Calabria News 24

Cerca

Rende, crolla tetto della scuola media: Talarico: “Poteva essere una tragedia”

«Nei giorni scorsi, l’edificio scolastico di contrada Linze è stato interessato dal crollo di una parte del tetto con evidenti danni materiali al resto della struttura» sono queste le parole di denuncia di Mimmo Talarico, capogruppo di “attivaRende”, indirizzate al sindaco di Rende, Marcello Manna, in merito al crollo del tetto della scuola media di Rende, nella provincia di Cosenza. Tra le righe si evince la consapevolezza che l’evento non si è tramutato in tragedia per il semplice fatto che studenti e alunni non erano presenti in loco, considerando che la struttura – il prossimo anno – ospiterà centinaia di ragazzi. La notizia – a quanto segnala Talarico – non è stata resa adeguatamente nota e non sono stati presi provvedimenti in merito.

“Poteva essere una tragedia. Per fortuna non lo è stata. – scrive Talarico in un post di Facebook – In questi casi una parola di troppo potrebbe facilmente suscitare l’accusa di sciacallaggio. Ma nemmeno il silenzio è consentito, soprattutto per chi come me siede in Consiglio comunale. L’Amministrazione comunale che ha la competenza per quanto concerne la sicurezza degli edifici scolastici, ha il dovere di informare, al più presto, la città e le altre autorità su quanto è accaduto; di accertare eventuali responsabilità, attivando tutti i poteri di cui dispone.”

Francesca Achito

Determinata, sensibile, puntuale. Francesca Achito, classe 1996, è una giornalista praticante calabrese. Dedita sin da piccola alla scrittura, ama dare voce ai più deboli, raccontando storie di vita e puntando i riflettori su contesti di marginalità. Innamorata del giornalismo, ha condotto inchieste legate a casi di violenza di genere, malasanità e disagi sociali e familiari. Studentessa all’Università della Calabria, sta conseguendo la laurea in Storia, coniugando la passione per l’antichità con quella della letteratura. Crede fortemente nel buon giornalismo: cercando sempre di dare una propria firma alle storie che racconta, riesce a mantenere l’oggettività e la precisione di cui necessita la corretta informazione.

  • 1