Nave ferma in mare
Nave ferma in mare

Il tribunale di Reggio Calabria ha accolto il ricorso di Sea Eye ed ha dichiarato illegale il fermo della nave Sea-Eye 4 per 60 giorni nel marzo scorso.

 

La comunicazione della ong tedesca

 

Lo fa sapere la ong tedesca informando che "il giudice non ha ritenuto provate le accuse secondo cui l'equipaggio della nave non avrebbe seguito le istruzioni della cosiddetta guardia costiera libica".
"La sentenza di Reggio Calabria - commenta il presidente di Sea Eye - Gordon Isler - è una vittoria significativa per noi e per tutte le altre organizzazioni di soccorso in mare! Ciò dimostra chiaramente che la detenzione di navi di soccorso civili è un abuso del potere statale.

 

Un appello al governo federale

 

Ora abbiamo urgentemente bisogno del sostegno politico del governo federale, perché anche l'Italia viola i diritti del nostro Stato di bandiera con la detenzione illegale di navi di soccorso tedesche. Chiediamo urgentemente ai ministeri responsabili di utilizzare la sentenza come un'opportunità per fare campagna per porre fine a questa pratica in Italia".


Supplemento di Calabria News 24 Informa,
editoriale di proprietà dell’Associazione “Calabria Informa
Iscrizione Reg. stampa Tribunale di Cosenza n. 5 del 15/12/2017
P. IVA 03554680797 – C.F.: 92024630797

Direttore Responsabile:
Francesco Bonofiglio (detto Gianfranco)

SMART NETWORK GROUP SRL

Ufficio commerciale
Via Galluppi, 26 – 87100 Cosenza
P. IVA 03500860782
N. iscrizione ROC 28794
[email protected]

Powered by Slyvi