15/12/2017
P. IVA 03554680797 – C.F.: 92024630797

Direttore Responsabile:
Francesco Bonofiglio (detto Gianfranco)

SMART NETWORK GROUP SRL

Ufficio commerciale
Via Galluppi, 26 – 87100 Cosenza
P. IVA 03500860782
N. iscrizione ROC 28794
[email protected]

Powered by Slyvi