Calabria News 24

Cerca

Maltempo a Reggio Calabria, le strade di quartiere Ravagnese “si trasformano” in corsi d’acqua

Sono solo le prime piogge d’autunno, ma hanno già arrecato danni importanti che hanno reso le strade impercorribile a causa della quantità d’acqua e fango. Interi quartieri sono stati travolti – come quartiere Ravagnese – dai temporali che hanno trasformato le strade in veri e propri corsi d’acqua. La situazione degenerata ha messo in difficoltà le vetture, rimaste bloccate e inondate dall’alluvione.

A tal proposito, i consiglieri comunali di Forza Italia hanno voluto esprimere il proprio dissenso: “Questo comune è una vergogna senza fine” scrivono in una nota congiunta a proposito dei danni che i reggini sono costretti a subire e sopportare anche a causa banalmente delle intemperie.

“È triste, ma vero. A Reggio Calabria non si riesce più a gestire neppure un banale temporale. E succede da tanti, troppi anni. Ma non prova vergogna questa Amministrazione comunale? Con quale coraggio consiglieri di maggioranza, delegati, assessori e sindaci, guardano in faccia i propri concittadini e provano a convincerli che vada tutto bene e che sia tutto normale? La Città non ha più niente di normale! E basta il primo temporale a ricordarcelo bruscamente, mandando in tilt ogni zona. – I consiglieri comunali di Forza Italia Federico Milia, Antonino Caridi e Antonino Maiolino, che sottolineano: – Questa Amministrazione è davvero una vergogna senza fine. Si passa con enorme facilità dal non avere acqua nei rubinetti delle case a ritrovarsi sottacqua a causa della pioggia. La Giunta dovrebbe assumersi la responsabilità di accettare il fallimento e dire basta, fare un passo indietro, per amore dei reggini. Neanche a farlo apposta, con un comunicato-denuncia del Consigliere Caridi, nei giorni scorsi avevamo preannunciato questo possibile stato di cose, a dire il vero facilmente prevedibile in quanto sotto gli occhi di tutti. Ma non dell’Assessore al ramo, o del resto della Giunta, o dei vari delegati dei settori, o tanto meno del Sindaco (sia quello ufficiale che quello ufficioso), che negano l’evidenza e si permettono anche il lusso di rispondere con arroganza e sfrontatezza. E lo fanno perché in questa Città ogni problema sta diventando normalità. Ormai la maggior parte dei reggini è assuefatta all’emergenza, alla precarietà, all’abbandono, alla noncuranza, al non-servizio. E non va assolutamente bene.

E non è tollerabile che si paghino tasse per servizi non resi. Danno e beffa a Reggio Calabria ormai camminano di pari passo: nessun servizio e tasse alle stelle. INACCETTABILE. I cittadini sono arrabbiati, scoraggiati, demoralizzati, sono arrivati al limite della sopportazione. Ma questo non basta. Occorre una presa di coscienza forte da parte dell’attuale Amministrazione comunale, che invitiamo a gettare la spugna, prima che Reggio vada definitivamente KO.”

Francesca Achito

Determinata, sensibile, puntuale. Francesca Achito, classe 1996, è una giornalista praticante calabrese. Dedita sin da piccola alla scrittura, ama dare voce ai più deboli, raccontando storie di vita e puntando i riflettori su contesti di marginalità. Innamorata del giornalismo, ha condotto inchieste legate a casi di violenza di genere, malasanità e disagi sociali e familiari. Studentessa all’Università della Calabria, sta conseguendo la laurea in Storia, coniugando la passione per l’antichità con quella della letteratura. Crede fortemente nel buon giornalismo: cercando sempre di dare una propria firma alle storie che racconta, riesce a mantenere l’oggettività e la precisione di cui necessita la corretta informazione.

  • 1