GIOVANNI BOMBARDIERI PROCURATORE DI REGGIO CALABRIA
GIOVANNI BOMBARDIERI PROCURATORE DI REGGIO CALABRIA

"La 'ndrangheta nelle indagini sul narcotraffico c'è sempre e da anni è partner affidabile dei cartelli del Sudamerica anche perché quando nella mafia comparivano i primi pentiti, la ndrangheta appariva impermeabile a fenomeni simili. Le ndrine, insomma, sono ormai player internazionali, si sono conquistate la fiducia dei cartelli tanto da riuscire ad acquistare a credito e a fare da garante ad altre organizzazioni". 

Le parole di Bombardieri

Lo ha detto il procuratore di Reggio Calabria Giovanni Bombardieri intervenendo a Palermo al convegno "Le rotte e le logiche del traffico internazionale di stupefacenti e le evoluzioni della criminalità organizzata transnazionale" organizzato dalla Scuola Superiore della Magistratura, dalla Direzione Nazionale Antimafia e Antiterrorismo, con il Programma Falcone Borsellino del Ministero degli Affari Esteri. "Alla ndrangheta si riconosce una capacità di controllo del territorio che le ha dato prestigio. 

I viaggi della ndrangheta

Poi molti broker del traffico di droga si sono trasferiti in Sudamerica - spiega Bombardieri che ha segnalato la crescita di altre organizzazioni criminali come le mafie albanesi - Alcuni collaboratori dicono che la ndrangheta a un certo punto si è posta come partner unico in Europa dei trafici di cocaina che veniva dal Sudamerica". Il magistrato ha ribadito l'importanza della cooperazione investigativa tra Paesi nel contrasto al narcotraffico.


Supplemento di Calabria News 24 Informa,
editoriale di proprietà dell’Associazione “Calabria Informa
Iscrizione Reg. stampa Tribunale di Cosenza n. 5 del 15/12/2017
P. IVA 03554680797 – C.F.: 92024630797

Direttore Responsabile:
Francesco Bonofiglio (detto Gianfranco)

SMART NETWORK GROUP SRL

Ufficio commerciale
Via Galluppi, 26 – 87100 Cosenza
P. IVA 03500860782
N. iscrizione ROC 28794
[email protected]

Powered by Slyvi